giovedì 23 nov
  • Il Palermo più scarso di sempre

    Cari amici di Rosalio, ditemi se non è vero che si prova una certa soddisfazione nel dire al nostro interlocutore “te l’avevo detto…”. Poi noi palermitani il “te l’avevo detto” ce lo gustiamo con un sorrisetto beffardo di chi la sa lunga, e con grande soddisfazione del nostro ego. Il mio “te l’avevo detto”, che da buon giornalista sportivo voglio dedicare al Palermo Calcio, però non mi lascia per niente queste sensazioni di appagamento, perché quando c’è di mezzo qualcosa che ti sta a cuore un po’ ti dispiace. Il campionato di Serie A è finito, per buona pace delle fidanzate/mogli/amanti/compagne costrette a vedere in tv o allo stadio partite di calcio durante tutta la settimana (state tranquille… presto per la vostra gioia cominceranno gli Europei!), ed è tempo di verdetti. Il Palermo ha chiuso la stagione al quintultimo posto, a soli 7 punti dal Lecce retrocesso. Significa che i rosanero hanno seriamente rischiato di finire in Serie B, sarebbe bastato infatti perdere altre due, tre partite e avere un po’ più di sfortuna.

    In tutta la stagione gli uomini di Pioli, poi di Mangia e infine di Mutti (non saranno un po’ troppi questi allenatori?), sono riusciti ad ottenere una sola vittoria in trasferta, chiudendo questa pessima annata a quota 43 punti (a pari punti con il Cagliari, ma dietro per differenza reti). I numeri dicono che questa è stata la peggiore stagione dell´era Zamparini, ma la migliore di sempre per incassi dalla vendita di giocatori. Andiamo al nostro “te l’avevo detto”: ad inizio stagione erano evidenti i problemi di organico dovuti alle cessioni di tanti giocatori importanti come Pastore, Cassani, Sirigu, Bovo, Nocerino e l´arrivo di molti giovani talenti sconosciuti (che sono rimasti pure “inespressi”). Per non parlare poi degli addii dei dirigenti dimissionari Sogliano e Panucci (sono scappati via…), e l´alternanza sulla panchina “ballerina” di ben tre allenatori, di cui due esonerati…;

    Il “te l’avevo detto” più grande però lo dedicherei al presidente Zamparini (specifichiamo: sempre grati tutti, semper et per infinitum…), al suo nervosismo e a questa sua “incontinenza decisionale” che ormai da circa due anni ha fatto prendere una brutta piega al Palermo. Sorvoliamo sul fatto che abbia dichiarato ad inizio stagione che questo sarebbe stato (come al solito) “il Palermo più forte di sempre”. Non si tratta di fare gli uccellacci del malaugurio, ma di accorgersi che c’è qualcosa che non va, e che anno dopo anno è sempre peggio. Questa bruttissima stagione è figlia di una cattiva gestione societaria, di una mancanza di programmazione e di scelte di mercato sbagliate.

    Zamparini è un grande intenditore di calcio, ma se non torna quello che era qualche anno fa, l’anno prossimo si rischia grosso… e poi non servirebbe a molto dire “io l’avevo detto”.

    Palermo
  • 5 commenti a “Il Palermo più scarso di sempre”

    1. “…che anno dopo anno è sempre peggio”

      Veramente lo scorso anno abbiamo fatto una finale di Coppa Italia e ci siamo qualificati in coppa Uefa.

      Quest’anno abbiamo fatto schifo, ma speriamo che Zamparini ha capito la lezione e rinforza la squadra i comu è di giustu!

    2. il palermo più scarso, vi spiego…

    3. Un unico e solo, gigantesco, ONM.

    4. Zamparini grande intenditore di calcio?! Ma per piacere 😀 un po’ di serietà

    5. aggiungere a tutti questi giornalisti che ora si ribellano tanto per tirare qualche ascolto in più…che Zamparini è almeno 5 anni che porta avanti politiche indecenti all’interno della società. E, come disse bene Puglisi su Live Sicilia, i “giornalisti” erano tutti a sgomitare tra di loro e ridersela appellando il caro presidente come “vulcanico”. Ero presente all’inaugurazione del suo centro commerciale, e vedere tutto quell’esercito di giornalisti lecchini che pendevano dalle sue labbra, ridacchiavano alle sue battute e si bevevano ogni cavolata che diceva: dall’arrivo degli arabi, al suo movimento popolare dei miei stivali (uno addirittura ebbe il coraggio di dire che sperava che IL PRESIDENTE avrebbe portato avanti questa BELLISSIMA iniziativa)…ho capito quanto fantozziana e ridicola fosse la stampa di Palermo. E’ anni che Zamparini fa i suoi porci comodi senza rendere conto a nessuno…e non solo, accusa pure la stampa di essere CONTRO di loro, quando in realtà sono sempre stati asserviti. E anche quando qui e lì si è sollevata qualche critica, alla fine c’era sempre la frase riparatoria “il presidente è generoso” , “speriamo che il presidente capisca” …come se fosse il suo temperamento il vero problema, e non la sua palese malafede nella gestione societaria. Zamparini è venuto a Palermo con degli obiettivi precisi: COSTRUIRE IL CENTRO COMMERCIALE e quello ha fatto. Lo stadio dubito che si farà mai, soprattutto con Orlando sindaco, quindi si può dire che i suoi interessi qui sono terminati. Probabilmente sta cercando di sbarazzarsi della società, da qui lo smantellamento progressivo, un po’ come è stato fatto per Termini Imerese. L’anno prossimo in B ci finiremo eccome, e probabilmente il VULCANICO presidente comincerà a usare toni sempre più provocatori per raggiungere volutamente un punto di rottura definitivo. Chissà se tutti questi giornalisti allora sghignazzeranno ancora e gli faranno moine.

    Lascia un commento (policy dei commenti)