lunedì 21 ago
  • Palermo: blog, siti e stime numeriche a maggio 2012

    Sono stati resi noti i dati di DoubleClick Ad Planner di Google relativi ai siti web con base Palermo. È stato un mese di maggio eccezionale con valori in crescita per quasi tutti i siti (fatta salva qualche sorpresa), basta pensare che se si sommano i valori dei primi dieci della classifica le visite sono quasi dieci milioni e le pagine viste quasi 50 milioni. Le elezioni e la politica hanno certamente fatto da traino, in alcuni casi è evidente, ma il web palermitano è maturo e gli investitori cominciano a riconoscerlo e a raggrupparsi (le concessionarie flirtano con gli editori, ad esempio), a volte migrando dalla raccolta su media tradizionali come la stampa e l’affissionistica.

    Palermo: blog, siti e stime numeriche a maggio 2012
    (clicca per ingrandire)

    Al primo posto c’è sempre il Giornale di Sicilia che tocca per la prima volta due milioni di visite. Repubblica Palermo mantiene il distacco costante a un milione e seicentomila visite. Dietro c’è il sito della Regione Siciliana a un milione e quattrocentomila visite.

    Al quarto posto c’è per la prima volta Live Sicilia che, reduce da un restyling e da una campagna di affissioni di grande impatto a Palermo, ha guadagnato 400 mila visitatori (è la crescita maggiore).

    L’Università di Palermo e MediaGol seguono.

    Il sito con la migliore performance per la crescita delle pagine viste e per il tempo sul sito è quello del Comune di Palermo: il suo live dello spoglio (prima volta che accade) ha fatto schizzare le pagine a quattro milioni e duecentomila e le posizioni guadagnate sono state tre. Il record di pagine viste in assoluto è ancora della Regione con 13 milioni.

    DiPalermo, dove negli ultimi mesi il giornalista Francesco Massaro ha affiancato Gery Palazzotto nel coordinamento contenuti, ha fatto un balzo in avanti dovuto soprattutto a una citazione da parte dei quotidiani nazionali nel contesto dello spoglio.

    Si registra una batosta per il sito del Palermo calcio che ha perso 60 mila visitatori e 530 mila pagine in un contesto di aumento generalizzato e cala anche Mobilita Palermo.

    Non è disponibile il dato disaggregato di Palermo del Corriere della SeraCorriere del Mezzogiorno. Vengono evidenziate anche le variazioni in classifica colorando il numero relativo.

    I dati sono in parte stime e in parte sono tratti da Google Analytics (il servizio di statistiche di Google) se i proprietari dei siti hanno deciso volontariamente di renderli pubblici. Per i siti contrassegnati dalla lettera S vengono riportati valori stimati da Google, i siti con la lettera A condividono il dato effettivo da Google Analytics. Rosalio condivide i propri dati di traffico pubblicamente. In ogni caso le stime solitamente non si distaccano dal dato reale di un +/- 10% quindi, pur non combaciando perfettamente con il dato reale, possono essere prese in considerazione soprattutto per confrontare più siti. La classifica viene ordinata per visitatori (criterio da noi considerato più importante) ma vengono riportate in tabella anche le altre metriche. Ciascuna metrica ha pro e contro (maggiori informazioni qui) e siete liberi di riordinare la classifica secondo altri dati che vi forniamo da sempre in tabella.

    Segnalateci anche nei commenti eventuali siti rimasti fuori, li integreremo cercando di tracciare un quadro sempre più chiaro della realtà web palermitana. Diverse agenzie e centri media utilizzano i dati forniti per le pianificazioni pubblicitarie.

    Il documento Excel con i dati da oggi ad agosto 2010.

    La classifica regionale da Live Sicilia.

    Palermo
  • 6 commenti a “Palermo: blog, siti e stime numeriche a maggio 2012”

    1. Ma il grande “scoop” di DiPalermo era la storia delle percentuali sbagliate? 😀

    2. ne manca qualcuno

    3. l’apripista Sicilia informazioni è rimasto molto indietro

    4. Salve, ma perche http://www.bagheriaweb.it non viene menzionato?

    5. Ciao Giuseppe, non è tra i primi 25. Lo trovi nel documento Excel.

    Lascia un commento (policy dei commenti)