mercoledì 18 ott
  • Furti alla De Amicis, la preside contro il Comune: “Lascio il cancello aperto”

    Si è verificato l’ennesimo furto alla scuola elementare “Edmondo de Amicis” di via Rosso di San Secondo. I ladri hanno portato via alcuni portatili e i tablet forzando la porta di ferro della stanza in cui vengono custodite le apparecchiature.

    La preside Gisella Garofalo se l’è presa con il Comune: «Siamo stanchi e indignati prima di tutto come cittadini. Siamo lasciati soli a difendere la scuola, mentre gli altri non fanno nulla per tutelarla. Aspettiamo ancora la videosorveglianza dall’amministrazione. Quello che è accaduto era prevedibile. I danni al momento sono incalcolabili. Da oggi in poi lascerò il cancello della scuola aperto, tanto di videosorveglianza e allarme che chiediamo da anni al Comune non se ne parla ancora. Tanto vale dare il via libera ai ladri, almeno evitiamo i danni dello scasso».

    Il sindaco Leoluca Orlando ha replicato: «Questo ennesimo furto ai danni di una scuola è un atto compiuto da barbari incivili, nemici dei bambini e delle loro famiglie».

    Stanotte la scuola è stata presidiata da una pattuglia della Polizia municipale e si procederà quanto prima agli interventi urgenti.

    Palermo
  • Un commento a “Furti alla De Amicis, la preside contro il Comune: “Lascio il cancello aperto””

    1. E’ un paradosso….vengono spesi tantissimi soldi inutili per cavolate e poi non viene fatto nulla per difendere le scuole??Un sistema di videosorveglianza serio sarebbe il minimo…anche se in scuole dello zen per esempio viene subito distrutto…quindi occorre una sorveglianza da parte delle forze dell’ordine.

    Lascia un commento (policy dei commenti)