martedì 21 nov
  • Lo sceicco al Zamil a Palermo: “Investo due miliardi”

    Zamil al Zamil

    Lo sceicco del Bahrain Zamil al Zamil ha incontrato il sindaco di Palermo Leoluca Orlando nel fine settimana mostrando la volontà di investire due miliardi di euro a Palermo. Lo sceicco ha chiesto di costruire una moschea per la comunità musulmana in città.

    Palermo
  • 79 commenti a “Lo sceicco al Zamil a Palermo: “Investo due miliardi””

    1. con buona pace per Oriana Fallaci…

    2. Se non se ne può’ fare a meno,gli assegnerei la foce dell’Oreto,in modo da riqualificare una zona abbandonata,oggi.

    3. Beh, per due miliardi di euro, lo sceicco può ben pretendere di costruire la moschea al posto del Teatro Massimo, cribbio!! E gliene facciamo costruire una più piccola al Politeama, se vuole.
      Poi, certo, vorrà abolire il Natale e la Pasqua, ma per due miliardi, si può fare no?
      E che dire del burka per le donne? Certo! “Anzi, pensi un po’ ci avevamo pensato pure prima che arrivasse lei…”

    4. Non dimenticate quello di cui sono stati capaci di realizzare gli arabi proprio a Palermo..Questi utilizzerebbero l’acqua dell’Oreto per creare lussureggianti vegetazioni attorno alla moschea,a due passi dal mare.

    5. Si può provare a ragionare con cognizione di causa su ciò che è la questione piuttosto che scrivere simpatiche castronerie come quella sui burqa? A prescindere dalla vulgata sui paesi arabi che negli ultimi anni ha invaso il nostro immaginario, di cosa si tratta davvero? pongo delle questioni che spero possano aiutarci a ragionare:
      1- Chi è questo Al Zamil?
      2- Di cosa si occupa?
      3- Quali le sue posizioni politiche, religiose, economiche?
      Una volta compreso ciò dovremmo ragionare su questioni ben più profonde che riguardano la nostra identità che non può appiattirsi su posizioni “nazionalistiche”, deve fare riferimento a tutta la sua stratificazione culturale e alla sua necessità di interdipendenza con le comunità che, volente o nolente, fanno già parte del nostro tessuto urbano e identitario evitando semplificatorie visioni di tipo dualistico “noi”/”gli altri”.

    6. Tre domande praticamente inutili.Arriva uno che mette sul tavolo due miliardi di euro per edificare un luogo di preghiera per la oramai numerosa comunità’araba palermitana.Il braccio di Allah.Semmai le domande riguardano la scelta dei luoghi,la durata della concessione,i tempi di realizzazione.

    7. I soliti palermitani ridicoli e assistiti, dna impresso di assistenzialismo, parassitismo. Incapace di creare sviluppo reale l’attore di serie b orlando fa slogan, e, se fosse vero, l’assistito. Invece di valorizzare le proprie risorse… ma lui sa solo fare slogan e pedonalizzare la munnizza, il degrado, il pessimo senso dell’estetica, del decoro. La Sicilia spreca oltre 25 miliardi l’anno per tutte le (in)attività intermediate dalla politica, in testa stipendificio, parassitismo, assistenzialismo, sprechi, e ha bisogno dei due miliardi dell’arabo che viene da un paese in rovina e in rivolta? dove non c’è libertà ma oppressioni e assassinii che è piu’ piccolo della provincia di palermo con gli stessi abitanti, che ha il PIL leggermente superiore (ma in pochi conti) che è un paradiso fiscale, e orlando si spaccia per paladino dei diritti umani? Basta ridurre del 50% quegli sprechi e con i 12,5 miliardi creare sviluppo reale e valorizzazione del territorio e delle risorse invece di fare i miseri assistiti.
      semplice: due miliardi, ovvero noccioline a fronte di 25 miliardi, spesi almeno la metà per sprechi e parassitismo evitabile. Due miliardi in cinque anni (tempo medio di eventuali cantieri) vuol dire il 2% l’anno del PIL di palermo e provincia; da vergognarsi, dov’è la fierezza? l’auto-determinazione?

    8. da non confondere i predatori che fanno investimenti speculativi con i veri imprenditori che creano sviluppo reale

      Esempio a noi “caro” (anzi carissimo “costa”, e se ci mette pure i 700 appartamenti l’inc;;lata assume effetto devastante per i palermitani che reciterebbero il ruolo dei minch;;adimare come spesso nella storia da 25 secoli almeno), zamparino: il centro commerciale è speculativo poiché trasferisce nel centro-settentrione e in europa: l’investimento iniziale verso le banche piu’ gli interessi, i benefici degli azionisti, gli affitti che riscuote zamparino, la merce da pagare per il 95% almeno importata; lascia in loco: qualche salario da precario; il conto è semplice pure per una massaia: quanti soldi spendono i palermitani nel centro commerciale, quanti ne restano in loco? ah ah ah ah ah ah… porta lavoro!

    9. se la pseudo-politica dei buontemponi finti politici locali accettasse che un cittadino straniero venisse a Palermo a realizzare le infrastrutture pubbliche con i suoi soldi privati, oltre all’indegna vergogna di farsi assistere, ripeto dopo avere sperperato decine di miliardi, sarebbe come ammettere la propria incapacità, sarebbe auto-definirsi miserabili, sarebbe come perdita di sovranità, addirittura ci dovrebbero essere i veti dell’Europa e di quella specie di paese similpaeseitalia a difesa della sovranità. L’arabo potrebbe fare solo investimenti privati con tutto quello che comporta l’investimento privato, e su questo non posso esprimermi non conoscendo eventuali progetti privati, ma scrivere linee generali, ovvero, non confondere gli investimenti speculativi che in genere danno qualche impiego precario (o stabile ma in misura minore) in cambio di tantissimi soldi sottratti all’economia locale (sopra ho fatto l’esempio di un centro commerciale, che trasferisce soldi altrove e lascia in loco briciole; ma la stessa cosa vale per raffinerie ed energia), da non confondere, ripeto, con l’imprenditoria che crea sviluppo, produzione locale, valorizzazione delle risorse locali. Di quest’ultimi in Sicilia se ne sono visti sempre pochi e per piccole realtà.

    10. Quindi dovremmo dare ad una persona che neanche conosciamo la possibilità di influire in maniera determinante sulle scelte sociali, politiche ed economiche della nostra città? Non si prevede neanche la possibilità di un confronto tra i cittadini tutti (comunità “straniere” comprese) per comprendere ciò che ne pensano? Non vorrei apparire offensivo ma il tuo ragionamento mi pare un pò qualunquistico.

    11. ECCO ALCUNI PASSAGGI PUBBLICATI nell’articolo di un noto giornale ieri, e su questi, cioè opere pubbliche fatte con fondi di un cittadino privato straniero (la sovranità si fa fottere) faccio le mie valutazioni. ASSISTITI INCAPACI SENZA VERGOGNA SENZA FIEREZZA … VOMITO…
      “Lo sceicco voleva parlare di affari: è interessato a investire una enorme somma di danaro nella città cuore del Mediterraneo. In cambio chiederebbe solo la realizzazione di una grande moschea dove far pregare i tanti musulmani di Palermo.
      Un polo congressuale, un lungomare senza più barriere”, sono le sole cose che Di Marco riesce a immaginare: “Due miliardi di euro potrebbero davvero rivoluzionare la città”. Abbattere il mercato ittico e completare tutta la passeggiata a mare, per esempio. Ecco uno dei sogni della giunta Orlando, che con le risorse vorrebbe creare strutture e attrazioni per trasformare Palermo in un vero polo turistico.

      Nella lunga riunione di Palazzo delle Aquile Zamil Al Zamil, in inglese, non ha detto cosa vorrebbe realizzare ma solo che è interessato a investire: gli uffici del Comune si sono già messi in moto per preparare progetti da sottoporre agli architetti che lo sceicco invierà a Palermo nei prossimi mesi”.
      l’euforia nel farsi assistere e farsi elemosinare; 2500 anni di sudditanza servilismo colonialismo assistenzialismo, sono impressi nel DNA
      VOMITO
      SEMU I MEGGHIU

    12. ECCO INFINE di quale paese si parla,
      faccia il bravo a casa sua lo sceicco
      che ne hanno di bisogno
      http://baruda.net/category/rivolte-e-rivoluzioni/bahrain/

    13. Senofonte, a parte il fatto che non hai capito un tubo di cosa si tratta (pertanto ho postato i dettagli pubblicati in un articolo di giornale) non me ne fo;;te un ca;;zo di quello che scrivi e pensi, se pensi, figurati se potrei offendermi.
      IN GENERE mi interessa solo quello che penso io finché non modificherei il mio pensiero qualora lo ritenessi opportuno, cosa che non succederà MAI in questo caso.

    14. Vedo solo confusione.Fate confusione.Oggi in Italia la crisi perdura per la scarsa capacità’ di attrarre capitali ed investimenti Esteri.Arriiva uno che vuole investire e gli fate la radiografia?E poi questa storia degli investimenti specifici non convince.I nostri settori vincenti sono Turismo,Agricoltura e Pesca.In passato si e’tentato in altri settori ed è ‘ stato un fallimento.

    15. in quanto alle rivolte e rivoluzioni in casa dello sceicco,credo che queste sono proprio le ragioni che lo portano a sviluppare affari in paesi più’ affidabili,come la Sicilia,dove non ci sono rischi del genere.

    16. In quanto al Centro Conca d’Oro si consideri che è’ una struttura razionale che si inserisce in un’area abbandonata e degradata,coc comodi parcheggi dove non c’è’
      Ombra di posteggiatori abusivi.Certo,a fronte di questi nuovi centri,altri operatori commerciali sono costretti a chiudere.

    17. Ma chi è questo 1a2b3c ?
      Un nuovo/vecchio ?
      Perché la scrittura di gallina è simile.
      Se almeno avesse capito di cosa si tratta…

    18. Se hai argomenti,esponili,o preferisci dare addosso a tutti i commentatori?

    19. Peggio di quanto si può immaginare.
      Ho scritto un post che essendo lungo l’ho postato in diverse parti; tutto è detto…
      Si evince che oltre a scrivere come una gallina non sai nemmeno leggere, o non capisci quello che leggi che è peggio…

    20. ma la moschea c’è già (via del celso).

    21. Continui a darti la zappa sui piedi,dato che la tua indole e la tua cultura non possono fare a meno di usare termini offensivi ogni volta che le tue opinioni vengono confutate.Ridicolo questo riferimento esplicito ad un animale da cortile.Potrei replicare con un animale da porcile,ma non lo faccio perché’ la prima regola e’ per me il rispetto dell’interlocutore,anche quando fa fatica ad esprimersi correttamente.Il tuo è
      un metodo da ammazza blog.Fai scappare i lettori.Ripeti sempre le stesse cose.Credo che non hai più’ nulla da dimostrare.

    22. Il fatto che una moschea ci sia già’ semplifica le cose.
      Bahrein e’ uno stato arabo ricco di petrolio.Oggi i soldi li hanno i petrolieri.Vogliamo dire no ad un investitore estero?E per quale motivo?

    23. Gigi , io non c’entro.
      Ma ovviamente concordo con 1a2b3c
      🙂 che ..ovviamente non ti conosce enon s a come prenderTi, ..con Tenerezza 🙂 🙂
      Certo pecunia non olet,ma il dubbio va sempre sollevato . Spetta pero’ agli organi di controllo intervenire nell’eventualita’ di sospetti e varie.
      ZAmparini ha comprato una squadra del nord, mi sembra un lieve conflitto di interessi. Non e’ che abbia GIA’ mollato il Palermo ?

    24. Io sono favorevole al petrodollaro !

    25. Folclorista
      Questo e’ un post da due miliardi di euro,ma dagli interventi fin ora emersi sembra che la cosa non interessi nessuno…

    26. Ma il problema qual’è? Se fosse stato uno Svedese andava bene o no?

    27. vi ripeto che non capite un tubo, non capite l’essenziale della questione: un’amministrazione cittadina che è all’interno di una regione che dilapida gran parte dei 25 miliardi annui della spesa per tutte le (in)attività intermediate dalla politica, dilapidati per assistenzialismo, stipendifici e simili, che riceve già diversi miliardi italiani ed europei che non sa spendere e tornano indietro, e quelli che spende li spende male, se fa ricorso, dopo tanto spreco, a due miliardi di un cittadino privato straniero che in percentuale a sprechi e fondi inutilizzati o usati male rappresentano pochi soldi, è un’amministrazione incapace (come si sapeva) di espletare il proprio ruolo pubblico; e per questo deve dimettersi e nascondersi sotto la sabbia. Le infrastrutture pubbliche sono della città, si finanziano con fondi pubblici di preferenza, perché l’amministrazione espleta una politica di sviluppo servendosi delle proprie risorse. La sovranità è una cosa seria; soprattutto non si baratta con un cittadino privato straniero. Auspico VETI italiani ed europei. Sto parlando di infrastrutture pubbliche (porto lungomare polo turistico etc), non di moschea, ve lo ripeto poiché siete stualiti.
      Io non parlo di moschee perché non mi interessa parlarne, ho parlato della questione essenziale. Perché questo “codice” continua a parlare di moschea? Non capisce quello che scrivo?

    28. il problema è che il siciliano (in maggioranza) è assistito da 23 secoli (e nemmeno se ne vergogna)
      ed è incapace di gestirsi, occuparsi del proprio sviluppo usando i propri mezzi e le proprie abilità; pertanto i mezzi ci sarebbero se è vero che una parte cospicua del PIL la dilapida (come sopra). TI BASTA?

    29. Non avrei mai creduto di dovere prendere le difese di Orlando.Cosa c’entra l’amministrazione comunale con quella regionale?Poco e niente.Da poco e’finita la guerra tra Cammarata e Lombardo.Lombardo definito imperatore di Sicilia che dirotta le risorse verso il proprio bacino elettorale e soffoca lo sviluppo della Sicilia(vedi l’Espresso dell’11ottobre 2012 num.41).Se di una cosa si potrebbe discutere e’che tipo di rischio corriamo nel concedere la costruzione di una moschea(luogo di aggregazione).Ma,si è’ scritto una moschea a Palermo c’è’ già’!Da fastidio comunque l’idea di un investimento condizionato!Di altro non vedo.In un momento in cui gli investitori istituzionali fuggono dall’Italia,chi ha il coraggio di non fare ponti d’oro a uno che è’ disponibile a portare soldi in Sicilia?Cosa c’entrano i venti secoli di colonialismo con tutto questo?

    30. Io non sono un codice.Sono un Nick.Come tanti altri.Questione varie volte affrontata.Che differenza fa siglarsi pinco palla,oppure tal dei tali,oppure Pippo o pluto,oppure xquadro o zcubo?L’importante e’ distinguersi nel post e darvi un riferimento.

    31. In sostanza e’ arrivata la proposta di investimento di uno che è’ solo forte del suo capitale,da un paese ricco di petrolio,ma che poco o nulla conosce di imprenditoria,aziende e problemi sindacali.Viene da un paese dove d’estate si sfiorano i 50 gradi,ed ha scelto Palermo.

    32. GIGI,
      mi viene il dubbio che tu sappia qualcosa che gli altri non sanno. Come condizionerebbe ‘u Sceiccu la nostra sovranità? Finchè si limita a chiedere una Moschea, a beddu cori, ci mancherebbe, e, per quel che ne so io, ha chiesto solo questo. E’ un investitore straniero, che porta capitali stranieri: ora perchè è n’anticchia turculiddu questi soldi non vanno bene?

    33. Mi è capitato di leggere persone intelligenti in questo blog e non poche “capre” come li chiama un mio amico esperto in comunicazione (palermitano), ma tu sei la piu’ capra di tutti, sei ottuso, capisci tutto al contrario, anzi hai il cervello montato al contrario.
      TE LO RIPETO PER L’ULTIMA VOLTA: in un’amministrazione normale e capace la realizzazione delle infrastrutture PUBBLICHE e la politica di sviluppo competono all’amministrazione e non a un cittadino arabo. Mi stai rompendo i cog..oni a parlare della moschea quando io parlo di infrastrutture pubbliche cittadine.
      La spesa della quale parlavo è complessiva e riguarda sia il comune che la regione come gli sprechi riguardano entrambi, com’è vero che alcune competenze nella città spettano alla regione, non posso farti una tabella in un post per separare tutte le voci, DESCRIVO UN QUADRO GENERALE, già non capisci un tubo delle cose semplici, ci mancherebbe pure la tabella! O forse non hai notato quanto sprecano a livello comunale? Descrivo un quadro generale a livello economico, e anche a livello di mentalità assistenzialista e parassitaria ancora diffusa nella regione, non dissocio né distinguo tra regione e comune perché è la stessa mentalità gli stessi metodi; e leggendo i vostri post di assistiti cronici, incapaci di lavorare e auto-gestirsi che aspettate l’elemosina dallo sceicco arabo la conferma è evidente. SIETE DISGUSTOSI, VERGOGNATEVI.
      Parli d’investimento; ma lo sai cos’è un investimento? Investimento speculativo, o impresa che crea sviluppo e valorizza le risorse? MA POI, che investimento è quello sulle infrastrutture pubbliche cittadine? Che vuol dire?
      Investe o vi regala i soldi come poveracci assistiti? O dovrete pagare per camminare sul litorale dei sogni di orlando? HA DETTO CHE VUOLE INVESTIRE qual’è il “ritorno” com’è d’uso quando si investe?
      Del tuo nick non me ne frega niente, ma è evidente che si tratta di codice, è solo una nota la mia. Scrivi forse da tre giorni con questo codice ma conosci il blog in tutti i dettagli; chi sei vecchio-nuovo?
      P.S. Il Bahrain è grande 7 volte meno della provincia di Palermo, per lo stesso numero di abitanti, ha un PIL leggermente superiore, è un paradiso fiscale, l’altra fonte è principalmente il greggio. RICCO ?
      Confondi con i soldi dello sceicco che ha molte aziende dislocate in diversi paesi.

    34. capra è riferito al codice

    35. Fabio, innanzitutto se porta soldi per non avere ritorni non è un investitore ma un benefattore che sta facendo l’elemosina. Usiamo le parole in modo appropriato, le paroler sono importanti (come diceva il regista).
      Poi perché il benefattore straniero e non gli indigeni che dovrebbero essere capaci di auto-gestirsi e farsi le proprie infrastrutture pubbliche piuttosto che sperperare le proprie risorse economiche (come vi ho ripetuto piu’ volte)? Perché l’assistenzialismo e il parassitismo sono le principali componenti del DNA della maggioranza dei siciliani, talmente vero che vi sembra normalità farvi fare l’elemosina dallo sceicco dopo esservi fottute la maggior parte delle risorse economiche (tra parassitismo, assistenzialismo, stipendifici, lavori pubblici inutili e inventati ad hoc) oltre ai fondi italiani ed europei.
      Io critico l’assistenzialismo e il parassitismo e voi fate finta di non capire, uno parla della moschea (che a me non interessa e non ne parlo affatto) tu parli degli svedesi; io parlo di voi assistiti nel DNA, come devo dirvelo?

    36. Le parole sono importanti appunto, senza refuso 😀

    37. Gigi,
      ora cerca di ascoltare un minuto, posto che il TUO pensiero è chiaro e lo ho capito perfettamente.
      E’ chiaro che se uno investe vuole avere un ritorno economico, sennò lo sceicco avrebbe diritto a una statua di bronzo al Politeama, altro che moschea.
      L’esempio di Zamparini è calzante a mio parere, ha preso il Palermo e lo ha portato in serie A, ma poi si è costruito il centro commerciale eccetera eccetera. Tuttavia, la zona del Conca d’Oro ha avuto uno sviluppo notevole, con nuove strade ed infrastrutture che prima non c’erano (tralascio il discorso sugli agrumeti scippati per semplicità d’esempio, nonchè il mio giudizio personale sui centri commerciali in generale, che importa poco e niente): un tizio ha investito, ci ha guadagnato, e la zona si è rivalutata (guarda i prezzi delle case lì attorno; ah, e il Palermo non gioca più contro la Casertana).
      Ti rifaccio la domanda: sai in che termini stanno negoziando questo famigerato accordo? Metti caso (parlo per assurdo e ripeto: metti caso!) che voglia fare un albergo a 7 stelle Lusso in stile Dubai al Borgo Vecchio, investendo sulla riqualificazione del porto e del lungomare perchè gli conviene… Che ne sappiamo?
      Certamente ci vuole sguardo vigile e attento, ma chiudere la porta agli investitori stranieri a prescindere non mi pare una strategia economica furbissima.

    38. In questo post non si evince da nessuna parte in che cosa lo sceicco vuole investire.Probabilmente si fida di quanto gli verrà’ proposto o suggerito.Nei commenti traspare tutta la povertà’ intellettuale di chi non avendo nulla da proporre preferisce buttarla in polemica con ampio richiamo ad animali da cortile.Ci manca un asino e qualche lattonzolo ed il quadro e’ completo.

    39. Pur fra tante polemiche,la gestione Cammarata si chiude con il rilascio delle autorizzazioni per la realizzazione di numerosi centri commerciali che hanno ridato vita a tante aree depresse e modificato profondamente il settore della distribuzione dei beni di consumo .Quindi il segmento della distribuzione appare aggiornato alle tecnologie più’ evolute oggi disponibili ,e mi riferisco alle operazioni di cassa,ma non solo.Quindi nuovi progetti dovrebbero riguardare altri settori.

    40. Uhmmm…. Al Zamil … ok! ma se ALui No se Alz??? che facciamo? (certo che solo a partire dal nome pare una bufala …se non fosse per la presenza di istituzioni associate alla notizia, o NO?)

    41. Scusatemi ma alla fine che cosa abbiamo piu’ da perdere,una città abbandonata dai servizi,lurida e sporca,incivile piena di disoccupati e piena di mangiafranchi. Lo sceicco del Bahrain Zamil vuole investire 2 miliardi e voi state ancora a discutere?

    42. Da discutere ci sarebbe tanto,ma ci vuole uno come me che vi fissa gli obiettivi.Dunque,siamo una città’ che sforna emigrati e che è’ caduta all’attenzione di un tizio che ha 2 miliardi da investire.Su cosa fare c’è’ da sbizzarrirsi.Escludendo nuovi Centri Commerciali,cosa proponete di realizzare in una città’ come Palermo?Avanti con le proposte.

    43. Fabio, tu che sembri piu’ serio… l’altro – il codice – lo poso, perché è troppo sc;m;o…
      Io ho postato alcuni passaggi di un articolo del noto giornale che ha pubblicato la notizia: si parla solo di infrastrutture pubbliche, che in una città capace competono all’amministrazione pubblica ed appartengono ai cittadini contribuenti (e non).
      Stiamo parlando di un’amministrazione (questa e quelle passate) incapace di creare sviluppo reale, e che, aggravante, spreca ingenti risorse per parassitismo e assistenzialismo (l’opposto dello sviluppo), è incapace di utilizzare i fondi “ufficiali” pubblici italiani ed europei, e poi farebbe ricorso a fondi stranieri privati per fare ciò che essa non sa fare, perpetuando, peraltro, la mentalità di parassiti e assistiti.
      NON E DIFFICILE DA CAPIRE.
      NON leggo di palermitani che vogliono lavorare per lo sviluppo, ma di assistiti che aspettano l’elemosina.

    44. Quanto a zamparino prendi una cantonata; questo tipo di strutture tolgono risorse, perché:
      – deve tornare alle banche (che non sono locali, se almeno lo fossero) l’investimento iniziale piu’ gli interessi (e paga l’utenza locale, quindi soldi che saranno trasferiti)
      – saranno pagati i benefici degli azionisti nazionali ed esteri
      – saranno pagati gli affitti che riscuote zamparino residente altrove pure lui
      – saranno pagate le merci che per il 95% ma forse di piu’ sono importate
      ALLORA, si tratta di struttura che trasferisce capitali dall’economia locale in cambio di qualche posto di precario che peraltro non compensa tutti i posti che fa chiudere altrove. Si tratta anche di strutture che praticano condizioni da strozzamento nei pochi casi in cui si forniscono dai produttori locali (i quali desistono dopo poco tempo), cioè non sono strutture che creano sviluppo locale e valorizzazione delle risorse locali. Si chiamano investimenti speculativi, non confondere i predatori con i veri imprenditori che creano sviluppo reale.
      Quanto alla valorizzazione ambientale: la capirei se si fosse creato un parco in quello che era il verde adiacente alla villa. Non so se il mercato immobiliare ne trae benefici perché se i prezzi aumentano mancano gli acquirenti e già ce n’erano pochi; peraltro, in prossimità ci sono solo le case dello zen che non hanno mercato, le villette residenziali ma che sono (molto) piu’ lontane c’erano già.

    45. se l’arabo vuole fare investimenti privati per strutture private, invece, fatti suoi se rispetta le regole… ma che c’entra un pinco pallino dietro lo schermo di un computer, ed altri assistiti, che fanno i conti e progetti (su infrastrutture pubbliche, peggio) con i soldi di un cittadino privato? Che caz… c’entrano loro nei soldi dello sceicco? Se intendono dire che riguarda il miglioramento della città nelle infrastrutture PUBBLICHE questo è di competenza dell’amministrazione, eventualmente della cittadinanza, con le risorse pubbliche che appartengono alla città. SOLO I PARASSITI E ASSISTITI non capiscono queste distinzioni

    46. Gli investitori sono uno dei problemi delle moschee in Italia e in Europa e quindi in questo caso lo sceicco.
      Poi bisogna vedere che tipo di moschea si vorrebbe costruire e anche la grandezza di questa.
      Sarebbe più opportuno informarsi sulle problematiche già conosciute e presenti altrove, sui problemi inerenti la sicurezza e l’impatto sociale e culturale.
      In sostanza non è la moschea in sè il problema.

    47. Mi pare che siamo al delirio.Il post dice poco,anzi pochissimo.2 miliardi da investire e niente altro.Quello che è’ stato scritto dai più’ e’ che ben vengano queste risorse,senza se e senza ma,e con tanta educazione.Chi non ha educazione farebbe bene ad evitare interventi,che poi finiscono ad arrampicata sugli specchi.

    48. Adria,guarda che qualcuno ha scritto che a Palermo una moschea c’è’ già’ è si trova in via Celso.

    49. @1a2ecc.
      Io mi riferivo a qualcosa come la moschea di Roma e quella mai fatta di Bologna.
      Questi 2miliardi di investimenti a che titolo, per fare cosa, a cosa sono subordinati.
      Dal punto di vista religioso e secondo il numero della popolazione musulmana potrebbe essere utile avere un luogo di culto. Il problema è nel finanziamento e nella gestione. Il denaro che arriva, la sua fonte, cioè gli investitori.
      Per altri tipi di investimenti, occorre sapere cosa sono e a quale fine.
      Non credere che non ci possano essere problemi se si tratta di una grande moschea centro culturale.
      Vedi qualcosa su Roma, io tempo addietro ho fatto una ricerca.
      Poi ovviamente senza minareti, quantomeno non in funzione, ma lasciarli anche solo sul piano architettonico è come ricordare e rinviare al domani una funzione.
      Più è grande la moschea maggiore è il traffico di gente maggiore deve essere la sorveglianza.
      C’è anche un problema di sicurezza.

    50. Mia cara Adria.Queste domande le giro agli autori del post,che hanno postato 3righe e mezzo.

    51. comunque,nonostante le mie stimolazioni,non vedo partecipazione attiva.In breve,se tu disponessi di due m.di di Euro,a Palermo,cosa ci faresti?

    52. Gigi,
      se rileggi bene il mio ultimo commento, troverai scritto che non ho voluto parlare del valore economico dei centri commerciali (nè dei giardini scippati), perchè irrilevante. Sono sempre stato della tua medesima idea, trasferimento di ricchezze locali altrove in cambio di miserabili stipendi, etc…, insomma sfondi una porta aperta (da qualche parte sul sito ci dovrebbe essere un post, credo sull’Ikea, nel quale ho commentato e litigato abbondantemente). Il punto non è questo: il punto è che la zona è oggettivamente migliorata a livello infrastrutturale.
      Posto che tutti gli investimenti privati sono speculativi per definizione, perchè chi spende vuole guadagnare, bisogna vedere da dove questo guadagno venga, per così dire, estratto.
      Se lo Sceicco costruisse un centro congressi (o il mio ambito e bellissimo albergo 7*L al Borgo), i soldi ce li spenderebbero dentro i Palermitani? Non credo. Sarebbe la realizzazione di un’attrattiva di livello internazionale, che porterebbe moneta da luoghi “altri”, senza impoverire la città. Un bel viale che dal porto tiri dritto fino alla Fiera, ad esempio (magari con la famigerata moschea al posto dello Scaro), probabilmente sarebbe necessario nella visione del riccone: lui ci farebbe più soldi (e soprattutto non nostri soldi) e noi avremmo una città più sistemata e con maggiori potenzialità turistiche.
      Quello che tu hai postato inizialmente non vuol dire niente, da nessuna parte c’è una notizia sul genere di investimenti che ‘sto tipo vuole fare, quindi si parla solo ed esclusivamente per chiacchera libera.
      E chiacchieriamo, allora.

    53. Se lo chiedi a me, io con una parte della somma rifarei strade e marciapiedi che fanno piangere e per il resto vedrei di riuscire a migliorare il centro storico, ma rivedendo il suo piano particolare.
      Forse non basterebbero 2miliardi per fare tutto, c’è da pulire anche le facciate di edifici, in parte in cofinanziamento, utilizzando altri fondi e se necessario costruirei anche una piccola moschea con denaro pubblico e soggetta a gestione/controllo pubblico, senza terroristi in mezzo.

    54. Si,però’ se lo sceicco del Barhein viene a portascì 2miliardi di euro,lo fa per investimento.Facendo i marciapiedi,bisognerà’ introdurre la tassa sui pedoni.Non funziona.Devi indicare un Progetto che assicuri un ritorno dell’Investimento.

    55. Fabio G.
      Il piccolo ma ricchissimo stato del Barheim si è’ inserito nel grande circo della F1 realizzando un gioiello di circuito su un deserto di sabbia.Voglio dire che questi pensano alla grande…

    56. Non pensi che un albergo a 7 stelle sia meglio realizzarlo a Mondello?Qui ci sarebbe l’attrattiva di una spiaggia meravigliosa.

    57. Ma infatti non pensavo al denaro dello sceicco, ma a denaro in cassa che invece non abbiamo.
      Costui non mi convince molto, almeno per adesso, ci andrei cauta. Non saprei cosa fargli fare.

    58. 1a2b…
      tu comprendi che il mio è un esempio, giusto?

    59. apprezzo la tua sincerità’
      .Siamo tanto disabituati a fare Impresa che se ci trovassimo con un tesoro in mano non sapremmo cosa fare.

    60. E poi a Mondello ci lasci la zona pedonale e così vediamo la processione degli arabi miliardari a piedi, con i nostri che gli sventolano le foglie di palma. Ne abbiamo di gente da utilizzare, capaci di convertirsi anche all’Islam e di votarli.
      Ma dove lo costruiresti l’Hotel 7 stelle a Mondello?

    61. Fabio G. Il tuo è’ un esempio,ma fare Impresa e ‘ un rischio.Per questo bisognerebbe avere un sacro rispetto per gli imprenditori di successo.Zamparini e’ uno di questi.

    62. L’albergo a 7 stelle potrebbe nascere laddove c’è’ quello squallido ed assolato parcheggio,con alle spalle ampie aree semi abbandonate.di fronte al teatro Zappala’.Dovrebbe essere ridisegnato il percorso verso il mare.Il Golfo di Mondello sarebbe la grande attrattiva di una simile struttura.Gli attuali posti auto potrebbero essere realizzati in una struttura verticale.

    63. passare dai 50 gradi del Barhein ai 30 gradi di Palermo,in estate,certamente porterebbe un grande flusso turistico da quelle località’

    64. Oh santo cielo, che ho scatenato con ‘stu albergo? L’albergo è mia creazione e m’u vogghiu fari ‘o Bujgu.
      PS: solidarizzo con Gigi

    65. Ma,la moschea in zona foce Oreto.

    66. Fabio G.siamo sempre in tempo ad abbandonare l’idea dell”‘albergo e pensare ad altro.

    67. Probabilmente l’avete letto, è un articolo su live sicilia che ha anche diversi commenti tra cui uno a nome Leoluca Orlando, di cui però non ho capito abbastanza:
      http://livesicilia.it/2012/10/07/caro-sindaco-non-accettare-i-regali-del-feroce-saladino/

    68. Hai fatto bene a dare questo link interessante nei commenti.

    69. In questo commento/replica a nome Leoluca Orlando si legge:
      “Credo opportuno ricordare che il Presidente della Camera, sig. Zamil al-Zamil è uno dei più importanti operatori economici dell’Arabia Saudita, Paese da cui proviene la sua famiglia e nella quale svolge principalmente le proprie attività. Inutile ricordare l’importanza storica, economica e culturale di tale paese nel contesto mondiale ed islamico in particolare.”

      Esattamente l’Arabia saudita è una monarchia assoluta islamica, stato di tipo teocratico, dove non c’è alcuna libertà di culto e vige a tal proposito la pena di morte.

      Poi continua:

      “E’ evidente che la visita non ha avuto quindi alcun legame o riferimento né a Stati né a Governi particolari. Essa è stata una occasione per ribadire la volontà reciproca di promuovere dialogo e collaborazione fra diverse realtà sul piano culturale ed economico, facendo di Palermo un luogo privilegiato di tale dialogo.”

      Suppongo pertanto che le diverse realtà siano solo la nostra apertura al dialogo multiculturale e religioso, per motivi di interesse (hanno li denari)

      La parte più concreta mi sembra più confusa, forse la commenterò a seguire.

    70. Dormici sopra,che la notte porta consiglio.Sogni d’oro(nero).

    71. sindaco Orlando.Una domanda.Come mai nessuno del suo staff ha pensato di fare copia e incolla della sua comunicazione,anche su questo blog?La cosa avrebbe evitato di partire per la tangente a certi commentatori.

    72. Auto quesito.Come mai su quel blog c’è’ tanta partecipazione nei commenti,e qui siamo sulle 5 dita di una mano?

    73. Gigi ti invito a essere rispettoso nei confronti degli altri commentatori e a utilizzare un linguaggio consono.
      1a2b3c ti invito a rimanere in tema.
      Grazie.

    74. Il “codice alfanumerico”: o è in malafede (comunque non credo che sia mandato da qualcuno: scrive TROPPO MALE, da semi-analfabeta, e si esprime peggio perché non capisce quello che legge) o ha dei problemi seri, intendo di deliri da tastiera, danni dell’isolamento causato dal mondo virtuale.
      Non è possibile per una persona normalmente costituita mettersi a delirare su progetti con i soldi DEGLI ALTRI e non avendo nessun ruolo pubblico né privato nella faccenda.
      Potrebbe al limite fantasticare su PROGETTI PUBBLICI, da cittadino, nei casi in cui l’amministrazione cittadina si fa carico di realizzare opere pubbliche. Perché, lo ribadisco per l’ultima volta, le opere pubbliche competono all’amministrazione pubblica che usa le risorse pubbliche, quindi anche la cittadinanza è (dovrebbe, potrebbe essere) coinvolta e dovrebbe o potrebbe collaborare col proprio impegno, e i propri soldi (se paga tasse e oneri), NON ASPETTARE L’ELEMOSINA CHE VIENE DAL FORESTIERO per realizzare opere pubbliche. Questa è la mentalità degli assistiti e parassiti.
      Il “codice alfanumerico” mistifica e non capisce: il Bahrain è un paese grande sette volte meno la provincia di Palermo, ha lo stesso numero di abitanti di Palermo e provincia e un PIL complessivo di 26 970 milioni di $ (dollari), leggermente superiore a quello della provincia di Palermo, inferiore in proporzione a quello di Toscana, Friuli Venezia Giulia, Lazio, di molto (moltissimo) inferiore a quello della Lombardia; pero’ il “codice alfanumerico” ha scritto che è ricchissimo. il Baharain è un paradiso fiscale malvisto, è tra i paesi (è un regno) piu’ sanguinari e liberticidi del pianeta terra ( http://baruda.net/category/rivolte-e-rivoluzioni/bahrain/ ) e questi due elementi dovrebbero porre problemi a Orlando, noto paladino di legalità e diritti umani, ma forse Orlando and Co. si informano sui rapporti, se ce ne sono, tra lo sceicco ed i regnanti al potere, e magari stanno valutando l’opportunità se non sia meglio che lo sceicco si occupi dei problemi del suo paese.

    75. Fabio, ho fatto delle distinzioni: l’investimento che si fa passare per produttivo (per il posto in cui viene effettuato) invece è SOLO speculativo, quello dei “predatori” che vengono a vendere e prendono e portano via soldi; e quello di chi guadagna dal proprio investimento, ed è giusto, ma nello stesso tempo crea sviluppo, produzione, e valorizzazione delle risorse locali. NON SONO CASI UGUALI.
      NON è vero che non vuol dire niente ciò che ho scritto all’inizio: ho postato parte di un articolo di un noto giornale nazionale dove un assessore immagina progetti pubblici, dove si ipotizzano desideri di Orlando Cascio, e mi riferisco anche a tutti quei palermitani che dall’uscita della notizia fantasticano – grazie a eventuali soldi di uno sceicco – su progetti pubblici, da autentici assistiti, piuttosto che sbracciarsi e lavorare per la propria città valorizzando le proprie risorse, cittadini e amministratori, invece di dilapidarle.
      Sui suddetti elementi ho commentato.
      ASSISTITI VERGOGNOSI.
      Evidentemente non mi riferisco ai palermitani, che comunque rappresentano eccezioni, che come me sono disgustati da tanto parassitismo, di chi non fa un tubo MAI ma si eccita con il lavoro e i soldi degli altri, meglio se forestieri, come da tradizione secolare di assistiti e colonizzati.
      FINE

    76. Speriamo…

    77. Correggo: … “predatori” che vengono a vendere, CHE TOLGONO PERCHÉ FANNO CHIUDERE ALTRI*, e prendono e portano via soldi…
      * il libero mercato è interessante, ma non in posti – socialmente carenti e disinformati – che ignorano regole ed equilibri, posti adatti, appunto, per predatori che impongono le loro regole e i loro metodi

    78. Adesso ci si fa pure l’auto ritratto?

    79. Palermo e’pronta per lo Shopping dei danarosi.In pochi anni sono stati realizzati almeno cinque grandi Centri Commerciali pratici e confortevoli e forniti di una miriade di prodotti.Sono i negozi di elettronica a lasciare stupefatti.Ampi spazi,luci,pavimenti lustri,prodotti di ultimissima tecnologia e personale giovane ,preparato ed accogliente.

    Lascia un commento (policy dei commenti)