sabato 18 nov
  • Si presenta “Niente ci fu” a la Feltrinelli

    Alle 19:00 verrà presentato presso la Feltrinelli (via Cavour, 133) Niente ci fu di Beatrice Monroy. Parteciperanno con l’autrice Francesca Traina e Lia Vicari.

    Beatrice Monroy - “Niente ci fu”

    Nella Sicilia dei primi anni Sessanta una ragazza violentata era macchiata per sempre e rappresentava un disonore per la famiglia che la spingeva a un matrimonio riparatore. Si organizzavano così bande armate che mettevano in atto sequestri e stupri per costringere le famiglie a dare in sposa le loro ragazze a uomini precedentemente respinti. È questa la storia di Franca Viola raccontata da Beatrice Monroy. La storia di Franca Viola ha un epilogo differente e segna una serie di reazioni a cascata che hanno conseguenze prima nella mentalità e nel modo di sentire collettivo, poi nell’ordinamento legislativo. Anche Franca, come tante altre ragazze prima e dopo di lei, è stata rapita, violentata e rilasciata solo dopo otto giorni di prigionia. Siamo nel 1965 e ha solo 17 anni. La ragazza, però, rifiuta il matrimonio riparatore, supportata dall’appoggio della famiglia, soprattutto del padre, Bernardo. Il “no” di Franca al matrimonio riparatore è rivoluzionario perché porta per la prima volta al processo contro i colpevoli e alla condanna a undici anni di carcere per lo stupratore, Filippo Melodia, nipote del boss locale Vincenzo Rimi.

    Palermo, Sicilia
  • Un commento a “Si presenta “Niente ci fu” a la Feltrinelli”

    1. Ho avuto modo di sfogliarlo. Nato da penna sciatta, sembra scritto scritto tra una cosa e l’altra mentre si carica la lavatrice. Parere personale, ovviamente. Leggere le prime tre pagine per credere.

    Lascia un commento (policy dei commenti)