mercoledì 13 dic
  • Centrodestra: tensioni tra la Caronia e Costa

    Marianna Caronia Massimo Costa

    È botta e risposta tra i candidati del centrodestra Massimo Costa (Il Popolo della Libertà, Grande Sud e Unione di Centro) e Marianna Caronia (Cantiere Popolare e Amo Palermo).

    Pur essendo data per scontata la possibilità di un apparentamento tra i due in un eventuale ballottaggio Costa ha rilasciato una dichiarazione che renderebbe la strada più difficile a un ticket: «Non ci saranno esponenti politici che sono stati già presenti negli ultimi venti anni nell’esecutivo cittadino. Unico criterio nella composizione della squadra di governo della città sarà la competenza».

    Caronia replicato dicendo che «la sua inesperienza gli fa perdere di vista il fatto che proprio lui, in quanto prodotto di laboratorio delle segreterie politiche, nel caso fosse sindaco, non potrebbe in alcun modo prescindere dalle indicazioni e dalle pressioni dei partiti» e ha definito la frase «inutile esercizio di sciocche preclusioni».

    Speciale elezioni sindaco di Palermo.

    Palermo
  • 14 commenti a “Centrodestra: tensioni tra la Caronia e Costa”

    1. Ma la Caronia senza tutto lo stucco che si mette in faccia, com’è?

      Perchè Costa si è fatto tosare dal barbiere?

      Questi sono gli interrogativi che la città attonita si pone.

    2. Io l’ho vista per caso in un bar qualche settimana fa. Non so se avesse lo stucco in faccia ma devo dire che anche di presenza è indubbiamente una bella donna.

    3. @ quozca: un po’ troppo “costruita” però…

    4. Intanto, Costa si pigghiò: senza esperienza, prodotto di laboratorio e sciocco (sciocche preclusioni). Come premesse di apparentamento non c’è male.

    5. Se la Caronia si esprime così nelle diatribe informali, non voglio pensare alle delibere…
      “e inquantossocchè”
      “stante la precipua intercalazione dei precedenti costrutti esogeni”
      “vista l’imprenscindibile preclusione, nonostante le reiterate e nocosomiche estrusioni, della cogente parallasse politico-economica”

    6. Certo una bella lotta tra i due…….messi insieme non arrivano a totalizzare 8 neuroni…….

    7. Ho avuto modo di apprezzare Marianna Caronia che mi è parsa donna decisamente in gamba in quanto a doti personali. La sua recente carriera, per quanto brillante, è stata caratterizzata da una inquietudine che mi pareva insofferenza verso la logica dei partiti. Le sue parole per Massimo Costa me la fanno ora ripensare come una forma di disinvoltura. Peccato. Non riuscirà a far cambiare rotta a un giovane che vuole una Palermo normale con il contributo di palermitani normali, senza ridicoli vip, senza inutili politici di tradizione lestofante. Intanto Costa ha già fatto risultato rimettendo insieme UDC e PDL e ha già fatto notizia ottenendo mani libere per gestire la città nel caso di vittoria alle elezioni. Se i partiti lo condizioneranno si vedrà, dopo, per ora lasciamolo gareggiare senza vecchi veleni che fanno decrepiti chi li adopera.

    8. Giampiero Finocchiaro per ora vuol dire per 10 anni, sinceramente non mi sento di dare ancora credito agli stessi che hanno prima fatto eleggere e poi sostenuto Cammarata.
      Ci vorrebbe un pò di memoria, modernità e memoria storica non sono in contrasto, decrepito semmai è chi non ha memoria, caratteristica propria dei vecchi. A prescindere dall’età. Ci sono tantissimi, troppi giovani/vecchi.

    9. Giampiero, io vedo Costa esattamente una copia sputazzata di Cammarata, quindi alla totale mercè anche del più pinna dei suoi colonnelli. Idem per la Bionda, che appena può mette distrattamente in mostra le sue … virtù (e ripete “Amo Palermo”). A ‘sto punto meglio Cascio, almeno ha una personalità. un piccolo appunto: la tua frase “…senza inutili politici di tradizione lestofante. Intanto Costa ha già fatto risultato rimettendo insieme UDC e PDL…” è un ossimoro.
      Salutiamo

    10. Non si capisce il motivo perché in una eventuale vittoria al secondo turno di Massimo Costa, una candidata bocciata debba rientrare in giunta dalla finestra .

    11. CHE BELLA COMPAGINE DI PERSONE.!!!! SE QUALCUNO DI QUESTI SARA’ IN GRADO DI SALVARE PALERMO ( E CREDO CHE PRIMA ARRICCHISCA SE STESSO) DAL DISASTRO IN CUI ALCUNI DI QUESTI VEDI LA CARONIA A CONTRIBUITO, QUESTA IMMAGINE CI SAREBBE DA METTERLA AL CAPEZZALE DI OGNI LETTO DEI PALERMITANI .

    12. L’unica soluzione è non votare. Tanto lo stesso si avrà un risultato alla fine delle elezioni, ed è da quel risultato che dipenderà il destino ormai comunque segnato della città. Non importa chi vince o perde.

    13. Luca ti invito a essere rispettoso nei tuoi commenti.
      Schifato ti invito a non utilizzare così il maiuscolo (equivale a urlare).
      Grazie.

    Lascia un commento (policy dei commenti)