sabato 19 ago
  • Orlando a Roma per Palermo e per la Gesip

    Leoluca Orlando

    Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ha incontrato a Roma esponenti del Governo nazionale per parlare della situazione palermitana e, in particolare, dell’emergenza Gesip.

    Orlando ha avuto un lungo colloquio con il ministro dell’Interno Anna Maria Cancellieri da cui è stato informato della convocazione, per il prossimo 5 luglio, della task force interministeriale sull’emergenza Palermo.

    Orlando ha dichiarato: «Siamo tutti coscienti della delicatezza della situazione così come tutti siamo coscienti del fatto che questi
    lavoratori svolgono e ancor più potranno svolgere in futuro un servizio indispensabile alla città. […] Di fronte alla disponibilità e alla serietà mostrate dal Governo e tenuto conto dei tempi strettissimi in cui le decisioni vanno assunte e del fatto che la situazione può evolvere positivamente anche con l’imminente convocazione della task force, chiedo ai lavoratori della Gesip e alle loro rappresentanze sindacali di continuare a mostrare alla città il proprio senso di responsabilità ed il proprio impegno a svolgere servizi utili alla collettività, non interrompendo le attività e i servizi in corso».

    Palermo
  • 2 commenti a “Orlando a Roma per Palermo e per la Gesip”

    1. prima combini casini e poi va a piangere a roma….ma che vada a pulire le strade dalla munnizza!

    2. protestano? bloccano? per chi? per cosa? cosa vogliono? Soldi? perchè cosa hanno fatto?
      Ho letto che la società GESIP nasce e si occupa della a manutenzione del verde e la pulizia delle spiagge, tra cui i maggiori parchi cittadini, piazza Magione, Case Rocca, la Favorita,ecc.ecc.
      Ma ci siete mai passati dalla favorita? Un polmone di verde ossigeno…ma avete visto in che condizioni è? Da anni!!!
      E’ una pattumiera..un porcaio, pieno di cani randagi,prostitute,pannolini e non vado oltre.Questi signori invece di protestare per continuare a fare i parassiti si mettano la mano sulla coscenza.VERGOGNA!!!!!

    Lascia un commento (policy dei commenti)