lunedì 18 dic
  • Stefania Petyx (Striscia la notizia): “Comune a rischio dissesto”

    Stefania Petyx e il bassotto

    Ieri sera è andato in onda a Striscia la notizia (Canale 5) un servizio di Stefania Petyx su rischio di dissesto finanziario al Comune di Palermo.

    Palermo
  • 8 commenti a “Stefania Petyx (Striscia la notizia): “Comune a rischio dissesto””

    1. Le domande ai candidati sindaci sulle garanzie dello stato di salute del bilancio comunale dei prossimi anni alla luce dei minori trasferimenti economici dallo Stato agli enti locali e dell’attuazione del bilancio unico consolidato con le aziende partecipate.
      Stef lo dice da circa un mese nei blog.
      Ora la Commissaria Latella lo dice chiaro: 140 milioni di euro è sicuro che mancano all’appello del bilancio comunale.
      CANDIDATI SINDACI, dove li prendiamo queste risorse?
      Aumentare al massimo di legge l’aliquota dei tributi locali ?
      CANDIDATI SINDACI ditelo ai vostri elettori! Ditelo ora.
      CONSIGLIERI COMUNALI, come intendete operare in consiglio per sanare la falla ?
      Ma nessun candidato ne parla.

      “…..formulare un questionario di domande che non dia modo di divagare in maniera esagerata. I politici in questo sono da guinness.”

    2. la cura per il dissesto è molto semplice e naturale: 1) come in qualsiasi azienda del mondo dove si insedia un commissario per prima cosa bisogna rimuovere dagli incarichi coloro che hanno provocato il dissesto finanziario( vedi AMIA); 2) se c’è stato danno per l’amministrazione comunale è giusto che intervenga la magistratura; 3) bisogna nominare per la gestione dei rifiuti menager siciliani che già hanno dato prova di aver capito cosa significa gestione dei rifiuti http://rifiutizerotrapani.blogspot.com/2012/02/alcamo-tp-convegno-i-comuni-rifiuti.html ; 5) bisogna rendere pubblica la spesa del comune di palermo in tempo reale su internet in modo che chiunque possa controllare spese scellerate e bloccare il “male ” sul nascere…. e cosi via..

    3. @pister
      è già pubblica da anni la spesa del comune di palermo in tempo reale su internet.
      http://scedelibere.comune.palermo.it/scedelibere/jsp/home.do?sportello=sce andando su determinazioni dirigenziali trovi tutte le spese effettuate.
      Il fatto è che nessuno se le legge.
      Ora visto che tu sai, sicuramente informerai quotidianamente in questo sito sulle spese comunali scellerate del “male”. Aspettiamo i tuoi report così blocchiamo queste spese sul nascere! Se non arriveranno tuoi commenti vuol dire che sono tutte spese del “bene”.

    4. @damagedone:
      insomma, mica è facile destreggiarsi tra 1628 documenti (e sono solo quelli del 2012)…

    5. ecco …
      arrivano le giustificazioni.
      Chi non comincia, non prosegue. Confondersi ancor prima di cominciare ?
      Non sono tutte di determinazioni di spesa quel numero di 1628, quindi basta leggere i titoli e andare avanti spediti. Se c’è interesse a farlo. Altrimenti tutte le gisutificazioni sono validissime.

    6. Per controllare le spese del comune non ci sono degli organi preposti? Ad esempio, la corte dei conti? Se tali organi non svolgono questo lavoro che li paghiamo a fare?

    7. PER VOTARE IO VOGLIO SAPERE!
      Il comune di Palermo è al dissesto finanziario?
      Come ci ricordano in questi giorni alcune testate giornalistiche, alcuni mesi fa, quando Diego Cammarata era ancora il sindaco di Palermo, il presidente della Regione, Raffaele Lombardo, invia negli uffici del Comune di Palermo gli ispettori per verificare i ‘conti’ del capoluogo dell’Isola.
      Che fine ha fatto la relazione sui conti del Comune?
      A termini di legge, deve esser dichiarato il dissesto finanziario?
      Io VOGLIO SAPERE qual è il reale stato delle casse comunali. Ora, non dopo le elezioni!
      Per poter votare in modo consapevole e responsabile devo capire come i candidati intendo affrontare le difficoltà economiche che avranno se saranno eletti.
      Io lo VOGLIO SAPERE perché per scegliere un candidato devo sapere secondo quale ordine di priorità intendere spendere i pochi soldi a disposizione
      Se non si conosce il reale stato delle finanze comunali come faccio a votare
      in modo consapevole?
      Spero che la stampa e i cittadini si dimostrino capace di far venire a galla la verità.
      è una questione di democrazia!
      Passa parola, facciamo pressione!!

    8. Giusto, anch’io volo sapere!

    Lascia un commento (policy dei commenti)