domenica 17 dic
  • Palermo chiude lo switch-off per il digitale terrestre

    Switch-off

    Oggi verrà spento l’ultimo ripetitore analogico per la tv a Palermo a completamento dello switch-off dei vecchi canali in tutta Italia.

    È possibile ricevere il digitale terrestre tramite un decoder che può essere già integrato o esterno al televisore in base al tipo di apparecchio posseduto.

    Palermo
  • 11 commenti a “Palermo chiude lo switch-off per il digitale terrestre”

    1. All’Addaura Palermo non vi è alcun segnale non capisco se è giusto chiudere l’analogico senza avere ancora il digitale terrestre in tutto il territorio.

    2. Ci sono molte zone come l’Addaura. Condivido il pensiero di Laila. Laddove i tecnici non fossero riusciti a risolvere problemi di coni d’ombra, parrebbe giusto che almeno l’analogico potesse rimanere parzialmente in funzione.

    3. Beh,
      all’Addaura non è che anche l’analogico funzionasse benissimo…
      Trovandosi proprio sotto Monte Pellegrino non c’è un gran che da poter fare…

    4. In zona Università gli unici canali visibili sono quelli regionali. Rai, Mediaset, La7 inesistenti.
      Anzi no, l’unico canale rai funzionante è Rai4..

    5. A Belmonte Mezzagno intorno alle 8 di stamattina il segnale analogico era ancora acceso, con i 3 canali generalisti di Mediaset ancora visibili. Ciò vuol dire che Palermo non è l’ultimo comune italiano dove si è spento il segnale analogico. Niente canali digitali Rai che non siano i 3 generalisti o Rainews per il momento qui.

    6. Per tutta la settimana bisognerà aggiornare la lista canali almeno una volta al giorno, perchè continueranno le prove e le assegnazioni delle frequenze sui ripetitori.
      Il giorno 4 non riuscivo a prendere le reti mediaset sul decoder mentre stamattina, risintonizzando sono spuntate di nuovo.

    7. mi domando per quale motivo prima di fare lo switch off ( astutare ) non facevano tutte le provine tecniche. ho meglio da fare che non risintonizzare il decoder ogni giorno.

    8. io abito zona fiera del mediterraneo.. e vedo tutto anche italia 2

    9. Ma secondo voi non hanno fatto nessuna prova prima di effettuare lo switch off definitivo? Sono anni che si parla di transizione al digitale, adesso tutti cadono dalle nuvole!

      Se la ricezione del segnale analogico nella vostra zona non è mai stata ottimale, con il passaggio al segnale digitale non potete sperare nel miracolo.

      Se prima vedevate alcuni canali col “sale e pepe”, con il digitale probabilmente non li vedrete più.

      Inoltre il DTV è molto più sensibile ai disturbi; se l’impianto tv non è realizzato in maniera ottimale, basta anche un filino del cavo d’antenna fuori posto o una presa passante non terminata per non vedere una beata cippa di nulla.

      In sintesi, il 95% dei vostri problemi troverà soluzione nella revisione dell’impianto.

    10. @Rosario: prima dell’astutata vedevo benissimo il digitale, improvvisamente da ieri sono cominciati i problemi. Di colpo mi si è guastato l’impianto e sono diventato incompetente ? Non so se tu sia un antennista o cosa, ma mi sembra la perenne presa per i fondelli agli italiani. Troppo facile dire chiama l’antennista e risolvi tutto.

    11. Federico, se può consolarti non sono un’antennista ne lavoro (purtroppo per loro) per rai e/o mediaset.

      Prima dello switch-off il digitale terrestre non ha mai funzionato bene, semplicemente quel poco che funzionava si vedeva senza bisogno di particolari accorgimenti.

      Nella fase post switch-off è obbligatorio far fronte ad una serie di problemi NOTI ai tecnici e fondamentalmente ignorati dall’utente medio proprio perchè “tantogiàammèmifunziona”.

      Sai che molti televisori/decoder hanno bisogno dell’aggiornamento del firmware? Molti altri hanno bisogno di un reset di fabbrica, altri di essere configurati (che non significa RIsintonizzare).

      Ad esempio il problema di ricezione rai (1-2-3) che tutti lamentano dipende dalla capacità/impostazione del decoder di ricercare le frequenze VHF “europee” e non le frequenze VHF “italiane”.
      Affligge principalmente chi ha un televisore LG/samsung con decoder integrato o un decoder telesystem o humax (i più diffusi, ma anche altri usano le stesse componenti), basta risolvere impostando la ricerca di canali su Germania o Svezia.

      Ovviamente ci sono altri mille problemi noti…

      In sintesi, chi va di faidate deve saperne accettare i pro e i contro.

    Lascia un commento (policy dei commenti)