sabato 21 ott
  • Sondaggio sul primo anno del sindaco Orlando

    Leoluca Orlando

    È passato un anno dalla rielezione di Leoluca Orlando a sindaco di Palermo.

    Come giudicate l’operato del sindaco finora?

    Utilizzate i commenti per argomentare il vostro voto.

    Risultati

    Loading ... Loading ...

    N.b.: il sondaggio non si basa su un campione rappresentativo ma sugli utenti del sito. I risultati sono da considerarsi pertanto puramente indicativi.

    Palermo, Sondaggi
  • 70 commenti a “Sondaggio sul primo anno del sindaco Orlando”

    1. l’abusivismo in città dilaga, ad ogni incrocio, in ogni rotonda, sulle strisce pedonali, piazzano i loro carretti carichi di frutta e verdura, incuranti di qualsiasi norma civica

    2. La mia esperienza con l’attuale comune è molto diversa da quella avuta con il vecchio sindaco: Cammarata era un incapace che però aveva degli assessori capaci, Orlando è un politico bravo e navigato ma che ha scelto assessori incapaci o del tutto inadeguati al ruolo. Alla fine è la truppa che vince la guerra, il solo generale non basta.

    3. sporcizia, sporcizia sporcizia…

      Ecco cosa impera a palermo, solo sporcizia, degrado e abusivismo di ogni tipo…

      Nulla è cambiato rispetto all’amministrazione Cammarata….

    4. Voto “non so”, sinceramente non mi sono accorto che Palermo ha un sindaco!

    5. Non è cambiato nulla…tutto è rimasto come prima:
      Sporcizia ovunque, abusivismo ovunque, traffico, posteggiatori abusivi, forze dell’ordine che chiudono tutti e due gli occhi su determinate illegalità: prostituzione, raccoglitori di ferro vecchio senza licenze, auto in sosta selvaggia sopra marciapiedi strisce pedonali, auto in divieto di sosta mai multate, ripeto parcheggiatori abusivi lasciati lavorare “onestamente”…e tante altre innumerevoli situazioni.
      E’ normale che qualora si facesse qualcosa di positivo passerebbe quasi inosservato visto che il negativo prevale maggiormente.
      Occorre un sindaco del NORD!!Magari anche leghista!

    6. Si dice che “Colorina” stia in queste ore girando tutti gli internet point di Palermo per dare più voti “Molto Positivo” possibile.

    7. ma quale votazione è questo?

      il palazzo Aquilla e il comune è occupato da sempre della gente di sinistra. nella administrazione Cammarata come Orlando uquale. solo con il grande sig. Orlando sono adesso solo assessori incapaci e per fortuna viviamo dei sovvenzione di fuori, allora il soldi dei altri, perchè soldi non c’è. perchè siamo poveri e i ricchi sono cattivi.

    8. MANCA IL TASTO “PESSIMO”
      Gli utenti che hanno commentato hanno elencato le carenze, io aggiungo che un osservatore esterno avrebbe la certezza che si tratta di una città dove sono assenti gli elementi che determinano una società civile: governo, amministrazione, etc. Insomma, come se non ci fossero questi buontemponi che si spacciano per politici-amministratori.
      Orlando è buono solo per fare slogan, da mediocre attore qual’è, i suoi collaboratori non sarebbero buoni nemmeno per annaffiare il terreno coltivato a patate; in particolare G. Catania e quel buontempone che ha detto – all’unisono con Orlando – “la Favorita come Central Park”.
      Era impresa impossibile, ma lui ce l’ha fatta a essere peggio di sorrisino Cammarata.

    9. Era impresa impossibile, ma lui ce l’ha fatta a essere peggio di sorrisino Cammarata.
      Riferito a Orlando, ovviamente.

    10. Potremmo godere di un ottimo sindaco Orlando se la città non venisse da 10 anni di mala amministrazione in cui si è fatto di tutto per fare seccare la Primavera Palermitana che un più giovane Sindaco Orlando aveva, con fatica, fatto germogliare.
      E mi duole il cuore a vedere tanti commenti ostici e negativi, ma il nostro Sindaco è forte e coraggioso, e lo sa che ci vuole del tempo per fare dimenticare la mala amministrazione e far godere dei primi risultati positivi.

    11. Eh gia’, forte e coraggioso come il piu’ affascinante dei principi azzurri, con quella chioma sempre lucida di buon sebo per far scappare i draghi malvagi, e con il vestito sempre trasandato frutto delle lotte epiche contro i suoi malvagi detrattori. Onore a mrs. Colorina: e’ venuta a gettarsi di sua volonta’ nella fossa dei leoni per salvare l’onore del suo idolo. Ed e’ pronta ad immolarsi in suo nome. Senza parole.

    12. David,
      idolo o padrone?
      Galoppina o suddita per incoscienza?
      Incapace di intendere?
      Ostici oppure ostili?
      Neuroni all right oppure neuroni in fuga?
      E’ solo lei quei 5 molto positivi e la metà (almeno) dei positivi?
      Farebbe pena… se solo sapessimo chi è in realtà.

      Il sondaggio si dovrebbe fare solo tramite commenti e rigido controllo IP.

    13. Giusto poco fa, passando per Piazza Marina, e osservando la folcloristica famigliola di posteggiatori abusivi con tanto di ombrellone, mi è tornato in mente che appena qualche giorno dopo le elezioni di “quello che il sindaco diceva di saperlo fare” la piazza era stata transennata e liberata dalle auto.
      Ma adesso è tornato tutto come prima: nessuna transenna, auto ovunque, posteggiatori felici e contenti della nuova sindacatura così come lo erano della vecchia.

    14. Colorina, dimmi per favore una cosa positiva che vorrebbe fatto Orlando in questo anno.

    15. gli alberi non vengono potati da mesi e se passeggi in via libertà le chiome ti arrivano all’inguine. la segnaletica orizzontale non esiste più,l’unica che viene “tinteggiata” è quella delle zone blu, per ovvi motivi… fare la raccolta differenziata sembra quasi un insulto alla propria intelligenza: ti smazzi, hai sacchetti di tutti i colori sparsi per casa, consulti febbrilmente il vademecum del perfetto cittadino “differenziato” per non sbagliare nel “conferire” la nettezza per poi scoprire che tutto va in malora allo stesso modo e nello stesso posto…potrei continuare all’infinito…però LUI il sindaco lo sa fare…e meno male…

    16. Ha ragione COLORINA quando dice che il nostro Sindaco è forte e coraggioso. Ci vogliono forza e coraggio per guardarsi allo specchio ogni mattina dopo tutti questi fallimenti come sindaco.

    17. Ma veramente serve un sondaggio per valutare quest’ incompetente?Io vorrei aprire un dibattito tranquillo con quelli che, fin ora, hanno votato positivo e, addirittura, molto positivo, invitandoli a visitare il mondo e vedere com’é pulito…

    18. Colorina, lasciali perdere. Via via vieni via con me.
      Vieni e fatti un bagno caldo, c’è un accappatoio azzurro, fuori piove un mondo freddo…

    19. Come faccio a giudicare l’operato di un sindaco che non ha operato per niente??? A Palermo da parecchi mesi regna la totale anarchia… anzi mi correggo, a Palermo regna il potere di abusivi, delinquenti e nullafacenti e soprattutto regna taaaaaaanta sporcizia fisica e morale. Ma qualcuno si è preoccupato di comunicare ad Orlando che è stato eletto????

    20. non so che obiettivi si vogliono raggiungere,lasciando asciutta perfino la sirena
      della piazza di Mondello,con quei pochi metri di prato intorno alla fontana diventato un accumulo di bottigliette.
      Non so cosa si vuole dimostrare lasciando in abbandono la rotonda di piazza Bolivar,quella piazza senza un cartello indicativo che porta a via dell’Olimpo,o se volete a Lidl.
      Non so cosa si vuole dimostrare lasciando i nauseabondi cassonetti rovesciati all’angolo di viale Aiace a Partanna Mondello,ed i marciapiedi divelti dal passaggio frettoloso delle ruspe intervenute per rimuovere cataste di immondizia.
      L’elenco potrebbe continuare per centinaia di pagine.
      Intanto sulle strade non si vedono piu’ casacche,ne’ gialle,ne’ arancione,ne’ rosse.

    21. manuelo,e se trovi la sorpresa?

    22. Concordo con chi ha scritto che non si è accorto che Palermo ha un sindaco.Come non fare nulla,ad esempio,contro coloro che vendono frutta e verdura per strada,attentando alla salute dei consumatori?O contro i pescivendoli che non rispettano la tracciabilità del pesce?Il parcheggio selvaggio,le montagne di spazzatura.Chi,in questa città,è contro le regole della civile convivenza,non potrebbe avere un sindaco migliore di Orlando.

    23. Io difendo l’operato del Sindaco della mia città, ma non sono cieca. Vedo anche io tutto quello che non va, ma purtroppo risorgere dalle ceneri non è facile, è possibile però e abbiamo la fortuna di avere il giusto comandante in una nave piena di cittadini pronti all’ammutinamento, ma il nostro è un Sindaco di tutti i palermitani, e salverà anche gli oppositori scettici.

    24. Il motto della nostra rinascita, del futuro di Palermo sarà Speramus meliora, resurget cineribus.

    25. Colorina ma sei il portaborse di Orlando? 😀
      Ahahh

      Si. Si. Un comandante come questo:
      http://theinfosphere.org/images/e/e9/Zapp_Brannigan.png

      Io giudico con i miei occhi e non vedo niente di buono. Tempo, Tempo sempre la solita scusa. In Italia ormai tempo non c’è ne più.

    26. Ci vuole tempo per tagliare l’erba alta e secca nella rotonda di Viale Leonardo da Vinci! Ridicolo.

      Un pò di erba è stata tagliata dagli operai della SIS (loro si che sono da lodare) per liberare la sede tamviaria invasa dalle erbaccie. Nel Parco Uditore la stanno tagliando i volontari (da lodare anche loro) e il comune sta a guardare!

      Possiamo dire che ha fatto peggio di Cammarata visto che prima l’erba così secca e alta nella rotonda di viale Leonardo da Vinci non l’avevo mai vista, ed è cosi in molti posti in cui prima anche se raramente l’erba veniva tagliata.

    27. Non sono nessuno, sono solo un’appassionata amante della propria città. Purtroppo molti problemi di cui tu parli si stanno verificando adesso avendo radici profonde, nate durante le ultime sindacature.

    28. @Colorina:
      in questo hai ragione. Ad esempio Amia è figlia della gestione Cammarata, ma Gesip, ad esempio, è figlia di Orlando (prima e ora).
      Anche la totale anarchia lo è. Quello che ci si aspettava da uno che “il sindaco lo sa fare” era una sterzata brusca per allontanarsi da una certa malapolitica che ormai attanaglia lo Stato. Ma non è stato così; le scene sono identiche, con clientelismi e abbandono, con miopia e scelte facili. In definitiva Orlando “sa fare” il sindaco alla “italiana”. Non credo che sia sufficiente.

    29. Colorina
      che ne dici di andare a cogghiri babbaluci,tu ed il tuo sindaco?

    30. si lascia crescere l’erba, per fare ingrossare i babbaluci.Poco ci manca e diventano crastuna.

    31. Kersal e su questo non possiamo che essere d’accordo: infatti la mia posizione è lontana da quella del Sindaco Orlando. A mio avviso, è stato ed è un grande errore, senza volere generalizzare si tratta di persone che non fanno con amore e dovere il proprio lavoro, l’azienda non funziona inoltre, quindi va tutto smantellato.
      Ma sono sicura che il Sindaco Orlando sa bene le ricadute sociali che uno smantellamento avrebbe e quindi ha a cuore la sorte di tutte quelle famiglie.

    32. Mi astengo.

    33. la città si libererà di tutti voi orlandiani, la S iniziale sta per SPARITE!

    34. Mi sembra evidente che è messa nel web per quel ruolo, altrimenti altro che neuroni in fuga… sarebbe grave, molto grave.

    35. Non mi pare corretto che si consenta all’utente Gigi e ad altri di offendere Colorina. Lei espone le sue idee in maniera assai educata, come sempre, a differenza di qualcun altro che è sempre annidato su Rosalio e qui e li per il web per offendere solo per il gusto di farlo.
      Personalmente quell’utente mi disgusta.

    36. Grazie per le tue parole Orazio. Davvero.

    37. Vi invito a rimanere in tema e a essere rispettosi nei confronti degli altri commentatori. Grazie.

    38. Nei commenti a questo articolo, ahinoi, la realtà di una città (e un paese) che hanno disimparato (o rifiutano) lo spirito critico e la memoria. A Palermo si sta male, oggi, è vero. Peggio di un anno fa? Forse si, forse no, dipende dai punti di vista.
      Certo, per i borghesi del centro è cambiato poco, non è ripartita una attività culturale e sociale, la città è sporca. Peró, però, nelle periferie qualcosa succede: le scuole iniziano ad essere ristrutturate, i servizi sociali sono stati riaperti, esiste nuovamente un assessorato alla famiglia che fa il suo lavoro (cosa che, fortunatamente per loro, non tocca i lettori di Rosalio).
      I signori del “Orlando peggio di Cammarata” parlano solo di spazzatura, non sapendo (o fingendo di non sapere) che l’AMIA è stata commissariata fino a pochi giorni fa: la amministrazione non aveva alcun potere di azione a proposito, prendersela, oggi, con Orlando per la città sporca è come prendersela con il vicino perché il capocondomino non ha cambiato la lampadina.
      I signori critici dimenticano che tutte le municipalizzate sono sull’orlo del crack e che lo è il comune che, quindi, non ha le risorse per evitarlo: per rimettere le cose a posto ci vorranno ALMENO 5 anni: e i signori della memoria corta, intanto, torneranno a votare chi ci ha portati qui.
      Poi ci son tante cose che si son potute fare senza soldi, che ancora non han dato effetti, ma li daranno: la riattivazione delle circoscrizioni, il rinnovo dello statuto. Per non parlare della trasparenza, degli open data disponibili su internet, del nuovo sito (bello o brutto, finalmente dice tutto).
      Non si pensi che non abbia le mie critiche da fare: il modo in cui è stato gestito il tema delle pedonalizzazioni e del centro storico (dall’unico vero assessore inadeguato di questa giunta, spiace dirlO), ad esempio.
      Il risultato, sicuramente non eccellente, certamente non negativo.
      Piacerebbe che i signori “Orlando peggio di Cammarata”, se non altro, utilizzassero degli argomenti pertinenti

    39. Ora ho capito: Orlando invece di fare qualcosa per la sua città, sta su rosalio a giustificare il totale schifo del suo operato firmandosi Colorina…

    40. Negativo! Tante belle parole spese dopo la sua elezione, ma all’atto pratico nessuna traccia. Zero pedonalizzazioni, zero diminuizione dell’inquinamento e dell’abusivismo.
      Speriamo che la situazioni migliori visto che finalmente ha risolto (si spera) la questione Gesip che è stata la sua priorità in questo primo anno di mandato!

    41. Non è cambiato nulla! Non c’è altro da aggiungere….

    42. sono i numeri che parlano
      Su 342 votanti,i risultati danno
      11+4=15% positivo e molto positivo
      37+31=68% negativo e molto negativo
      Se domattina si andasse al voto,
      Orlando dovrebbe andarsi a cercare un altro mestiere.
      Nonostante la scesa in campo di calibri della portata di Colorina,Orazio e Tulumello.
      Colorati,rendetevi conto che piu’ scrivete,
      e piu’ fate perdere consenso al vostro sindaco.
      Ogni tanto rileggetevi,e mettetevi nelle vesti di un lettore comune.
      Posso soprassedere sulla ignoranza,la scarsa coerenza,la disinformazione,solo se vengono propinate con senso della misura,
      ma quando il troppo e’ troppo,
      non accetto di essere preso per il xulo.
      Ed avete la faccia di volere censurare qualcuno che scrive liberamente i suoi pensieri?

    43. Voglio vedere con che faccia salirà sul carro tra poco meno di due mesi!!
      Ci vediamo ai Quattro Canti…. Ollando!

    44. Beh, se il successo di una persona si misurasse dalla mancanza di argomenti dei suoi detrattori, Orlando sarebbe un re.
      Ma non è questo che voglio dire, e probabilmente sbaglio io a provare a usare argomenti in una arena dove il massimo della riflessione è il luogo comune (quando non l’insulto)(ovviamente rigorosamente camuffato dall’anonimato, neanche a dirlo).
      Se Palermo, l’Italia hanno bisogno di una cosa, è di rendere questo testo obbligatorio: http://www.internazionale.it/?p=28552

    45. Tulumello,
      lei ha una virtu’,la perseveranza,piu’ o meno come il sig. Colorina.
      Sono mesi e mesi che vengono fuori documenti,foto,inchieste,sullo sfacelo palermitano,
      e,si badi bene,mi sto limitando allo sfacelo che salta all’occhio dell’uomo della strada,ma vorrei ben vedere cosa salterebbe fuori mettendo il naso in situazioni meno immediate ,e lei se ne esce con la frase “luogo comune” ?
      Volutamente non entro nel merito della miriade di segnalazioni emerse proprio in questo blog.
      Basta cercare Colorina,e lei scopre che ad ogni provocazione di Colorina seguono commenti che descrivono l’enorme insoddisfazione dei palermitani.Desccrivono e testimoniano.Altro che luoghi comuni.In quanto all’anonimato,lei sa bene che e’ tale per modo di dire.Lo sanno pure i bambini che c’e’ una polizia postale in grado di risalire a chicchessia.in rete.

    46. Io spero che Orlando, in mezzo a questo sfacelo e questa INAZIONE ,decida di dare una grande svolta alal citta’
      .Chiedo al sig Tulumello e alla gentile Colorina cosa ne pensano di questo
      http://www.rosalio.it/2013/05/16/online-la-bozza-dello-statuto-comunale/
      http://www.comune.palermo.it/js/server/uploads/_10052013114833.pdf

      Se fosse approvato cosi’ com’e’ perdonerei ogni cosa e ogni presunzione a quest’uomo,che si e’ presentato a Palermo :
      1) conoscendo lo sfacelo della citta’ e il suo NON FUTURO personale in IDV
      2) facendo cacciare da iDV il sig Ferrandelli ( salvo poi esserne a sua volta cacciato-vedi recente commissariamento del partito in Sicilia)
      3) avere in piu’ punti e piu’ volte tradito la cittadinanza palermitana ,semplicemente dedicandiosi alla formazione di ALTRI SOGGETTI POLITICI e soprattutto riducendo la questione Palermo alla questione partecipate, abbandonando di fatto tutti gli altri problemi alla loro naturale evoluzione e al loro
      destino
      Orlando aveva promesso e sapeva benissimo che risolvere i problemi di PAlermo era cosa difficile e richiedeva dedizione assoluta e unica, senza altri grilli per la testa. Lui stesso lo aveva detto.
      Invece lo abbiamo visto esibirsi a livello nazionale con il fallimentare (politico ) Ingroia e RIvoluzione Civile , con altre chimere politiche il sogno inconsistente de la rete del 2018 etc etc .
      Se ORlando ama davevro Palermo deve dedicarsi SOLO ad essa .
      Finora non e’ andata cosi’ .
      Dimostri d a adesso in po di sapere e volere ascoltare i cittadini e non se’ stesso nella sua mania di grandezza

    47. ALLORA, il moderatore tollera i commenti di tale “arazziu”, conosciuto provocatore qui e in un giornale online palermitano (i soli due posti dove ho visto il suo nickname “arazziu”) il quale non commenta il post ma commenta solo per fare delazione e denigrare. Cioè si è comprato un computer per farne simili usi? Pero’ il moderatore cancella la mia replica.

    48. Noto con stupore che ci sono commentatori che degnano di commenti tulumello, conosciuto alcuni mesi fa in questo blog per avere scritto una lunga serie di corbellerie. Ora recidiva. Cioè, si permette persino di giudicare banali gli altri commentatori che, a suo dire, limitati intellettualmente come sono riescono a produrre solo luoghi comnuni.
      Lui che limita le doglianze all’immondizia… e i disservizi? Il verde pubblico orrendo? La vegetazione alla Favorita che non somiglia a niente? E la politica per il turismo? La politica di sviluppo per creare lavoro reale piuttosto che il solito stipendificio parassita? La passeggiata al mare (Mondello) che è una trazzera? E gli investitori stranieri millantati in campagna elettorale?

    49. Gigi il moderatore cancella i commenti che violano la policy dei commenti come lo era il tuo. Anche i prossimi saranno cancellati se non rimarrai in tema. Uomo avvisato. Saluti.

    50. Trovo assai equilibrate le posizioni di Simone Tulumello. Personalmente credo che Palermo non stia bene ma sotto un altro sindaco semplicemente sarebbe già fallita.

      Non bisogna dimenticare cosa fu la Catania di Scapagnini, per mesi e mesi con intere zone senza luce di notte, che era tecnicamente fallita ma fu salvata da u’elargizione di berlusconi. Oggi nessuno elargirebbe un € per fortuna.

      Per questo Orlando è stato votato da tutti, compresi i detrattori dell’ultima ora.

      Ferrandelli forse avrebbe avuto l’entusiasmo del giovane, ma che fosse grezzo e non all’altezza si era visto subito.

      Poi si capisco, c’è che vuole fare il sito internet…

    51. Ribadisco il mio “non so”, ma mi sembra evidente che il mio giudizio è più negativo che positivo.
      Alle urne non scelgo il mio sindaco perchè mi dica com’è lo stato attuale della mia città o perchè addossi le colpe all’amministrazione precedente, questo lo so già!
      Non scelgo il mio sindaco perchè mi dica cosa c’è da fare, qualsiasi unomo di buon senso sa cosa c’è da fare a Palermo. Pretendo solamente che sappia COME farlo e che ovviamente faccia MEGLIO del precedente.

    52. Io ho messo “neutro”, esattamente per quel che hanno detto i commentatori precedenti. Non c’è dubbio che sia meglio di Cammarata, almeno Orlando a Palazzo delle Aquile ci va, ma non c’è nemmeno dubbio che mi sarei aspettato ben altro. Sarà in malafede Colorina (Colori’, non me ne volere), ma neanche quelli che rimpiangono Dieguito bello babbiano. Vorrei evidenziare comunque che la storia del tram non è affatto di poco conto, e da quel che si è capito è stata gestita abbastanza bene.
      Poi di tutto quello che ha detto Tulumello non ho idea, e siccome non ho ragione di non credergli, misi “neutro”.

    53. Ah, io ho votato Orlando, e di solito sono molto critico verso quelli a cui ho dato fiducia

    54. Ora, se volete dar luogo al suicidio di massa, leggete questo: http://viaggi.repubblica.it/articolo/la-meta-da-sogno-parigi/227286?ref=HREC2-14
      “Palermo mondiale”, “Palermo capitale della cultura”, “Favorita come Central Park”, “piu’ teatri meno…” (meno cosa non me lo ricordo, ma ce lo disse durante una riunione, qualche anno fa). Quest’uomo vive di slogans; e di creazione di nuovi partiti, nuove illusioni, che allungano la carriera… tutti se li è girati i partiti. Io non voto, ma pago (anche per i buontemponi nullafacenti) e non sono di parte. La munnizza, ne parlano tutti; i disservizi; l’incuria del verde pubblico dei marciapiedi delle strade, citati da tutti (tranne i servi galoppini o aspiranti galoppini); ma altri elementi che fanno salire il rating? Ecco:
      1) cotrariamente a quanto si è vantato in campagna elettorale non ha reso attrattiva la città per i turisti, anzi li fa scappare, e evitare di venire.
      2) contrariamente a quanto vantato… etc. non ha usato le sue fantastiche conoscenze mondiali per portare capitali e investitori stranieri.
      3) Non ha intrapreso nessuna politica di sviluppo al fine di favorire la creazione di lavoro reale, al contrario ha perpetuato lo stipendificio pubblico, addirittura consentendo salari di euro 900 mensili per 20 ore di lavoro settmanali, cioè 4 ore al giorno (teorici, non effettivi, se ci togliamo “chi fici u paliaimmu, ora mi pigghiu u cafè, e mi fazzu una pisciàta, passami stu giuinnali, etc.).
      P.S. non ho letto nessun nostalgico di sorrisino Cammarata, ho letto citazioni, invece, per dire che Orlando è uguale o peggio di sorrisino.

    55. espRessione

    56. ..infatti col sig Tulumello abbiamo in illo tempore scambiato..vivaci polemiche.
      Io cerco di far venir fuori proprio dai sostenitori orlandiani una spinta a capire che se Lui non dovesse nemmeno aprire a un certo modo di intendere la democrazia e la partecipazione dei cittadini ,la sua Palermo SOGNATA (come cita qualcuno ) e mai realizzata sara’ soltanto una IMPOSTURA.E peggio perché nessuno, NESSUNO ha mai potuto vantare una maggioranza BULGARA come la sua in consiglio.
      PS riguardo a Ferrandelli: faccio notare come il giovincello r ampante si pone adesso in sicilia come futuro candidato alal successione di LUpo ,segretario regionale del PD.
      Sara’ rampante ma non e’ scemo.

    57. Folklorista, non ho detto che sia scemo, ho detto solo che non è all’altezza, e specifico non all’altezza di non fare fallire una città che è sull’orlo del fallimento.

    58. Provo a rispondere alle tante sollecitazioni dirette ricevute.
      @folklorista: non capisco, scusa, cosa mi chiedi sullo statuto. È una bozza, a mio parere eccellente, in corso di discussione pubblica (puoi partecipare se sei interessato): uno statuto che cambierebbe radicalmente il modo di amministrare e governare Palermo. Sulla dedizione assoluta, un politico è un politico, io sono sinceramente deluso dalla esperienza di Rivoluzione (che in una primissima fase mi sembrava potesse essere utile al paese) e, come da sempre, Orlando fuori da Palermo non ha molto peso politico (anzi nessuno). Non credo, comunque, che questo abbia significato una riduzione del suo impegno in città (la quantitá di convegni, conferenze, seminari, incontri pubblici in cui ha partecipato in quest’anno è enorme, per dirne una.
      @Gigi: quali sarebbero le corbellerie che avrei scritto, per curiosità? Tralascio la sua maleducazione e le rispondo molto semplicemente: i temi che cita sono sicuramente rilevanti. Ma lei trascura un dettaglio: molti sono di competenza di municipalizzate fallite o sull’orlo del fallimento e non c’è un Berlusconi pronto a donarci le centinaia di milioni di euro necessari. Sugli interventi per cui servono fondi ordinari, bisognerà aspettare almeno 3-4 anni, si sapeva già in campagna elettorale. Uno può fingere, ma è un fatto. Sugli investimenti esterni, mi sembra che ci siano stati alcuni movimenti (che si apprezzino o meno) ma un anno non è il tempo per questo genere di azioni.
      @Antony, come sopra (a parte che lei non è stato maleducato, grazie…).
      In sintesi, nella situazione in cui si trovava Palermo un anno fa, quasi tutte le questioni che vengono qui sollevate non avevano alcuna possibilità di essere affrontate in un anno (il giudizio lo potremo dare ai 4/5, ripeto). Se non partiamo da questo, non abbiamo nulla di cui discutere. Se vogliamo dare un giudizio, parliamo di tematiche che si potevano affrontare stante la situazione finanziaria: parliamo di trasparenza e partecipazione, di uso di fondi esterni (come per la riqualificazine delle scuole), parliamo di urbanistica (come dei PRUSST approvati o delle pedonalizzazioni), parliamo di ordinanze (ad esempio su vita notturna e ambulanti): a me pare che si son fatte alcune ottime cose, altre discutibili, altre scarse.
      Ma se volete ancora parlare di monnezza, gesip e investimenti per il lavoro, beh, non è di Orlando che stiamo parlando

    59. GIGI va alle riunioni di Orlando probabilmente per mangiare a sbafo, poi dice che Orlando ha girato tutti i partiti.
      Che vuole dire? Lo sa solo lui, vista la linearità del percorso politico di Orlando.
      Dopo aver girato le feste elettorali e mangiato a sbafo proclama di non andare a votare.
      Non vota e poi giudica gli altri insultandoli. Un qualunquista.
      Giudizio confermato quindi.

    60. Ma allora non sei solo provocatore! e pure perché hai difficoltà di comprendonio.
      RC-La Rete 2018
      Precedenti:
      Italia dei Valori (2005 – 2013)
      DC (fino al 1991)
      La Rete (1991-1999)
      I Democratici (1999-2001)
      La Margherita (2001-2005)
      PURTROPPO per te… con i soldi che tu ci campi tutto l’anno io mi ci pago solo le vacanze (tre mesi) 😀
      Non voto, ed è una scelta. Ma tu non puoi capire. Non vuol dire dimissioni dalla società, e certamente pago piu’ di te che mi sembri un poveretto (d’altronde i tuoi punti di riferimento – mangiare a sbafo – io non potrei nemmeno immaginarli; li puo’ immaginare solo un poveretto come te).

    61. Io avevo risposto a tulumello
      ma forse la policy non ha approvato.
      Le corbellerie? Sempre.
      Anche in questo post è entrato a gamba tesa, definendo i commentatori che avevano commentato prima di lui “dei limitati intellettualmente”, capaci solo di concepire luoghi comuni. E poi parla di maleducazione? Se non si fosse presentato in modo maleducato e presuntuoso ammatula io l’avrei ignorato come faccio abitualmente.
      L’Amia è fallita. La Gesip ha ripreso il lavoro, ma con i politici dilettanti attuali è come se non l’avessero ripreso (addirittura 4 ore al giorno dovrebbero fare secondo il genio orlando).
      Ma io ho elencato tanti altri settori, non solo questi due falliti o quasi falliti.

    62. Percorso lineare: Orlando nasce nella DC, fonda la Rete quando la DC è in fase di decozione, poi confluisce con la Rete nei Democratici, che (loro tutti) creano la Margherita.
      Dalla Margherita, dove sta poco entra in IDV.
      Il passaggio è DC – partito suo Rete – processo di creazione di un Soggetto Politico Democratico – IDV. Se consideri che tutti questi partiti non ci sono più, tranne l’IDV ancora per poco, lui risulta uno dei pochi politici lineari, e questo nell’arco temporale di almeno 35 anni. L’unico onesto.
      Questo perchè dalle sue vacanze trimestrali allo Sperone beach forse qualcuno si è distratto.

    63. @Tulumello :Bene gli apprezzamenti verso la bozza di documento statuto .Spero che il passaggio in giunta e in consiglio la conservi nei pregi indicati senza snaturarla

    64. Scusate se per la questione municipalizzate , sviluppo ect dobbiamo aspettare un quinquennio prima di giudicare, per aspetti come pulizia ordinaria , rispetto delle regole, presidi da parte della polizia municipale ect non mi sembra siano stati confermati gli impegni presi in campagna elettorale. Non mi sembra sia stato licenziato un solo dipendente comunale eppure al netto dei gesippini ( che non possono ritenersi tali) di dipendenti , il comune mi sembra che ne abbia eppure in giro non se ne vedono ( possibile che i giardinieri siano tutti tra le file di Gesip?) , possibile che sia difficile presidiare le diverse piazze in mano ai parcheggiatori abusivi, possibile che con la tecnologia moderna non sia possibile arginare le doppie file , i furbi delle corsie d emergenza ect. Non dico che mi sarei aspettato stravolgimenti dopo un anno di sindaco Orlando, ma una regolata alla cittá si anche perchè in una citta ordinata qualunque stortura verrebbe subito notata nel caos …….

    65. Devo ammettere che l’odiata (anche da me) Gesip forniva un servizio (per carità pessimo anche a mio avviso) e la città adesso ha potuto notare come la mancanza del suo contributo ha determinato tantissimi problemi, tra cui appunto il mancato diserbamento delle aiuole, delle aree verdi degli svincoli etc. E’ chiaro che il Comune o le sue partecipate, non hanno il personale sufficiente a tale scopo, poiché si è sempre appoggiati al personale Gesip per tali lavori.

    66. Abbiamo assistito ad interruzioni di vari servizi legati alla preoccupazione della perdita del posto di lavoro,ma alla fin fine ,anche se in ritardo,questi lavoratori sono stati retribuiti,solo che il lavoro che si è perso ,e ‘ perso.
      E’ costato ugualmente,senza essere espletato.
      Una città mortificata.

    67. E moltissime sono le aree a rischio incendi.
      Erbacce secche presenti in tutte le zone di periferia,e non solo

    68. La città versa nel degrado più totale. Economia, cultura e territorio sono abbandonati ed al collasso. Cosa aggiungere se non che il primo anno del sindaco orlando e passato del tutto inosservato. Spero che qualcosa e qualcuno cambi.

    Lascia un commento (policy dei commenti)

Sondaggio sul primo anno del sindaco Orlando, 5.0 out of 5 based on 2 ratings