martedì 12 dic
  • 8 commenti a “Raffele Lombardo si è dimesso”

    1. Spero tanto che Lombardo vada a far compagnia a Cuffaro a Rebibbia e che finalmente i siciliani votino qualcuno di onesto.

    2. Era ora! Sia lodato Gesù Cristo!
      lascia cenere macerie e miseria, una Sicilia fallita, ma il fatto che sparisce è già un passo avanti!
      C’è da augurarsi che questa sciagura non si ripeta!

    3. Come mio solito rompo le uova nel paniere dei facili giudizi immediati.
      Mi domando e vi domando : fu davvero un problema di UNA persona ? (Lombardo )
      O semmai si e’ trattato di un assurdo film al quale hanno concorso vari protagonisti, ciascuno dei quali con una bella parte di responsabilita’.
      Chi sarebbero ?
      Il PD siciliano,gli onorevoli del parlamento siciliano, i cosiddetti assessori tecnici .
      Perche’?
      Il Pd siciliano perche’ ha sostenuto il ribaltone.
      Gli assessori tecnici (pseudo tecnici) :perche’ hanno messo la loro faccia credibile ( qualche tempo fa, adesso non piu’ )
      Discorso aparte meritano TUTTI gli onorevoli .
      Infatti avrete notato che da qualche anno a questa parte una delle r agioni per cui d a una crisi di governo ( a livello siciliano e nazionale ) non si passa a un corrispondente e conseguente appello a nuov e eelzioni e formazione di nuova maggioranza (preferendo ribaltonismi e governi tecnici o pseudo tali ) e’ ..LA PENSIONE DEI DEPUTATI/ONOREVOLI.
      Infatti la precoce conslusione della legislatura comporterebbe la negazione dell’assegno vitalizio corrispondente.
      Allora la proposta , da appoggiare con la raccolta firme in corso ,e’ quella di ABOLIRE il vitalizio, perche’ oltre ad essere ignobilmente sporporzionato rispetto a quello di chi magari ha lavorato e si e’ fatto le ossa per una vita intera E’ DIVENTATO ORMAI UN VERO RISCHIO democratico, impedendo e neutralizzando il corso della vita democratica .

    4. Da Siciliano emigrato al nord Italia per scelta premiata con un stipendio triplo di quello che percepivo giù dove ero nuddo ammiscato cun nente perchè privo di qualsiasi “appoggio”, non posso che essere contento del fatto che un personaggio del genere che da più di 30 anni si aggira nei meandri del potere siciliano si sia tolto di mezzo.Staremo a vedere per quanto ma, sopratutto, da quale altro onorevolissimo verrà sostituito, perchè diciamoci la verità il problema non è Lombardo ma i siciliani che ormai hanno sviluppato un tale gradimento alla sodomia, sia essa di destra che di sinistra, che difficilmente sceglierebbero qualcuno di veramente onesto che per prima cosa dovrebbe fare piazza pulita di tutti quei siciliani che ha più titolo mangiano grazie a questi politici (ho diversi amici alle regione, dirigenti che non fanno un c. e cambiano moto da 15.000 eurini ogni sei mesi, vantandosene naturalmente)
      L’altro giorno un mio amico mi raccontava di un suo conoscente del liceo incontrato per caso che gli disse di come sia riuscito a diventare una sorta di assistente personale di un politico di fresca nomina e di come si stia muovendo per “compà macari a me zita staio sistimannu..”. Il tutto chiaramente è stato raccontato con grande vanto…
      Queste poche righe le scrivo mentre mi accingo ad andare in ferie, per motivi di “famiglia” chiaramente in Sicilia dove penso che tornerò solo per queste motivazioni perchè tanto, scusate il pessimismo, in questa regione non cambierà mai niente.
      Saluti e buone ferie

    5. Non illudetevi, non scomparirà. Grazie alla gente che ha nominato ai vertici di tutte le istituzioni dell’isola sarà impossibile trascurare il suo movimento, sia alle prossime elezioni regionali, che a quelle nazionali.

    6. Notizie di Stampa riportano: “L’ex presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, ipotizza un distacco della Sicilia dallo Stato italiano. “Se continuano a dirci che siamo brutti, sporchi e cattivi, che abbiamo i conti in disordine, che spendiamo male, che siamo un peso, che ci stiamo a fare insieme? Tanto vale che ci si separi consensualmente”, sono state le sue parole dopo aver ufficializzato le dimissioni all’Ars. Poi cita Malta, “un modello per molti aspetti”.
      Raffaele Lombardo era stato il Presidente a cui aveva dato piena fiducia la maggior parte del Popolo Siciliano. Alla luce di quello che non ha fatto, del mal governo evidenziato fino all’ultimo giorno, degli sperperi e sproloqui, il Popolo si è reso conto, purtroppo in ritardo, di avere sopravalutato e votato una persona che si è dimostrata non all’altezza né della Sicilia, né dei Siciliani. Lombardo è’ scappato, è fuggito senza giustificato motivo,”u fuiri è vriogna…”, si è rivelato un pavido di fronte alle Responsabilità della carica che ricopriva. Non è stato capace di fare la voce grossa con il Governo centrale, non è stato capace di utilizzare tutti i finanziamenti europei, non è stato capace di ottenere l’applicazione integrale dello Statuto, non è stato capace di rivedere e registrare la macchina amministrativa, non è stato capace di effettuare la spendingreview. Ora viene ad ipotizzare il distacco della Sicilia dall’Italia e viene a citare “Malta” come modello, ma perché non ha fatto alcun tentativo di avvicinarsi a quel modello? Perché non è stato in grado di minacciare il distacco dell’Isola dall’Italia, il momento che non veniva applicato integralmente lo Statuto Speciale Siciliano? La Sicilia ha bisogno di un Presidente forte, credibile, fiero della sua sicilianità e disposto a battersi contro tutto e contro tutti per la Sicilia ed i Siciliani.

    7. Non è scomparso. E’ rimasto perfettamente in carica per il disbrigo degli affari correnti, lasciando la rappresentanza della regione siciliana (volutamente in minuscolo)al vicepresidente Russo. Buffonata nella buffonata. Prima di andarsene ha anche nominato due nuovi assessori.
      Il tutto per :
      a)tenere sotto controllo la macchina amministrativa da lui rafforzata con le continue nomine di fedelissimi;
      b) influire sulla gestione del (lungo) periodo elettorale.
      Io, personalmente, sono nella stessa situazione di Peppex. Vi faccio presente però che non si possono criticare i leghisti (che disprezzo profondamente) e poi richiamarsi alla loro parole d’ordine peggiori.
      L’indipendentismo di Lombardo, come quello di Bossi (il lumbard, che sottile ironia) è eversione per fini improponibili.
      La Sicilia rivendichi i suoi diritti come parte essenziale dell’Italia, ma prima faccia pulizia e dia il buon esempio!! A tutti, nordisti, sudisti e stranieri !!

    8. CI VUOLE CORAGGIO! – TUTTI I SICILIANI TRATTATI DA IMBECILLI!
      TANTI INETTI STRAPAGATI PER DISTRUGGERE TUTTO – MANDATELI A ZAPPARE – AMMESSO CHE SAPPIANO ZAPPARE!
      Quando questi “signori” se ne vanno è solo una grazia di Dio! E che Dio ci protegga da altri che meditano di prenderne il posto per cibarsi degli stessi assurdi privilegi di chi li ha preceduto!
      Si chiude la XV legislatura dell’Ars! – ma che cosa ha prodotto per la Sicilia e i siciliani questa Ars dal maggio del 1947? – niente . . solo miseria, disoccupazione e mafia, basta leggere gli eventi da quella data! Anzi, è giusto ricordare che ha prodotto un numero di parassiti incalcolabile, dal presidente in giù – personaggi inservibili, sempre più incompetenti, che hanno l’aria e l’espressione di una immodestia e di una presunzione sempre più risibili, tipiche di chi si ciba dei soldi dello Stato, senza arrossire, senza nulla dare in cambio, tutto a spese di una popolazione distratta da problemi esistenziali, la cui maggioranza viene accuratamente tenuta nell’ignoranza più assoluta, nella miseria e in un sottosviluppo da terzo mondo, con la promessa di fasulli guadagni facili capirsi! Personaggi incapaci, senza cultura e senza storia, personaggi che hanno sottratto e che continuano a sottrarre importanti risorse economiche all’Isola, personaggi che si sono creati stipendi incredibili, una vera rapina ai danni di chi non capisce che questi sprechi esprimono il perché la maggior parte dei cittadini non riesce a sbarcare il lunario. Presuntuosi senza dignità, mentre dilaga solo miseria e ulteriore disoccupazione sotto gli occhi di tutti, ora basta, questi inutili personaggi! Spariscano per sempre, perché hanno semplicemente disonorato la storia e la sede del più antico parlamento europeo, che continuano a offendere, agli occhi del mondo, inficiando la dignità di un popolo antico che vanta tradizioni culturali importanti, patrimonio, che è ora che venga giustamente riscattato!

    Lascia un commento (policy dei commenti)