lunedì 22 set
  • “Ecco come” diventa wiki-e-book

    “Ecco come, il libro”

    Cambiare si può. A quasi due anni dalla pubblicazione di Ecco Come. Cambiare la Sicilia in 10 mosse l’intuizione che i tempi fossero pronti per un cambiamento che partisse dal basso, facendo leva sulla responsabilità sociale di comuni cittadini collegati in rete ha trovato conferma. Nel Maghreb e in Egitto tutto ciò ha portato addirittura ad una rivoluzione sanguinosa che ha spodestato ben tre regimi mentre in Italia si è scompaginato il quadro dei partiti la cui crisi si somma a quella del sistema economico, di quello finanziario, del mondo del calcio e persino della Chiesa. Quando tutti i riferimenti sono contemporaneamente in crisi, il rischio che si imbocchi una pericolosa deriva è pari all’opportunità che si realizzi invece un profondo cambiamento in meglio della convivenza civile: dipende dalle idee che prevarranno e che potranno liberamente circolare e confrontarsi in rete. E la Sicilia? In Sicilia sono soprattutto finiti i soldi intermediati dai politici e le casse vuote possono oggi solo riempirsi di buone idee a basso costo, se si è capaci.

    Ecco come si stima sia stato scaricato almeno 6.000 volte: sul solo Rosalio il contatore ha registrato 3.646 download. E ha fatto capolino in modo trasversale tra i programmi dei candidati sindaci di Palermo, anche se intendeva soprattutto fornire degli spunti concreti e costruttivi, coerenti con una visione di sviluppo dell’intera Sicilia incentrato sulla qualità della vita. Nel confronto con i lettori ho trovato spunti e commenti che andavano oltre le mie competenze ed esperienze e questo mi ha portato alla decisione di condividere il suo aggiornamento in una edizione che recepisse il contributo di altri in un lavoro corale in stile wiki, attraverso la condivisione dello stesso file. Le famose dieci mosse possono restare anche le stesse, ma in ognuna di esse si potranno aggiungere capitoli a firma d’altri autori che ne condividano l’impianto di base e le finalità. Sempre, ovviamente, in modo gratuito. L’occasione del rinnovo anticipato dell’ARS sembra fatta apposta…

    Chi avesse quindi idee concrete (non analisi o riletture storiche fine a se stesse) da mettere in circolo per tentare di uscire dal declino siciliano, mi scriva all’indirizzo mail donato.didonna@libero.it e riceverà l’accesso alla piattaforma wiki. La pubblicazione avverrà a settembre. Ringrazio i siti Rosalio.it e Mobilita Palermo che hanno ospitato da sempre l’iniziativa.

    Palermo, Sicilia
  • 2 commenti a ““Ecco come” diventa wiki-e-book”

    1. L’ego di Didonna è smisurato. Credo abbia perso il senso della realtà.

    2. Fabio ti invito a rimanere in tema. Grazie.

    Lascia un commento (policy dei commenti)

    Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.