venerdì 20 ott
  • Zamparini scrive una lettera, io gli rispondo…

    «Vivo, come sapete, in Friuli.
    Ieri ero a Udine e un gruppo di tifosi dell’Udinese mi ha chiesto: cosa succede a Palermo?
    Ho risposto: come a Udine, siamo a 0 punti dopo 2 partite; con una differenza: a Palermo sono “catastrofici” mentre a Udine siete certi che rimedierete».

    Io vivo a Palermo e ti dico non siamo catastrofisti. Conosciamo bene Serie B e Serie C, e nessuno vuole più ritornarci. La differenza tra Udinese e Palermo? A Udine la squadra non viene stravolta ogni anno e ai giovani viene data la possibilità di giocare, mentre a Palermo ogni anno si butta tutto giù e si ricomincia, e se un giovane sbaglia due partite viene ceduto in prestito o regalato a qualche squadra. E poi non vorrei ricordare quando qualche anno fa l’Udinese di Guidolin perse le prime cinque partite (poi arrivò quarta in Serie A). Presidente, cosa avresti fatto tu? Te lo dico io, alla terza l’avresti esonerato. Quindi non fare il falso paziente.

    «Ecco, questo dico ai tifosi: bisogna convivere anche con un momento difficile, pensando insieme al futuro con ottimismo, perché io, la società, i giocatori, l’allenatore non abbiamo mai mollato né molleremo».

    Ribadisco…l’ottimismo non ci manca, ma con l’ottimismo non vai da nessuna parte se hai una squadra scarsa. Il tuo concetto del “non mollare” è un po’ strano…sbaglio o hai messo in vendita il Palermo nel 2010 e non perdi occasione per dire che cerchi qualcuno a cui poter vendere il club?

    «Domenica sera ho visto con soddisfazione una nostra giovane punta, Mehmeti, dato in prestito al Novara, segnare tre gol. È un giovane attaccante scelto da noi fra lo scettiscismo di Palermo. Voglio e accetto le critiche, non la falsità».

    A parte che una rondine non fa primavera, Mehmeti l’ho mandato io al Novara o forse è stata una scelta della società? Vogliamo parlare poi anche di Joao Pedro, Aguirregaray, Simon e altre cento scommesse spesso pagate a peso d’oro con la speranza di “sculare” un altro Pastore?

    «Perinetti, Sannino, tutto lo staff lavoreranno bene: per questo li ho presi. Nessun imprenditore oggi può investire nel calcio: ci sono problemi più gravi, i posti di lavoro nelle aziende. Io forse non rivedrò più la grossa cifra che ho messo negli anni nel Palermo, ma lavorerò con i miei collaboratori per ottenere i migliori risultati».

    Perinetti e Sannino lavorano bene se li metti nelle condizioni di lavorare bene e se li lascerai sereni di lavorare. Ci sono problemi più gravi? E cosa c’entra? La crisi, i posti di lavoro? Tu da imprenditore e presidente devi garantire per il Palermo Calcio, la politica e i giri di parole non ci interessano. Sulla “grossa cifra” abbiamo già letto i bilanci… In ogni caso, secondo la stampa dell’epoca il Palermo è stato rilevato dai Sensi per circa 18milioni di euro, e sicuramente adesso se riuscirai a venderlo guadagnerai di più di questa cifra. Considera il grande ritorno d’immagine di cui hai beneficiato in questi dieci anni. Poi ti ricordo che fino all’anno scorso ti vantavi di avere una società “sana”, che si autosostiene. Aggiungiamo anche il fatto che non hai più uscito un euro da circa sette anni come hai recentemente dichiarato.

    «Non siamo una squadra scarsa: leggete la formazione che l’anno scorso ha battuto alla prima giornata l’Inter 4-3, non la ritengo più forte di questa».

    Vogliamo ricordare anche quanto era ridicola l’Inter dell’anno scorso? Vogliamo ricordare anche il particolare momento in cui il Palermo incontrò l’Inter nella scorsa stagione? Sarà il campo a dire se il Palermo è composto da giocatori bravi o scarsi. Per adesso rimangono i fatti: ovvero che la quasi totalità della squadra viene da squadre di Serie B, retrocesse in Serie B, da campionati esteri e giocatori che non conoscono la Serie A, da giocatori di poca esperienza che nelle prime due partite di campionato hanno subito sei reti con un “non” gioco imbarazzante.

    «Ai tifosi chiedo: stateci vicini, i giocatori danno tutto ma devono essere supportati dal Vostro tifo. Non mollate che noi non molleremo. Maurizio Zamparini».

    I tifosi non mollano e lo sai bene. Non hanno mollato mai, neanche in Serie C. E pure adesso che la squadra fa pena, hai potuto sentire con le tue orecchie la curva che per 90 minuti incita i rosanero al “Barbera”. Il tifo e l’amore per questa squadra non manca, altrimenti non ci sarebbero neanche le critiche e le proteste per la grande delusione della piazza. Ma di questi non puoi lamentarti e non devi neanche sminuirli. Questo è amore per la maglia. Questa è paura. Preoccupati invece di quanti non si lamentano più e sono andati via in silenzio lasciandoti solo.

    Palermo
  • 18 commenti a “Zamparini scrive una lettera, io gli rispondo…”

    1. In effetti… Concordo con l’autore. Del resto Zamparini non ha nessun motivo di essere legato al Palermo ad esclusione degli affari. Si vede che così gli è andata bene. Piano piano la squadra farà la fine del Venezia di Zamparini. E lui, se non è stanco, comprerà il Frosinone e lo porterà in A…

    2. “non hai più uscito un euro”. scritto da un giornalista…

    3. Anche io vivo a Palermo ma, a differenza di molti, tifo Palermo (e solo Palermo) da sempre! Zamparini di errori ne ha fatti, per carità, ma bisognerebbe innanzitutto essere onesti e riconoscere che, dati oggettivi alla mano, è riuscito a trasformare una società allo sbando totale in una realtà solida che ci ha permesso di raggiungere risultati che prima del suo arrivo erano assolutamente impensabili.
      La risposta di W. Anselmo parla di squadra smantellata ogni anno: io però ricordo che Cavani è rimasto 4 anni (durante i quali ha sempre, inspiegabilmente, ricevuto più fischi e critiche che incitazioni), Cassani, Balzaretti, Migliaccio, Nocerino, Miccoli, sono rimasti a creare l’anima della squadra per molte stagioni.
      Certamente, quando si riesce a prendere dei fuoriclasse come Pastore come si può pensare di riuscire a tenerlo a Palermo per più di due anni???
      Lo scorso campionato è stato bruttissimo e le colpe di Zamparini sono evidenti; il vizio di esonerare gli allenatori ci ha sempre sicuramente penalizzato. Anche questo campionato non è certamente iniziato nel migliore dei modi: la squadra si è indebolita e anche su questo ci sono pochi dubbi.
      Forse W. Anselmo ha ragione, non siamo un pubblico di catastrofisti: siamo, più semplicemente, un pubblico composto da uno zoccolo duro di non più di 9.000 tifosi realmente legati alla maglia (più o meno gli abbonati di questa stagione) e un numero variabile (a seconda dei risultati ottenuti dalla squadra) di tifosi prestati dalle loro vere passioni (JuveMilanInter) e che spesso sembra quasi traggano giovamento dal poter criticare il Palermo.
      Un’altra stranezza degna di nota: qui a Palermo, sembra quasi che si preferiscalottare per un primo posto in C1 piuttosto che stare dignitosamente in A.
      Infine, vorrei ricordare che non siamo stati capaci di riempire lo stadio alla prima partita della storia rosanero in Uefa solo perchè contro avevamo l’Anorthosis di Famagosta. Non siamo riusciti a riempire lo stadio neanche quando siamo stati primi in classifica affiancati all’Inter per oltre un mese.
      Ho scritto di getto e mi scuso sin d’ora per l’esposizione magari poco chiara, ma io non capisco perchè questo accanimento per l’unico presidente che abbia portato il Palermo ad essere quello che avevamo sempre sognato ai tempi di Ferrara e Polizzi….tempi che, a quanto pare, molti sembrano rimpiangere. Non io.
      Buona giornata.
      Gg

    4. Concordo pienamente con l’autore del post e sono d’accordo con ciò che ha scritto sopra Michele. Per Zamparini il Palermo calcio è solo un giocattolone da smontare e rimontare fino a quando non si romperà del tutto e lui ne cercherà un altro…se si continua così tornaremo in serie B e poi in C e questa città perderà l’unica cosa che ci ha dato un po’ di soddisfazione in questi anni(scusate il pessimismo).
      Zamparini non fa altro che stravolgere la squadra dando via i migliori campioni,(Grosso una per tutti…)così…tanto per il gusto di cambiare! Parlo da ignorante in materia, ma vado a sensazione: questo Palermo non ha collante nè punti di riferimento.

    5. @Manuela,
      Grosso, dopo il Palermo, ha fatto pena ovunque sia andato. Al suo posto è stato preso Balzaretti…che è rimasto qua per tanti anni giocando alla grande….e che abbiamo ceduto dopo la sua peggiore stagione in rosanero.
      P.S. Noto che il mio precedente commento è ancora in attesa di approvazione….non mi sembra di aver scritto nulla di particolarmente scabroso….almeno credo.

    6. Zamparini scrive una lettera, vi spiego…

    7. ma ancora tutti in fila a dare credito a ogni insulsa alitata di Zampa-coso siete? Ma non vi è seccato stare appresso a queste chiacchiere? Occupatevi di cose più importanti, che continuare a dare al friulano la soddisfazione di parlare sempre di lui (bene o male poco importa) mi sembra davvero fuori luogo

    8. @Gigi: parlo infatti da ignorante come ho detto, da tifosa dilettante che comunque resta delusa nel vedere la squadra della sua città cosi “sconquassata” sul piano tecnico.Ho citato Grosso perchè è stato un giocatore imporante per noi che a me personalmente ha colpito! Poi,devo essere sincera non l’ho più seguito. Comunque credo che tu non abbia scritto nulla di scabroso…saluti!

    9. @mapercarità: purtroppo in questa città il calcio (volutamente in minuscolo) continuerà ancora per tanto tempo ad essere l’unica preoccupazione della maggior parte dei cittadini.
      E finchè sarà così, ci saranno Zamparini disposti ad incassare (ops..) a spendere soldini sul calcio.

    10. che bel pezzo W.
      praticamente hai letto nel cuore di molti tifosi.

    11. “non hai più uscito un euro”….e poi ci lamentiamo dei milanesi che chiamano brioches il cornetto!

    12. Mi sembra assurdo che al giorno d’oggi, nel contesto socio-economico-culturale-ecc. in cui viviamo, ci sia chi perda così tanto tempo a scrivere un articolo del genere e in questi toni…sembrerebbe quasi un argomento importante dal modo in cui viene trattato…

    13. Concordo pienamente con Gigi! mi chiedo cosa si auguri W.Anselmo che Moratti, Agnelli o gli arabi comprino il Palermo? oppure crede nell’azionariato popolare?

      Con Zamparini abbiamo fatto il record di punti in serie A; con Ferrara siamo scesi in C2.

      Io credo che un presidente che crei una squadra capace di sostenersi da sola, sia un vero ed illuminato tifoso, ricordo di tanti presidenti che svenandosi hanno portato la propria squadra alla perdita del titolo sportivo. Mi viene in mente il Toro, il Mantova, il Napoli e tanti tantissimi altri che ad una politica di sensazionalismo calcistico hanno abbinato solo disastri finanziari e debiti.

    14. L’importante secondo me è che il palermitano tifoso medio abbia capito finalmente che il progetto “Palermo una Big” si è andato a fare benedire trasformandosi in “Palermo auchan”…
      Il resto è tutto concatenato…scarsi risultati…allenatori esonerati a iosa…rischio retrocessione e via dicendo…
      Se le premesse sono queste….bhe con tutto l’ottimismo che ho, aspetto con ansia la fine del campionato…

    15. Vi spiego….

    16. Egregio Mister Zamparini Maurizio ,le scrivo questa lettera perchè ho una invenzione importante e inedita da comunicarle , relativa a materia calcistica , ma tratterò l’argomento solo se mi risponde personalmente via e-mail sopra citata ,o per telefono cellulare.
      Distinti saluti Silvio Volpatti.

    17. Sei arrivato nel 2002 come il Salvatore della patria,come colui che con la bacchetta magica doveva riuscire a trasformare una 500 in una ferrari…In realtà in parte ci sei riuscito…Hai portato il Palermo in serie A,la gente non faceva altro che osannarti,appena ti vedeva allo stadio tutti invocavano il tuo nome,praticamente eri Dio in terra per i palermitani…Dopo anni di successi con grandi squadre,campionati prestigiosi,partecipazioni alla Europa league, cqualificazione Champions persa per un punto, cosa succede?Il Palermo è penultimo,lotta x la salvezza…COSA???Salvezza???Non è possibile…non possiamo lottare per la salvezza…certo prima di te giocavamo con il Real Madrid e Barcellona,si è vero ci giocavamo ma nei sogni…La gente ha dimenticato oppure è meglio dire che la gente quando tu non c’eri ed il Palermo giocava lo spareggio x rimanere in serie C/1, tifava juve milan inter…In quel periodo era troppo facile tifare x le strisciate o almeno avere delle simpatie,perchè quando accendevi la tv oppure mettevi il televideo la serie C quasi non esisteva…Con te la gente si è abituata bene..Corini, Toni, Zauli, Barzagli, Grosso, Amauri, Miccoli, Balzaretti, Nocerino, Migliaccio, Liverani, Simplicio, Pastore, Cavani…Praticamente l’hai viziata. Quest’anno hai deciso di non investire, di disputare un campionato di serie A con gli scarti delle squadre appena retrocesse..Diciamo che hai voluto provare, un pò per la crisi economica mondiale(ha colpito anche Milan e Inter) un pò perchè vedendo il livello del nostro campionato eri convinto che avremmo fatto un bel campionato lo stesso, un pò a dire dei “tifosi” rosanero perchè sei un tirchio imprenditore che pensi solo a fare soldi e basta!La classifica ti da torto,la situazione è la peggiore da quando hai messo piede nell’Amata e Splendida Palermo..E quindi cosa succede?Meeeeeeeeeee….la gente ti schifia…ti odia…t’invita ad andartene da Palermo..nonostante tu abbia ammesso ti aver fatto ca***** ultimamente, prendendoti tutte le responsabilità di tutto ciò..Nessuno avrebbe immaginato una cosa del genere,tu per primo!Adesso ti dico cosa penso:Tu hai sbagliato è vero,hai fatto un pò di ca*****, ma non perchè non mi hai comprato Messi o Ronaldo, ma per quello che dici, oppure tratti i tuoi dipendenti facendoli scappare..Però non sono uno di quelli che pensa che tu sei qua solo per soldi, perchè saresti un cog***** che paghi 2/ 3 allenatori l’anno, dirigenti presi e buttati per poi pagarli profumatamente…Sei un essere umano e puoi sbagliare ci mancherebbe e poi non avresti mai preso Gasperini e Lo Monaco..Hai la lingua un pò lunga e ti fai provocare da giornalisti che non fanno altro che stuzzicarti e tu che fai ci caschi a tal punto che mi è capitato per un attimo di provare un pò di vergogna di avere te come Comandante della Mia squadra del Cuore!Sei troppo impulsivo,conta fino a dieci prima di rispondere!Adesso con Lo Monaco qualcosa è cambiato per fortuna,vedo molta serietà in lui e questo mi da fiducia per il futuro.Avrei tante cose da dirti, ma non lo faccio altrimenti finirei nel 2014…Cmq io non ti remo contro,io non ti odio,anzi sai cosa penso?Chi ti odia è colui che non Ama Palermo..Criticarti si ci può stare, ma invitarti ad andartene non esiste!è facile salire sul carro dei vincitori,troppo facile…Non è giusto dare tutte le colpe a te anche quelle gratuite, esempio:vendi Cavani 18 milioni di euro,adesso sappiamo cosa è diventato e tutti che dicono hai visto Zamparini non capisce nulla l’ha regalato al Napoli,poi cedi Pastore per 43 MILIONI DI EURO,sappiamo cosa sta facendo adesso al PSG cioè l’opposto di Cavani,ma nessuno che dice”cavolo Zamparini è un grande ha fatto un affare”..pazienza…Cmq Il vero tifoso si vede nei momenti di difficoltà..Io ora più che mai tifo Palermo,ora più che mai sono con la squadra..ora più che mai sono con Te Caro Presidente. Scusami se mi sono permesso di darti del tu e di usare dei toni nei tuoi confronti un pò accesi.Sono convinto che il Palermo riuscirà a salvarsi grazie a te!!!…Forza Palermo Sempre….

    18. Rileggevo questo vecchio articolo, volevo solo dire che la politica dell’udinese in realtà è molto simile a quella tanto criticata del Palermo, loro cambiano molti giocatori ogni anno ma riescono sempre a trovare campioni(sanchez,muriel…)

    Lascia un commento (policy dei commenti)