venerdì 20 ott
  • Bellolampo: indagata la responsabile della sicurezza

    La responsabile della sicurezza della discarica di Bellolampo Larissa Lara Calì è stata iscritta nel registro degli indagati dal pm Calogero Ferrara con l’accusa di violazione delle norme sulla sicurezza del lavoro per l’incendio di fine luglio che ha comportato la chiusura della discarica fino a pochi giorni fa.

    Si indaga a carico di ignori per disastro ambientale.

    Palermo
  • 5 commenti a “Bellolampo: indagata la responsabile della sicurezza”

    1. Nel caso in cui si dimostrasse la colpevolezza ci sarebbe da dire: AL ROGO!

    2. Vecchio adagio siciliano: la corda è ruppa ruppa, ci va di menzu cu non ci cuppa.

    3. @Orazio:
      ma secondo te quando hai un incarico di “responsabile” sei responsabile solo di quello che fai tu?
      Hai mai provato ad entrare a bellolampo? Credimi non è cosa difficile. Eppure dovrebbe essere per sole persone autorizzate.
      E’ ovvio che non sia stata lei ad appiccare le fiamme, tuttavia potrebbe essere sua “la colpa” di non avere vigilato a dovere sul sito. E’ per questo è punibile.

    4. (mi è scappata una *è* di troppo)

    5. @kersal

      il responsabile della sicurezza non ha alcun obbligo di vigilare sui siti, non è né un guardiano né il capo dei guardiani. Il suo compito è di garantire la salubrità dei luoghi di lavoro con riferimento ai parametri di legge. E di solito viene scelto tra i più sfigati e meno raccomandati tra i funzionari o tra i dirigenti. Quindi devo ribadire il contenuto del mio post.

    Lascia un commento (policy dei commenti)