martedì 12 dic
  • Centocinquantamila commenti su Rosalio

    Centocinquantamila commenti su Rosalio

    Poco fa è stato postato il commento numero centocinquantamila su Rosalio. Sono passati 2657 giorni dall’apertura del blog, quindi la media giornaliera dei commenti è di 56.

    Ringraziamo la vivace comunità costituita da tutti coloro i quali hanno commentato su Rosalio ma anche i tantissimi lettori che non partecipano ai commenti (sperando che prima o poi si uniscano a chi commenta).

    GRAZIE!

    Palermo, Rosalio
  • 45 commenti a “Centocinquantamila commenti su Rosalio”

    1. Vivi di rendita. oggi più di 10 commenti al giorno non ne ricevi… In altri tempi eri il numero uno a Palermo.

    2. Marina il tuo dato non è corretto: statistiche.

    3. Sono contenta per questa meta, questo risultato particolarmente positivo e significativo che Rosario ha ottenuto. I miei più sinceri auguri.
      W Palermo e W Rosalio!!!

    4. Per carità mi sembrano i numeri di Berlusconi sui suoi processi. Se puoi metti anche il grafico dei commenti in relazione all’indirizzo IP. Spesso i commenti qui sono postati come chat.

    5. @Marina attenta potresti aver scritto il comento 150.001

    6. Nino il totale dei commenti è indicato sulla nostra colonna di sinistra. 🙂

    7. @ Rosalio.
      16/3/2013 ore 18 : commenti totali 150.040. Vuol dire 40 commenti in un giorno e più.
      Di questi 40 commenti: 2 miei ( escluso il presente ) ed una decina di Colorina ( commentatrice di sicuro “necessaria” ).
      In ogni caso 40 contro una presunta media giornaliera di 56. E’ un calo pari a circa il 25 per cento. Un crollo, insomma.
      Secondo me ha pienamente ragione Marina, anch’io me ne sono accorto da un bel pezzo.
      Rosalio, è doverosa una “riflessione”.

    8. Manuelo non sono mai stato bravo in matematica ma non riesco a rendermi conto di come deduci un -25%, non mi torna. La riflessione può riguardare anche il fatto che sette anni fa c’era una speranza e una voglia di partecipazione che oggi è in crisi come l’economia e l’Italia. Il numero dei commenti è uno dei tanti dati, con le visite, gli introiti pubblicitari…

    9. Finché imperverseranno personaggi come questo signor Colorina
      questo blog non può che perdere lettori.
      Ad ogni post,una sviolinata al sindacollando.
      Un virus .
      Con la pelle dura,dato che tutti oggi prendono le distanze dai vecchi politicanti,
      Meno il sig. Colorina,di cui non riesco a ricordare un commento,che sia uno,
      che abbia espresso un qualche contenuto.

    10. Tutti hanno il diritto di commentare e il dovere di attenersi alla policy dei commenti e alle mie indicazioni.

    11. @Tony
      40/56 =0,71.
      40 quindi è il 71% di 56 e il calo su questa base sarebbe del 29% (sempre se i 40 commenti di oggi sono un dato rappresentativo della media degli ultimi periodi. Ove fossero mediamente di più ovviamente il calo sarebbe inferiore).
      Ah…mi rendo conto di tornare a commentare dopo mesi e dopo un piccolo screzio con Rosalio di cui in ultimo non condividevo neppure i criteri di moderazione.
      Sempre amici come prima ovviamente, ma…in effetti… forse ha ragione “manuelo”: qualche riflessione si impone.

      P.S.
      quanto sopra proprio per uno spirito di critica costruttiva verso un blog che si vorrebbe sempre al top – si badi – e non di certo per spirito polemico…

      P.P.S.
      sicuro che c’entri la crisi? perché mai invece dovrebbe perdere di attrattiva un agorà virtuale di confronto proprio in un periodo di maggiore disagio generale? Lo chiedo come forma di mia curiosità e di mio interrogarmi in proposito, non perché pensi con certezza che Tony Siino sbagli affermando ciò…

    12. Tony Siino, neanche io sono molto bravo a fare i conti.
      Ma se, come afferma Rosalio, la media storica dei commenti giornalieri è 56, i 40 di ieri sono sotto la media di ben 16 unità ( quasi un 25 % ).
      Se questo non è un crollo…
      Ed è inoltre da segnalare l’irrilevanza dei dati statistici sopra postati da Rosalio ( a 7/30 giorni contro uno storico di oltre 7 anni – cfr. le statistiche di Trilussa – )
      La crisi economica, italiana, siciliana etc. etc. penso però che non c’entri nulla. Ma è soltanto un mio parere.

    13. Siamo fuori strada.
      Se vi andate a rivedere i vecchi post,c’erano commenti spesso balordi che si limitavano a dire :quoto questo o quoto quello e quel l’altro.
      Quindi commenti inutili.
      Oggi questo fatto si è ridotto drasticamente,
      Si entra negli argomenti,
      Si dibatte.
      Ci sarà qualche commento in meno,ma la qualità e’ migliorata,
      Sopratutto quando scendo in campo Io.
      Vero,sig. Colorina ?

    14. @ Lucido.
      Guardi che Colorina è una Signora, una giovane signora.
      Penso anche attrante, con guanti e veletta.
      Lei, Sig. Lucido, entra negli argomenti, è evidente, dibatte con qualità totale, ma forse spesso si distrae.

    15. Non posso intervenire per l’obbligo di rimanere in tema. Scambierò piacevoli commenti, anche in disaccordo, nei post interessati, rispettando sempre la netiquette che voi ignorate visti i continui attacchi nei miei confronti.

    16. Manuelo
      Lei è un sognatore,un galantuomo,roba d’altri tempi,
      sicuramente un estimatore del gentil sesso,
      Ma,di questi tempi,gli uccelli volano bassi…

    17. Lucido non ti permetto di dare dei balordi ai commentatori e non ci sono commenti più utili e meno utili, per me sono tutti uguali. Saluti.

    18. Manuelo se è una media ci saranno giornate con più di 56 commenti e altre con meno di 56, resta il fatto che la media attuale è questa. C’è stato certamente un lieve calo di commenti e credo che concorrano molti fattori. Forse quello che scrivevo prima, forse il fatto che prima i siti erano tre o quattro e ora sono venti, forse scriviamo cose meno interessanti o scriviamo meno cose (penso che il calo di contributi autoriali sia un nostro possibile punto debole ma non è facile fare rimpiazzi all’altezza) o una somma di tutto ciò. Ad ogni modo già nel 2011 riflettevamo su questi argomenti. Per il resto tocca a chi ha qualcosa da dire farsi avanti e unirsi a noi perché l’arena esiste e bisogna passare, qui come a Palermo, dal lamentarsi all’agire, anche Manuelo. info@rosalio.it
      R.M. grazie per il tuo commento, ben vengano le critiche costruttive e anche le polemiche. 🙂 Il senso è che se tutto va male passa pure la voglia di lamentarsi o di proporre, almeno a me un po’ è sono diminuite queste cose, non so se è applicabile agli altri e spiega qualcosa dei commenti.
      Ad ogni modo gli indicatori sono tanti e a quelli che attendono il passaggio del nostro cadavere ripeto che l’attesa sarà molto molto molto lunga. 😉

    19. No comment.

    20. ” A Palermo gli uccelli volano bassi “.
      Ecco una buona idea, grazie al Sig. Lucido.
      Svilupparla però non è facile, specie per uno come me che vive da tempo lontano da Palermo.
      Potrei quindi parlare della Città soltanto per come appare attraverso giornali on line o blog e siti come questo.
      Presto fatto.
      Tutto appare squallido e più che squallido, noioso.
      Si tira avanti come meglio si può senza illusioni o con progetti che durano un giorno. Con al fondo un senso di stanchezza, di rassegnazione, in un presente che non ha alle spalle un passato migliore, né davanti un futuro promettente.

      La visione è infatti quella di Siino :
      ” Il senso è che se tutto va male passa pure la voglia di lamentarsi o di proporre “.
      Visione pessimistica e disincantata, se non assolutamente cinica.
      Non c’è posto insomma per un ideale e nessuno è migliore degli altri, nessuno può vantare, a sostegno del proprio agire quotidiano, delle motivazioni nobili o elevate.
      Unica aspirazione la sopravvivenza, perchè altri non abbiano a compiacersi al “passaggio del nostro cadavere”.
      Questo alla fine resta : un po’ di rancore o forse un desiderio di vendetta.

    21. Ed i pini crescono obliqui…

    22. Manuelo però arrendersi dopo avere combattuto non è come farlo prima. E comunque non sono uno che si arrende. 🙂

    23. Ci provo io. 😎

      Prima scrivevano bloggers più interessanti, oltre che più bravi a scrivere. Olte ad Alajmo, Enia etc, gene famosa, anche la Cubito ad es…

      Ora di leggibili resta Siino, solo che scrive cose di cafè :cool ed è troppo ideologico, ma in senso retrivo però. Quannu arraggiuna nella sostanza pari me nannavu… 😎 ma con linguaggio post-moderno però. 🙂

    24. Orazio e che cos’hai contro le cose di cafè? W il pop! 😛

    25. Niente credimi. 😎 Solo che il caffè si prende in 2 minuti e la pausa dedicatagli dura al massimo 15 minuti. 😎

      Per il resto c’è una giornata intera… 😎 ed è per questo che Rosalio perde audience 😎 si vede.

      Vedo che il paragone col mio bisnonno non ti ha scalfito 🙂

    26. Orazio non mi risultano cali significativi di audience. Commenti e visite sono due cose molto diverse. Saluti.

    27. Orazio guarda i dati dei post più letti. Le opinioni andrebbero supportate dove disponibili da dati. Non mi sono opposto perché in un certo senso puoi essere mio bisnipote! 🙂

    28. Vi ricordo che questa non è una chat. Grazie.

    29. Concordo con Orazio. Anzi andando a guardare il link di Tony sul post in cui dice che certe riflessioni risalgono al 2011, ritrovo un mio commento http://www.rosalio.it/2011/07/05/il-bello-di-rosalio/#comment-332028 dove espongo possibili motivazioni che ritengo ancora valide e tra le quali vi è senz’altro il progressivo scomparire di “penne” come Enia, Alajmo etc.
      Ma anche la Petix con le sue battaglie sulle ZTL, che fece partecipare intensamente parecchi, su temi vicini al quotidiano di tutti.
      Oggi – in cui tanto ci sarebbe da dire – forse manca questo stimolo…
      Ci si è spellati le dita scrivendo su Cammarata… banalmente dei post in cui si chieda “ma secondo voi Orlando sta facendo bene, male, non so…?” .. butto a casaccio… I blogger sanno benissimo che i post contenenti una domanda stimolano i commenti più di una foto o della notizia “statica”, non devo certo dirlo io a Tony Siino.
      Forse è appunto diventato troppo statico Rosalio. Notizie soltanto. E qui sappiamo che in effetti la concorrenza è aumentata. In alcuni casi anche di qualità.
      Rosalio a mio modo di vedere ha peraltro anche il vantaggio di invogliare al commento. Per qualche ragione la veste grafica è sotto questo profilo più valida delle altre presenti ormai pure su qualsiasi giornale on-line; cosiddetti “giornaloni” inclusi.
      Tornando ai numeri, vedo invece che li si sono dati per davvero: -25%, -29%, si, no, di più…
      Non avevo visto il link alle statistiche postato da Rosalio in alto tra i primi commenti: mostra una media di 25 commenti al giorno sia su base dell’ultima settimana che degli ultimi 30 gg.
      E’ un -55% rispetto alla media generale dei 56 al giorno.
      Sinceramente non ho guardato i dati sulle visite…magari quello sui commenti è un problema minore se il numero dei visitatori invece non ha avuto cali…
      Tuttavia Rosalio si è sempre contraddistinto – a mio avviso – per essere luogo dove si formano le opinioni… e sotto questo profilo i commenti una loro importanza ce l’hanno. Meglio se di qualità.

    30. I commenti sono tutti uguali.
      Il blog secondo Rosalio.

    31. Concordate tutti con me sul fatto che gli autori latitino quindi…il problema è che non solo non si possono costringere a scrivere ma a parte Maria che adesso ha due fantastici gemelli alcuni tra gli altri della pattuglia storica non scrivono più perché si sentivano attaccati dai commentatori e chiedevano un “controllo più stretto” dei commenti che qui gli è stato negato, altri per impegni che sono francamente comprensibili.
      R.M. abbiamo chiesto dell’operato di Orlando.
      Lucido è comprensibile che Rosalio ti risponda in quel modo, se li ritenesse diversi la sua neutralità nella moderazione potrebbe ritenersi compromessa.

    32. Tony Siino
      Rosalio quando tocca certi temi,secondome,dovrebbe definire meglio il contesto,
      dedicare qualche riflessione in più’.Invece vedo che i suoi interventi sono sbrigativi,
      e come tali possono indurre a conclusioni errate.
      Che motivazione dai a quelli che scrivono commenti,
      se affermi che per te i commenti sono tutti uguali?
      Come ha bene scritto RM,e’ proprio attraverso i commenti, quando sono intelligenti,
      che si formano le opinioni.
      Per altro il blog non lavora a favore dell’Autore del post,anche se è’ bravo.
      Il blog pone uno contro tutti.Io raramente leggo un post che superale venti righe.
      Però’ scorro con interesse i commenti ed intervengo quando le scrivono troppo grosse,
      Come quello che ha scritto che l’Ibm e’ cinese.
      O quello che scrive che i cinesi fanno prodotti porcherosi.

    33. Lenovo e’ cinese
      Ed i suoi sono prodotti eccellenti.

    34. Lucido e chi lo decide se sono intelligenti, tu? Io non vorrei che lo decidesse Rosalio, vorrei deciderlo da me tra quelli che tutti possono lasciare senza essere filtrati dal concetto di intelligenza altrui. 😉

    35. Se sono intelligenti lo decidono gli altri commentatori.
      Facciamo un esempio.
      Il sig. Colorina,che non perde post senza fare l’encomio al sindacollando,
      e’ stato prima timidamente avvertito
      poi esplicitamente .
      Ma il sig. Colorina ha continuato imperterrito a tessere le Lodi all’amministrazione.
      e non demorde.
      In questo caso il problema si pone.O siamo tutti cretini,a non vedere quello che Colorina vede,o le cose stanno in senso diametralmente opposto.
      A chi l’ardua sentenza?

    36. Ma non è solo una questione di intelligenza.
      C’è poi il problema della correttezza della affermazione.
      Quanti la buttano giù come viene ?
      Se nessuno interviene,
      Il bianco passa per nero e viceversa.

    37. Lucido il mio controllo sui commenti è e dev’essere di natura formale. Ci sono commenti conformi alla policy dei commenti e no, non sta a me valutarne l’intelligenza e far discendere da ciò alcunché.

    38. Rosalio
      Sono ben consapevole della difficoltà’ del tuo ruolo.
      Consideriamo chiuso il chiarimento?

    39. @ R.M.
      Quelle battaglie della Petix a cui ti riferisci le hanno comportato almeno un rinvio a giudizio per diffamazione aggravata anche se stranamente su Rosalio, che ha beneficiato (in tema di audience) di quelle battaglie non c’è traccia…
      Secondo me anche questa poca correttezza (non dare anche le informazioni quando c’è il rinvio a giudizio)influisce nella scelta dello spazio dove informarsi…

    40. Marina si tratta di una scelta editoriale e non ti permetto di fare un processo alle intenzioni né di insinuare che ciò abbia a che fare con la correttezza. Inoltre non mi sembra che la scelta dello spazio dove informarsi (che è cosa diversa dai commenti) abbia a che fare con questa discussione. Saluti.

    41. @Marina
      credo che il rinvio a giudizio della Petix e di Striscia la Notizia abbia riguardato altro caso: quello sulla figlia di Bontate, che non mi sembra (a meno di forse essere stato segnalato per come accaduto per molte puntate in cui vi era la Petix a Striscia) abbia invece costituito oggetto di post su questo blog).
      Non già il caso delle ZTL a cui mi riferivo.
      In ogni caso anche a me sembra non vi sia un vero nesso tra la discussione di questo post – e il mio ricordare la Petix, in quanto tra gli autori della cui mancanza potrebbe stare soffrendo Rosalio – e la tua considerazione in proposito.

    42. Allora, quel post sulla Bontade, di Petix fu prima preannunciato su questo sito, poi pubblicato e poi ripetuto per altri giorni. Ecco perché trovavo corretto dare su questo sito la notizia del rinvio a giudizio per diffamazione aggravata della Petix.
      Che tu (R&B) hai detto che c’erano le inchieste della Petix ecc. che portavano visitatori e commenti.
      Il mio richiamo al rinvio a giudizio alla Petix era per specificare con altre parole che se anch’io pubblicassi con enfasi notizie del tipo: Ho tutte le prove che il Papa Francesco è molestatore di galline, riempirei questo sito di visite e commenti.
      Certo non potendo dimostrare quanto affermato anch’io verrei condannato per diffamazione aggravata e leggerei su questo sito la smentita.
      Per quanto riguarda il discorso dell’informarmi era riferito al fatto che qualche anno fa questo sito era per me una fonte di notizie alternative… oggi non più

    43. Marina, premesso che non sono l’avvocato di Rosalio e della Petix, visto che tuttavia a me hai rivolto il tuo commento iniziale (e credo a me continui a riferirti con quell’ R&B) per avere ricordato la Petix (peraltro riferendomi ad un mio commento ancora precedente e del 2011), per amor di logica devo ribadire quanto già espresso prima.
      Vedo differenza tra un post “a firma Rosalio” in cui si dava solo notizia (sempre che ricordi bene) di un servizio andato o che sarebbe andato in onda su Striscia, con invece un post “a firma Petix” come quelli sulle ZTL a cui mi riferivo e il cui contenuto era quindi del tutto originale e inedito e pertanto – concorderai – di ben maggiore “paternità” su di esso da parte del blog.
      Se ti può consolare leggo peraltro lamentele analoghe alle tue, su altri quotati siti palermitani di informazione da parte dei commentatori che rilevano come anche li ai tempi la notizia di questo servizio della Petix fu dato con enfasi ben diversa rispetto a questa più recente notizia del rinvio a giudizio. Ciò per meglio anche tu inquadrare la problematica sul dove informarsi.
      Continuo inoltre a pensare che tutto ciò c’entri fino ad un certo punto con il tema di questo post che riguarda i commenti e in ultimo gli autori di Rosalio, rientrando difatti la citazione della Petix nel più ampio ricordare anche tanti altri come Alajmo, Enia, etc. etc…

    44. Il ragionamento di R.M. è corretto. Marina ti invito a inviarci un post a tua firma sull’argomento che ci suggerisci. Vi invito a rimanere in tema. Grazie.

    Lascia un commento (policy dei commenti)

Centocinquantamila commenti su Rosalio, 1.8 out of 5 based on 20 ratings