martedì 12 dic
  • “Islanda – Isola dai mille volti” a la Feltrinelli

    Verrà inaugurata oggi a la Feltrinelli (via Cavour, 133) la mostra fotografica Islanda – Isola dai mille volti di Mathia Coco e Gabriele Mastrilli.

    Per 20 giorni, 5200 Km, con un fuoristrada e una tenda gli autori sono stati in viaggio alla scoperta di uno dei luoghi più spettacolari e incontaminati del Pianeta. Un viaggio sviluppato lungo l’intero perimetro dell’isola e il suo più profondo entroterra, percorrendo strade dissestate e piste polverose, per raggiungeree ammirare fiordi, ghiacciai, vulcani, scogliere e spiagge. Un viaggio on the road, a volte duro, difficile, ma che ha consentito di scoprire ed esplorare i remoti angoli di questa sorprendente isola. La sconfinatezza dei luoghi e gli orizzonti senza interruzione alcuna, il susseguirsi di scenari sempre diversi, un panorama in continuo mutamento, la strana sensazione di ritrovarsi, a distanza di pochi chilometri, in ambienti del tutto contrastanti ha restituito la percezione della nostra piccolezza contrapposta alla disarmante vastità del paesaggio naturale. L’Islanda si contraddistingue per la diversità delle forme e dei colori: un continuo alternarsi di cascate, scogliere, ghiacciai, vulcani, aree geotermali, spiagge, fiordi e laghi. Un’identità contraddistinta dalla varietà di forme e colori, dalla predominante presenza della natura e dalla percepibile assenza dell’uomo, l’imponente massa d’acqua di una cascata che si tuffa per decine di metri prima di infrangersi con assordante fragore sulla roccia, i secondi che scandiscono il regolare ritmo esplosivo della colonna d’acqua di un geyser, le sconfinate distese di ceneri vulcaniche che trasformano il paesaggio in uno scenario surreale, il lento galleggiamento di enormi blocchi di ghiaccio che dalle lingue glaciali si staccano per arenarsi dolcemente sulle spiagge, il blu cobalto dei laghi montani, il costante e faticoso lavoro di procacciamento del cibo da parte di migliaia di uccelli marini, le imponenti forme dei vulcani.

    Palermo
  • Lascia un commento (policy dei commenti)