mercoledì 18 ott
  • “Marcia per la Vita”

    Partirà alle 16:30 da piazza Croci la Marcia per la Vita contro la cultura della morte rappresentata da aborto ed eutanasia, la manifestazione di piazza promossa dal Forum “Vita Famiglia Educazione”, un cartello che riunisce cinquanta tra associazioni e movimenti pro-life.

    La testimonianza finale quest’anno sarà data dal dott. Antonio Oriente, vicepresidente nazionale dell’Associazione Italiana Ginecologi e Ostetrici Cattolici. Saranno inoltre presenti delegazioni francesi e belghe che organizzano analoghe manifestazioni. La manifestazione ha avuto il patrocinio del Comune di Palermo e della Provincia Regionale di Palermo, dell’Università degli Studi di Palermo, nonché della presidenza dell’Assemblea Regionale Siciliana.

    Palermo
  • 35 commenti a ““Marcia per la Vita””

    1. Io non sono “pro-life” anche se non potrei mai scegliere l’aborto… Però lascio gli altri liberi di decidere come meglio credono. Fatta questa ( forse inutile) premessa, mi spiegate come in tempi di crisi fare più bambini possa essere una soluzione?
      Il vecchio detto: dove si mangia in due, si mangia in tre è un pò ingenuo… bastasse mangiare! E per tutto il resto? …C’è mica la Mastercard?!

      ( Brrrrr!!! )

    2. brrrr era per il freddo!

    3. Infatti per mangiare in tre bisogna produrre in tre; e quindi essere in tre. Certto ognuno è libero di abortire…ma perchè soltanto prima del parto?

    4. La cultura della morte e’ insita nel principio della vita.
      Tutto quello che vive ,muore.
      Siamo già’ 7 miliardi di individui.
      Troppi.
      Nei prossimi cento anni saremo 7 miliardi di ex viventi.
      Ci sono le posizioni cattoliche,ma ci sono anche le posizioni laiche.
      I credenti ed i non credenti.
      Ognuno dovrebbe potere disporre in libertà,
      senza imporre il proprio convincimento agli altri.

    5. x Lucido: nessuno sta imponendo niente,questa è soltanto una marcia di rivendicazione alla vita, ma da quello che scrivi sembrerebbe che per te una vita in più o in meno non fa differenza…ohps forse l’embrione non è ancora un essere vivente come molti pensano, eppure è definito come “un soggetto attivo, altamente vitale che entra in gioco producendo egli stesso le sostanze necessarie al successo del suo impianto.” (definizione di un ginecologo). Ma tanto hai ragione, siamo già tanti su questo pianeta, meglio che muoia qualcuno che ancora non c’è…..

    6. andiamo per ordine.
      Intanto state
      “rivendicando la vita ”
      per gli esseri umani ,non ancora nati,
      che poi andranno ad ingrossare le fila degli sterminatori di
      tanti altri esseri viventi ,definiti animali ,presenti
      sullo stesso pianeta,dalla vivisezione alla macellazione,senza pietà.
      Esseri umani che si scannano tutti i giorni in varie parti del mondo
      in paesi che non riescono ad assicurare un lavoro,una fonte di reddito
      ed una qualita’ di vita.
      Ancora “rivendicate la vita ”
      in soggetti terminali che vorrebbero si ponesse fine alle sofferenze ,ancora una volta
      dimostrando di non avere pietà alcuna.
      Ogni persona molto anziana e non autosufficiente,senza alcuna speranza che domani possa essere un giorno migliore di oggi, dovrebbe potere avere diritto a porre fine ai
      suoi giorni in modo indolore
      Per altro non capisco a cosa possa servire vivere male qualche anno in più’ .
      Ad un certo punto del percorso,oltre che essere inutili,si è di peso per la famiglia e per la società.Considerazioni amare,ma questo e’.

    7. Non sono cattolico. E sono contro l’aborto. Devo dire che mi sono inorridito a leggere certi commenti. E’ proprio vero che oggi l’unico dio è il dio denaro; siamo messi proprio bene…

    8. La Chiesa difende la vita dal grembo materno alla fase terminale della malattia.
      Sono 2 limiti estremi.
      Altri,come il sottoscritto,correggono questi estremi verso posizioni più’ moderate.
      Questa e’ la chiave di lettura.

      È non mi pare ci sia da inorridire.

      Il denaro non c’entra per niente.

    9. Sergio buongiorno! Benvenuto fra noi!
      Dio denaro c’è sempre stato e sempre ci sarà.

    10. Caro Lucido (anche se non penso tu lo sia tanto) ti rendi conto di quello che scrivi? Essendo cattolico sono sconcertato, ma lo sono ancora di più moralmente! Cioè tu stai dicendo che è giusto porre fine alla propria vita per le sofferenze, perché se si è vecchi e si può “campare” solo qualche annetto in più tanto vale ammazzarsi! Quindi credi che il suicidio sia una buona soluzione? Se un uomo a 40 anni perde il lavoro, con il quale riusciva appena a sostenersi economicamente quindi dovrebbe togliersi la vita? Evitare i sacrifici? Non lottare? Ti sbagli, e di tanto! Riguardo all’aborto devi far entrare nella tua testolina che quel processo che blocchi è la VITA di un bambino! Lo privi della vita prima ancora di venire al mondo, ma già è un qualcosa di grande, una persona come te o come me! Perchè se prendo una pistola e sparo,quindi ti UCCIDO, finisco in carcere perché è un reato ? E se invece lo faccio ad un bambino che tra pochi mesi,imparerà a respirare, a ragionare, a inventare, a VIVEREEEEEEE! non lo è? E’ lo stesso principio, uguale, stiamo parlando di OMICIDIO! Mettitelo bene in testa! Ho ancora 19 anni ma penso di aver capito meglio di te cos’è la vita, spero possa farlo anche tu!

    11. Una domanda: quelli dell'”Associazione Italiana Ginecologi e Ostetrici Cattolici” sono per caso tutti obbiettori di coscienza? Grazie.

    12. Parole loro : “L’Associazione si propone di osservare e far osservare l’insegnamento del Magistero della Chiesa Cattolica, in particolare nell’ambito dell’assistenza sanitaria e della tutela della salute della donna e della vita nascente, della madre e del bambino.”
      Si impegna a fornire a tutte le donne, in gravidanza e non, un’assistenza basata sulla Vita, sulla Speranza e sui più alti standard medici, etici e scientifici.
      Per contrastare la Cultura della morte l’Associazione Italiana di Ginecologi Ostetrici Cattolici si fa promotrice del Rispetto per la Vita Umana nella sua Interezza, dal Concepimento fino alla Morte naturale, alla luce dei principi Cristiani e ponendo l’accento sulla Famiglia come principale Custode della Vita e della Salute.

      Fabio leggi e poi commenta 🙂

    13. Caro Tony,
      E tu ti rendi conto di quello che scrivi?
      Abbiamo notizia di tanti suicidi,molti anche eccellenti.Potrei fare tanti nomi.Molti non hanno sopportato la malattia,e sono stati costretti a ricorrere a gesti estremi e cruenti,
      Come lanciarsi dal sesto piano o spararsi in bocca.Altri non hanno sopportato il disonore.Altri,privati della libertà,non hanno retto alla tremenda situazione che si vive in una cella carceraria.Quella dei carcerati e’ una morte annunciata cui non si riesce a porre rimedio.Ci sono i casi perfino di secondini che si suicidano.La società sente queste notizie,e rimane impotente.Spesso sentiamo parlare di gente che si suicida per protesta.Sono tutte situazioni diverse.In molti casi la soluzione ci sarebbe,ma chi interviene?In altri casi non c’è’ soluzione,ed in questi casi molti paesi evoluti praticano l’eutanasia.Io sono favorevole all’eutanasia,piuttosto che andare a raccogliere in mezzo la strada uno che si è’ lanciato dal VI piano.
      Credo che cent’anni addietro l’influenza della Chiesa sia stata maggiore di quanto non lo sia oggi.Allora era normale che una coppia avesse 6 o più figli.Mia nonna aveva sette fratelli e mio nonno sei.Alcuni sono andati in guerra e non sono più’ tornati.
      Era normale per un paese che non riusciva a sfamare i suoi abitanti dichiarare guerra ad un paese vicino.Si proteggeva l’embrione con la minaccia di finire all’inferno,
      ma nulla si poteva fare per evitare di finire nell’inferno di una guerra.

    14. Uno si è’ dichiarato inorridito,
      Un ‘altro sconcertato.
      Ma credete che l’aborto e l’eutanasia sono praticate nella giungla
      o nei paesi riconosciuti più’ evoluti in quanto a civiltà?

    15. Un paese che non riesce a controllare le nascite pare sia l’Africa.
      In Africa c’è’ la più’ ampia diffusione di AIDS.
      Nascono bambini già affetti da AIDS ,contagiati dalle madri.
      No contraccettivi
      No aborto.

    16. Non puoi giustificare chi si toglie la vita? come fai a farlo? Se un problema c’è si deve cercare di risolvere, e quella non è la soluzione! Il problema è proprio questo, l’aborto e l’eutanasia sono praticate nei paesi più evoluti, perché ci stiamo distaccando sempre più da ciò che è la natura! Non si può rifiutare la vita, non ha senso farlo! Non siamo degli oggetti, quei bambini che muoiono in un futuro potrebbero essere coloro che cureranno le peggiori malattie, vedi cancro, tumori, ecc.. oppure coloro che faranno la scienza,la politica, che manderanno avanti un paese, che salveranno altre vite e tante molteplici opportunità, come può essere che avranno una vita piena di sacrifici e dolori, ma non per questo non dovranno viverla! Potranno anche amarla con tutte le difficoltà! Dovranno sforzarsi di amarla, perchè è un dono che non si può rifiutare!

    17. Parole,parole,parole…e qualche ? In più’.
      Non mi convinci.
      Nel mondo ci sono centinaia di religioni,ed ognuna fa le sue prediche.
      Personalmente avrei preferito un Dio che ci avesse evitato le malattie,l’invecchiamento,la sofferenza,la morte,e la minaccia dell’inferno.
      Per un Onnipotente,non sarebbe stato difficile.

    18. Sapevo che cadevi su questo argomento! Questo accade quando le basi non sono fondate!
      Esiste quello che hai detto tu, è il paradiso! Non tutti possono permetterselo, ed è giusto così, perché abbiamo il libero arbitrio, possiamo fare ciò che vogliamo, ma solo se ci comportiamo in un determinato modo possiamo arrivarci! Tu saresti felice se un tuo capo ( in ambito lavorativo ) premierebbe uno sfaticato con l’aumento dello stipendio e te che invece facendo un esempio ti rompi il culo a lavorare non vieni calcolato? beh è la stessa cosa, il premio è il paradiso, non può andarci chi uccide, chi è completamente “perso” o altro, ma solo chi se lo merita! La vita terrena è solo una cosa di passaggio, sfruttarla bene è la cosa migliore da fare. Pascal diceva, perchè non fare una scommessa su Dio? anche se non sono certo della sua esistenza e sull’esistenza del paradiso da lui si possono solo trarre buoni insegnamenti e si vive una vita felice, e se davvero esiste il paradiso sarà la mia prossima casa!

    19. Quando mi capita di aprire una zucca,e vedo tutti quei semi di zucca,mi viene da pensare che se i semi di zucca potessero dire la loro,direbbero che il mondo e’ quello che sta dentro una zucca.A mio avviso l’uomo si è’ messo nella condizione dei semi di zucca,L’uomo al centro dell’universo.
      Poi arrivano gli astrofisici e ci vengono a dire che nella sola via Lattea ci sono miliardi di miliardi di sistemi solari,con relativi pianeti e satelliti, e,probabilisticamente non si può escludere che altrove ci siano condizioni fisico chimiche favorevoli all’insorgere della vita.
      Ora ,anche i sistemi solari nascono e muoiono.Temporalmente e
      Ciclicamente,possiamo trovarci in anticipo rispetto ad alcuni di essi,ma anche in successione.In altri termini possono esserci mondi più’ evoluti e mondi meno evoluti di noi.E questo succede da un tempo infinito.
      È con questi scenari che si devono commisurare i nostri embrioni.E pesare.

    20. Tony,
      bastava un sì o un no.
      Nero su bianco: se io (beh, non proprio io) voglio abortire per ragioni che reputo valide, questi medici mi negano il mio legittimo diritto?
      Gradirei una risposta secca, senza tanti giri di parole e senza tirar fuori roba religiosa di cui non mi importa nulla.
      Grazie ancora

    21. Fabio non ti ho tirato fuori “roba religiosa”, ti ho solo letto il loro statuto, si attengono a quello, quindi la risposta è sicuramente no, apparte che non esiste una ragione valida per l’aborto.
      Lucido te sei andato proprio fuori argomento, comportamento di chi non ha le risposte e non può continuare un dibattito!

    22. Tony, tu capire italiano o capire solo latino? Sicuro sicuro risposta essere “no”?

    23. Fabio tu capire che io non fare parte dell’associazione? capire che per rispondere a te sono andato a leggere sul loro sito? capire che puoi andarci anche tu? mah c’è d’impazzire! ahahahah
      Secondo la mia opinione la risposta è no, ma vai a leggertela te!

    24. Frate’, lassa perdiri…

    25. Fraté? ahahah comunque documentati tu, perchè dovrei farlo io per te? Bah

    26. Mmm… fammi pensare… Carità cristiana? No, forse voi siete più interessati ‘e picciuli. Dispiace che un ragazzino come te abbia già il cervello lavato così in profondità.
      Comunque, se qualcuno che non parla solo lingue morte ha il coraggio di rispondermi, io gentilmente ringrazio sempre.
      Pace e bene.

    27. Ascolta ti rispondo nei ritagli di tempo che ho sul lavoro, non ho tempo di andare a cercare sul sito se no l’avrei fatto.. Comunque non mi conosci quindi non giudicare e non offendere specialmente.

    28. Caro Tony
      Ieri alle 17,09 hai scritto qualcosa di incomprensibile per via di qualche ? In più’ che ti sarà scappato.Ho già ‘ fatto notare,ma non hai risposto.
      Dunque i temi sono aborto ed eutanasia.
      Non esiste il si od il no.
      Ogni caso andrebbe approfondito nella sua specificità’.
      Prendi ad esempio le diagnosi sui feti che rivelano malformazioni o anomalie.
      Sai quanti bambini malformati vengono al mondo continuamente?
      È’ bene farli nascere?
      Sono temi delicati e non possono essere decisi sulla base di convincimenti religiosi.
      Togliamo la vita agli animali ritenendo che non abbiano una intelligenza ed una coscienza.Un feto ha coscienza?
      Continuando di questo passo i cattolici perderanno sempre più’ proseliti.

    29. Scusami ma non trovo la frase che dici tu.. il discorso fatto ieri mi pare abbastanza sensato!
      Comunque fai discorsi da bambino, però d’asilo! Il feto in se non ha una coscienza, ma un giorno l’avrà, l’animale non l’avrà mai, e poi gli animali mica vengono uccisi tanto per, dobbiamo sfamarci o no? Per quanto riguarda le malformazioni, hai qualche problema contro i down? contro chi purtroppo non possiede la normale intelligenza? contro chi nasce con qualche deformazione fisica? allora possiamo fare uno sterminio di massa per tutti quelli che sono in vita adesso e poi non farne nascere più perché nn lo meritano! ma stai scherzando? Ma rifletti prima di parlare per favore dici cose sconcertanti!

    30. Abbiamo un nuovo Hitler! Coloro che non appartengono alla razza perfetta verranno ammazzati! Inizia a preparare una campagna elettorale così avrò il piacere di prendere a pugni te e chi l’appoggia ! ahahahah (sto scherzando, per fortuna non siamo a questi livelli)

    31. Adesso ho capito che sei un cretino.
      Un cretino fanatico.
      Cosa c’entra Hitler con i bambini che rischiano gravi menomazioni?
      Che io sappia oggi anche in Italia i medici consigliano l’aborto quando scoprono anomalie gravi.
      Sai che ti dico?Vai a farti fo..ere da qualche altra parte.
      Sei troppo scadente per sostenere questo dialogo.
      Vfc.

    32. Ahahahah spero che tu abbia un età minore alla mia se no sei proprio un caso perso, la cosa su Hitler era una battuta per sdrammatizzare, te l’ho scritto nel messaggio precedente cosa penso sull’argomento! Ma, dato che non puoi rispondere a quello che ho detto mi prendi a parolacce ed eviti il discorso! Continua a pensare che l’aborto e l’eutanasia siano cose corrette da fare, quando in realtà chi le compie è un criminale!

    33. Nei 6000 anni dalla creazione del mondo non era mai stata fatta discussione simile.

    34. Vi invito a essere rispettosi nei confronti degli altri commentatori. Grazie.

    35. E’ il tipico comportamento di chi non sa rispondere, ma non mi offendo , può dirmi ciò che vuole… Spero solo cambi idea e capisca che dono è la vita!

    Lascia un commento (policy dei commenti)