giovedì 24 mag
  • Azione disciplinare contro 22 dipendenti assenteisti ai Rotoli

    È stata avviata formalmente ieri dal sindaco Leoluca Orlando l’azione disciplinare nei confronti dei dipendenti addetti alla manutenzione del verde che, venerdì mattina durante una verifica condotta dall’Assessore Luciano Abbonato al cimitero dei Rotoli, non svolgevano il proprio lavoro.

    Il sindaco ha infatti richiesto la convocazione della Commissione interna di disciplina che, secondo il contratto, è l’organo preposto a valutare il comportamento dei dipendenti e a proporre eventuali sanzioni disciplinari. Le sanzioni sono previste dal contratto di lavoro.

    La commissione che si riunirà nei prossimi giorni convocherà i dipendenti oggetto del provvedimento.

    Palermo
  • 7 commenti a “Azione disciplinare contro 22 dipendenti assenteisti ai Rotoli”

    1. Che almeno gli si riducano a 27 le pause sigaretta/caffè che gli spettano nel corso delle 6 ore di servizio…

    2. Sono felice e spero che questi dipendenti possano perdere il posto. Non me ne importa nulla delle loro famiglie e bla bla bla. Ci sono migliaia di persone oneste, con famiglie a carico, che non hanno un lavoro, mentre chi è fortunato e ce l’ha si comporta così? Per favore, vi meritate solo offese!
      Grande Sindaco Orlando, sarebbe bello un comportamento simile in tutte le altre circostanze per i dipendenti comunali.

    3. Nessuna pietà per queste persone, che perdano il lavoro e che venga dato a chi merita.
      Mi chiedo come mai non si sentono anche questi fatti per quanto riguarda gli operatori ecologici…latitanti a tempo indeterminato in molte strade di Palermo…Se la guerra ai parassiti deve esser fatta, che venga fatta in tutti i settori!!

    4. Alex condivido il tuo pensiero! Hai detto bene: guerra ai parassiti, in tutti i settori!

    5. Il Sindaco Orlando: “è fondamentale che tutti i dipendenti comunali ritrovino il gusto ed il piacere di lavorare per rendere un servizio e di essere apprezzati per il lavoro fatto”…pura poesia che fa sognare!

    6. Tra poco arriva il caldo e la città’,nelle sue periferie,si presenta con una ininterrotta
      distesa di erbacce che costituiscono un grave rischio per la propagazione di incendi.
      Chi deve provvedere ?

    7. Siamo sempre alle solite, bisogna controllare, e vigilare, affinché questa gente la smetta di fare quello che gli pare, faccia il loro dovere, per quello che sono pagati, e se sbagliano si mandino a casa licenziandoli in tronco, come farebbe una azienda privata con i dipendenti fannulloni.
      L’approfittamento e causa di mancato controllo e di favoritismi fra i clan all’interno delle istituzioni.
      Ogni tanto si verifica qualcosa e si cerca di colpire, ma poi sappiamo come va a finire, una parte di colpa c’è l’hanno anche i sindacati, che in alcuni casi si sono opposti ai licenziamenti di fannulloni.

    Lascia un commento (policy dei commenti)

    Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.