domenica 19 nov
  • Latella vs. pub, cento locali rischiano la chiusura

    Il commissario straordinario del Comune di Palermo Luisa Latella ha firmato un’ordinanza che prevede multe da cinquecento a cinquemila euro e chiusura temporanea fino a cinque giorni per i locali non in regola con strutture che occupino il suolo pubblico e con i livelli sonori.

    Sarebbero già circa cento i locali individuati

    Palermo
  • 8 commenti a “Latella vs. pub, cento locali rischiano la chiusura”

    1. Mi chiedo perché misure analoghe non vengano prese nei confronti di un fruttivendolo che con le sue cassette e con un uso improprio dei bidoni per la raccolta differenziata e ancora con fioriere ornamentali in cemento (sic!) occupa la sede stradale, vietando agli automobilisti, residenti e non, di utilizzare tre stalli regolarmente definiti da strisce blu, e trasformando la via Siracusa, proprio nel tratto su cui prospetta il nobile Villino Ida di Ernesto Basile (uffici regionali)in “strada di mercato”. I vigili urbani, abituali frequentatori del bar Massaro, vedono ma non prendono alcuna iniziativa. Hanno forse paura?

    2. @Humby: magari questo è solo l’inizio di un’operazione di ordine pubblico, presto leggeremo che faranno anche questo………ieri dei solerti vigili hanno preso multe ai motorini e macchine parcheggiati sul marciapiede in via libertà, distrattamente non si sono accorti che a 10 metri in via d’annunzio (come ogni mercoledi ) dei padri di famiglia che si buscano il pane hanno trasformato un quadrivio in mercatino. e che cavolo mica ci si può accorgere di tutto.

    3. Più che “Latella contro i pub”, scriverei “Latella contro pub selvaggio”.

    4. Finalmente! Speriamo si tratti di un provvedimento serio. E’ indecente che i gestori dei pub blocchino strade, occupandole con i tavolini impropriamente.
      Che chiedano il permesso e che paghino le tasse.
      E controlli anche su gli orari di chiusura. La gente ha diritto a divertirsi ma anche a dormire.
      Nel centro storico ogni sera è un brusio continuo.
      La stessa cosa vale per tutti quei negozi o pub che impediscono ai residenti di parcheggiare mettendo delle belle fioriere.
      Anche questo andrebbe fatto.

    5. Era ora!!! Solo da noi esistono queste vergogne.

    6. Belissime PAROLE…peccato che poi i fatti vadano a farsi benedire!!La cosa che a me fa piu” rabbia e” sapere che cittadini e forze dell-ordine vivano in 2 palermo differenti!!

    7. Siamo solo all’inizio della fine di palermo…. Tutti voi non comprendete che questa manovra distruggera’ sempre di piu ‘ la gia’ discussa immagine palermitana…. Vergognatevi

    8. Palermo derisa, umiliata, dequalificata e involuta, l’immondizia alta 2 mt, la diossina nell’aria 5 volte superiore alla media consentita, una crisi economica come questa che neanche nei periodi delle guerre ha mai conosciuto, attivitá, aziende e grandi imprenditori chiudono i battenti. Degrado delinquenza e ignoranza ancora sovrani in questa cittá, turisti rapinati ogni giorno a decine, e cosa fa l’assessore alle attività produttive? Rende esecutiva la chiusura di 5 gg emendata dal commissario Latella per tutte quelle ATTIVITÀ che hanno allargato il proprio spazio esterno o occupato abusivamente parte di suolo pubblico. Avete capito come si risolvono i problemi a palermo? In un altro paese avrebbero tutelato in ogni modo le attività commerciali che ancora riescono a produrre lavoro e sviluppo invece di soffocare le uniche poche risorse che ci rimangono! Io mi vergogno di farne parte, mi vergogno perchè non so come reagire, mi vergogno perché non so trovare una soluzione, state offendendo la dignità dei lavoratori e dei cittadini onesti, dovreste vergognarvi anche voi!!

    Lascia un commento (policy dei commenti)