sabato 18 nov
  • Sondaggi riservati del Pd sulle regionali, testa a testa a tre

    I sondaggi finora diffusi sulle elezioni regionali del prossimo 28 ottobre hanno innescato diverse polemiche sulla credibilità degli stessi. Partiti e candidati hanno commissionato proprie rilevazioni. Dalle indiscrezioni che abbiamo ricevuto sembrerebbe, ma la fonte è confermata, che nei prossimi giorni il Partito Democratico pubblicherà dei dati sulle intenzioni di voto. Secondo quanto emerge la corsa alla presidenza sarebbe apertissima.

    I primi tre candidati sarebbero nell’ordine Rosario Crocetta con il 28,7%, Nello Musumeci con il 27,9% e Gianfranco Miccichè con il 26,6%, circa dieci punti percentuali in più rispetto alle rilevazioni degli istituti di ricerca finora diffuse. Dalle stesse indiscrezioni il Partito Democratico risulterebbe il partito più votato con un dato che andrebbe oltre il 18%.

    Se i dati trovassero riscontro la partita sarà a tre e gli ultimi giorni di campagna elettorale saranno determinanti per tutti.

    Sicilia
  • 65 commenti a “Sondaggi riservati del Pd sulle regionali, testa a testa a tre”

    1. […] rivela Rosalio.it, facendo riferimento ad un sondaggio “riservato” del Partito Democratico, che dovrebbe […]

    2. SONDAGGIO non veritiero perche GIANFRANCO MICCICHE’ è in testa: “Un altro catanese Presidente della Regione? A Palermo sta cosa non la digeriscono proprio perché un’altra catanesizzazione della Regione verrebbe vista come catastrofica… “Sa come si dice a Palermo? “Megghiu un palermitanu tintu ca un catanisi bonu”

    3. Miccichè presidente

    4. evvai… finalmente! grande rosario

    5. Se cosi’ fosse ci sarebbe ben poco da ridere per Crocetta e il centro sinistra con UDc :sarebbe automatica l’alleanza tra Musumeci e Micciche’,a formare una maggioranza d’aula.
      Questo grazie al solito spirito talebano e autolesionista di Orlando , Fava e altri della sinistra che , insignificanti sul piano delle reali forze, combinano solo danni sul piano politico. Una sinistra unita con l’inevitabile appoggio di almeno uno dei partiti moderati,avrebbe garantito la vittoria de.Invece probabilmente consegneremo ancora la sicilia ai peggiori eredi del Cuffarismo

    6. Bravo Grande Sud, sei davvero un siciliano (anzi un palermitanu) “spertu”. Proprio così, vince gianfranco miccichè (o meglio il suo capo raffaele lombardo). Ma fatemi il piacere.
      Le uniche facce + pulite sono quelle di Nello Musumeci e di Rosario Crocetta.

    7. Cosa avevano fumato mentre facevano i sondaggi???? Vada x Crocetta e Musumeci ….. ma Miccichè, manco li cani

    8. Sondaggi o non sondaggi (più o meno credibili), è comunque evidente il limite più grosso della legge elettorale siciliana per l’elezione del Presidente della Regione, ovvero che essa non preveda alcun ballottaggio se nessuna/o dei candidati raggiunga il 50%+1 dei voti validi.

    9. Humby
      ormai sempre piu’ spesso molti scrivono di riportare la Sicilia a Statuto Ordinario.
      L’articolo da te segnalato e’ uno specchio della situazione siciliana.Una pacchia per alcuni,un disastro per tantissimi altri.

    10. intanto Grillo approda,a nuoto,in Sicilia.
      Una forte metafora.E lancia tuoni e fulmini.
      Cosi’ visto in TV.

    11. Con questa bella mossa mediatica Grillo in Sicilia fara’ tra il 10 e il 15 per cento

    12. Credo proprio che avra’ un grosso seguito.
      Va sulla gente comune e parla,parla.
      Troppo facile avere consenso.
      Ma resta un mistero come ha fatto a nuotare per 2,5 Km,ad ottobre,alla sua eta’.Ha energie superiori?

    13. Cominciate ad avere paura, baroni della vecchia politica famelica di risorse pubbliche, il movimento 5stelle vi spazzerà tutti via, comincia così un cambiamento reale, non vi chiede un voto ma la vostra partecipazione, basta delegare e farsi rappresentare, loro hanno già fatto troppi danni!

    14. Movimento 5 Stelle l’ultima speranza! basta destra, basta sinistra, basta centro!

    15. Stento a credere che ci sia gente ancora che voti per Miccichè e Musumeci. Chi vota questi è complice del degrado in cui versa la Sicilia! E cu sa sianti strinci i rianti si dice qua!

    16. Folklorista…. molto meglio lo spirito del PD che si allea con quei falsi cattolici dell’UDC…..senza pensare che Cuffaro era proprio dell’UDC. Insomma gli ideali sotto le scarpe pur di vincere…..ma poi mi vien da pensare, se vince Crocetta l’anno prossimo al Gay Pride sarà permesso agli esponenti del PD, che annualmente vi prendono parte, di presenziare o si rischia una crisi di governo? Però devo dartene atto tu mantieni alti i tuoi ideali, la tua logica è quella di andare sempre contro Orlando, e non ti fai problemi a tal proposito…..Vota PD, vota il partito che negli ultimi anni ha sostenuto il governo di Lombardo….

    17. Dopo l’attraversata a nuoto suggerirei a Grillo una nuova impresa SIRACUSA – PALERMO in treno.

    18. Questi numeri mostrano, Folklorista, come, invece, un centrosinistra unito avrebbe avuto poche difficoltà a vincere le elezioni. Come mai il PD si è autolesivamente alleato con una forza molto meno rilevante di quelle sue naturali alleate?
      Lo si capisce nel ripensare proprio alla legge elettorale: voluta dai “grandi partiti” siciliani, PD+PDL+MPA+UDC per rendere sempre più facili operazioni come quella di Lombardo, che ha governato per 4 anni a “maggioranza variabile” (e risultati miserevoli costanti).
      In questo quadro, nel quale, a parte le scaramucce sui video di 2 anni fa e reciproche accuse di “mafiosità”, è evidente come il panorama partitico che parte dal PD e termina con il PdL sia ormai un monolitico blocco di potere che si alterna in maniera sostanzialmente pacifica nelle posizioni al comando, spartendosi, intanto, posizioni di sottogoverno e similari (basta vedere le nomine fatte da Lombardo e Cascio negli ultimi mesi).
      E’ evidente che, in questo quadro, l’unica proposta POLITICA sia quella dei partiti di sinistra ed IdV, l’unica alternativa che non sia pura protesta agli ultimi 12 anni di governo.

    19. ma come si fa a votare uno come Miccichè che ha contribuito in modo determinante a rovinare la Sicilia…… passi uno tra Musumeci o Crocetta ma Miccichè è veramente pessimo

    20. Scusi sig. simone tulumello, provi a riscrivere il suo testo e non ci metta alcuna punteggiatura, (per carità). Vediamo se risulta più comprensibile, perchè non ci ho capito una mazza.

    21. Certo, dare la colpa ad Orlando del fatto che il PD si sia alleato con UDC… E’ tutto molto bello ed istruttivo, si capisce facile l’oggettiva intelligenza di una persona.
      Purtroppo gentaglia come questa è la causa maggiore dei problemi, propri ed ahimè anche nostri, concedendo il proprio appoggio acritico e profondamente ebete a queste porcate impresentabili.
      Fortunatamente a Palermo abbiamo respinto questi rifiuti della moralità, molti dei quali si ripropongono senza la minima dignità a queste elezioni (penso ad un soggetto in particolare, l’Arrivista per definizione). Non dico che l’alternativa sia stata buona, ma sicuramente migliore ed infinitamente più dignitosa.
      Il mio appello a tutti è uno solo: TUTTO tranne il PD. Tutto, davvero tutto, ma non questi traditori e massacratori efferati di un passato fatto di ideali e lotte.

    22. il folklorista mi stava un po’ antipatico…adesso lo amo.
      ha lo spessore del grande personaggio epico. per lui è sempre colpa di orlando, a prescindere…
      gesip, cambiamenti climatici, imu,brigate rosse…tutta colpa di orlando

      mi domando perchè lo odi tanto, se c’è qualcosa di personale.

      per me, senza il sudaticcio Orlando avremmo “mamma mammina” sindaco ( nn mi ricordo come si chiama) perchè in sicilia, malgrado i disastri i portaborse del nano di arcore attirano ancora.

      riguardo al sondaggio, anzi ai sondaggi, c’è una costante: crocetta e musumeci al testa a testa. con miccichè piu o meno staccato.
      tutti i sondaggi seri ( con il campione selezionato) danno piu o meno questo testa a testa.
      solo il sondaggio di livesicilia dava musumeci in netto vantaggio. ma quello era un sondaggio in cui il lettore decideva di votare spontaneamente, a rischio truppe cammelate…solo lo spocchioso direttore del sito di sondaggi ( che nn era livesicilia) dava x certi i suoi risultati.

    23. Bene,a parte alcune critiche,(Tulumello, Fabio,Gasperino etc ) sono contento del tentativo di analisi politica da parte di alcuni.
      Ci tengo a a precisare il mio pensiero, che mi rendo conto essere stato non ben compreso in alcuni passaggi,e mi spiego meglio, spero.
      1) ritengo che l’alleanza con una componente di centro-moderata (UDC o MPA ) fosse imprescindibile ,al di la’ di buoni o cattivi rapporti con l a sinistra radicale e IDv ,al fine di vincere le elezioni.
      2)Non spero affatto in una collaborazione dei grillini, che sono attestati su posizioni legittime di autonomia assoluta.
      Quindi nel computo della presunta vittoria non mi affiderei al loro pregevole consenso, cui anch’io plaudiro’.
      3) quand’e’ che Orlando, Fava e compari capiranno che dobbiamo saltare un po’ il muro del centro turandoci il naso ? cosa vogliono ? a parte Palermo, dove il Dio Orlando ha scommesso su se stessso (e basta) cosa vorrebbero fare alla regione ?

    24. Gasparino : in altri post ho spiegato la mia critica verso l’operato Orlandiano, e ribadisco c he anche a causa sua la sinistra siciliana e’ divisa

    25. Mi ero lasciato un po’ andare, effettivamente. Errata corrige:
      “Questi numeri mostrano come un centrosinistra unito avrebbe avuto poche difficoltà a vincere le elezioni. Come mai il PD si è autolesivamente alleato con una forza molto meno rilevante di quelle sue naturali alleate?
      Lo si capisce nel ripensare proprio alla legge elettorale, voluta dai “grandi partiti” siciliani, PD+PDL+MPA+UDC per rendere sempre più facili operazioni come quella di Lombardo che ha governato per 4 anni a “maggioranza variabile” (e risultati miserevoli costanti).
      In questo quadro, a parte le scaramucce sui video di 2 anni fa e reciproche accuse di “mafiosità”, è evidente come il panorama partitico che parte dal PD e termina con il PdL sia ormai un monolitico blocco di potere che si alterna in maniera sostanzialmente pacifica nelle posizioni al comando, spartendosi, intanto, posizioni di sottogoverno e similari (basta vedere le nomine fatte da Lombardo e Cascio negli ultimi mesi).
      Ciò detto è evidente che l’unica proposta POLITICA sia quella dei partiti di sinistra ed IdV, l’unica alternativa che non sia pura protesta agli ultimi 12 anni di governo”.
      Ovvero: l’alleanza con una componente “centro-moderata” (poi il signor Folklorista ci spiega cosa ci sia di moderato nelle relazioni che personaggi come Nino Dina sono solite intrattenere) non era inevitabile, se lo scopo era vincere (si sarebbe vinto con la somma PD+IDV+Sinistra, stando così le cose). La alleanza con l’UDC è la conferma del fatto che il PD ha solo interesse a mantenere lo status quo, del quale è largamente corresponsabile con il suo sostegno a Lombardo degli ultimi 2 anni.
      Certo, c’è chi ha il problema di “prendere un voto in più”. C’è, chi invece, vuole cambiare la Sicilia. E’ evidente che con l’UDC questo è impossibile. E il PD ha fatto la sua scelta. Che si dimostrerà anche perdente perché, continuità per continuità, Musumeci ha uno spessore politico e competenze amministrative infinitamente superiori a Crocetta

    26. Caro Simone,
      inutile spiegare un concetto, anche il più elementare, a chi ha già una sua idea (se idea la vogliamo chiamare) ben definita ed inamovibile.
      Due sono i motivi: stupidità o convenienza personale, e non so qual’è meno peggio: fatto sta che resta una cosa inutile parlare con questa gente.
      Anche se è evidente che 1 + 1 = 2, ci sarà sempre qualcuno che sostiene che faccia 3, e su questo sito ce n’è più di uno. Fai attenzione a chi ti rivolgi, quindi, se non vuoi perdere semplicemente tempo.

    27. FAbio G
      sei tu il preconcetto in questo dialogo tra me e il Tulumello,evidentemente tu getti la spugna per passare all’odffesa della stupidita’, che coinvolgerebbe non solo me ma tutto il pD siciliano e mezza sicilia.Rifletti, invece che parlare senza criterio.

      Sig Tulumello
      una spiegazione a quanto scrivo l’ha “inscritta ” nella sua stessa esperienza con la BOCCIATURA della lista nella quale LEi si e’ presentato alle s corse elezioni amministrative. Perche’ certa sinistra fa discorsi di puro velleitarismo ? tra la clausura e certa sinistra non c’e’ alcuna differenza,siamo alivello di ascetismo e di preghiera..

    28. ..riguardo a Dina e vari ignobili ancora presenti io concordo con Lei.
      PEro’ dobbiamo anche qui esercitare un sano r ealismo turandoci il naso.LA ssicilia NON e’ ancora terra matura per liberarsi d a certi lacci. Aaspettiamo e poniamo il lievito nel terreno favorevole.Io credo che dobbiamo aver fiducia nella c apacita’ dei leader come Crocetta nel tenere a freno e a bada alcune spinte che certamente proverranno d a questi ambienti.
      Il mondo dei santi non esiste.
      E una sinistra , anche se unita, ne’ aPalermo ne’ in Italia puo’ vincere in questo momento. Anche eprche’ certa sinistra, talebana per natura , compromette continuamente il risultato raggiunto (vedi esperienza d i Rifondazione Comunista col governo Prodi). Se vuo, parlare di politica discuta di cose serie enon di Nino Dina, che sara’ votato da chi..lo vuol votare

    29. ..e s e Fabio permette , questa NON e’ una SPIEGAZIONE di pura e semplice convenienza,ma una lettura POLITICA, di cui MOLTI non sanno capacitarsi, ma e’ cosi’ .
      Di fronte alle continue sconfitte ,signori di SEl Verdi etc vi siete mai chiesti perche’ il M5S in questa tornata in Sicilia e in Italia fara’ piu’ di tutti voi messi insieme?
      Mi sa che non si tratta di fare 1 piu’ uno ma proprio di IMPARARE A FAR DI CONTO e a imparare dall’esperienza fallimentare che reiterate ossessivamente proponete assurdamente come cultura

    30. PEraltro , ribadisco che anche a me , s efosse possibile, piacerebbe l’idea di una sinistra unita, vincente esoprattutto AUTOSUFFICIENTE.
      Ma solo chi e’ in mala fede puo’ sostenere un’idea del genere adesso

    31. Scusate il fuori tema.
      Folklorista,
      ti ho già detto mille e una volta di non rivolgerti a me, perchè semplicemente ti reputo falso e, cosa peggiore, di base poco intelligente: rispetto il fatto che pur con questi limiti oggettivi continui a scrivere, e capisco anche che per te sarà più complicato che per altri; comunque, non ci posso fare niente, è così e basta, per me non ha senso parlare con te.
      Continua a parlare nel tuo incomprensibile italiano con chi non ti conosce, e fai pure di questo spazio il tuo personale luogo di propaganda. Quando Rosalio capirà che così molta gente si rifiuta di intervenire sarà sempre tardi.
      Ti chiedo ancora di non rivolgerti a me, resta in tema e commenta il post. Grazie

    32. E allora genytile Fabio, anche Lei non faccia alcun tipo diriferimenti ai miei commenti .grazie.
      A quanto mi risulta Lei fa parte d ella schiera di persone che offendono gratuitamente e si permette persino di “mettere in guardia” i commentatori dall’intyerloquire con me. Badi a se stesso, screanzato
      Grazie

    33. ..certuni meglio perderli che trovarli.Rivolga a s e stesso le sue critiche

    34. poi non vi lamentate degli astensionisti.

    35. Niente da fare, come volevasi dimostrare non lo capisci. Anzi, nyon lo ca piSCi

    36. Il grosso limite di alcuni e’ che arrivati al dunque non osano piu’ “convenire” o dissentire.
      Non ho risposta dal sig tulumello in merito alla c ritica che avevo rivolto sulla pretesa di autosufficienza della sinistra di cui fa parte.

    37. Per anni ho votato PD . Ora mi sono rotta le scatole di tutto questo schifo che c’e’ attorno e ho deciso di votare Movimento 5 stelle. Del resto, gente come Micciche’ e Musumeci ne abbiamo avuto assai e si vede come ci e’ finita. Crocetta non lo voto perche’ non posso accettare che ci si allei con l’UDC che ha un pedigreee di tutto rispetto, basti pensare a Cuffaro. Ragion per cui, per esclusione , faro’ il mio dovere di elettrice disilusa e schifata.

    38. IRIS,
      non me ne volere, ma sei un classico esempio di elettore PD: disillusa, come dici tu di essere, non prendi nemmeno in considerazione l’ipotesi di guardare un po’ più a sinistra.
      Niente di male, per carità, ma esemplificativa di quel che il tuo (ex) partito rappresenta ad oggi.
      Ciao

    39. @Fabio G.,
      non ho mai votato a destra, ho votato il Pd fino a diversi anni addietro, poi l’Idv, sia alle nazionali che alle regionali e alle n/s comunali.
      Adesso mi sono accorta, mio malgrado, di essermi stufata della sinistra, quanto dei sindacalisti. Non è scontato votare più a sinistra. A me non piace la politica italiana neanche quella di sinistra e in Sicilia non ci si distacca dalla politica nazionale, è anzi peggio.
      Non posso votare a destra (neanche la destra ha per me un senso), quindi mi rimane il M5S per indirizzarsi quantomeno verso un rinnovamento o qualche piccolo partito.

    40. E chi dice niente? Liberissime di fare la scelta che volete. La mia constatazione era sul fatto che moltissimi degli elettori PD non sono di sinistra, tutto qua, basta prenderne atto.

    41. mi pare che qui girano alcuni galoppini,mentre a Roma girano cartelli con la scritta:”Loro rubano,e voi che state facendo?”.
      Visto oggi su La7.
      Ogni tanto documentatevi su cosa sta succedendo,invece di comportarvi come se non stia succedendo niente.

    42. e c’e’ chi vuole sciogliere questo parlamento,pieno dimanigoldi,e lo grida tutti i giorni a voce alta.
      E’ ora di cambiare radicalmente l’attuale classe dirigente,fonte di sventura per tanta gente.

    43. Non è un offesa non essere “di sinistra”, il tuo era un tono quasi di rimprovero iniziando con “non me ne volere”, e ti ho aggiunto il mio caso (ma non sono l’unica) tra gli lettori disorientati.

    44. piu’ a sx del PD ci sono i Comunisti.Che sono scomparsi in ogni dove.Semmai sperate che Renzi vinca le primarie.Un moderato di sx capace di attrarre i moderati delusi dalle dx,cosa di cui Bersani non e’ capace.

    45. A rifletterci,Renzi sembra l’uomo giusto al momento giusto.Il rottamatore di una classe dirigente da II tangentopoli,peggiore della prima,
      (quelli,si fa per dire,taglieggiavano per portare al partito,questi per andarsene in vacanza)

    46. concludendo,se Renzi vince le primarie si puo’ votare PD se si e’ schierati a sx,altrimenti astenersi dal voto oppure votare m5s.
      Se si e’ schierati a dx la cosa risulta ancora piu’ difficile,ovvero piu’ facile,astenersi.

    47. @Leo,
      spiegami una linea renziana qui in Sicilia.
      In Sicilia non prende alcuna iniziativa, la Sicilia è passiva si è solo sempre vantata di essere un laboratorio elettorale. Ma i giochi veri si fanno altrove.
      Qui in Sicilia c’è il massimo dello “statalismo” e confusione nelle privatizzazioni. Privatizzano le discariche ma lasciano alle partecipate i lavori di pulizia o altre sciocchezze.
      Abbiamo gli Ato in provincia che hanno fatto solo danni.
      Con le quote di tributi che introita la Regione non si capisce cosa copre.
      ecc.ecc.

    48. ma di cosa stai parlando?Che linea Renziana in Sicilia?Al momento e’ solo il Sindaco di Firenze che concorre alle primarie (e nemmeno della sx,ma del PD,che e’ solo uno dei tanti partiti di sx).
      Tra l’altro,avendo come obiettivo la Rottamazione,
      non credo abbia spazio per dialogare con gli attuali esponenti del PD in Sicilia.
      Se vince,assoggettera’ la Sicilia allo stesso trattamento che riservera’ alle altre regioni,il rinnovamento della classe dirigente e la selezione
      cacciando via tutti gli indagati ed i condannati che coprono cariche pubbliche.
      Secondome,cade in un momento propizio,perche’ con la crisi in atto la GdF sta scoperchiando tante pentole mettendo in luce tante malversazioni.
      Stanno cadendo uno dopo l’altro come i birilli,
      e li attende la via del carcere.

    49. Adria,
      il mio “non me ne volere” era solo quello, tradotto “non la prendere come un’offesa”, volto proprio a disinnescare una reazione come la tua. Se tu ti senti rimproverata per un commento che nemmeno era rivolto a te, e che evidentemente non hai capito o hai voluto capire a modo tuo, io non ci posso fare niente; magari cerca di essere meno prevenuta.
      PS: Mi pare sempre più frequente il caso di “sciarra obbligatoria” per ogni post di Rosalio.

    50. @Fabio,
      avevo compreso non mi volevo sciarriare volevo marcare le ragioni dei potenziali elettori “di sinistra” e spiegare perchè non è scontato pensare più a sinistra del Pd.
      Inoltre qui sono regionali e non nazionali ed è tutto riportato alle condizioni della regione, nel disorientamento della politica nazionale.
      Pace, pace pace! Baci.

    51. La linea Renziana in Sicilia e’ rappresentata dall’on Faraone

    52. panta rei.Era rappresentata.Il nuovo che avanza non puo’ rifarsi a vecchie icone,Se no,che rottamazione è?

    53. Fabio G. e il folklorista vi ricordo che questa non è una chat e che il rimanere in tema non dovrebbe avere eccezioni. Tutti i commenti e i commentatori che non violano la policy non saranno mai bannati, è una questione di libertà. Grazie.

    54. Se per anni ho votato PD e’ perche’ credevo in quel partito, poi si e’ visto che pur di tirare a campare sono scesi a patti come tutti e quando potevano riformare qualcosa essendo al governo non hanno fatto nulla. Poi e’ chiaro che un venditore di aria fritta come nessuno prima di lui avrebbe e ha fatto carte false per rimanere incollato alla poltrona , senza che ci sia stata una valida alternativa oprogetto politico capace di smuovere la coscienza delle persone. Poi se scendiam in casa nostra e vedere come Cracolici parla dell’alleanza con Lombardo…ma stiamo scherzando o cosa?Per queste elezioni avevo deciso di votare Claudio Fava perche’ era ora di virare, ma lo sappiamo tutti com’e’finita. Ma come si fa a non conoscere a me- mo- ria i requisiti indispensabili per potersi candidare alle regionali? Come si puo’ ricevere la certificazione di residenza 5 giorni dopo la scadenza dei termini? Veroe ‘ che sono regole risalenti ai tempi della nonna, ma sono regole ancora vigenti e che cavolo! E io gli avrei dato il voto…ecco da dove nasce la mia scelta di votare 5 stelle. Sono stanca di vedere la Sicilia cadere sempre piu’ in basso, ma il vero problema della Sicilia e’ un certo tipo di siciliano che per bisogno o per convenienza elegge sempre la solita feccia e on si prende la responsabilita’ di lasciarla a casa.

    55. @Leo (e Il folklorista)
      Sì c’è una linea renziana in Sicilia con Davide Faraone, ma chiedevo di spiegare la linea applicata in Sicilia.
      Potrei condividere qualcosa ma sotto una nuova formazione a livello nazionale e regionale, non con la vecchia sigla Pd. Non credo inoltre che in Italia ci sia l’applicazione di un socialismo ma di un modello ibrido che ha il suo fondamento della vecchia Dc e nei vecchi partiti comunista e socialista e in passato poteva essere funzionante.
      Occorre anche tenere conto che la Sicilia è una regione a statuto speciale. Non è solo sud o mezzogiorno. C’è un delapidare di risorse pubbliche con vecchi schemi applicati, troppa dipendenza dalla politica nazionale.
      Ancora, io sono diventata euroscettica non sono d’accordo alla cessione di quote di sovranità all’Unione europea. Ho pochi punti in comune con il Pd e anche pochi me ne rimangono con il resto della sinistra.

    56. LEo ,troppo facile.
      Intanto la clamorosa svista dimostra l’incompetenza e l’improvvisazione di taluni commentatori politici,ma su questo non problema, si parla per apprendere e crescere. Poi se applichi il discorso a Faraone ..lo stesso dovremmo dire di Renzi, che nonostante la sua giovane eta’ non e’ nato politicamente adesso:ex ex ex

    57. ma vi rendete conto che sono tre zombi? gente che si sta mangiando la sicilia. unica vera novita’ il movimento 5 stelle senno’ ci meritiamo la merda nella quale stiamo. sveglia!

    58. Giorgio,sul 5 stelle sono d’accordo.
      Ma almeno Crocetta, Sturzo, Ferro non sono mai stati parte organica del sistema di potere che ha gestito la Sicilia.
      Musumeci , Micciche’,La s tessa Marano ( storica dirigente sindacale…e viri chi manci !!!!) invece si.
      Non parlatemi dei sindacati e NON DIFENDETELI !
      NEgli ultimi anni sono stati la stampella di Berlusconi,incapaci di difendere davvero i diritti dei lavoratori perche’ impegnati a difendere i loro posticini, e nonostante le porcate sull’articolo 18 gli stessi lavoratori sindacalizzati hanno preferito accettare supinamente piuttosto che difendersi.

    59. Votate per le persone,tra i partiti,persone fidate e affidabili, come Crocetta.Tranquilli che se non saranno votati quelli dell’UDC e il VECCHIUME DEL PD che andrebbe BUTTATO FUORI A PEDATE FORTI non saliranno e non saranno in grado di influenzare alcunche’.Votate i NUOVI delle liste
      E Se dovete votare un progetto allora votate 5 stelle

    60. Il folklorista, giusto, ma si stannno portando diversi sindacalisti nelle due coalizioni di sinistra, e tutto fa brodo per raggiungere una quota che poi ha un peso nazionale. Si vanterà (esempio)il pd di Bersani se in Sicilia si raggiungerà una relativa maggioranza o un peso significativo. Ma poi in Sicilia sarà difficile metterci mano.
      Non sono di principio contro i sindacati, ma non c’è una vera difesa dei lavoratori, ma una difesa di corporazioni e settori, di cui privilegiati sono i dipendenti pubblici o quelli dei carrozzoni politici.
      Con la scusa della difesa dei posti di lavoro si mantengono enti parassitari e poco funzionanti che in Sicilia abbondano. Le scarse prospettive di lavoro rendono difficili le operazioni chirugiche
      ma ci sono anche linee ideologiche a difesa e protezione di tutto ciò che alla fine divora le risorse pubbliche, senza produrre i risultati sperati, e talvolta anche in nome dell’autonomia.
      Un disastro per come la vedo io, che richiede uno smantellamento ma anche sviluppo, quello che manca, quello che è stato fatto sempre mancare, quello di cui non si mai avviata una politica adeguata.

    61. ammesso che si faccia la rottamazione,
      nessuno e’ in grado di assicurare che si sia ad una svolta,che il nuovo e’ meglio del vecchio.
      Cosi’ fu nel passaggio da I a II Repubblica,tant’e’ che oggi molti gridano che i tangentisti di oggi sono piu’ famelici di quelli di ieri,che la corruzione di oggi ha raggiunto livelli insopportabili.
      Questa e’ una conclusione amara ma verosimile.
      Il decreto anticorruzione espelle un po’ di gente dal parlamento,espelle i condannati,ma non puo’ far nulla verso quelli che possono vantare una fedina penale pulita,pur essendo allineati a certe regole di partito,pur essendo stati selezionati per avere dovuto dare qualche prova di idoneita’a certe pratiche.
      La mela marcia spesso e’ sana fuori e marcia dentro.Sopratutto fuori stagione.
      Ma,pur con queste perplessita’,la speranza di un rinnovamento ha come prerequisito
      il ricambio radicale della classe dirigente di questo paese.
      E’ una sfida.
      Ci sono trentacinquenni che hanno alle spalle 15 o 20 anni di militanza partitica.Non sono questi il nuovo.
      I vecchi Leader di partito studiano strategie per imbarcare elementi giovani da manipolare dalle retroguardie.
      Il campo e’ minato.

    62. Distinguiamo i veri nuovi dai vecchi. Il Mov 5 S e’ il nuovo. Altre persone non hanno mai messo èpiede in assemblea. E queste , anche s e dei partiti, meritano fiducia.
      Io non ho mai percepito il passaggio dalla prima alal seconda repubblica. Queste minc..hi..ate di definizioni le ha inventate e ci crede solo Bruno Vespa.Adesso invece spira un vento di vera diffusa indignazione, voglia di partecipazione e di rinnovamento. La cinghia e’ stretta troppo per continuare a dar fiducia a chi HA PROVOCATO TUTTO QUESTO.Quelli adesso al potere devono essere cacciati

    63. ho letto quasi tutti i vs. post , alcuni li condivido.
      il fatto e’ che non bisogna votare i personaggi, musumeci potrebbe essere onesto , e i suoi soci? lo stesso vale per crocetta ! e’ il sistema marcio fino al midollo , gli stessi ingranaggi potrebbero funzionare in un’altra vettura. il fatto e’ che questi sono ingranaggi arrugginiti.
      votate il rottamatore del sistema, bisogna rompere gli equilibri di sistema. MOVIMENTO 5 STELLE.

    64. alla luce dei primi exit poll (cancelleri 1° con il 27%) questo era un sondaggio assolutamente fasullo frutto della fantasia del PD! Imbroglioni!

    Lascia un commento (policy dei commenti)