giovedì 23 nov
  • “Chi ha paura della Germania in Europa?” allo Steri

    Alle 15:30 allo Steri (piazza Marina, 61) si svolgerà la conferenza Chi ha paura della Germania in Europa? Di quale Europa ha paura la Germania?.

    Dopo i saluti del rettore Roberto Lagalla e della direttrice del Goethe-Institut Palermo Heidi Sciacchitano si svolgeranno due sessioni.

    Prima Sessione
    Gian Enrico Rusconi, Emerito dell’Università di Torino
    Christian Much, Console generale della Germania, Napoli
    Roberto Bertola, Responsabile area Sicilia Unicredit
    Modera Vincenzo Militello, Console onorario della Germania, Palermo

    Seconda Sessione
    Antonio La Spina, Ordinario di Sociologia, Università di Palermo
    Constanze Reuscher, Corrispondente Die Welt e Arte, Roma
    Valentino Dardanoni, Ordinario di Economia pubblica, Università di Palermo
    Modera Roman Maruhn, politologo e giornalista, Goethe-Institut Palermo

    La crisi delle finanze degli stati europei e le idee per trovare soluzioni alle tensioni dei mercati hanno messo in crisi anche il progetto dell’integrazione europea. I leader europei almeno sono d’accordo che si tratta della situazione più difficile dell’Europa comune dalla fine del secondo conflitto mondiale. Ma qui già si ferma la compattezza e cede il passo a battibecchi tra i media di un paese e dell’altro, accuse a vicenda di rigori tedeschi e spensieratezze italiane: riaffiorano stereotipi utili per l’ennesima semplifi-cazione dell’immagine dell’altro paese e popolo ma dannosi per qualsiasi tentativo serio di sviluppare un dialogo strategico sulla strada della cooperazione italo-tedesca nel contesto europeo.
    Su iniziativa del Console Onorario della Germania a Palermo e con il sostegno del Goethe-Institut Palermo, dell’Università di Palermo e di Unicredit Area Sicilia ci mettiamo alla ricerca di punti di partenza, interessi e obiettivi comuni ma anche diversi dell’Italia e della Germania in un’Unione europea che deve dimostrarsi capace di risposte comuni a sfide comuni.

    Palermo
  • Lascia un commento (policy dei commenti)