martedì 17 ott
  • Liveblog dello spoglio delle elezioni comunali 2012 in diretta

    23:59 del 9 maggio: il liveblog dello spoglio delle elezioni comunali chiude qui dopo più di 50 ore dalla sua apertura. Gli aggiornamenti continueranno con post ordinari. Dal 7 al 9 maggio il blog ha avuto più di 37000 visitatori che hanno visualizzato più di 65000 pagine. Grazie a tutti voi e, in particolar modo, a Tony Siino che ha effettuato la maggior parte degli aggiornamenti, a Michele Lo Forte (kifulab) e a Michael Tabolsky (Thymely) per il supporto tecnico, ai comitati elettorali di Alessandro Aricò, Massimo Costa, Fabrizio Ferrandelli e Leoluca Orlando che ci hanno supportato con informazioni e chiarimenti, ad Alessandra Rossi per gli aggiornamenti, a Pietro Rossi per le fotografie e a tutti coloro che colpevolmente dimentichiamo e che ci hanno inviato informazioni con tutti i mezzi possibili. Grazie!

    00:52: ancora non pervenuti i dati di due sezioni. Il liveblog viene sospeso.

    1:51: i dati di Rosalio di ieri: visite 14252; visitatori unici 11407; visualizzazioni di pagina 20851, pagine/visita 1,46, durata media visita 2 minuti e 38 secondi.

    00:46: Orlando: «Quando io ero sindaco quegli lsu lavoravano, se dopo di me sono stati utilizzati come skipper dall’altro sindaco questo non è mio costume».

    00:46: Orlando: «La maggioranza degli elettori del Pd questa volta a Palermo ha votato me».

    00:44: Orlando: «Un’intesa tra il futuro sindaco di Palermo se dovessi essere io e il Pd che sostiene Lombardo non ci sarà».

    00:41: Orlando: «Io voglio licenziare chi non lavora».

    00:41: Orlando: «Non esistono precari al Comune di Palermo. I lavoratori della Gesip com’è noto sono con contratto a tempo indeterminato e sono stati assunti dal commissario Serio e da Diego Cammarata. Altra cosa sono gli lsu interamente a carico del bilancio dello Stato. Si fa una grande confusione».

    00:40: Orlando: «Voglio licenziare un dipendente comunale che non lavora, così finisco in prima pagina sul New York Times».

    00:39: Orlando: «Centrosinistra è opportunamente diviso perché c’è una parte che sostiene in maniera inaccettabile il governo Lombardo e dall’altra una parte che sostiene la mia candidatura».

    00:36: Orlando: «Una cosa è certa…abbiamo un’amministrazione allo sfascio, un bilancio fallimentare, una città che non è più attraente non per i turisti ma per i palermitani. Mi sembrava un atto di vigliaccheria il fatto che nessuno dei leader ci abbia messo la faccia e che potesse essere utile che mi impegnassi. Rispetto alla mia età vorrei ricordare ciò che diveva Pablo Picasso, che per diventare giovani ci vuole molto tempo».

    00:35: Orlando a Matrix: «Sono un segnale per una politica che non sopporta il carrierismo delle caste».

    00:30: Ferrandelli e Orlando separati a Matrix.

    00:23: Ferrandelli: «I partiti sono liberi di orientarsi come desiderano, sono forte dell’affermazione della mia lista. Ha avuto il 7%. Vengo da riunioni che ci fanno ben sperare, starò in un contatto diretto con la città. Mi candido a essere il sindaco dei palermitani, non dei partiti».

    00:20: Ferrandelli a Matrix: «I mostri sacri non mi fanno impressione, ho battuto la Borsellino e lo stesso Orlando alle primarie».

    23:27: il servizio di Stefania Petyx andato in onda stasera a Striscia la notizia.

    23:10: Palermo in tv, prima Ballarò (Rai Tre) poi Matrix (Canale 5) con Ferrandelli e Orlando.

    18:50: Lombardo (Movimento per le Autonomie): «Con Musotto in piena sintonia e con grande chiarezza non si potrà non arrivare a una separazione consensuale dal gruppo e dal partito. Ci licenziamo a vicenda con armonia e stima reciproca. Era nelle cose».

    18:42: la Regione conferma i risultati dello spoglio diffusi finora.

    18:17: Live Sicilia riporta il costo del sistema di comunicazione dei dati elettorali sul sito del Comune. Compresi i computer è costato 35 mila euro.

    18:02: Gli Enti locali hanno avviato verifiche sulle diverse interpretazioni della legge elettorale.

    17:29: il dato dei seggi è fermo a 594/600 da ore.

    17:20: Di Pietro (Italia dei valori): «Idv è soddisfatta di questo risultato elettorale, ancora una volta abbiamo visto giusto quando abbiamo visto che gli apparentamenti anomali, gli accordi e le alleanze contronatura non andavano bene, quelle che in Sicilia il Pd ha continuato a portare avanti appoggiando il governo Lombardo. Il voto dimostra che gli elettori ci stanno attenti».

    16:46: Costa: «Libertà di voto al ballottaggio. Salvo che sposino il nostro progetto per intero».

    16:43: Costa: «Non ho nessuna recriminazione da fare. Abbiamo preso il voto del 100% delle persone che abbiamo incontrato».

    16:42: Costa: «Questa forza di trentamila elettori sarà vigile».

    16:41: Costa: «Coloro i quali abbiano avuto delle responsabilità dirette nella creazione di questo sistema si assumano le responsabilità di trovare soluzioni».

    16:40: Costa: «Trenta anni fa non sono state create le condizioni per lo sviluppo».

    Conferenza stampa Costa
    Conferenza stampa Costa

    16:37: Costa: «Orlando ha il vantaggio della notorietà sul popolo, che legge poco e si documenta poco, e lui fa politica da sempre».

    16:36: Costa: «Fabrizio Ferrandelli ha preso diecimila voti in più di me, quelli delle primarie, del periodo in più».

    16:35: Costa: «Io da elettore e da cittadino non ho ancora capito la posizione degli altri candidati sulla Gesip e sulle partecipate. […] Dove li prendono i soldi?».

    16:34: Costa: «Il nostro riteniamo sia ancora oggi l’unico progetto credibile».

    16:33: Costa: «Noi siamo convinti di avere unito le forze buone».

    16:32: Costa: «Oggi vince ancora la vecchia politica. Non eravamo interessati al risultato del 7 ma il nostro progetto partiva l’8».

    16:30: Costa: «Siamo partiti da zero e abbiamo fatto trentamila. Trentamila sono le persone che abbiamo incontrato».

    15:53: Orlando: «Siamo in presenza del pressappochismo fatto sistema, adesso c’è un’altra novità e se io sarò al 37 per cento qualcun altro sarà al 7. Non c’è alcun problema ma credo sia bizzarro pensare a questa possibilità anche perché così in consiglio comunale andrebbero solo due liste. Sarebbe un vulnus della democrazia e non lo consentiremo. […] I voti sono sempre gli stessi. Per questo non temo il ballottaggio».

    15:25: Orlando: «Lo considero il mio primo dovere il far funzionare la macchina comunale. […] Palermo con me aveva il rating A3, come la Germania di Angela Merkel adesso».

    Conferenza stampa Orlando
    Conferenza stampa Orlando

    15:21: Orlando: «Sono ancora in campagna elettorale ma mi comporto da sindaco… la metà dei giornalisti presenti mi ha chiamato sindaco…se lo dite voi».

    15:20: Orlando: «Palermo non può restare fuori dal contesto internazionale».

    15:20: Orlando: «Orlando, mi dispiace per qualcuno, è rimasto sempre lo stesso».

    15:18: Orlando: «Parlerò anche con Monti».

    15:18: Orlando: «Sono convinto che riusciremo a risolvere i problemi di Palermo. Non intendo confrontarmi con chi da settimane mi insulta».

    Conferenza stampa Orlando
    Conferenza stampa Orlando

    15:15: Orlando: «Non mi impensierisce tanto il ballotaggio quanto i problemi di questa città. I palermitani hanno capito che si sceglie il sindaco e io ho ottenuto 45mila voti di persone che non sono andate a scegliere l’amico consigliere».

    15:12: Orlando: «Sono il candidato più presente in Rete d’Italia».

    15:12: Orlando: «Ho riattivato canali nazionali e internazionali per rafforzare Palermo».

    15:11: Orlando: «Da questo momento inizia il rush finale, la campagna elettorale per cercare consenso e illustrare il programma».

    15:10: Orlando: «Sono contento di essere arrivato. Nella vicenda palermitana abbiamo assistito all’implosione dei due principali partiti: pd con la l e il pd senza la l».

    14:50: Briguglio (Futuro e Libertà): «Siamo soddisfatti per il risultato di Fli a Palermo dove, da partito giovanissimo, senza contributo pubblico, senza uscenti e alla prima prova elettorale, abbiamo raggiunto il 4,3% in un contesto traumatizzato dal ciclone Orlando, in cui i “grandi” partiti, come Pd e Pdl, sono fermi all’8%. Inoltre, va ricordato che il nostro candidato sindaco Alessandro Aricò, che ringrazio pubblicamente per la ottima performance, sostenuto solo da Fli, Api Mpa e civiche, sfiora il 9%, un risultato che premia gli sforzi fatti e che non è molto distante dal candidato del Pdl Massimo Costa che non va oltre il 12% pur sostenuto anche dall’Udc e da Miccichè».

    13:16: Secondo gli Enti locali le percentuali vanno calcolate sulla base dei voti effettivamente espressi per il sindaco e non su tutti i votanti e per conteggiare la percentuale non si deve tenere conto dei voti nulli, ma solo dei voti validi. I dati finora diffusi presentano delle differenze con quello che sarà il risultato finale.

    13:15: Casini (Unione di Centro): «Lo 0,1% in meno del Pd: questo è il fallimento di Palermo? Abbiamo avuto il 26%, il 27% con la lista, il 12% come candidato. Qualcosa che non fila c’è, non c’è bisogno di una laurea ad Oxford per capirlo».

    12:53: Ficarra e Picone su Orlando: «I palermitani hanno rivotato per lui perché con Palermo Orlando ha una storia d’amore. Il sindaco Orlando si è tenuto cose da fare perché sapeva che doveva tornare».

    Conferenza stampa Ferrandelli
    Conferenza stampa Ferrandelli

    12:28: Ferrandelli: «Orlando ha fatto la sua campagna elettorale contro di me. È ossessionato da me, gli leveremo questa ossessione e lo lasceremo sereno a godersi i soldi dei contribuenti a Roma».

    12:25: Ferrandelli: «Chiedo un confronto pubblico con Orlando. Deve guardarmi negli occhi quando dice certe bestemmie.».

    12:08: dato ufficiale 588/600 sezioni: Orlando 47,36%, Ferrandelli 17,38%, Costa 12,61%, Aricò 8,75%, Caronia 7,18%, Nuti 4,91%, Dragotto 0,89%, Mauro 0,37%, Accardo 0,29%, Priulla 0,16%, Basile 0,11%

    11:10: Micciché al Corriere della Sera: «Sono arrivate sberle per tutti. E da oggi tutta la vecchia politica non conta più. Tutto da rifare. Orlando a Palermo ha vinto a modo suo. Sempre lo stesso Orlando che promette di assumere 10mila persone come ha fatto con gli sventurati della Gesip e di altre società partecipate. È tornato papà, l’uomo del precariato. Ma non so immaginare come si comporterà il presidente del Consiglio quando Orlando, se davvero sarà lui il sindaco, busserà a cassa. Nessuno potrà dargli i soldi per i posti che promette».

    10:30: Orlando: «Pare sia un vizietto del Pd fare primarie inquinate. Quando ho chiesto ai dirigenti del Pd perché a Palermo si possono fare soltanto elezioni inquinate, mi è stato risposto: che ci volete fare? Siete a Palermo. […] Le primarie sono importanti, come lo sono state a Genova, Torino e Milano».

    10:27: Ferrandelli: «È stata una notte costruttiva passata coi ragazzi del comitato per riorganizzare la campagna elettorale. Ci aspettavamo di arrivare al ballottaggio non ci aspettavamo un voto strutturato degli uomini dell’ex sindaco Cammarata che andava in maniera disgiunta su Orlando. Orlando lo conosco bene, non sta messo bene con la democrazia. Io non ho lasciato l’IDV sono stato buttato fuori quando hanno voluto me come candidato alle primarie. Lui ha detto tutto il contrario di tutto. Butta il sospetto su tutto, parla sempre di inciuci. Basta analizzare i dati: il mio voto è della coalizione, il suo è il voto di forze diverse dalla coalizione che lo sostiene. Stiamo pagando una grande divisione delle forze del centrosinistra. Mi sono sentito sostenuto dal Pd, è un dato interessante di una società civile e viva che combatte e porta risultati. Chiedo l’appoggio di chi vuole il rinnovamento. Si riparte da zero e finalmente i palermitani potranno scegliere senza il condizionamento dei partiti. Ci sarà un grande referendum tra chi vuole portare avanti questa città e chi invece al vuole riportare indietro. Tra chi vuole la democrazia e chi invece si propone come un nuovo monarca. Orlando è un Berlusconi di sinistra, non abbiamo bisogno di un uomo solo al comando, abbiamo bisogno di una squadra per superare i dati elettorali e strutturare un’azione amministrativa che duri negli anni».

    9:43: Finocchiaro (Partito Democratico): «Sono stati fatti molti errori, ma se il centrosinistra vincesse in tutt’Italia credo che bisognerà farlo anche a Palermo sostenendo Orlando. […] È una mia riflessione. Penso che in ogni caso sarebbe un errore fare guerra nel centrosinistra».

    9:35: dato ufficiale 571/600 sezioni: IdV 10,3%, PdL 8,28%, Pd 7,78%, Udc 7,55%, Mpa 7,51, Amo Palermo 6,3%, Ora Palermo 6,21%, Grande Sud 6,19%, Cantiere popolare 6,15%, Sinistra ecologisti 4,78%, Fli 4,33%, M5S 4,26%, Palermo avvenire 3,49%, Lista Costa 3,27%, Vizzini 2,37%, Vendola 2,23%, Chiamalacittà 1,5%, ApI, 1,2%, Impresa Palermo 1,15%, Adc 0,85%, Ptp-Noi Sud 0,36%, Forconi 0,29%, Udeur 0,18%, Pcl 0,15%, Liberiamo Palermo 0,11%.

    9:27: Costa: «Sono molto soddisfatto dell’esito di queste amministrative. Sono contento di avere condotto una bella campagna elettorale, tutta basata sui contenuti e ho inaugurato un nuovo modo di fare politica: la politica della verità».

    9:17: dato ufficiale 555/600 sezioni: Orlando 47,4%, Ferrandelli 17,37%, Costa 12,55%, Aricò 8,73%, Caronia 7,22%, Nuti 4,9%, Dragotto 0,89%, Mauro 0,38%, Accardo 0,29%, Priulla 0,17%, Basile 0,11%.

    1:55: dato ufficiale 205/600 sezioni: Orlando 47,94%, Ferrandelli 17,59%, Costa 11,8%, Aricò 8,76%, Caronia 7%, Nuti 4,95%, Dragotto 0,93%, Mauro 0,4%, Accardo 0,31%, Priulla 0,18%, Basile 0,13%.

    1:31: i dati di Rosalio di ieri: visite 17279; visitatori unici 14229; visualizzazioni di pagina 36907, pagine/visita 2,14, durata media visita 5 minuti e 44 secondi.

    0:39: il candidato a sindaco meno votato al momento è Gioacchino Basile con 51 voti su 106 sezioni.

    0:36: al momento sono disponibili i dati sui consiglieri di 36 sezioni sul sito del Comune.

    0:31: Orlando è al suo comitato di via Mazzini. Sta rispondendo ai messaggi ricevuti.

    0:25: Pepi (Giornale di Sicilia) a Porta a Porta: «Siamo dinnanzi a un successo personale di Orlando che raccoglie voti non solo dal centrosinistra ma da una parte diffusa della città».

    0:23: Gasparri a Porta a Porta: «I partiti del centrodestra sono ancora maggioranza a Palermo.».

    0:22: Ferrandelli a Porta a Porta: «È una missione possibile perché al ballottaggio si parte 0 a 0. Adesso un grande referendum tra chi vuole il nuovo e chi no. Tra democrazia e monarchia. Io credo che a Palermo debba vincere l’idea di una squadra. Sono ottimista».

    0:10: Costa: «Leoluca Orlando ha avuto un risultato dovuto alla notorietà e al giudizio critico sul governo Lombardo e sull’amministrazione Cammarata. […] È un sistema elettorale che premia la notorietà ci sono candidati che fanno politica uno da dieci anni, l’altro da quando è nato».

    0:05: Costa: «I dati sono incerti, ci risulta un possibile testa a testa con Fabrizio Ferrandelli», comunque alle spalle di Leoluca Orlando, con un vantaggio sul secondo di circa 30 punti».

    22:59: Piepoli per Rai (copertura 87%) con IdV 11,1%, PdL 8%, Pd 7,7%, Mpa 6,8% Udc 6,6%, Grande Sud 6,5%, Ora Palermo 6,2%, Amo Palermo 5,8%, Sinistra ecologisti 5,6%, Cantiere popolare 5,6%, M5S 4,3%, Fli 4%, Lista Costa 3,9%, Palermo avvenire 3,2%, Vendola 2,4%, Vizzini 2,4%, ApI, 1,6%, Chiamalacittà 1,5%, Impresa Palermo 1,1%, Adc 0,9%, Ptp-Noi Sud 0,5%, Udeur 0,3%, Forconi 0,3%, Pcl 0,2%, Liberiamo Palermo 0,2%.

    22:57: Piepoli per Rai (copertura 90%) con Orlando 48,5%, Ferrandelli 17,4%, Costa 12,9%, Aricò 7,9%, Caronia 6,7%, Nuti 4,6%.

    23:44: problemi per la diretta dello spoglio sul sito del Comune.


    L’editoriale di Francesco Foresta da Live Sicilia

    23:07: l’ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha commentato l’affermazione di Orlando a Palermo dicendo: «È il nuovo che ritorna…».

    22:49: Piepoli per Rai (copertura 87%) con IdV 11,1%, PdL 8%, Pd 7,7%, Mpa 6,8% Udc 6,6%, Grande Sud 5,5%, Ora Palermo 6,2%, Amo Palermo 5,8%, Sinistra ecologisti 5,6%, Cantiere popolare 5,6%, M5S 4,3%, Fli 4%, Lista Costa 3,9%, Palermo avvenire 3,2%, Vendola 2,4%, Vizzini 2,4%, ApI, 1,6%, Chiamalacittà 1,5%, Impresa Palermo 1,1%, Adc 0,9%, Ptp-Noi Sud 0,5%, Udeur 0,3%, Forconi 0,3%, Pcl 0,2%, Liberiamo Palermo 0,2%.

    22:48: Piepoli per Rai (copertura 87%) con Orlando 48,4%, Ferrandelli 17,4%, Costa 12,9%, Aricò 7,9%, Caronia 6,7%, Nuti 4,6%.

    22:28: dallo spoglio emerge una grandissima percentuale di voti disgiunti.

    22:25: da alcuni seggi arrivano conferme sul riconteggio.

    22:06: la Prefettura smentisce la richiesta di riconteggio dei voti.

    Leoluca Orlando intervistato al comitato
    Leoluca Orlando intervistato al comitato

    Leoluca Orlando
    Leoluca Orlando

    21:52: Pellerito (portavoce di Massimo Costa): «Progetto rottura non è stato metabolizzato da città. Palermo ha voluto premiare l’usato sicuro, la persona popolare, il volto noto come Leoluca Orlando che rappresenta comunque uno spaccato importante della città. La lettura che diamo, per quanto possa essere ancora marginale visto i dati, è che andare a parlare di un progetto civico di grande rottura con il passato, come può essere discostarsi dall’ultimo ventennio di amministratori, o di una serie di temi lontani dal modo tradizionale di fare politica, non hanno avuto il tempo di essere metabolizzati dalla città. La volontà era quella di portare un momento che fosse davvero di rottura, e le chiavi di lettura che si possono dare sono che forse tra la novità e la fruibilità di un bene c’è l’adattabilità. Magari avremmo avuto bisogno di un po’ più di tempo».

    Intervista al comitato Costa
    Intervista al comitato Costa

    Comitato Massimo Costa
    Comitato Massimo Costa

    Portavoce Massimo Costa
    Portavoce Massimo Costa

    21:44: Piepoli per Rai (copertura 47%) con IdV 11,3%, Pd 8,3%, PdL 8,2%, Mpa 6,8% Udc 6,2%, Grande Sud 6,2%, M5S 6%, Amo Palermo 5,9%, Sinistra ecologisti 5,9%, Ora Palermo 5,5%, Cantiere popolare 4,5%, Lista Costa 4,4%, Fli 3,8%, Palermo avvenire 2,7%, Mps 2,7%, Vendola 2,6%, Vizzini 2,2%, ApI, 1,9%, Chiamalacittà 1,1%, Impresa Palermo 1%, Adc 0,9%, Forconi 0,5%, Ptp-Noi Sud 0,5%, Pcl 0,4%, Udeur 0,3, Liberiamo Palermo 0,2%.

    21:40: il prefetto di Palermo avrebbe chiesto il riconteggio in tutte le sezioni.

    21:35: Piepoli per Rai (copertura 47%) liste Costa 25% Aricò 19%, Ferrandelli 18,6%, Orlando 17,2%, Caronia 11,2%, Nuti 6%, Dragotto 1%, Mauro 0,9%, Accardo 0,5%, Priulla 0,4%, Basile 0,2%.

    21:23: Ferrandelli: «Il dato dimostra che se Orlando non avesse rotto il patto delle primarie avremmo potuto vincere direttamente al primo turno. Inoltre c’è da notare che Orlando è arrivato dov’è grazie ai voti degli uomini della vecchia amministrazione di Cammarata. L’appoggio di Bersani lo reputo sincero perché io ho vinto le primarie senza inciuci. Tuttavia devo notare che un derby di centrosinistra non è una vittoria».

    21:19: Orlando: «Bersani ha motivo del risultato di Palermo perché rappresenta uno schiaffo alla scelta di sostenere Lombardo. Il Pd la smetta. Palermo è una città viva che ha mandato a casa gli inciuci del Pd e la mala gestione di Cammarata. Un partito e una coalizione che sostiene un presidente di Regione inquisito per mafia non e’ nella categoria della politica».

    21:10: Piepoli per Rai (copertura 56%) con Orlando 47,6%, Ferrandelli 17,4%, Costa 13,3%, Aricò 8%, Caronia 6,7%, Nuti 4,8%.

    21:08: Lombardo: «C’è un grosso consenso per Orlando. Si vede che i palermitani lo vogliono e credo che bisogna prenderne atto. In quanto a lui, io, per le sue affermazioni l’ho giudicato uno sciacallo. Quello che dice è vomitevole. Basta pensare, a proposito delle sconcezze di quest’uomo, a quello che diceva di uomini come Falcone. Lui calunniava e aggrediva anche Giovanni Falcone. Palermo, però, lo ha scelto e noi, lo ribadisco, non possiamo che prenderne atto».

    21:06: Ciancimino: «Ho votato per Orlando. Orlando e mio padre si odiavano, io invece lo ammiro. In Sicilia diciamo: “Meglio il brutto conosciuto che il nuovo da conoscere”. La politica dei pupari e dei pupi di mio padre è tramontata. È chiaro che dietro Ferrandelli e Costa c’erano grandi coalizioni e grandi personaggi. I palermitani volevano invece uno che ci mettesse la faccia e si prendesse le responsabilita. […] Spero che, onore alle armi, Ferrandelli faccia un passo indietro e rinunci al secondo turno. Invece lotterà chiedendo aiuti alla destra».

    20:50: Lupo (Partito Democratico): «Quello che emerge da queste elezioni è il fallimento del Terzo polo. È un fatto storico che a Palermo la destra non arrivi nemmeno al ballottaggio. Un centrosinistra unito avrebbe ottenuto una valanga di voti, ma comunque il dato di Palermo è la riscossa del centrosinistra».

    20:43: Bersani (Partito Democratico): «Se guardiamo ai precedenti, non sono affatto deluso dal risultato di Palermo. Mi spiace, però, che il centrosinistra si sia spaccato».

    20:39: Briguglio (Futuro e Libertà): «Il voto di Palermo? Non è un’indicazione per le regionali, un appuntamento al quale credo che il Terzo polo si presenterà unito, ricompattandosi e trovando una nuova unità d’intenti».

    20:36: D’Alia (Unione di Centro): «Il risultato di Palermo non ha rilievo politico nazionale. È il successo personale di Orlando che con grande intelligenza ha saputo insinuarsi nella crisi dei partiti e dei movimenti palermitani. […] Costa e Ferrandelli, che avrebbero dovuto rappresentare un elemento di novità non sono stati percepiti fino in fondo come tali. Il dato certo è la crisi del bipolarismo e riguarda il Pd e il Pdl, e soprattutto è la crisi della maggioranza che sostiene il governo Lombardo».

    20:30: 100 sezioni scrutinate su 600; Orlando 17235 (46,45%), Ferrandelli 6532 (17,47%), Costa 4768 (12,67%), Aricò 3131 (8,32%), Caronia 3056 (8,12%), Nuti 1917 (5,09%).

    20:26: Emg-La7 Orlando 49,2%, Ferrandelli 14,9%, Costa 13,4%.

    20:15: Alfano: «Il successo di Orlando e quello di Tosi a Verona sono individuali, attengono al rapporto fra la città ed un uomo politico. La città si riconosce nel candidato e lo vota. […] Era stato sconfitto due volte dal centrodestra sia alle amministrative quando ha presentato la sua candidatura a sindaco, sia alle regionali quando si è candidato alla presidenza. Dovrebbe ricordarsene, invece di fare il gradasso, e potrebbe risparmiarsi dichiarazioni da spaccone».

    20:07: Piepoli per Rai (copertura 28%) con IdV 11,8%, Pd 8,7%, PdL 8,5%, Grande Sud 6,4%, Sinistra ecologisti 6,3%, Udc 5,8%, MpA 5,8%, Fli 5,6%, Amo Palermo 5,5%, Ora Palermo 4,5%, M5S 4,4%, Lista Costa 4,4%, Cantiere popolare 4,4%, Vendola 3,2%, ApI 2,8%, Vizzini 2,4%, Mps 2,3%, Palermo avvenire 1,6%, Chiamalacittà 1,4%, Adc 1,1%, Udeur 0,8%, Impresa Palermo 0,7%, Ptp-Noi Sud 0,6%, Forconi 0,5%, Liberiamo Palermo 0,4%, Pcl 0,1%.

    20:00: Piepoli per Rai (copertura 28%) con Orlando 47,3%, Ferrandelli 17,5%, Costa 14,3%, Aricò 7,8%, Caronia 6,4%, Nuti 5%.

    19:55: il liveblog ha superato i diecimila visitatori unici e le 25 mila visualizzazione di pagina.

    19:46: Lumia (Partito Democratico): «Buona parte del voto organizzato del PdL, di Forza del Sud e anche di settori del Terzo polo è andato a Leoluca Orlando. Insomma, oggi abbiamo un asse Orlando-Cammarata che al secondo turno può essere battuto da Fabrizio Ferrandelli».

    19:36: Cascio (Il Popolo della Libertà): «Quello che ha penalizzato Massimo Costa credo sia stato il suo esordio. La sua prima conferenza stampa. Tutto quello che è venuto dopo, le decine di incontri e riunioni, in cui ha dimostrato competenza, affidabilità, energia e freschezza non è stato percepito dai palermitani».

    19:34: circolano dati ufficiosi su 90 sezioni su 600 con Leoluca Orlando al 46% con 13301 voti, Fabrizio Ferrandelli con il 17% con 4814 voti, Massimo Costa all’11% con 3.329 voti, Alessandro Aricò al 7,1% con 2107 voti e Marianna Caronia al 7% con 1957 voti. Sul sito del Comune di Palermo viene riportato il dato di 3 sezioni su 600.

    19:32: Piepoli per Rai (ottava proiezione) con Orlando 47,4%, Ferrandelli 17%, Costa 14,2%, Aricò 8,2%, Caronia 6,2%, Nuti 4,9%, altri 1,7%.

    19:29: Caronia: «I dati che ci arrivano sono estremamente positivi per me. Siamo al quarto posto prima del candidato sindaco di Fli, Mpa ed Api, Alessandro Aricò e ci attestiamo intorno al 8,5%. […] Io non ho goduto dell’appoggio di grandi apparati di partito e la mia affermazione dimostra un’inversione di tendenza: c’è una città che vuole dare a una donna un ruolo di primo piano nell’amministrazione della città. La mia è stata una candidatura promossa dal territorio e dalla gente. Credo che questo primo turno sia stato una sorta di primarie di coalizione all’interno del centrodestra».

    19:27: Aricò: «Il risultato di Orlando è un risultato inverosimile. Palermo ha scelto di tornare indietro ai primi anni ’90. […] Il sistema elettorale non ci ha aiutato. La grande astensione, unita all’attuale sistema elettorale, ha fatto si che oltre metà della popolazione non esprimesse la propria preferenza. Con un altro sistema, le elezioni sarebbero state invalidate. E poi abbiamo riscontrato brogli che ci lasciano perplessi almeno in un seggio. […] Gli apparentamenti li fanno le liste. Presto ci riuniremo con i vertici nazionali del partito per decidere quella che sarà la linea da adottare, ma non è escluso niente».

    19:23: Cracolici (Partito Democratico): «Finalmente molte verità vengono a galla: Orlando ha raccolto i voti di Cammarata: d’ora in poi non potrà accusare più nessuno, è lui il candidato più trasversale di tutti. […] Se fossero confermati questi dati per la prima volta Palermo sarebbe chiamata a un ballottaggio, e il secondo turno è una partita tutta nuova».

    19:07: Bocchino (Futuro e Libertà), sul risultato di Alessandro Aricò: «Sembra essere molto soddisfacente rispetto a quello che è accaduto, quasi simile a quello del cartello che ha unito quello che doveva essere un laboratorio: Pdl, Udc e Grande Sud di Miccichè. Ma andremo ad analizzare tutti i dati. È comunque evidente quel cambiamento politico profondo che avevamo anticipato nel paese».

    19:02: Ferrandelli: «Oggi sappiamo chi è stato il candidato che ha goduto dei voti degli uomini di Cammarata: Orlando e non certo Costa. […] Oggi i palermitani sanno chi ha fatto gli inciuci. Al ballottaggio gli uomini di Cammarata non torneranno a votare e così noi potremmo giocarci una partita. La partita tra chi vuole il cambiamento e chi è invece nostalgico di una restaurazione del passato».

    18:32: Orlando: «Ho tolto da giorni la spilla di Italia dei Valori, e tra qualche giorno sarò un ex deputato di Italia dei Valori, perché il sindaco non deve essere legato a nessun partito».

    18:31: Orlando: «Grande successo, strepitoso, che dice che Palermo non è morta ma è morta la politica ed è stato detto no ai giochi della casta e agli equilibrismi politici».

    18:24: Lupo (Partito Democratico): «I candidati sindaci del centrosinistra insieme superano il 60%. Con una candidatura unitaria avremmo vinto al primo turno».

    18:19: dato definitivo dell’affluenza 356448 (63,24%); 173205 uomini e 183243 donne.

    18:13: Cascio (Il Popolo della Libertà): «Non c’è dubbio che i primi dati indicano che i voti del PdL sono andati a Orlando. In realtà, visto che Massimo Costa era appoggiato anche da Udc e Grande Sud credo sia un problema che riguarda l’intero centrodestra»

    18:13: Piepoli per Rai (copertura 19%) con Orlando 46,3%, Ferrandelli 17%, Costa 13,4%, Aricò 8,4%, Caronia 6,5%, Nuti 5,1%, altri 2,8%.

    Orlando

    Orlando

    Orlando
    Orlando

    17:46: Piepoli per Rai (copertura 17%) con Orlando 47,3%, Ferrandelli 16,9%, Costa 13,4%, Aricò 8,1%, Caronia 6,5%, Nuti 4,7%, altri 2,7%.

    17:38: Emg-La7 (terza proiezione) Orlando 46,6%, Ferrandelli 16%, Costa 14,2.

    Folla in via Mazzini in attesa di Leoluca Orlando
    Folla in via Mazzini in attesa di Leoluca Orlando

    17:35: dato della prima sezione sul sito del Comune di Palermo e nella barra laterale del nostro liveblog.

    17:24: Francesco Cascio a Tgs: «Per me Costa secondo».

    17:20: Piepoli per Rai (copertura 14%) liste Costa 26,2%, Orlando 18,5%, Ferrandelli 18,49%, Aricò 12,8%.

    17:19: Piepoli per Rai (copertura 14%) con Orlando 47,3%, Ferrandelli 17,1%, Costa 13,4%, Aricò 7,9%, Caronia 6.4%, Nuti 4.8%, altri 2,7%.

    17:11: Angela Finocchiaro (Partito Democratico): «I partiti che sostengono il governo Monti subiscono un calo di popolarità ma se per il Pd è un calo fisiologico ha ben altre caratteristiche il calo del PdL e del Terzo polo. […] Il risultato di Orlando è straordinario».

    17:02: Piepoli per Rai (copertura 9%) liste Costa 26,6% Ferrandelli 17,9%, Orlando 17,4%.

    17:01: Piepoli per Rai (copertura 9%) con Orlando 46,8%, Ferrandelli 16,6%, Costa 13,3%, Aricò 8,4%, Caronia 6,4%, Nuti 5,1%, altri 3%.

    16:52: Piepoli per Rai (copertura 8%) con Orlando 45,5%, Ferrandelli 17%, Costa 12,5%, Aricò 9,5%, Caronia 6,7%, Nuti 5,3%, altri 3,1%.

    16:42: Emg-La7 Orlando 44,8%, Ferrandelli 18,1%, Costa 13,5%.

    16:40: La Russa (Il Popolo della Libertà): «Abbiamo sbagliato i candidati non ho difficoltà ad ammetterlo. C’è la mania di cercarli con la faccia carina senza sapere da quale esperienza amministrativa vengano mentre la gente vuol persone affidabili e per i palermitani è più affidabile Orlando».

    16:30: Sondaggio Piepoli per Rai con Orlando 43,4%, Ferrandelli 17%, Costa 13%. 18,8% alle liste di Orlando, 20% alle liste di Ferrandelli.

    16:23: dato dell’affluenza finale (593/600 sezioni) 351919 (63,24%).

    16:22: Scoma (Il Popolo della Libertà): «Prevedo ballottaggio tra Orlando e il nostro Costa».

    16:09: dato dell’affluenza finale (588/600 sezioni) 348744 (63,22%).

    Videowall in via Mazzini
    Videowall in via Mazzini

    16:01: Dal TG1, campione al 3 per cento: Orlando 42,6%, Ferrandelli 16,4%, Costa 14%, Caronia 8,9%, Aricò 8,5, Nuti 5.7%, altri 3,2%.

    15:58: dato dell’affluenza finale (581/600 sezioni) 345418 (63,22%).

    15:54: Leoluca Orlando parlerà alla stampa alle 17:45.

    15:47: dato dell’affluenza finale (554/600 sezioni) 331340 (63,36%).

    15:44: sondaggio di Emg per La7 con Orlando tra 31,5 e il 36%, Costa tra il 21 e il 26%, Ferrandelli tra il 18 e il 23%.

    15:43: Prime proiezioni da Linkiesta Orlando 30,1%, Costa 20,4%, Ferrandelli 18,9%, Aricò 14,5%, Caronia 10,2%.

     

    15:34: dato dell’affluenza finale (457/600 sezioni) 272066 (63,23%).


    Attesa al Comitato di Alessandro Aricò


    Attesa al Comitato di Massimo Costa


    Attesa al Comitato di Leoluca Orlando

    15:22: su una popolazione carceraria di circa cinquemila votanti a Palermo hanno votato in cinque.

    15:21: dato dell’affluenza finale (216/600 sezioni) 129588 (63,95%). Nel 2007 il dato finale fu del 71,77%.


    Attesa al Teatro Zappalà – Ferrandelli

    15:07: in via Mazzini, davanti al comitato di Leoluca Orlando, viene montato uno schermo gigante per seguire lo spoglio.

    15:05: Exit poll da Palermo report.

    15:02: sondaggi “camuffati” su notapolitica e Dagospia.

    15:00: le operazioni di voto si sono concluse nei 600 seggi di Palermo. Si procede all’apertura delle urne e allo spoglio delle schede.

    14:30: inizia il liveblog. Il tema del blog è semplificato per permettere di gestire il traffico ma i post sono raggiungibili direttamente.
    La data e l’ora in alto a sinistra riportano l’ultimo aggiornamento del post. Cliccando le due freccette in alto a destra viene aggiornata la pagina.
    Nella barra laterale trovate il player di Radio Time e gli ultimi aggiornamenti da twitter con l’hashtag ufficiale #elepa e #openpalermo e #openpa.

    Palermo
  • 136 commenti a “Liveblog dello spoglio delle elezioni comunali 2012 in diretta”

    1. Inizia il post dai mille commenti.

    2. Leoluca Orlando denuncia gia’ alle 14,59 il primo sospetto broglio : strani suggeritori , fuori dalla finestra del seggio ,parlavano di candidati in codice ” cacoccioli” ,”mullinciani ” “u spinciuni cavuru cavuru chi ciauru ” gridando a gran voce . Trattasi di chiara intimidazione atta a distogliere l’attenzione dallo scrivere correttamente Orlando.

      La segreteria ORlandiana comunica che denuncera’ un broglio all’ora , aumentando la frequenza e chiedendo l’annullamento delle elezioni in caso di totale sconfitta .

      🙂 🙂 🙂

    3. I cianchi ce li faremo per le risate o per i singulti di pianto?

    4. Seeee Leone!!!! OR che è Oristano? Qua ci vuole Giuanni allora!

    5. aricò, i bookmakers lo danno vincente

    6. aricò è il passato remoto tronco di ariconta!

    7. aricò è un passato remoto e basta va’

    8. “Quelli che votano Aricò li riconosci subito: hanno l’accento francese.” (Mimmo Caruso)

    9. (su SKY TG 24 stanno leggendo il link di dagopsia che vi ho postato sopra 😉 )

    10. Ahahahahah Dagospia ne sa una più del diavolo!

    11. ferrandelli proprio ci credi di poter vincere..contento lui

    12. ma e giusto votare con la matita?

    13. sembrerebbe che la gentè è stufa di votare a scatola chiusa,Orlando non sara’ forse quello che potrebbe rapprensentare il “futuro” ma questa citta’ ha bisogno di certezze ORA, l’unico è lui,sperando che porti almeno “normalita’” in questa citta-bordello!

    14. si concordo con te nissan

    15. @ Vincenzo: la matita delle elezioni è indelebile, si chiama matita copiativa!

    16. ore 16.20: Leoluca Orlando non denuncia più brogli elettorali…

    17. @Vincenzo, non è una semplice matita, infatti non si può cancellare.
      Tra l’altro smarrire o perdere una di queste matite è reato sansionabile con una ammenda di circa 600 euro per il trasgressore.
      Parola di un ex presidente di seggio.
      @Totò, se Aricò e passato remoto il nuovo sarebbe Orlando?

    18. Viste le percentuali che si vanno profilando sembrerebbe allora che Orlando sia stato votato da buona parte dell’elettorato di centro-destra, ivi compresi i tanto vituperati elettori lombardiani………

    19. Orlando è Geriundoiatria.
      Aricò addivintò trapassato remoto (fu Aricò)

    20. Se Costa (nome oggettivamente sfortunato nel 2012 – La Russa dixit) non va nemmeno al ballottaggio, vuol dire che la Sicilia del 61-0, “il granaio di Forza Italia”, etc. etc. è il passato.

      Resta da capire come può finire tra Orlando e Ferrandelli, in un’inedita gara a 2 teoricamente tutta interna al centro-sx (teoricamente).

    21. Certo che se fosse un ballottaggio Orlando – Ferrandelli ….
      chi sa se Mammina è pronta anche a questo 🙂

    22. …amuni’,un ci fu nianti! 🙂

    23. ugo orlando e vai!

    24. ogni 10 minuti,Orlando cresce di 1 punto…mi sa che non ci sara’ bisogno di ballottaggio

    25. @Nissa, sono uno che nel passato ha votato Orlando, adesso non più ma del resto non sono andato a votare, mi viene il voltastomaco a guardarli in TV che sgomitano, ma mi sai dire una cosa dov’era Orlando negli anni scorsi (si europarlamentare poi parlamentare, insomma a buscarisi u pani nzemmula all’avutri), ora u Messia addivintò!
      Domani, se Sindaco, comincia col dire, del buco della passata amministrazione, dello sfacelo etcc., per giustificare quello che farà.
      La realtà è una, e vale per tutti, soldi in questo Paese non c’è ne stanno più, finiu America.

    26. Correzione:
      Domani, se Sindaco, comincia col dire, del buco della passata amministrazione, dello sfacelo etcc., per giustificare quello che NON farà.

    27. E tra un po’ scopriremo che nessuno ha votato Orlando. Comincia il lavaggio delle mani alla palermitana!

    28. Ma non dimentichiamo che le aspettative poi …..
      perchè se:
      Orlando è il nuovo messia palermitano!
      Obama messia americano (è stato quasi crocefisso)
      Hollande messia francese (prossimo crocefisso).
      Per dire propositi buoni e tanti ma fatti ZERO

    29. @Virus Ben detto!

    30. Tutto sommato è un bene se vince Orlando… Lui li ha creati gli lsu, lui adesso deve avere il coraggio di affrontare la situazione. Voglio proprio vedere cosa dirà a queste migliaia di persone, che sono tra i motivi principali della cronica e disperata mancanza di soldi del comune.

    31. @Kiki, ben detto anche tu!

    32. AFFLUENZA AL 60% PALERMO HA SCELTO IL SUO SINDACO: ASTENSIONISMO!!
      Quindi, quasi dittatura della minoranza! Dato che mezza Palermo ha rifiutato il voto.

    33. Da non crederci: su tutti i siti ci sono già le proiezioni tranne sul sito del comune di Palermo!

    34. ripeto…non sono “Orlandista” ma in attesa del messia,affidereste la citta’ allo sbando al sbarbatello di turno?

    35. Angela Finocchiaro???

    36. se queste proiezioni sono veritiere (e lo spero) è la conferma che con le schede delle primarie ci si può incartare il pesce, stando bene attenti dove si compra e che non puzzi troppo.

    37. Immagino la faccia di Aricò ò_ó

    38. ahahahahahahaha, Siino, sarebbe interessante come Logo post elezione da impestare su tutto Rosalìo!

    39. meglio orlando ke altrialmeno quando lui fu sindaco ha dato lavoro a tante persone grazie alui mio marito a un posto di lavoro forza orlando tanto non va al ballottaggio ne sono certa

    40. amunì ferrandelli, vattìnne ‘a casa ora, e portati pure il parrino zelig…. 🙂

    41. quoto Totò

    42. Folklorista, se sei ancora vivo, se non ti sei suicidato: ieri mi sono “lanzato” a Mondello, pieno di tasci, maleducati, incivili, tasci griffati. La spiaggia era una siepe di munnizza, tutti i marciapiedi e aiuole sono immondizzai. Ecco: invece di delirare su Rosalio… ero con un mio amico esuberante e un po’ sui generis che voleva venire stamattina con sacchi per l’immondizia e pulire tutto, spiaggia aiuole marciapiedi. L’ho fermato. BUONI va bene, ma gaggi no! Solo se siamo cento gli ho detto. Tu che parli tanto di associazionismo movimenti partecipazione attiva, ti aggreghi a noi con guanti e altri accessori adatti? Puoi portare pure Callea.
      N.B. meno di cento non muovo un dito.

    43. folklorista: “invece di delirare su Rosalio” è riferito a te.
      Te la sei “scapolata”: hai perso e nessuno conosce la tua identità, pensi tu, quindi nessuno potrebbe sputt…rti. Invece io ti ho sgamato, so chi sei in realtà, e scriverò qui il tuo cognome, se non lo fai tu alla fine delle elezioni. Per il momento lo scrivo criptato: n.ta.r.

    44. e dopo Mario Monti a Roma anche Palermo ha il suo ducetto massone della Tilateral http://loradelvespro.blogspot.it/2009/07/leoluca-orlando-cascio-antonio-di.html

    45. hidalgo, in rete se ne leggono molte, e i siti complottisti hanno i loro fedeli utenti, ma la bonino massone mi fa morire dal ridere.
      non sono un’orlandiana di ferro, anzi per niente, per quanto mi sembri il meno peggio, ma a tutto c’è un limite, specialmente alle panzane.

    46. e ora vado ad accuparmi d’altro, credo di aver dedicato fin troppo tempo a questa tornata elettorale.
      (folkloristico, sei ancora vivo, stai pensando già su quale altro carro arrampicarti?)

    47. da quello che vedo sul sito del comune http://risultatielettorali2012.comune.palermo.it/comunali/htm/sez_82053.htm?tmptoken=2012571940 orlando ha avuto il successone negli ospedali!! xD

    48. basta con Orlando !, Palermo ha bisogno di un volto nuovo, dobbiamo cambiare uomini, andiamo avanti con FERRANDELLI: il vero uomo nuovo della politica.

    49. Due conti. 407885 votanti nel 2007, su 568085 elettori (71,8%). Cammarata vinse con il 53,5% dei voti (201673), Orlando si attestò al 45,2% (170452). 356442 sono stati i votanti nel 2012, su 564041 elettori (63,19%). Allora erano evidenti due grosse coalizioni di schieramento. Allora Vizzini stava con Cammarata e i Democratici di Sinistra con Orlando. Se i dati ufficiosi danno Orlando al 46% le speculazioni politiche “di parte e di interesse” si fanno friggere: il candidato si è riattestato sui suoi elettori. Piuttosto è evidente che a Palermo hanno votato cinquantamila persone in meno della volta scorsa, e che gli elettori “tradizionali” del PD non hanno apprezzato la contraddittoria dirigenza del partito.

    50. 🙂 🙂 🙂

      i miei amici simpaticoni mi reclamano !
      Ed io son qua.
      Ancora non tutto e’ finito. Anzi, deve cominciare. Evidentemente chi non conosce granche’ di politica canta vittoria.
      Orlando sara’ sindaco ?
      Boh? probabilmente il ballottaggio lo decidera’.
      ORalndo sara’ sindaco da subito ?
      Ebbene mi si spieghi come fara’ a governare se le sue liste hanno raggranellato appena il 17 per cento dei voti.Questo e’ un problema strettamente politico, che io ho sempre segnalato. ORlando e’ il sindaco senza giunta e senza maggioranza in consiglio. Se non cambia la testa durera’ poco,o dovra’ allaearso ufficialmente con chi adesso prende i voti sottobanco.(UDC , MPA di Musotto, Grande Sud etc )

    51. @Gigi
      riposa pure , sei in vacanza.
      Riguardo alla identita’ la svelero’ sia incaso di Ferrandelli sindaco che vice sindaco(pazienza , vi do un’altra possibilita’)

      Per adesso mi sembri moooolto lontano. Il tuo criptato non riesco a decifrare
      🙂 🙂

      W Ferrandelli

    52. non riesco a capire come si fa’ a parlare di ballottaggio se su 600 sezioni,appena 48 scrutinate e il sig orlando e giunto quasi al 50xcento boooooo

    53. Domani troveremo su subito.it il pulpitò con la ò di Aricò ahahahahahah… ma quanti soldi NOSTRI ha buttato al vento?

    54. No vero! Mi dite dove buttate la ò? Mi serve per il mio nome, avà avà!

    55. Ferrandelli ancora non ha capito di essersi prestato ai giochi politici del ridicolo PD palermitano! Lui e Lumia continuano a fare accuse assurde tipo che Orlando ha preso i voti di Cammarata! Ma dicono vero?

    56. Gasparri come diciamo qua “ma va isa caiddarialli” con tanto rispetto per chi lo fa veramente! Sconfitta è stata quindi fai silenzio!

    57. Secondo me i voti di Costa scendono al posto di aumentare ahahahaha

    58. Schede Nulle : 10550 (5.71%)

      Voti Nulli : 898 (0.49%)

      Schede Bianche : 3169 (1.71%)

      Questo dato deve far riflettere

    59. …Buongiorno Palermo, mia personale lettura del voto:
      1) Le primarie sono inutili (belle ma inutili).
      2) A destra ed a sinistra dovrebbero fioccare le dimissioni dei dirigenti.
      3) Orlando e Ferrandelli dovrebbero trovare, con intelligenza, un accordo e non fare andare la città ad un inutile ballottaggio (non farci spendere questi soldi e recuperare due settimane di lavoro!).
      4) I Palermitani dovrebbero attenzionare chi svolge il proprio lavoro. correttamente anche in amministrazioni inutili come quella precedente.
      5) Alcuni esperti di comunicazione a Palermo devono rileggere (leggere) Kotler.

    60. Quoto tutto quello che ha scritto Daniele Mondello.
      In una città civile, tra gente civile si fa così. Il cambiamento è soprattutto questo. L’atteggiamento.

    61. Alcune preliminari considerazioni.

      1) Io personalmente non conosco Ferrandelli: giudicando da fuori (perchè non vivo e non sono più residente a PA) può sembrare anche una persona onesta. Tuttavia, disonesta è stata la manovra di chi, usandolo come cavallo di Troia, ha pensato di “inquinare” le primarie per manipolarle a suo uso e consumo. Vedi Napoli: e poi Palermo.

      2) Dal punto 1) discende che Orlando, a torto o a ragione (secondo me a ragione), ha scientemente fatto saltare il banco mettendoci la faccia. Il risultato lo premia e rappresenta una sorpresa solo per chi vuole farsi sorprendere. Questa considerazione mette inoltre fine alle ipotesi di possibile apparentamento tra Orlando e Ferrandelli. La cosa sarebbe senz’altro possibile nelle città civili. Ma in quelle in cui si truccano le primarie sarebbe una polpetta avvelenata che, come tale, va rispedita al mittente.

      3) Costa affonda. Ed è la seconda volta in 4 mesi. Questa volta al largo (molto al largo) di Palermo.

      4) Dieci anni di governo cittadino del PDL hanno lasciato solo ruderi e macerie. I dirigenti locali del PDL dovrebbero trarne le doverose conseguenze e dimettersi. Naturalmente non lo faranno. Ricordiamo però che lo Schettino della situazione, cioè Cammarata, non è scomparso su un’isola deserta, ma continua a introitare mensilmente ricche prebende derivanti dal suo ruolo di parlamentare.

      5) Finalmente Palermo torna ad avere un sindaco, anzi il “suo” sindaco. Tutti gli altri, prima e dopo di lui sono stati solo prestanome.

    62. Quoto Il Leone al 100%.

    63. Leone ma io come faccio a mettermi in contatto con te?

    64. …anche i Voti di Le Pen sono stati “ridistributi”,ma che discorsi fa?
      se il nuovo che avanza avesse preso 50% sono sicuro che i discorsi sarebbero stati altri!
      amuni’ va cuircati ca ci fai chiu fiura!
      Palermo ORA ha bisogno di CERTEZZE e la gente ha capito

    65. @Totò…prova con un segnale di fumo, oppure chiedi a Siino, che dovrebbe ancora avere una certa sequenza numerica 😉

    66. ..Prima dichiarazione di Orlando, dopo la notizia del ricalcolo necessario. La longa manus di Lombardo..al broglio al broglio

    67. a folko intanto il tuo amato candidato sta dando il meglio di se nelle sue ultime dichiarazioni;;;
      il nuovo che avanza!
      :-)))))))))

    68. Ferrandelli si sta facendo schifiare!

    69. Cosa è successo a Palermo? L’ “usato sicuro” ha convinto i palermitani? Oppure sono stati gli altri candidati a non entusiasmare i palermitani?
      Il dato di Palermo ha una chiave di lettura certa, che non va sottovalutata. O i partiti capiscono che devono candidare uomini e donne competenti e di spessore, culturale e professionale, o saranno presi sempre meno in considerazione dagli elettori.
      Questa tendenza, soprattutto nel Capoluogo siciliano, è indubbiamente confermata tra gli elettori del centrodestra “old style”. I candidati sindaci, Costa (12,56), Aricò (8,74), Caronia (7,2), hanno totalizzano circa il 28,16% e le coalizioni a loro sostegno (centrodestra 25,37, terzo polo 21,25, cantiere popolare 12,98), invece, hanno racimolato il 59,6 % di consensi. Dunque il 31% degli elettori di centrodestra, la ex “casa delle libertà” (nello specifico: nel centrodestra il 12,81, nel terzo polo il 12,51 e il 5,78 in cantiere popolare), non hanno ritenuto idonei i candidati proposti e hanno votato, con convinzione e senza “giochetti” di partito, il candidato, secondo loro, più affidabile e competente.
      Nel centrosinistra che sosteneva Ferrandelli, invece, l’elettorato ha, più o meno, condiviso la scelta del candidato, infatti la colazione a sostegno ha ottenuto circa il 18,48% e il candidato sindaco si è attestato a circa il 17,35%, con una forbice negativa di solo l’1,13%.
      I cittadini, stanchi, guardano sempre meno ai partiti e sempre più all’affidabilità degli Uomini!
      Ecco cosa è successo a Palermo!

      twitter @lucadragotto

    70. C’e’ chi evidentemente ha solo un orecchio e ascolta solo cio’ che conviene.
      Articoli interi di giornale parlano chiaro:
      Orlando, Lui, il puro, il sempre duro, il sempreverde e che ci sa fare, oltre a scappare dal confronto con il candiadato giovane Ferrandelli, s enza nemmeno salutarlo(Che incivilta’),a parte minacciare di abbassare le mani dalla citta’ dovrebbe anche dimostrare con quali mezzi vorra’ governare Palermo.
      1 ) Ciancimino junior lo ha votato. Cari PAlermitani ,Orlandiani, siamo tutti fratelli di Ciancimino.!!Evviva!!
      2) Musotto (to’ che novita’) lo ha votato con l’MPA palermitano alle sue dipendenze
      3)Grande sud lo ha votato con Micciche’ :evviva ragazzi!!
      4) L’udc Casiniana e Cuffariana lo ha votato

      Ebbene, sapete, mi sento il cittadino piu’ FATTO NUOVO d’Italia

      PS : per le necessarie visure prego :

      http://www.siciliainformazioni.com/sicilia-informazioni/clamoroso-a-ballaro-consensi-a-orlando-da-grande-sud-mpa-e-udc

    71. PS : Palermo diventera’ il castello incantato e stregato dell’Orco di IDV.
      Un monocolore IDV.
      Ma scherziamo ?
      Pure con i due di coppe di quella lista che han preso 100 voti??
      Orlando orlando, furbacchione !
      MA Ti legheremo ai tuoi fattacci senza scrupoli

    72. ..la sua seconda lista ( e ultima) non ha nemmeno superato lo sbarramento

    73. Orlando o non Orlando il problema è che i palermitani continuano a lamentarsi, anche e soprattutto su questo blog, e poi mandano al consiglio comunale i soliti loschi figuri. Andate a verificare sul sito del comune quali sono le liste che hanno superato il 5% e capirete in che direzione va la preferenza di voto a prescindere dalla scelta del sindaco. A parte la lista “Ora Palermo” nessun altra lista civica ha superato lo sbarramento. Non considero “Amo Palermo” una lista civica perchè piena di ex-pdl e un indagato per mafia. Andate a vedere i nomi di chi ha superato i 1000 voti e che sicuramente andra al consiglio. C’erano liste piene di gente in gamba, professionisti, attivisti impegnanti da anni nel volontariato che hanno preso dai 20 ai 100 voti ciascuno e che avrebbero sicuramente fatto meglio di quelli che invece andranno in consiglio. Siamo una città senza speranza, voi state qui a discutere dei massimi sistemi e quelli fuori si organizzano per avere i 1000 voti che gli servono per prendere possesso della cosa pubblica. Gli pagheremo lo stipendio per altri 5 anni così potranno continuare a fare favori ai 1000 che li hanno votati. Intanto voi sarete sempre quì a discutere.

    74. Mi sono andato a leggere l’articolo postato dal folklorista. In primo luogo, stiamo parlando di 180 elettori del seggio n. 67, che come campione mi pare un po’ misero per allargare il discorso ad un’intera città. Ma tentiamo lo stesso di seguire il ragionamento. Che vorrebbe Orlando recettore di voti di suoi presunti “nemici”, vedi MPA, UDC ecc.
      Questa conclusione è a mio avviso erronea, perchè parte dal presupposto (erroneo) che i voti siano di qualcuno. I voti sono solo degli elettori, che in quel seggio hanno evidentemente portato alle estreme conseguenze il voto disgiunto (voto una lista ma scelgo il candidato sindaco di un’altra lista), peraltro diffuso anche negli altri seggi cittadini.
      Il problema dunque non è di Orlando ma dei suoi avversari, che come correttamente ha evidenziato luca dragotto non sono nemmeno riusciti a tenersi i voti di quegli elettori che avevano votato le liste che li sostenevano. Il discorso vale anche per Ferrandelli, che ha preso circa l’1% dei voti in meno rispetto alle sue liste.
      In pratica, abbiamo assistito alla riedizione dell’elezione di De Magistris a Napoli nel maggio 2011.
      E infatti io l’avevo scritto stamattina nelle mie “preliminari considerazioni” —- Vedi Napoli: e poi Palermo.

    75. Leggo adesso il commento di giuseppe, che quoto al 100%.

    76. vero e’ Giuseppe,e soprattutto se questa gnet in gamba di cui parli e su cui conveniamo , non si fosse fatta gabbare a duplicare inutilmente liste , se avessimo concentrato con umilta’ le forze ….

    77. Caro Leone
      ho ovviamente altre notizie fondate CERTE e VERE da sezioni in quartieri come Arenella , Sperone e altre zone. QUello di Ballaro’ e’ un esempio anche “folkloristico”su cui si sono soffermati i giornalisti. MA devo dirTi che e’ un fatto diffuso e assodato .
      Mi sembra che la Tua analisi sia purtroppo nobilmente “ingenua ” e garantista rispetto alla presunta volonta’ libera degli elettori. Tra tutti gli esempi e’ eclatante la coppia Tantillo consigliere /Orlando sindaco.
      PS :DE MAgistris vinse al ballottaggio dopo aver perso al primo turno,mi pare .
      Spero sia cosi’ anche qui.

    78. Grande momento di involontaria ilarità di Rosalio 😉

      16:46: Costa: «Libertà di voto al ballottaggio. Salvo che sposTino il nostro progetto per intero».

      Ma in realtà la dichiarazione corretta di Massimo “Flop” Costa avrebbe dovuto essere:

      16:46: Costa: «Libertà di voto al ballottaggio. Salvo che SPOSINO il nostro progetto per intero».

      Effettivamente, Palermo il suo progetto lo aveva proprio sposTato. Per intero.

    79. PS : che MUsotto MPA e parte d el PDL abbiano remato contro il proprio stesso candidato per il fine perverso di favorire Orlando e con cio’ abbattere ferrandelli e implicitamente l’asse Ferrabndelli PD Cracolici Lombardo e’ lampante, politicamenete e definitivamente sancito dalla dichiarazione di Lombardo appena arrivata, in testa al blog

    80. Caro Folklorista, sicuramente avrò peccato di ingenuità, anche perchè io il polso della situazione sul “territorio” non ce l’ho. Ma permettimi di dirti una cosa: sebbene molti anni fa (giugno 1992) una campagna elettorale per le regionali l’ho fatta anch’io (AGGRATIS) e non mi pare che le dinamiche siano cambiate di molto.
      Quanto al binomio Tantillo/Orlando ti dico la mia: vendita anima / riscatto anima. D’altronde, il voto per il sindaco è sempre stato, come dire, più “libero”.
      PS Qui a Palermo è molto meglio rispetto a Napoli. Qui c’è un “derby”, lì c’era Lettieri.

    81. ..nobilta’ d’animo la Tua caro LEone.
      PEr me sarebbe stato uguale, ti assicuro, se proprio questa liberta’ d’animo fosse stata riconosciuta senza illazioni di malaffare a chi aveva sostenuto Ferrandelli alle primarie.
      Li’ e’ avvenuto qualcosa di cui non v’erano prove ne’ erano vere. Oggi invece possiamo certificare a gra voce echiare lettere che Orlando e’ eletto coi voti del centrodestra. Ela grand e domanda rimane quella : come pretendera’ di governare ? Orlando ha ridotto PAlermo all’ingovernabilita’ grazie al suo Narciso.
      LA sua lista IDV e’ stata in assoluto la piu’ votata a Palermo ma la s econda nonh a superato lo sbarramento . chi saranno consiglieri e giunta? Cosa fara’ per portare avanti le decisioni del consiglio? una dittatura ? un governo tecnico ?
      Orlando non verra’ subito sfiduciato e messo in minoranza? ma lui ha le caratteristiche per sopravvivere come Cammarata? Palermo e’ adesso piu’ governabile ?
      No certamente.

    82. Folklorista, non occuparti delle mie vacanze, non tentare di fare il furbo. TI ASPETTO. Dai concretezza a tutte le tue parole sparate ammuzzu.
      Si pensava che tu avessi dato il peggio nei milioni di commenti scritti durante il viaggio del papa della spa vaticano (and opus dei, and IOR…) con i quali “infestavi” il web.
      Ti superi con i tuoi incessanti, ossessivi, ossessionanti commenti a favore del ragazzino vecchissimo, ed ora che l’ho pure visto e sentito parlare in tv, affermo che raramente ho visto e sentito un finto politico (per me, tranne un paio, sono tutti finti politici, inseriti in un sistema FALLITO) falso vecchio in malafede come lui. E dai tuoi innumerovoli commenti, soprattutto dopo la sconfitta, si evince la stessa malafede e rabbia che non dovrebbero appartenere a un PARRINO come te… correggo: o sei falso come ferrandella proprio perché sei un PARRINO? Il vostro sporco politichese suscita … (autocensura).
      P.S. il ragazzino/vecchissimo l’avevamo notato nelle sue pagine fb: la sua aggressività e malafede quando attaccava i cittadini che contestavano le sue idee, in questo aiutato dalla sua madre che, chissà perché, era sempre pronta a intervenire, e devo dire con poca signorilità, meglio, con scarsa educazione (entrambi) e immaturità civica.

    83. 🙂 : ) 🙂
      gentilissimo Gigi
      non sarai certo Tu a darmi per primo lecons de bon ton e galateo linguistico e relazionale.
      🙂
      Minckiacheppulpito !
      Riguardo solo al nostro argomento :
      Ti invito solo a riflettere ed aggiornare le tue conoscenze e informazioni in merito all'”infantilissima” se vuoi ma pregnante domanda : chi ha iniziato per prima tra ORlando e Ferrandelli a sparare offese, ingiurie, illazioni ?. Ebbene mio caro, e’ bene e giusto ch e Tu sappia, e altri anche un po’ per sedare gli animi opportunamente , che il primo ad andare fuori binario NELLE SUE DICHIARAZIONI sia PUBBLICHE e SOPRATTUTTO PRIVATE e’ stato Orlando, che con pochissima signorilita’ e poca saggezza ha avocato a se’ogni jus primae noctis su Palermo.
      Una condotta politicamente spregiudicata, irrispettosa delle regole comunemente accettate da centro sinistra, una pretestuosita’ che denota un elevatissimo livello narcisistico ed egoico assoluto.
      Attendo ancora di sapere come il Prof Orlando Cascio pensa di guidare una citta’ soltanto fidando del rpoprio personale consenso d a super star ( come se i palermitani avessero votato per George Clooney) mentre la sua unica lista sopravvissuta allo sbarramento con i consiglieri relativi conta 28 mila voti (pari al 10 % dei consensi). L’altra sua lista bocciata dallo sbarramento ( 4,7 % ) conta 13 mila consensi.
      Per bocca di Orlando questi fara’ alleanza con il PD che “tentera’” di strappare con abiura e spergiuro ( che onore! che civilta’! che cultura politica degna di un vero De GaSperi !!! o di LA pira ) agli accordi per le primarie .
      Un uomo cha ha ricevuto 100 mila voti personali su 400 mila e 41 mila consensi potra’ mai governare al citta’ ?
      Cari miei, io non so se a Mondello vendete panelle,ma la politica e’ altra cosa. Una citta’ cosi’ , su queste basi , e’ e rimarra’ ingovernabile.
      Un professore DOVREBBE Saperlo.
      Il primo bagno di umilta’ DOVREBBE essere il suo.

    84. PS : consensi di lista .
      Di cui validi ai fini del computo solo 28 mila di IDV.
      Un IDv che alle precedenti non era andato oltre il 2 per cento.
      QUindi effetto trascininamento. Se PAlermo rivotasse domani i risultati sarebbero diversi.

    85. CAro Gigi
      stasera son passato da Mondello in piazza, non c’era nessun SUV con stereo ad alto volume, ne’ top model annesse con elgAnati e succinti abiti ACCANTO A DISTINTO UOMO D’AFFARI CON SIGRAO E OCCHIALI.
      Come farei a riconOscerTi ?

      🙂 🙂 🙂

    86. peR oRLANDO
      sCUsi professore.
      Faccia bene i calcoli e soprattutto vada a leggere le proprie schede elettorali.
      LEi dal PD ha avuto pochissimi voti disgiunti .
      La lista PD ha appoggiato con correttezza , rispondendo numericamente alle attese, e pienamente Ferrandelli.
      I suoi voti invece sono della destra e centro destra, MPA compreso piu’ Ciancimino junior.
      D’altra parte Qualcosa che ricordi i voti di Lima doveva pur esserci
      Non cerchi di confondere il giuidizio dei palermitani come sempre ahime’ignari.

    87. Che schifo…. prima delle elezioni Costa chiamava mammina per farsi comprare il giocattolo, dopo le elezioni Ferrandelli fa i capricci perchè il giocattolo si è rotto…

    88. ..Antonio
      Aspetto ancora risposte serie a domande prettamente politiche .
      Come fara’ ORlando a governare.
      Non vorrie davvero che si fosse diffusa la convinzione che lui abbia gia’ vinto, perche’ non e’ affatto cosi’. Ha costruito il tetto senza le pareti.
      PEro’, se volete crederlo e non porvi il porblema per noi ferrandelliani e’ meglio . Il tetto e’ destinato a cadere addosso senza fondamenta.
      Allora fate pure i ” convinti”
      :):):)

    89. Premesso che io non ho votato per Orlando ma per Nuti, mi disgusta vedere un candidato a Sindaco che dopo il primo turno accusa l’avversario di avere avuto voti da questo e da quello, di aver fatto inciuci, di essere indegno di governare Palermo, etc. invece di convincere coloro che non l’hanno votato al primo turno a farlo al ballottaggio.
      E dal momento che né prima né soprattutto dopo, Ferrandelli è in grado di convincermi, a questo punto so a chi devo destinare il mio voto tra quindici giorni.

    90. scusate ….oggi ho dato un’occhiata alle preferenze ed ho notato che Andrea Mineo della lista grande sud ha raccolto 1457 voti….ma non è il figlio di quel Mineo (ars) che secondo gli inquirenti è il prestanome dell boss dell’acquasanta Galatolo?
      Questa è la triste realtà ..tutto il resto rimbrotti, minacce, disquisizioni filosofiche et similia sono fuffa
      A quando un bella reintroduzione dei principi sanciti dallo Statuto Albertino?
      panormiti non votate, non è cosa vostra ma…nostra

    91. ..capitano : e dimmi un po’ dove son finiti i voti disgiunti della lista grand e sud ? Non a Costa ma a Orlando.
      PEr Antonio : spiace dover sottolineare Antonio la Tua disinformazione, perche’ cio’ che Tu adesso (giustamente) reclami ( cioe’ l’accettazione signorile dei risultati elettorali ) e’ stato prorpio il contrario di cio’ che ha fatto il signor Orlando nei confrontio di Ferrandelli subito dopo la vittoria alle primarie.
      Il signor Orlando viene ripagato con l a stessa identica moneta che ha speso finora nella sua campagna contro Ferrandelli , fatta di insulti, minacce, ingiurie, denigrazioni, illazioni su primarie pagate edopate.
      Adesso sapremo invece che qualcosina ha speso anche lui in campapgna elettorale…
      COmunque auguri sinceri per Nuti, sperriamo che da interpretazioni di legge riesca a entrare in consiglio.

    92. ORlando nel 1992-2000 ebbe vita facile: non c’era l’euro, non il patto di stabilita’..diede il fianco alla c reazione di posti di LVORO SENZA CONCORSO CLIENTELARI, un bel potafoglio per la vita, che ancora oggi paga. Ma Palermo non potra’ mai piu’ essere citta’ per parassiti

    93. Una domanda per esperti in legge elettorale e fanatscienza. La legge prevede ancora il 5% di sbarramento e premio di maggioranza del 60% dei seggi in Consiglio Comunale attribuiti alla lista/e che supportano l’eletto Sindaco? Se fosse cosi’, qualora Ferrandelli si ritirasse, Orlando (che ha preso il triplo dei suoi voti), diventerebbe sindaco e avrebbe il 60% dei consiglieri della lista Italia dei Valori?

    94. ALE

      .mi pare lineare il tuo ragionamento.
      Non solo se ferrandelli si ritirasse ma anche s e vincesse Orlando nuovamente ( epero’ le liste apparentate avevrsarie non devono superare il 50 % dei consensi.
      E’ un po’ astruso ma la rtua ipotesi e’ molto verosimile a questo punto.
      PAlermo in mano a una dittatura IDv

    95. ..soltanto per questo io non voterei mai Orlando

    96. Se è per questo nemmeno Pisapia si è tirato indietro quando ha perso le primarie a Milano… e quindi?

    97. Dunque 60% dei consiglieri al solo partito del Sindaco eletto (anche se è lo stesso che ha fatto eleggere Scilipoti) significherebbe totale responsabilità di fronte ai cittadini e impossibilità di giustificare i fallimenti con “l’opposizione ha votato contro, impedendo l’adozione dei provvedimenti in Consiglio Comunale”. In più è un partito giustizialista e forcaiolo che a Palermo, anche solo per un paio di anni, potrebbe fare un pò di pulizia.

      Ferrandelli, se ho ben capito, sostiene che al ballottaggio vincerebbe lui. Il che implica:
      – che tutti gli elettori del centro destra che hanno votato Orlando non rivotino.
      – che quelli che andranno comunque alle urne, cambino idea e votino per invece per lui
      – che i partiti di centro e centro destra supportino tutti la sua candidatura
      – che tutti i suoi elettori si rechino alle urne per la seconda volta
      – che tutti i partiti che hanno supportato la sua candidatura continuino a farlo, anche dopo il risultato di Orlando
      Questo, sempre secondo Ferrandelli, dovrebbe comportare una riduzione dei consensi di Orlando del 70%/75% e la sua conseguente vittoria. E il rischio che le liste che rappresentano la maggioranza in Consiglio aumentino numericamente fino a rendere la città ingovernabile è, secondo lui, trascurabile.
      Esistono stime del costo di questo secondo turno?

    98. aNTONIO:pISAPIA A mILANO LE PRIMARIE LE HA VINTE

    99. @Ale:
      il costo del secondo turno è inevitabile e fa parte della democrazia. I numeri che hai tirato fuori non sono veritieri in quanto Orlando ha ottenuto il 47% dei voti sul totale dei votanti e non sul totale degli aventi diritto al voto. Tecnicamente quindi quel 40% circa che non hanno votato al primo turno potrebbero decretare un ribaltamento.
      Speriamo di no, perchè la città sarebbe ingovernabile e poi perchè voglio vedere come Orlando gestirà le sue creature (Gesip+LSU)…

    100. KErsal e Ale
      ne’ l’una ne’ l’altra purtroppo :leggendo un commento chiarificatore di un nostro amico su altro blog, comprenderemo che la percentuale di voti e’ calcolata solo sulle schede con indicazione del sindaco, quindi , sul totale dell’elettorato e degli ellettori effettivi Orlando ha ottenuto il 30 per cento, non e’ quindi un plebiscito come sembrerebbe e viene leso il diritto costituzionale all’astensione.

      LEggaete di seguito :

      “sono io ignorante o lo sono loro… senza voler peccare di presunzione vorrei sottoporre all’attenzione dell’assessore e di questi mega esperti il fatto che il diritto al voto comprende anche la possibilità di astensione.
      Cioè:
      1.voto il sindaco e mi astengo dalle liste – dovrebbe essere conteggiata quale
      voto valido e scheda bianca per lista ( astensione dalla lista)
      2.voto la lista e il candidato al CC e non il sindaco – dovrebbe essere
      conteggiata quale voto valido con astensione per il sindaco
      3.voto scheda bianca va conteggiata perchè mi sono recato a votare ma non sentendomi rappresentato da nessuno non ho espresso preferenza.
      Il tutto da non confondere con il voto nullo che è evidenziato da segni nelle schede e/o scarabocchi.
      La Costituzione Italiana sino a qualche fa contemplava l’astensione dall’esprimere una preferenza questo diritto oggi viene calpestato.

      Ultima puntualizzazione l’astensione dall’esprimere la preferenza non è l’astensione al voto, quella si effettua non recandosi al seggio.
      DI ” DARIO ”

      INECCEPIBILE !

    101. RIguardo alle condizioni per la vittoria di ferrandelli: non sono cosi’ campate in aria.
      Bastera’ solo che molti comprendano che Orlando, con il suo fare moralistico non seguito da fatti ( ha preso i voti della destra) ha buttato fuori il 75 per cento dei consiglieri della destra. Saranno cosi’ fessi da non dichiarae di apparentarsi pur di non permettere questo monocolore IDV ?

    102. ..e poi a conti fatti Orlando ha totalizzato solo il 30 per cento , se non il 25 % dei consensi,sulla base della sola FAMA

    103. ..affideremmo la citta’ a un partito che in realta’ ha ..il 2 per cento.
      Il resto e’ consenso Orlandiano.
      Orlando l’im peratore

    104. IDV nel 2007 prese il 2, 7 per cento.
      Quindi: o Ferrandelli ha lavoarto davvero bene in questi 5 anni, e questo e’ il riongraziamento,oppure ORlando bara.
      Abbiamo affidato la citta’ a un George Cloney della politica

    105. FAcciamo un paragone: Orlando e’ il piu’ votatoma la sua lista ,da sola , e’ certamente minoritaria ( 10 pwer cento).
      Eppure puo’ diventare sindaco e portare con se’ l’intera lista al consiglio.
      Nuti e’ il candidato piu’ votato ma ..non puo’ andare in consiglio ne’ lui ne’ la lista.
      Vi sembra giusto ?

    106. @Kersal: il secondo turno è evitabile se Ferrandelli rinuncia; questo è quanto anche senatori del PD sostengono, visto il divario tra la quantità di voti ottenuti.
      Sul numero totale dei votanti, sapresti dirmi quante volte nella storia d’Italia hanno votato più persone al secondo turno che al primo? Io credo non sia mai successo.
      @folklorista: il significato dell’astensione è un argomento filosofico su cui esiste ampia letteratura e che qui non conta niente. Voti e percentuali ufficiali sono calcolati secondo la normativa vigente e finora nessuno li ha contestati. Resta che numericamente Ferrandelli ha ottenuto un terzo delle preferenze di Orlando.
      Io, fossi in voi che a Palermo vivete, preferirei il 60% al partito del sindaco, che una giungla di alleanze ricattatorie utili solo a salvaguardare interessi privati e clientele.

    107. Nuti, e qualche altro membro della sua lista, potrebbero essere reclutati dal sindaco come tecnici per un assessorato alla trasparenza. Credo che un modo per organizzare legalmente qualcosa di simile si possa trovare, volendo…

    108. Orlando non ha un programma per la citta’.

    109. MA , Antonio, se tu ritieni FILOSOFOICO e non essenzialmente attinente al DEMOCRATICO il tem a dell’astensione … Posso capire profondi desideri del palermitano di esser dominato senza remore da un superuomo salvatoree delegato con i suoi,ma non posso cedere al fatto del monocolore IDV, mi spiace.Troppo simile evicino alla dittatura. Fuori controllo. ORlando dovrebbe far qualche passo LUI per allargare la base della sua coalizione.E finora nonha fatto nulla ne’ dichiarato nulla.E’ un ricattatore ,in politica .
      Non e’ democratico dare alla minoranza il governo della citta’. Lui ha preso, ripeto 100 mila voti. Altri 100 mila come minimo non sono stati espressi, per errore o errata convinzione, Epoi ci sono gli astenuti il 37 per cento dell’elettorato attivo .. E se io vado a raccontare agli astenuti che avremo un imperatore piuttosto che un sindaco …..???che vuol fare il bello e cattivo tempo sulla citta’? altro che governabilita’”!questo e’ nazismo.Con i giustizialisti dell’IDV poi …

      Sull’astensione, adesso che il tema e’ venuto fuori, fai attenzione perche’ potrebbe diventare presto oggetto di ricorso alla corte Costituzionale.Nemmeno nel peggiore dei condomini…..

    110. ..un governo senza che vi sia una opposizione efficace o in gardo di essere efficace per dialettica interna o legittima diversita’ di opinioni non e’ un governo ma una dittatura, una propieta’ privata

    111. ah folklorì, te stai a’arrampicà sugli specchi…e stacce!
      (tra l’altro un qualsiasi anti spam ti avrebbe già bloccato da un po’, che la sintesi è una virtù)

    112. @Il folklorista: si chiama democrazia, baby. ci sono delle regole note a priori (se non ti vanno bene dillo prima e combatti per cambiarle oppure non partecipi) e poi chi ha un voto in più dell’altro governa, che ti piaccia oppure no è così.

    113. La tua bulimia di commenti tradisce la tua condizione di galoppino che teme di perdere “la sistemazione”.

    114. MI siddio’, da dieci ore in attesa di moderazione.

    115. Francesco : questa demovcrazia dove non si ritengono nel computo totale i voti degli astenuti o addirittura dove non e’ pe r nulla contemplata non la comprendo bene. Potresti spiegarmela tu ?
      E’ invece una emerita porcellata elettorale!
      Gigi : chissa ‘ quante male parole mi sati mandando
      🙂 🙂 🙂

      Ti sbagli, non sono galoppino. Temo che con questa storiaccia i palermitani stiano per farsi infinocchiare un altra volta , stavolta dal cavaliere della salvezza, dal Templare preferito, dall”Orlando della loro ultima e dfeinitiva disfatta : IDV che compra PAlermo e vende in cambio la Sicilia s Grande Sud e UDC.
      Si vergogni Orlando Cascio.
      Appena pubblicheremo le prove ne vedremo delle belle

    116. @Folklorista:
      Ma di cosa stai parlando?? Iniziamo con ordine:
      1. chi non vota fa una precisa scelta ovvero quello di lasciare ad altri la scelta
      2. fino ad oggi la democrazia italiana fatta da centomila partiti ha solo creato danni
      3. ma che c’entra Cascio o l’UDC? Guardaimo le cose come stanno: l’elettore poteva scegliere tra due candidati che poichè sono giovani si sentivano più vicino agli Dei che agli uomini, e un candidato sindaco che basava tutto sul nome. Cosa ti aspettavi?
      Non lo hai notato che per la prima volta i partiti TUTTI hanno preso batoste? Non sono riusciti a trascinare manco un voto!

    117. kersal
      1) bravo , quanto dici si chiama ASTENSIONE e va computata nel novero della base elettorale per la determinazione delle percentuali(dal condominio, agli scrutini scolastici, al Senato della RePubblica io ho diritto di essere compuytato tra gli astenuti e di far percentuale sui %

      2)Allora preferisci il partito UNICO ? Ahi ahi ahi Studia la storia caro mio, ripassa il Ventennio

      3)Appunto, guarda le cose come stanno : il centro destra ha votato Orlando . GRazie a quale accordo sottobanco ?

    118. LEoluca ORlando:Lui lo sa fare ..l’accordo con Grande Sud , MPA, PDL

    119. PRof Orlando Cascio specializzato in sottobanco

    120. Posso suggerire? Aldilà di come la si pensi, ma perchè non lasciate sbattere folklorista, visto che sta impestando questa pagina? Grazie per l’attenzione

    121. commovente!
      si, il tentativo di folklo di arrampicarsi ne mura lisci!
      abbiamo capito,ferrandelli è u miegghiu,peccato che solo il 17% l’abbiano capito…magari continuando cosi riuscirai a convincere ancora una decina di persone sulle qualita morali imprenditoriali e manageriali del tuo prediletto

    122. FAbio
      ma che braaavoooo !
      complimenti. Ancora nessuno risponde alle mie domande politiche.
      Fatevi queste domande dopo aver consultato
      le tabelle delle preferenze sindaco e delle liste.
      Orlando e’ sindaco di nulla. La percentuale di cittadini che ha votato per lui e’ del 20 per cento r eale , il resto e’ un immenso oceano di astenuti che si incavoleranno come bisonti a sapere che se vincesse ancora quest’uomo metetrebbe sotto scacco l’intera citta’.
      Adesso i fatti si chiamano mura lisci. Portate uno straccio di ARGOMENTO, qualche numero. Troppo facile dire :Mura LIsci!!

      : ) 🙂 🙂
      Ridicoli

    123. @Ale, se auspichi comunque un’apertura verso Nuti da parte del futuro sindaco, sappi che con Orlando questo non accadrà, visto le sue dichiarazioni: “Qui l’antipolitica di Beppe Grillo non ha attecchito perché la politica con Leoluca Orlando ha dato una risposta credibile e di vera discontinuità. Dove c’è un’offerta politica che convince, non c’è spazio per l’antipolitica e per Grillo e i grillini”.. e ancora “Con i grillini nessun apparentamento! Come ve lo devo dire?!”
      Giusto per la cronaca..

    124. @zeno: vabbè, Orlando non è noto per la coerenza con le sue stesse affermazioni.
      “Con i Grillini nessun apparentamento” potrebbe significare che ne nomina qualcuno assessore…
      Chissà.

    125. Io non penso che i grillini siano coerenti se proponessero l’apparentamento. Però mi potrei sbagliare, potrebbe anche significare andare “oltre”. Comunque mi farebbe piacere vedere almeno uno di loro dentro a fare proposte

    126. numeri?
      47% e 17% che so’?
      il resto è aria fritta!

    127. nissa
      approfondisci un po’ ,RIPETO : in queste cifre non ci sono gli ASTENUTI.

      Adesso vediamo in cifre il consenso di Orlando :

      100.000 voti totali
      di cui
      30.000 con sola preferenza per orlando
      70.000 con voto unitario o disgiunto

      QUINDI , se la matematica ela fisica non sono opinione rimangono :

      almeno 200.000 (duecentomila mila) palermitani che NON HANNO ESPRESSO PREFERENZE PER alcun SINDACO

      Altri 100.ooo palermitani che dovranno votare un sindaco diverso d a quello che avevano scelto

      TOTALE = 300.000 palermitani che NON HANNO VOTATO ORLANDO

      contro 100.000 che lo hanno fatto.

      Questi sono i numeri.
      Volete cambiare vita o no ?

    128. A prescindere da chi ci vuole prendere per sfinimento e che chiaramente vuole vincere il titolo di “Persona più ripetitiva della Terra 2012”, il 47% delle persone che HA SCELTO vuole Orlando, poi Ferrandelli, poi Costa, eccetera. Se non voti, per qualsiasi motivo, non venire a lamentarti che poi ti ritrovi il Sinnacollando sul groppone. Le rivoluzioni non si fanno, purtroppo, nelle urne.

    129. Fabio
      mia intenzione non e’ recriminare sui numeri ottenuti,ma far vedere che la proporzione vera e reale DA TENER PRESENTE PER CALCOLARE le possibilita’ reali di orlando al secondo turno di farcela e’ la seguente : 300 mla palermitani d evono di fatto esprimere un loro voto sul sindaco( e finora non lo hanno espresso ), e non e’ detto che lo facciano per Orlando ma potrebbero votare il volto nuovo ,la nuova politica , la serieta’ d ei programmi innovativi con Ferrandelli

    130. Se il serissimo Ferrandelli avesse avuto a cuore la città piuttosto che il suo tornaconto personale, avrebbe evitato tutti gli ammuini e le clamorose truffe alle primarie, consentendo a chi di dovere di stracciare gli avversari al primo turno. E non avrebbe stretto alleanze con VIZZINI, cosa che ha semplicemente allontanato in blocco molti elettori di sinistra verso Orlando e FdS. Hai voglia a dire che se Orlando non si fosse candidato Ferrandello avrebbe vinto al primo turno (LO HA DETTO VERAMENTE!), non voglio credere nemmeno un secondo che lui ci creda veramente. Quindi non mi venite a parlare di nuova politica, innovazione, serietà e compagnia bella, che c’è solo di schifiarisi.

    131. quindi adesso gli indecisi e gli astensionisti si buttano su ferrandelli…logico no?
      ho l’impressioni che ci prendi per cretini,un po’ come il tuo candidato…ma solo una piccola e leggera impressione,folklo :-))))

    132. Nissa
      non ho detto questo,ma vedo che inizio a spiegarmi.
      Almeno, sia chiaro per tutti, si comprenda che 3/4 della citta’ potrebbe ancora esprimersi diversamente e dare un altro esito.
      L’ipotesi non e’ cosi’ peregrine.
      Basta solo informare dell’eventuale cappotto IDV.
      FABIO:Ti rammento che l’alleanza con Vizini e’ un ‘EREDITA’ lasciata niente meneo che dal PD con BORSELLINO

    Lascia un commento (policy dei commenti)