giovedì 19 ott
  • 111 commenti a “Fascisti, oggi”

    1. Se questo è fascismo (???) quest’altro come lo definisci? http://goo.gl/yiR4e

    2. No alla violenza. Ma quel ragazzo nella foto nemmeno sa a chi lo sta dando il calcio…. diciamo le cose come stanno. La coincidenza vuole cheil carabiniere nella foga sia caduto e sempre nella foga il ragazzo dà calci senza sapere quale parte sta prendendo. Stop. Detto questo Vergogna…. dovrebbero manifestare insieme per quello che il governo sta combinando. Ripeto il mio no alla violenza

    3. be fascismo un parolone, io direi soltanto un coglione….

    4. caro tony,

      e se fosse stato uno dei tuoi figli preso a manganellate, colpito in testa o soffocato da un fumogeno lanciato dal ministero? o preso alle spalle come nelle foto riportate da delio??

      ma con quale coraggio parlate?

      io sono contro la violenza.. e spesso i manifestanti sbagliano il modo di protestare ma è palese che ci siano una serie di azioni dittatoriali da parte dei poteri forti…

    5. Assoluta solidarietà alle forze dell’ordine. SEMPRE.

    6. Poveri studentelli manipolati .
      Finitela,andate a casa a studiare.
      Le vostre buone intenzioni sono tradite dai caschi e dai manganelli che vi portate appresso.
      Non fascisti ma similmente cretini

    7. A quanto pare sono iniziate le vacanze natalizie nelle scuole, grazie alle occupazioni… tutto tranquillo, il 7 gennaio si riprende a studiare…

    8. Non capire, ridicolizzare e sminuire l’enorme malessere sociale delle nuove generazione (e anche delle vecchie per dirla tutta) è da stupidi. Se esplode realmente saranno cazzi amari per tutti.

      Forse non avete idea di quello che succede in Grecia o in altri paesi europei…

    9. Le persone con sale in zucca non approfittano delle manifestazioni per lanciare sassi alle forze dell’ordine o spaccare vetrine. Questa gente le manganellate le merita.

    10. a tutti quelli che difendono questi pseudo studentelli, scommetto che in prima linea non ci siano studenti vogliosi di studiare, ma studenti facinorosi, magari ripetenti e che come si dice a palermo “di studiare non ne volgiono neanche a brodo”.
      Anche io sono stato studente e mi ricordo la tipologia di compagni che organizzavano queste manifestazioni (pluriripetenti, mascherati da studenti, CHE NON ASPETTANO ALTRO). queste persone si vedono prima degli scontri in corteo con caschi e sciarpe, direi un po PREVENUTI questi studentelli avvezzi alle proteste. DAI CHE DOPO NATALE TUTTO SI RISOLVE COME OGNI ANNO

    11. Definizione molto banale. Quindi è fascista chi aggredisce gratuitamente qualcuno? Deduco che il mondo è pieno di fascisti (da ben prima della nascita del fascismo…)

    12. Sai chi è fascista, Siino? Quello che si fa forte con il più debole, chi impone la propria volontà sull’altro, vigliaccamente e bestialmente. Quelli che si prendono la cocaina prima di andare in strada per cafuddare meglio e più forte, a sangue freddo, anche i tredicenni. E mi pare che i deboli non siano esattamente i poliziotti.
      Talmente stupido quello che hai scritto, che effettivamente non meriterebbe commento, anche perchè non capisco cosa abbia a che fare quella foto con il fascismo: diciamo che sei di quelli che per partito preso difendono la polizia e danno torto ai picciotti, tipo “Il Giornale” et alii. Però io il commento lo faccio lo stesso, essendo fatto male.
      Considerato che tu sei Rosalio, almeno in parte, capisco come mai questo blog stia scadendo nella pochezza più totale e nel litigio continuo fra quattro utenti quattro. Che vergogna.

    13. “Quelli che si prendono la cocaina prima di andare in strada per cafuddare meglio e più forte, a sangue freddo, anche i tredicenni.”
      Questo non mi risulta.
      I manganelli rossi e i caschi invece cosa sono ? materiale didattico ?

    14. io penso che le conoscenze storiche della maggior parte degli studenti di oggi non vada oltre la loro data di nascita (a volere essere generosi)…altro che Fascismo

    15. siino, il tuo sguardo stabico ti anebbia la vista.
      mai avrei voluto darti dell’intellettualmente disonesto, oggi mi constringi a farlo.
      ( a roma hanno lanciato lacrimogeni dal ministero di giustizia contro gli studenti, fosse per te, avresti montato il video al contrario, dove ragazzi facinorosi lanciano lacrimogeni al secondo piano del ministero)
      http://video.repubblica.it/dossier/protesta-studenti-autunno-2012/corteo-studenti-lacrimogeni-lanciati-dal-ministero-della-giustizia/110992/109382?ref=HREA-1<7a>

    16. Se quel “calciatore” è un fascista….tu sei un gionalista bloggher….fai tu e studia la storia…..da sempre i fascisti sono andati a “pranzo” con la “celere”….non lo hanno presi a calci nei denti….

    17. A Roma , a ROma ..
      A Roma hanno anche sfasciato molte insegne e tirato bulloni e pietre alle vetrine delle banche.
      Poi altre cose che certo non fanno gli angeli del cielo…

    18. ..e poi Palermo e’ Palermo
      che c’entra Roma?

    19. L’istantanea immagine dà l’idea del ragazzino vigliacco, poi vai a vedere se quello era un calcio sferrato intenzionalmente al carabiniere a terra o meno… Quindi senza prove a favore dell’una o l’altra ipotesi solo un fatto è certo: la foto ritrae un momento di scontro, ideologico, politico, sociale, generazionale e, perchè no… DI CLASSE, dato che la protesta è stata inscenata verso la c.d. “casta” che pur di salvare i propri privilegi non esita a far sprofondare sempre di più questo Paese. Se la protesta lecita degenera poi nei rituali di devastazione da parte di sfacinnati di ogni colore politico ed età che girano anche con le t-shirt (adidas, alla faccia dell’ideologia no-global) con la scritta ACAB, della quale la maggior parte non conosce neanche se sia un acronimo o meno e cosa voglia dire, be’… è purtroppo cosa risaputa; da Seattle alla Val di Susa passando per Genova e le banlieues francesi, la polizia purtroppo ha avuto sempre l’ingrato compito di arginare la furia dei facinorosi. Sappiamo anche, purtroppo, che tra gli agenti stessi c’è qualche gran Testa di Minkya, ma da qui a dare dei cocainomani in maniera conigliesca e indiscriminata a chi, per 1600 euro al mese, rischia la propria incolumità ne passa….

    20. Quello che calcia è un cretino, e il fascismo non c’entra. Il fascismo sta semmai altrove, a partire dai palazzi del potere europeo.

    21. Che l’anonimo e smutandato calciatore di teste riveli il suo nome! Cosi ne faremo un eroe nazionale, osannandolo assieme al lanciatore di estintori a cui qualcuno voleva pure dedicare una piazza o una via.
      W l’Italia, la terra dei cachi.

    22. Nella marea di luoghi comuni sallustiano-belpietrai dei vostri commenti (suggerimento intellettuale: leggete i commenti sul sito de “Il Giornale” e affruntativi di quanto siate uguali a costoro), si nota chiarissimamente come i vostri padroni bunga-bungari abbiano raggiunto il loro obbiettivo di obnubilare gran parte della capacità di giudizio di un intero popolo. Dare lo stesso valore ad una pietrata di un manifestante X e ad una pietrata di un poliziotto Y è semplicemente un’equazione che vi/ci è stata inculcata a forza: è un ragionamento sbagliato che legittima ogni cosa.
      Qualche mese fa, girava un filmato di un manifestante che prendeva a maleparole, di facci e facci, un agente, con calma, e gliene diceva di tutti i tipi: ebbene, per quel poco che vale, quel poliziotto (finora l’unico visto su quelli che loro stessi considerano dei campi di battaglia, onestamente) si è guadagnato la mia personale, sincera stima, non reagendo. Quel poliziotto (quell’UOMO) ha mostrato integrità e soprattutto DIGNITA’, parole che parecchi di voi confondono con il concetto FASCISTA di onore donato dal fato a chi è dotato di forza fisica e di un’uniforme.
      Saluti, e A VOI.
      PS: non è vero che gira la cocaina prima di un intervento antisommossa, non è vero che esistono i provocatori, non è vero che il 90% di questi uomini veri abbiano la statuetta del Duce nell’armadietto, non è vero che picchiano efferatamente solo i ragazzini (infatti quelli della Gesip sunnu tutti vunci ri lignati, nel Sulcis i ministri non sono scappati con l’elicottero, eccetera… Ah, e i fumogeni sono rimbalzati sulla facciata del palazzo)… Ma mi posso sbagliare, scusatemi.

    23. ” O Roma o Orte “

    24. Io non capisco dove certi personaggi trovino il coraggio di difendere chi esce da casa con le mazze e bastoni per andare a cercare gli scontri con la polizia. Vuoi manifestare? fallo senza forzare zone proibite, fallo con educazione civica e non ti bastonerà mai nessuno.

    25. @ Fabio G. Solo per quello che mi riguarda, dato che non condivido per principio lo schierarsi “per partito preso” sia verso “i sbirra” sia verso “le zecche”: il Giornale, al pari dell’Unità, lo considero spassoso da leggere al pari del Vernacoliere; i “provocatori” mi risulta siano più dalla parte dei manifestanti (assoldati dagli organizzatori, dimmi se sbaglio) che dalle forze dell’ordine, le cui prime linee, facci caso, sono sempre più composte da panzuti ultra trentacinquenni, a riprova della sempre più esigua disponibilità di risorse dell’apparato pubblico; a prescindere dalle forme della protesta, mai come questa volta mi sono trovato a concordare con le ragioni, dato che secondo me la situazione è diventata insostenibile.
      Detto questo, ti dò ragione sul fatto che da qualche tempo a questa parte il blog ha subito un’involuzione: ci troviamo post vecchi di 5-6 anni che i relativi autori si erano dimenticati di aver scritto, baggianate di qualche ragazzina neolaureata in lettere, orrendi fotomontaggi, le improponibili ricette salva-Sicilia dell’inossidabile Didonna, inutili indagini pseudostatistiche

    26. e così via…. Leggere poi risposte quali: “il dottore non ti ha consigliato di leggerci” da parte dell’ideatore di uno che era i migliori blog siciliani, concettualmente parlando, mi rattrista.

    27. I fumogeni sono rimbalzati sulla facciata del palazzo e poi c’era la marmotta che confezionava la cioccolata.

    28. Scusate, spezzo una lancia afavore di Siino: mi complimento per il coraggio di aver fatto un’affermazione molto forte (condivisibile o confutabile, nn e’ questo il punto) mettendoci il proprio nome e la propria faccia.
      Non c’entra nulla con il post ma approfitto per dire la mia sulle lamentele espresse da un paio di commentatori: a Tony consiglierei di rivedere qualcosa sul blog, ormai va a finire sempre ad aggaddo. La colpa non e’ pero’ di chi commenta ma e’ la qualita’ dei post stessi che (rispetto al passato) sta skakando…

    29. Visto che don Siino non interviene per motivi suoi, replico un attimo a
      JAYMAR,
      senza offesa, non c’è niente di male e non ho intenzione negative nei tuoi confronti, si discorre. Voglio credere che tu sia in buona fede, e vorrei tu facessi lo stesso: ti dico che non sai che cosa sono i provocatori. Si tratta semplicemente di infiltrati che fanno partire o incitano la violenza, dando la scusa ai vari tipi di uniformizzati per caricare tutto e tutti indiscriminatamente.

    30. non poteva mancare il furbacchione con il commento puntuale sulle vacanze di natale.
      con tale becera ignoranza su come funzioni il nostro parlamento, si dovrebbe evitare di entrare nel merito di scuola, politica etc…si parla di scuola e non si conoscono argomenti da seconda media.

      il bello, poi, che sono così compiaciuti della loro ignoranza che scrivono anche in maiuscolo!!!

    31. Chiamato in causa mi tocca precisare che non ho commentato perché quello che pensavo l’ho scritto nel post. Finora i commenti non mi hanno portato a pensare di dovere aggiunger altro. Vi leggo con attenzione comunque.
      Jaymar il tema del post non è Rosalio e penso che chi faccia affermazioni come quelle che mi hanno portato a rispondere che non sono obbligati dal dottore a leggerci dovrebbe esercitare meglio il proprio diritto di non farlo.
      Quanto alle critiche sui commentatori che la buttano in rissa…i commentatori siete voi (anche io quando commento) e qui non abbiamo alcuna intenzione di bannare nessuno (ma di richiamarlo all’ordine sì)…speriamo che chi fa caciara sappia essere più costruttivo e meno aggressivo. Quanto al presunto scadere del blog…può darsi. Sento sempre parlare di mitiche età dell’oro in cui si stava meglio. 🙂 Forse quando eravamo più giovani certe cose si leggevano con più gusto. Ad ogni modo il blog è aperto a post di tutti…chi si lamenta può benissimo inviare le perle che può scrivere o tiene nel cassetto e le pubblicheremo con gioia beneficiando di un livello maggiore di quello che sappiamo tenere. 😉 Jaymar però permettimi di dirti che detto da te, che per tua ammissione del 15 ottobre in un commento ci leggi da poco, mi sembra un po’ strano. Sarebbe peggiorato da un mese a questa parte? 🙂 Buona vita.

    32. Vi invito a rimanere in tema. Grazie.

    33. In realtà è uscito un video integrale che mostra ed evidenzia la piena e totale responsabilità degli “studenti” (virgoletto perché per me non sono studenti ma semplici teppisti). Prima di sparare a zero verso gli uni o gli altri bisognerebbe guardare con attenzione e senza pregiudizio le immagini. Cercate il video integrale e vedete che hanno caricato i teppisti e la polizia si è soltanto fatta scudo. Ma perché non si sgomberano questi centri sociali che vivono nella totale illegalità? Nessuno è mai andato a fare un controllo al TGA? Raccolgono denaro nel totale disprezzo delle regole e senza pagare alcuna tassa… che schifo… questo è il nuovo FASCISMO…

    34. Rosalio, consentimi di parare la stoccata del tuo deus-ex-machina: Tony, apprezzo il tuo intervento al riguardo e lo rispetto, ferma restando la fermezza delle mie critiche che devo però stemperare con le precisazioni che di seguito forniscoho ritenuto opportuno fornire: “da poco”, temporalmente parlando, è per me riferito al secondo semestre del presente anno. Il mio lavoro d’estate è molto intenso (è il periodo in cui i mega yacht e i relativi ospiti si muovono nel Mediterraneo) e non avevo mai avuto occasione di commentare argomenti che mi stanno a cuore prima di ottobre. Ma non mi sembra di essermi mai tolto sassolini dalle scarpe in maniera offensiva (velenosa a volte, forse sì) al contrario di altri intervenuti il cui modo di esternare le proprie idee è stato giustamente (e ripetutamente) stigmatizzato.
      La “scoperta”, ad ogni modo, si riferiva alla qualità degli interventi, degli autori come di certi commentatori, nonchè alle tematiche affrontate, che nei mesi scorsi era superiore; ritengo che l’idea della realizzazione del Parco Uditore sia fuori da ogni dubbio legata al presente blog, così come spero che le varie campagne di civilizzazione, proposte da altri autori che invece stimo, sortiscano gli effetti sperati.
      Detto questo, concordando quanto affermato da Bobo in merito alla tua coerenza di averci messo “nome e faccia”, dovresti però ammettere che la tua affermazione in merito alla foto è ancora più scioccante dell’immagine postata. Io personalmente avrei evitato il richiamo a un’ideologia, tutt’altro che morta, che a mio avviso non si attaglia al caso evidenziato. Ma, tu mi insegni, ognuno si assume la responsabilità di quello che scrive, che si tratti di due righe o di prolissi interventi. Secondo me, però, rifuggire dal DIALOGO in quanto tale (come fanno alcuni autori del blog, vedasi l’unico nominalmente da me citato nel precedente intervento) è da struzzi, zoologicamente parlando. Che poi ci sia chi impronta la discussione all’offesa personale, concordo che vada bannato senza pietà.

    35. @Tony Siino :
      “chi si lamenta può benissimo inviare le perle che può scrivere o tiene nel cassetto e le pubblicheremo con gioia”

      Io non mi lamento, ma potrei essere interessato. Ad un giusto prezzo.
      ” Pubblicheremo con gioia” è un po’ come quei ristoratori che invitano giovani musicisti, ad esibirsi nei loro locali affermati ( o meno ).
      Nessun compenso, s’intende; gli artisti, morti di fame sconosciuti, ne otterranno tanta visibilità.
      Un vero affare, un peccato rifiutare tale generosità.
      Facciamo così, mandatemi una caparra, diciamo anche solo 500 Euro. Io vi mando le mie perle, che vi assicuro rarissime.
      Se vi andranno bene, un accordo lo troveremo senz’altro. Ci mancherebbe.
      Altrimenti mi terrò il mezzo testone. In fondo anche la scrittura è un lavoro e lavorare stanca.

    36. @Fabio G.
      e questi infiltrati di cui parli, che incitano o fanno partire la violenza sono “fascisti”?
      Ci sono stati diversi agenti contusi a causa di lanci di pietre. Hanno tirato anche cannoli e varie e non mi sembra sia da fare in epoca di crisi.
      Gli studenti hanno protestato anche per le ragioni degli insegnanti (perchè?), si sono aggiunti anche gli operai Gesip.
      Meglio fare proteste più mirate secondo me.

    37. Adria,
      a parte le innumerevoli clip che puoi trovare su internet in cui si vedono questi elementi in azione, leggiti questo, proveniente da fonte incontestabile:
      http://rassegna.governo.it/testo.asp?d=32976406
      Ma io, se ricordi bene, ho scritto che non esistono i provocatori…

    38. jigen, i ragazzi di ieri erano armati di cannoli e crocché. Cmq, non è successo nulla. A Roma qualcosa non è andata come doveva andare, ma prima o poi succederà che leveranno tutti il casco e si andrà insieme verso un’unica direzione. E’ solo questione di tempo (poco), di giorno in giorno le cose vanno, lentamente, sempre peggio.

    39. mi spiace, ma il fascismo é tutt altra cosa
      é anche peggio di questo , e questo mi spiace molto
      di certo le persone che protestano non dovrebbero cadere in tentazione
      e di certo la polizia dovrebbe tenere l ordine pubblico e non fare come un ragazzino che aspetta le risse per fare a botte
      detto ció ripeto qui abbiamo perso tutti….
      e questa immagine , ahime na ha mille in cui un poliziotto prende a calci o a manganellate un innocente

    40. Fabio G,
      ma a te sembra che nella manifestazione a Palermo ci siano stati infiltrati?
      http://video.corrieredelmezzogiorno.corriere.it/palermo-scontri-studenti-agenti/cm-173540
      E’ stato fermato anche un sedicenne munito di spranga.
      Da quello che ho visto non posso dare colpe agli agenti di polizia che a quanto pare hanno avuto il peggio.

    41. tony, osservala bene questa immagine, osserviamola bene tutti.
      io vedo un ragazzo preso per il giubotto alle spalle, presumibilmente da un poliziotto, in posizione sbilanciata. dovremmo avere la sequenza di foto per capire di che parliamo, se un attimo dopo gli è arrivata una manganellata in testa, o se effettivamente un attimo dopo ha dato un calcio in faccia al poliziotto steso, forse inciampato, chi può documentarla e narrarla questa sequenza, tu?
      hai postato una foto neanche troppo significativa.
      si sono viste foto di “ragazzini” che grondavano sangue, quelle sì davvero significative.
      certo, ognuno guarda il mondo con le proprie focali, ma le tue lenti sono davvero taroccate, hanno un campo visivo davvero ristretto.

    42. …e poi il folklocelerino in questo post ha mostrato la sua vera faccia, dopo diecimila camuffamenti. la sua anima da fascistello da tastiera è esplosa, si è tolto il saio e il fazzoletto da boy scout e ha tirato fuori il manganello che è in lui.
      complimenti!

    43. Stalker, mi meraviglio: a) poliziotti usano i guanti nei servizi di ordine pubblico (la mano che tiene il giubbotto del picciotto è nuda) ; b) se ci fosse stato un agente in mezzo ai facinorosi, questi l’avrebbero sbranato; c) il ragazzo è sicuramente tenuto alle spalle da un compagno perchè si tratta di una rudimentale “formazione a testuggine”, necessaria per fronteggiare uno scontro contro un reparto schierato.
      Ci stiamo accanendo a controcommentare un opinabile commento (il post stesso) a una foto che, ripeto, nella sua istantaneità dice tutto e non dice nulla.

    44. credo che l effetto fosse proprio quello
      la provocazione
      tutto il resto é fuffa
      da questa foto o da mille foto non sapremo mai cosa stava accadendo in quel momento
      ma…
      ma ripeto se la soluzione é uno stato di polizia
      allora si che NOI ….vogliamo il fascismo
      se non sono in grado di gestire in modo civile i disordini di un movimento colpito
      beh che se ne andasseró anche loro a casa

    45. jaymar, in fondo hai ragione. ci stiamo prestando a commentare un non pensiero, una foto che non racconta niente.
      stiamo facendo la parte degli utili idioti, che commentano infervorandosi un post privo di contenuti.
      stiamo dando senso alla pochezza di contenuti dell’autore del post.
      del resto ha ragione lui, mica ce lo ordina il dottore di dare concretezza e forma al suo nulla ideologico.

    46. Adria, ma secondo te, che intenzioni avevano i ragazzi? Cerca di ragionare, perdiana. Ricordati che stiamo parlando di 15-18enni (magari ventenni, compreso gli scecchi).
      Guardala tu la sequenza, senza pregiudizi. Che fanno? Spingono. Qualcuno cafudda, qualcuno tira crocchè. Che bisogno c’è di pigliarli a colpi di mazza? Hanno 15, 16, 17, 18 anni. Se i tuoi amici poliziotti coraggiosi si fossero semplicemente spostati, tu veramente pensi che la Presidenza sarebbe stata invasa e bruciata? Lo striscione d’apertura parlava chiaro: “il futuro ce lo prendiamo a SPINTA”. Esattamente quello che hanno effettuato: fisicamente una spinta. Bella anche da vedere, se vuoi il mio parere, con i poliziotti che facevano la loro parte nella coreografia facendo il muro di gomma. Poi il coraggio di questi uomini veri ha trionfato, e hanno cominciato a mazzolare i ragazzini.
      Io seriamente non so perchè perdo tempo in questa fucina di servitù: anche tu, Adria, che reputavo intelligente e curiosa, seppur un po’ ingenua (ben altra cosa rispetto a molta gentaglia che frequenta questo luogo decadente), ti fai infinocchiare in questa maniera.
      Mi continui a chiedere degli infiltrati (ti ripeto si chiamano PROVOCATORI, ogni cosa ha il suo nome), senza renderti conto che non ha senso chiedere “ti pare ce ne fossero ieri”. Questa è gente addestrata specificatamente a fare l’infame in mezzo a migliaia e migliaia di persone, figurati se si fa sgamare da me o da te. Ogni tanto qualcuno viene filmato, se hai curiosità al riguardo vai su Youtube e ne trovi a tignitè.
      PS: ha un mese che la Gesip mi fa fare il giro di Palermo con la macchina, il coraggio del poliziotto non è ancora giunto a manganellare persone che possono difendersi: tipico dei fascisti.

    47. Hanno nomi e cognomi i violenti
      E a me la violenza non piace.
      Io chiamo la rsiposta alla violenza nient’altro che GIUSTIZIA.
      Stalker ancora una volta professa la propria somma ignoranza.Se c’e’ una che mena con le aprole su queste pagine sei propio tu, e non hai pensieri sottostanti, ti assicuro, nonostantye la stima che alcuni esprimono nei tuoi riguardi, Ad una assemblea dell’ONU saresti subito a ccompagnata alla porta perche’ scateneresti la terza guerra mondiale

    48. fabio g. sottoscrivo il tuo ultimo commento.

    49. E’ ovvio che il post e’ provocatorio (perfettamente legittimo sul piano giornalistico)ed e’ fuori luogo trattare qui cosa davvero sia fascismo.
      Il vero fine e’ ovviamente quello di definire cosa sia per noi la violenza , dove finisca il diritto di manifestare e dove inizi la volgare distruzione. Fabio G fai disinformazione perche’ come ben sai i poliziotti hanno anche arrestato alcuni saputelli della gesip ,e di fronte a malintenzionati non rimarrebbero certo braccia conserte.
      Il tuo spirito contestatore e anarchico mettilo da parte. Con me almeno non attacca.

    50. sciacquati la bocca folklo, sei un servo di qualsiasi “potente”, fattene una ragione. molti anni fa saresti stato il primo ad indossare una camicia nera.
      non sei neanche la “banalità del male”, sei solo la banalità da bar sport.

    51. ..Fabio , com’e’ che io in altre foto vedo mazze rosse e caschi ?
      Ho le traveggole?
      spiegami tu…

    52. Fabio G, l’ho vista più di una volta la sequenza del video che ho inserito, sono meno di due minuti e la parte che interessa la ricostruzione della foto la troviamo dal minuto 1:12 bloccando a 0.46, la parte a seguire riguarda lo scontro alla Cattedrale.
      Per me è semplice: gli agenti bloccavano l’ingresso perchè ne avevano ricevuto l’ordine, sono stati attaccati ed è finita a rissa.
      In questi casi le forze dell’ordine devono reagire, altrimenti che ci stanno a fare, è il loro lavoro.
      Peraltro queste vostre difese non coincidono con quelle degli studenti che hanno manifestato oggi e appartenevano ad altra associazione.

    53. Appunto, oggi Veri Signori hanno manifestato civilmente.E hanno preso le distanze da quei loro coetanei perditempoincercadirogne

    54. Adria, ma che dici?
      le forze dell’ordine non “devono reagire”, devono mantenere l’ordine. Se deve finire “a rissa”, deve essere solo come ultimissima opzione (e anche in quel caso non so se sarebbe giusto, ci devo riflettere su): ti pare fosse così?
      Mi dici per favore se hai letto il documento che ti ho linkato, e che ne pensi? Grazie
      FOLKLORISTA, quando è successo questo scontro fisico (fisico, a timpuluna, a corpa ri lignu) fra polizia e Gesip? Informami per favore, io non me lo ricordo

    55. Fabio chiunque attaccato deve reagire a maggior ragione gli agenti di polizia, rivediti il video e dimmi come avrebbero dovuto mantenere l’ordine. I manifestanti sono rimasti liberi di fare quel che volevano fino a quando non sono andati addosso agli agenti, non liminandosi a lanciare oggetti, cannoli e crocchè ma serrandoli. Nel video si vede l’agente che cade a terra, come qualcuno ha detto il manifestante è trattenuto da altro manifestante.
      Il link che hai postato mi risulta delirante.
      Adesso devo chiudere, domani magari ti spiego meglio.

    56. per me è un paragone che non regge. il fascismo è un’ideologia cosciente, sbagliata e repressiva… quello è un violento incosciente

    57. Adria,
      quindi un documento pubblicato sul sito dell’ufficio stampa del Governo Italiano, in cui parla Cossiga, è delirante. Potevi dirlo prima, mi sarei risparmiato tempo. Un po’ devo dire che mi dispiace, hai presente, quando ti rendi conto che hai perso un pochino di fiducia nel mondo rispetto a ieri.

    58. Tony, scendei dal predellino nel quale ti sei messo da solo in un freddo pomeriggio autunnale.
      Ti sfugge che “sei chiamato in causa” im un tuo post, non in quello di Pino u binzinaru.
      Post volutamente provocatoriio…degno di un pischello con la maglia rossa del Che.
      Buon lavoro…

    59. Non resisto… FABIO G. Le tue affermazioni sono imbarazzanti. La tua fonte massmediologica di conoscenza e’ YouTube!!! Ma dai… Ma secondo te la polizia invece di infiltrare agenti tra le organizzazioni criminali li infiltra tra una massa di cojoni spaccacitta’ per istigarli alla violenza??? Siamo al delirio. E’ la tua mente a essere obnubilata dai Kazzari che all’universita’ al posto di studiare distribuiscono giornalini paracomunisti in ciclostile (tengo a precisare che chi scrive e’ laureato in storia, con tesi sulla Rivoluzione di Ottobre, dato che considera il VERO comunismo una splendida utopia da analizzare ma impossibile da realizzare).
      A conti fatti, mi dispiace constatare che questo post sara’ uno dei post commentati nonostante sia originato da una semplice frase da qualunquista sempliciotto, una che direbbe un panellaro per darsi un tono (non mi rimangio comunque che l’autore ha avuto coraggio). Stalker, jaimar (sempre voi che fate casino 🙂 ), rassegnatevi: la victoria és siempre del senhor SI Y NO.

    60. Bobo,
      potevi pure resistere, visto che la fonte che ho citato non è youtube, ma il sito del governo: probabilmente faresti bene ad aprire i link prima di parlarne.
      Sono un po’ confuso, che cosa c’entrino il Comunismo e la tua tesi in questa discussione non lo so, quindi che ti devo dire? Complimenti per la laurea, bravo. Magari sei un po’, diciamo così, manicheo: se uno non sopporta i fascisti è automaticamente comunista insurrezionalista? Boh, mi sento un pochino imbarazzato, non so che dire: quanto ti hanno dato all’esame? Così, per gentilezza.

    61. Sono decenni che questa storia si ripete, sempre nello stesso periodo. La riforma del governo non va bene, qualunque essa sia e qualunque governo la realizzi. Politicanti e sindacalisti in erba organizzano manifestazioni di protesta, che a memoria d’uomo non sono mai servite ad ottenere alcun risultato concreto. Dopo aver rimediato al massimo qualche mazzata, decidono di occupare le scuole fino a Natale per anticipare le vacanze. A gennaio tutto torna come prima e nessuno ne parla più… fino al novembre successivo.

    62. FAbio
      nel corso delle proteste ci sono state delle cariche della polizia,spintoni e varie, fortunatamente subito rientrate,rileggi i giornali di qualche settimana fa.
      E poi informati : alcuni della Gesip avevano esogitato un piano per occupare i seggi elettorali e impedire lo svolgimento delle elezioni regionali. Un altro che aveva l’obbligo dei domicilari e’ stato prelevato d al bel mezzo del corteo mentre faceva resistenza a pubblico ufficiale.
      Ma poi qui si parla di studenti e non di Gesip.
      Gli studenti, anche sbullonati e figli di papa’ ,vadano alle cave a lavorare(quelli che hanno la testa calda)

    63. QUEsto timore reverenziale della polizia quindi io non lo vedo

    64. Escogitato il piano : arrestati

    65. Ha ragione Siino, comunque.
      Quel ragazzo è un “fascista”.
      Prevedo per lui, se non muore prima in qualche altra manifestazione, un radioso futuro in politica.
      Come Alemanno….

    66. é un assioma allora.
      Chi picchia la celere, è fascista-
      Facile, comodo…pensieri di sinistra insomma…

    67. Folklorista,
      invece di fare il solito stupido giochino di evitare le domande facendo finta di rispondere, perchè non posti un articolo, un video, una fotocopia, un disegno a matita o quello che vuoi delle vastunate che i poliziotti hanno dato alla Gesip? E poi io non ho mai parlato di timore “reverenziale”, ma di timore e basta

    68. “A conti fatti, mi dispiace constatare che questo post sara’ uno dei post commentati nonostante sia originato da una semplice frase da qualunquista sempliciotto, una che direbbe un panellaro per darsi un tono”

      un po’ di click fanno sempre bene…

      😉

    69. Stupidocane il tuo nick non ti rende giustizia… Fabio pero’, diciamolo con assoluta sincerita’, e’ un picciotto molto intelligente, sa che il suo ragionamento e, manifestamente incoerente ma secondo me e’ costretto ad arroccarsi sulla sua piattaforma oltranzista, vuoi per principio, vuoi per antipatia verso la polizia o simpatia per i black blok et similia… Fabio, non sbatto la mia laurea in faccia a nessuno (un misero 105, ti rispondo, ma alla tesi ho fatto jackpot, 8 punti) era solo per introdurre il fatto che io non ho affatto simpatie per il Duce e i suoi seguaci postumi. Detto questo, ringrazio gasparino per aver quotato le mie righe che confermo e sottoscrivo. E siamo a quota over 70, come commenti 🙂

    70. @Fabio G. ho trovato delirante il modo con cui ne ha parlato Cossiga, senza analisi adeguate e riferimenti storici, ieri sera avevo fretta, ti avevo detto che avrei spiegato meglio.
      Sarebbero da riprendenre tutti i punti uno per uno.
      Ma non bisogna mai fare di tutta l’erba un fascio,di ciò che è avvenuto a Roma e a Palermo.
      Io per Palermo mi sono basata su un video e su dichiarazione degli studenti. In questo video non ho visto eccessi da parte delle forze dell’ordine, ma errori da parte dei manifestanti.
      Altri video di altri eventi possono farmi pensare dell’altro.

    71. Madonna, quanta confusione! Basta guardare su un dizionario o su wikipedia alla voce “fascismo” per rendersi conto che quello che dice Siino non ha capo ne coda (come al solito). Non badategli, lui ha i “fiammiferi” in famiglia, quindi per lui chiunque vada contro le forze dell’ordine è automaticamente cattivo e fascista. Qualcuno dovrebbe spiegargli che ci sono un sacco di fasci tra caramba e poliziotti.

      Comunque, lungi da me difendere il cretinetto della foto, anche se la sua unica colpa è quella di avere dato un calcio in faccia a un padre di famiglia che rischia la vita per uno stipendio miserando, quando quelli che gli hanno rovinato il futuro sono belli che al sicuro. La mia speranza è che un giorno le forze dell’ordine si rendano conto del fatto che stanno difendendo gli stessi che gli hanno fregato la pensione e che hanno tolto il futuro ai loro figli!

    72. Fabio , io rispondo a quanto tu sosieni e te lo ricordo :
      Tu sostieni :
      1)Gli ingenui studentelli erano inoffensivi “Cerca di ragionare, perdiana. Ricordati che stiamo parlando di 15-18enni (magari ventenni, compreso gli scecchi).
      Guardala tu la sequenza, senza pregiudizi. Che fanno? Spingono. Qualcuno cafudda, qualcuno tira crocchè. Che bisogno c’è di pigliarli a colpi di mazza? Hanno 15, 16, 17, 18 anni. Se i tuoi amici poliziotti coraggiosi si fossero semplicemente spostati, tu veramente pensi che la Presidenza sarebbe stata invasa e bruciata?”
      Risposta :http://video.repubblica.it/dossier/protesta-studenti-autunno-2012/palermo-scontri-tra-polizia-e-studenti/111056/109446
      http://tg24.sky.it/tg24/cronaca/photogallery/2012/11/16/palermo_scontri_polizia_manifestanti_scuola.html#2

      Si evince che quei cretini degli studenti hanno lanciato nei confronti di agenti fermi cannoli, lenticchie o non importa. L’avessero fatto ame li avrei cacciati a pedate nel culo ,da solo con un cric in mano .

    73. http://www.blogsicilia.it/tag/polizia-carica-i-lavoratori-gesip/

      per servirti.
      Ma leggi bene e piu’ attentamente le c ronache

    74. qui c’è qualcuno che perde tempo a pensare a dargli forma su un bolg.
      http://www.albertomasala.com/ma-non-ci-abitueremo/
      si può essere d’accordo o meno, ma a questo dovrebbero servire i blog, altrimenti basta andare in un bar sport o in una sala corse, per sentire commenti distratti e inutili, tra una puntata e l’altra.
      oppure postare una fotina su fb ( per molti il nuovo baretto sotto casa) e aspettare i like degli amici e un caffè offerto.

    75. poi sorprende che pochi abbiano colto la pericolisità eversiva delle parole di cossiga (forse già effetto da alzheimer per lasciarsi andare a tale brutale sincerità) postate da fabio g.
      credo che neanche governo.it ne abbia colto a fondo il senso, altrimenti si sarebbe guardato bene da metterle on line come un fiore all’occhiello.
      oppure non hanno proprio pudore.

    76. “Si evince che quei cretini degli studenti hanno lanciato nei confronti di agenti fermi cannoli, lenticchie o non importa. L’avessero fatto ame li avrei cacciati a pedate nel culo ,da solo con un cric in mano .”
      folklocelerino, guarda che ormai la tua sbirritudine è venuta fuori chiara come il sole, non continuare a darti mazzate dove non batte il sole.
      il tuo ennesimo travestimento?
      ps secondo me tu, da solo, hai paura della tua ombra, altro che colpi di cric, per questo cerchi sempre un’ombra che ti pare più grande della tua dietro la quale rifugiarti e dare sfogo alla tua logorrea da “giusto”.

    77. Vorrei vedere voi a subire una cannolata cosi’ .Prima o poi girerebbero a chiunque

    78. Vi invito a essere rispettosi nei vostri commenti e a rimanere in tema e vi ricordo che questa non è una chat. Grazie.

    79. Stalker,
      purtroppo sappiamo bene come sia inutile tentare di far ragionare Folklorista, quello che io amorevolmente chiamo ‘U Muraliscia. Hai voglia tentare di spiegargli che ci dovrebbe essere differenza fra la reazione di un poliziotto e quella di uno come lui, semplicemente per il ruolo che ricoprono. Io do per buono, non ho motivo di fare altrimenti, il fatto che lui si possa avventare col cricchio in mano contro una folla feroce e scassare la testa a tutti con l’aiuto di Dio, ma la questione che non capisce, e non capirà mai, è che lui non fa il poliziotto (oppure sì’?).
      Come vedi, tendenzialmente è assolutamente inutile tentare di avere un confronto con chicchessia su questa specie di blog: puoi portare tutti gli esempi del mondo, dalle fonti più sicure e ineccepibili (cosa sottovalutata da tutti), ma il crozzone resta crozzone e sprechi il tuo tempo. Vedi Bobo, che mi continua insistentemente, gratuitamente e insensatamente a definirmi “anarchico” e “black bloc”, quando io ho solamente parlato della polizia e delle sue reazioni, mica delle mie simpatie politiche. Probabilmente questo è quello che gli ha insegnato la tv, a riprova che una laurea non è sinonimo di intelligenza.
      NOTA per il Muraliscia: ho sprecato, consapevolmente in maniera inutile, alcuni minuti della mia vita per leggere il tuo link, e quasi mi sono messo a ridere. Ti copio una frasettina: “La polizia dichiara di aver proceduto soltanto a una piccola carica di alleggerimento per allentare la tensione che stava sviluppando tra i lavoratori”, ora dimmi semplicemente se credi sia vero oppure se pensi che la polizia abbia mentito. Tanto lo so che svicoli, ma ci provo.

    80. Ci sono le immagini,da qualche parte, si e’ trattata di una piccola carica.
      Ma gli arresti dei gesippini ci sono stati,per i motivi che dicevo.
      Ma non c’entra nulla con la condanna della violenza.Io non capisco proprio .Guardi o no il primo filmato ? ci sono due o tre scimuniti che tirano cannoli e panelle e crocche’ ad altezza d’uomo .
      Prima di tutto e’ un’offesa alla fame nel mondo. Poi alla divisa d ei poliziotti. Poi ancora sbagliano bersaglio : ma ce l’hanno con Monti o con la polizia ?Con i governi ? cosa c’entra prendersela con i tutori dell’ordine ? chi ti difende dale rapine? dalla mafia ? dalla delinquenza ? che facciamo? .per quello sono bravi e per il resto no ?Quando ci s cippano per strada chiamiamo la polizia . Quando ce’ da giocare ai vigliacchetti e atirare biscotti di san Martino allora tutti li’, gli studentelli del cavolo.(non parlo di quelli che manifestano con rispetto e civilta’.) Ieri su La 7 hanno intervistato uno ” studente ” che si era fatto tutti i cortei dal 2007 ad oggi . MA questo dove e quando ha studiato secondo voi ?

    81. Grazie per l’amorevolezza
      🙂

    82. Davanti alla cattedrale invece ci furono lanci di pietre.
      E quelle mazze rosse erano brandite senza possibilita’ di equivoco.Si vede chiaramente che la polizia e’ stata abbondantemente li’ a pazientare davanti alle esibizioni di queste scimmiette

    83. Troppo bello, mi voglio fare una maglietta:
      “tirano cannoli e panelle e crocche’ ad altezza d’uomo”.
      O-h m-y g-o-d, direbbero a Occhisifordi.
      Comunque, dimostri di non capire niente, davvero, ti assicuro che non hai compreso quello che voglio dire. Non è colpa tua, non ci puoi fare niente forse.

    84. A posto siamo… Fabio, sii fiero di te: sei il vero mattatore della madre di tutti i post che non meritavano commento. Dare del crozzone a chi ti tende la mano e’ da bankdog (canazzu i bancata, per i non anglofoni). “Anarchico” non mi risulta essere sinonimo di “incoerente”, pensavo fossi acuto e mi sbagliavo (avevo il goniometro al contrario.) A ridaje con la laurea, poi… Sei da sbadiglio. Senza offesa e al prossimo post (speriamo senza aggaddo).

    85. Fabio :effettivamente NON HO CAPITO.
      Ma che volevi dire ?
      🙂

    86. ..forse devo usare il traduttore di Google ?

    87. Fabio G, quello che può essere imputato alle forze dell’ordine è dato da un eventuale eccesso.
      A Palermo l’eccesso non è attribuibile alle forze dell’ordine ma ai manifestanti che da tutti sono stati accusati di violenza e di cui hanno preso le distanze altri comitati studenteschi.
      Questi manifestanti non hanno alcuna sembianza di infiltrati o provocatori o come preferisci chiamarli, appartenevano ad un comitato.
      L’intervista a Cossiga sembra invece senza nè capo nè coda. Cossiga è stato un esponente piuttosto controverso ma ha operato in un periodo molto difficile della vita del Paese. Il periodo del terrorismo, degli anni di piombo, degli scontri tra fascisti e comunisti, forze extraparlamentari, è stato un periodo difficile. Le sue posizioni erano da intendere all’interno delle sue visioni, delle sue posizioni politiche e del suo personale vissuto.

    88. Allora facciamo così, caro il mio Bobo, ti tendo la mano pure io: se mi spieghi coerentemente da dove hai estrapolato le mie simpatie politiche, io mi rimangio tutto quello che ho detto, ti pago un caffè e mi arruolo pure nei Carabinieri. La tua laurea la hai tirata fuori tu, non certo io. Ma c’è ri muoriri.

    89. Mi tocca reintervenire,evocato da Fabio one-man-show; con obiettivita’ e neutralita’ ricostruisco il motivo del contendere: la foto ritrae un ragazzo, vestito mercatino-style (quindi apparenemente non “figlio di papa’”) che, al riparo da uno scudo improVvisato, sembra in procinto di sferrare un goffo calcio in faccia ad un carabiniere (approssimativamente avente íl doppio della sua eta’) ancor piu’ goffamente caduto a terra. Orbene, il Fabio G. si scaglia contro la boutade siiniana lanciando al contempo un’invettiva contro le forze dell’ordine, ree di reagire alle provocazioni dei riottosi. Prende poi per attendibili le ipotesi di un ex presidente della Repubblica che (a fúria di cafuddare picconate) non sempre interviene lucidamente, paventando l’esistenza di fantomatici agenti provocatori di tumulti (sarebbe come dire che ci sono pompieri piromani).
      Vengo alle conclusioni: non credo proprio che Fabio sia di destra, quantomeno non estremista. Ma crocifigge chi legge il Giornale, quindi non e’ neanche berlusconiano. Non mostra sentimenti di umana ed equilibrata pieta’, quindi non e’ un ignavo centrista. Infine rifugge dall’etichetta di anarchico (che nessuno, pero’ gli ha affibbiato). Allora, e’ forse un deluso da Bertinotti, come me. O un vendoliano, a naso. E non si arruolera’ mai in forze di polizia, vuoi per l’eta’ vuoi per sana obiezione di coscienza.
      Il caffe’ lungo e amaro, grazie 🙂

    90. No, le conclusioni non sono logiche, mi dispiace. Comunque il caffè te lo devo, solo solo per la confidenza che mi stai dando te lo meriti.
      Ti sei “dimenticato” di dire che Cossiga era il comandante in capo delle forze di Polizia del paese, prima di essere Presidente, e quindi considerare le sue affermazioni inattendibili è, beh, quantomeno curioso.
      Ti voglio mostrare a che serve youtube, alle volte:
      http://www.youtube.com/watch?v=h2jlOQqaf6k
      http://www.youtube.com/watch?v=ESvZed4qwacv
      questo è tratto da Rainews:
      http://www.youtube.com/watch?v=PCk_W1tbQS4
      SONO ESEMPI, LO SO CHE NON E’ PALERMO

    91. @ Fabio G: pour parler… Cossiga (forse) attuo’ le sue folli strategie negli anni di piombo, quanto era appunto Ministro dell’Interno. Ho fatto (ahime) l’auc nei cc l’anno prima del G8 di Genova e mi sono trovato anch’io “dall’altra parte” delle barricate tre volte, per derby calcistici come per manifestazioni, e ti assicuro che era il servizio che odiavo di piu’: fronteggiare miei coetanei, di cui alcuni potenziali compagni di bevute di birra come avventori per auliche discussioni, mi metteva un disagio morale assoluto. Ma, almeno tra i caramba, non ho mai sentito dell’esistenza dei “provocatori” (cosi come, a differenza di finanza e polizia, non mi sembra serpeggiasse particolare odio e/o fremente attesa di menare verso “le zecche”). Prendo pero’ atto dei vídeo postati e, tu’ giuru vieru, chiedero’ lumi al riguardo a una cara amica dirigente della Digos in un’altra citta’ del sud Italia (ho buoni argomenti per farmi dire la verita’…).
      Nel frattempo, per favore ordina pure per me le magliette del lancio “cannoli-panelle-e-crocche’ ad altezza uomo”. Altro che le margheritine di Guru…

    92. Apprezzo. Ti rubo solo qualche altro minuto e basta, ma sentiti quest’audio a proposito del menare le zecche:
      http://www.youtube.com/watch?v=xLHNW0lw_9s

    93. @adria, guarda che quelle dichiarazioni cossiga le fece nel 2008, non durante il terrorismo. erano consigli per gestire l’ordine che dava all’allora ministro maroni.
      consiglio che evidentemente è stato apprezzato….
      http://www.youtube.com/watch?v=Q7WvLwmgqn4

    94. Ditemi in quale bar consumerete il caffe’,Quando uscirete dal bar offro io una cannolata FRONTALE
      🙂

    95. @Stalker, Cossiga è stato ministro degli interni e si è dimesso con l’uccisione di Aldo Moro, nel 78.
      Lui nell’intervista attribuisce agli studenti in particolare agli universitari il focolaio di forze eversive, marcando su dubbi interventi di tipo repressivo che avrebbe anche adottato durante il suo mandato.
      E’ vero che nelle scuole e nelle università sono veicolate ideologie farlocche, che anche all’ingresso delle scuole superiori si assisteva a scontri tra dichiarati fascisti e comunisti e anche i militanti terroristi erano dei giovani. Inoltre la violenza in sé non si manifesta necessariamente per mezzo di sobillatori.
      Non sono d’altronde gli studenti e la scuola da mettere sotto il mirino, partiti politici come anche il vecchio partito comunista oltre alle destre, avevano delle responsabilità.
      Quindi quello che è accaduto nella movimentata vita politica della nazione non si poteva risolvere con forme di repressione agli studenti e quanto è avvenuto è storia, sia durante che prima e dopo i suoi incarichi di governo, scontri durissimi con le forze dell’ordine senza necessità di provocatori esterni.

    96. adria, sono senza parole!
      hai letto e/o ascoltato bene le parole di cossiga che abbiamo postato?
      da quanto dici:
      “Lui nell’intervista attribuisce agli studenti in particolare agli universitari il focolaio di forze eversive, marcando su dubbi interventi di tipo repressivo che avrebbe anche adottato durante il suo mandato.”
      penso che noi hai capito, e che fai parte di quella TROPPA gente non capisce quello che legge, gente che vota, per altro.
      con questo ti sto dando la buona fede.

    97. *non (non noi)

    98. Stalker, il titolo è: bisogna fermarli il terrorismo partì dagli atenei.
      Questa era la sua convinzione. Con la minaccia della forza pubblica e con quello che avrebbe fatto lui quando era al governo contava di poter contenere le forze eversive.
      Ma cosa aveva fatto quando era ministro degli interni, era riuscito forse a fermare il terrorismo, con la morte di Aldo Moro e con tutto il pastrocchio italiano?
      Si dovevano attendere altri esiti per modificare l’assetto politico italiano.

    99. adria, quello è il titolo di governo.it, appunto. 🙂
      se ti sei fermata lì e da quel “titolo” riparti ad argomentare, vuol dire che il governo sa fare il suo sporco lavoro e conosce i suoi polli.
      quel titolo è in antitesi con quanto dichiarato da cossiga. o meglio, solo mezza frase, estrapolata ad arte, poi il discorso continuava così.
      *
      Gli universitari, invece? «Lasciarli fare. Ritirare le forze di polizia dalle strade e dalle università, infiltrare il movimento con agenti provocatori pronti a tutto, e lasciare che per una decina di giorni i manifestanti devastino i negozi, diano fuoco alle macchine e mettano a ferro e fuoco le città».

      Dopo di che? «Dopo di che, forti del consenso popolare, il suono delle sirene delle ambulanze dovrà sovrastare quello delle auto di polizia e carabinieri».

      Nel senso che…

      «Nel senso che le forze dell`ordine non dovrebbero avere pietà e mandarli tutti in ospedale. Non arrestarli, che tanto poi i magistrati li rimetterebbero subito in libertà, ma picchiarli e picchiare anche quei docenti che li fomentano».

      Anche i docenti? «Soprattutto i docenti».

      Presidente, il suo è un paradosso, no? «Non dico quelli anziani, certo, ma le maestre ragazzine sì.
      *
      questo perfino le maestre ragazzine voleva mazzolare!
      hai letto meglio ora, adria.

    100. *INFILTRARE IL MOVIMENTO CON AGENTI PROVOCATORI PRONTI A TUTTO*
      @adria, non amo urlare, ma con i sordi ogni tanto tocca farlo.
      ci senti adesso?
      con il mio cane vecchio cieco e sordo mi tocca farlo a volte, che se sono a distanza di fiuto, sottovento, non mi SENTE e rischia di finire nei guai e andarsi a perdere. 🙂

    101. Esatto Stalker, questo è quello che diceva di avere fatto lui, si capiva anche nel mio precedente intervento quando ho scritto che negli accesi scontri con le forze dell’ordine non c’era bisogno di provocatori esterni.
      Poi dopo i provocatori si dovevano massacrare tutti, ma sono deliri dovuti all’età, non c’è mai stato qualcosa del genere, in maniera totalmente deliberata.

    102. no eh, a genova per esempio giocavano al piccolo celerino, e alla diaz era una festa di carnevale. il giorno dopo le forze dell’ordine ridavano le divise ai negozi di noleggio e i manifestanti si toglievano le macchie di pomodoro dal corpo, e tutti insieme a bere una birra. credevete che fosse sangue!!!! poveri scemi, era solo pomodoro, una messa in scena, nulla di più.
      prove di stato di polizia, con torte in faccia finali e tante pacche sulle spalle.
      buona continuazione.

    103. Alla ricetta che proponeva Cossiga, l’intervistatore obbietta: si rende conto di quello che direbbero in Europa con una cura del genere, in Italia torna il fascismo direbbero. E lui: balle questa è la ricetta democratica, spegnere la fiamma prima che divampi l’incendio (il terrorismo).
      Quello che esattamente proponeva Cossiga nella sua lucidità non mai stato fatto.
      Le violenze e gli eccessi della polizia devono essere contestati, tenendo presente la presenza di gruppi diversi nelle manifestazioni, gruppi che possono disturbare anche se non sono provocatori esterni.

    104. Folkloristuzzettino amoroso,
      anche dalla demente battuta che hai fatto si capisce che non hai capito una mazza.
      – 1, se tu mi tiri un cannolo, io hho tutto il diritto di scricchiarti un legno in testa, perchè non sono un carabiniere e non ho obblighi nè morali nè legali (poi sono fatti miei se vado in galera)
      – 2, per essere coerente con il tuo pensiero fascista (e i Fascisti seri si rivolteranno nelle fo…. tombe, suppongo), avresti dovuto scrivere che verresti con una decina di amici tuoi, per essere sicuro che il cannolo non ti torni indietro con tutta la guantiera
      @ Stalker,
      ‘un t’abbiliari, è ovvio che Adria stia scherzando, amuni’.

    105. @ Fabio (ma anche @stalker): ho letto solo ora il commento. 1.dal video-audio di Youtube colgo la conferma all’impressione che ti avevo detto: i piu’ feroci contro i manifestanti (che siano sfasciacitta’ o pascifici attivisti, a loro poco importa) sono i poliziotti (quelli dell’audio sono proprio “fiamme oro”, all’epoca di Genova non c’erano ancora “marescialle” in Cc e gdf) al pari dei baschi verdi della finanza, grezzi come balatoni ed esaltati come pochi, neanche fossero navy seals. Con questo non voglio difendere i cc, anzi… Ma dall’interno sono i meno peggio, di gran lunga.
      2) Ho avuto effettivamente conferme che gli “agenti provocatori” siano esistiti in un passato ormai lontano e che erano ritornati in auge nei primi anni 2000, pressappoco fino al vertice Nato di Venezia (autunno 2004, se non erro). Le condanne penali e morali ai vertici della p.s. per i fatti della Diaz avrebbero fatto accantonare l’idea. Confermo che ora le forze dell’ordine hanno appena gli occhi per piangere e che gia’ a inizio ottobre certi reparti avrebbero ridotto drasticamente le uscite per mancanza di fondi poer benzina, manutenzioni auto, straordinari e indennita’ varie etc.
      3) Il caffe’ lo offro io se viene anche il leggendario Folklorista (con una guantiera di cannoli di Piana, se possibile).

    106. ..chissa’ , se un giorno…
      🙂

    107. Fabio G, ho scherzato relativamente perchè non ritengo di dover dare grande risalto alle dichiarazioni di Cossiga che abbiamo già riportato.
      Se nelle manifestazioni ci fossero o fossero stati solo provocatori prezzolati a creare danni, allora potremmo gridare al complotto, ma non è così, nè oggi nè negli anni 70.
      Nello scontro con le forze dell’ordine o all’interno di una manifestazione si deve sapere cosa può avvenire e con quali danni. Cosa fare e cosa non fare.
      Gli abusi e gli eccessi ci possono essere indipendentemente dalle ricette di Cossiga e non valgono per l’Italia ma per tutti i Paesi civili e meno civili e non è detto che all’estero sia meglio.
      Anche nei fatti del G8 dove ci sono state varie e giuste contestazioni restano controversi diversi episodi e lo stesso caso di Carlo Giuliani.

    108. Stalker,
      mi correggo, non sta scherzando!
      Adria, mi fai venire in mente quei creazionisti che seguo per passatempo ogni tanto (lettura consigliatissima), sempre lesti a deformare la realtà che li circonda per farla quadrare con le proprie idee.
      Chiudiamola qua, ciascuno consapevole, spero qualcuno insoddisfatto (non per mio sadico piacere, ma per speranza di cambiamento) dei propri limiti mentali.
      Saluti

    109. Nell’ultimo commento infatti ero serissima, hai fatto bene a correggerti. Ci potrei mettere la firma.
      Saluti

    110. fabio g. era chiaro che non scherzava, appunto ho mollato il colpo.
      con i creazionisti, come con i testimoni di geova, è inutile argomentare. puoi solo sperare che non ti vengano a rompere le palle la domenica mattina presto, bussandoti alla finestra, che altrimenti ti tocca incazzarti anche nel giorno del “signore”.

    Lascia un commento (policy dei commenti)