lunedì 18 dic
  • L’experience store di Donna Moderna a piazza Castelnuovo

    Dalle 17:00 di oggi e fino a domenica 15 dalle 10:00 alle 23:00 Donna Moderna, il settimanale diretto da Patrizia Avoledo e Cipriana Dall’Orto, sarà a piazza Castelnuovo con il suo experience store e casting, sfilate, corsi di make up, lezioni di cucina e fai da te, shopping e spettacoli serali (i Kataklò venerdì 13 e Geronimo Stilton sabato 14).

    L'experience store di Donna Moderna a piazza Castelnuovo

    All’interno della struttura un ampio spazio sarà dedicato agli store dove verranno esposti prodotti selezionati dalla rivista e proposti con una consulenza personalizzata, mentre il dehors ospiterà il “Salotto della Redazione”: i giornalisti di Donna Moderna, Wellness (il primo magazine divulgativo dedicato all’ecologia del corpo e della mente) e il team di Donnamoderna.com lavoreranno “in diretta” e mostreranno come nasce la rivista, dai servizi di moda a quelli di beauty, dalle rubriche pratiche a quelle di cucina.

    L’experience store promuove un importante progetto di charity, nato dalla collaborazione tra Donna Moderna e Pangea, organizzazione no profit che da anni aiuta donne in difficoltà e in questa occasione vuole offrire un sostegno concreto ai bambini vittime di violenze domestiche: un contributo di tutti per aiutarli a crescere sereni.

    Donnamoderna.com ha inoltre organizzato in collaborazione con Instragramers Palermo il gioco fotografico #lamiapalermo per rendere ancora più partecipi gli abitanti, e non solo, di Palermo: basta scaricare l’applicazione Instagram e iniziare a scattare foto della città, a persone, scorci, monumenti e panorami mozzafiato. Le immagini più belle saranno raccolte in una mostra online e i per i fotografi più originali ci saranno tante sorprese.

    Palermo
  • 4 commenti a “L’experience store di Donna Moderna a piazza Castelnuovo”

    1. Ma non si era detto che non si sarebbero più montati orrendi capannoni in Piazza Politeama?
      Sindaco!! Ma ci sei o dormi??

    2. Michele, piazza Politeama, tra le grandi e principali piazze italiane, è la più brutta. A parte tre palazzi (due dei quali all’inizio di via libertà, opposti) di un certo interesse (ne conosco uno dei due all’interno; uffici con bei soffitti affrescati) tutti gli altri intorno alla piazza sono un “minestrone” mal riuscito, anti-estetico, di generi diversi, sporchi, che vanno dal finto-moderno al fascista, alle copie mal riuscite…
      La pavimentazione, grigio sporchissimo (i palermitani, geneticamente depressi mettono grigio sporco e polveroso ovunque nei luoghi pubblici) aggiunge depressione alla città già depressa che, invece, ha bisogno di cromoterapia e altre forme di stimoli. E’ vero, c’è il cinema-teatro nazionale la cui facciata è gradevole, ma oggi è sala giochi, c’è il teatro che pero’ è carente per il decoro, c’è il palco della musica accerchiato da inciviltà e degrado. Ho fatto una sintesi di una piazza che potrebbe essere molto bella (se solo ci fosse stata conoscenza di stili, coerenza, gusto dell’estetica) ma che in mano ai palermitani è sintomatica di ignoranza e incompetenza. E vi lamentate di occupazioni estemporanee, colorate probabilmente, che distraggono le menti da tutta la “tristezza” che descrivo?

    3. Gigi, al di la del merito della tua analisi, la questione sollevata da Michele, e da me condivisa, è che il ns beneamato “sinnacollando” è sempre abilissimo a fare proclamo, salvo smentirsi alla prima occasione. Ricordi le dichiarazione in occasione del forum sulla sanità sempre a piazza castelnuovo non più di un paio di mesi fa?

    4. la delibera e il permesso erano stati firmati dalla Latella….

    Lascia un commento (policy dei commenti)