martedì 12 dic
  • Porta Nuova chiude al traffico veicolare e pedonale

    Porta Nuova

    Da oggi Porta Nuova verrà transennata e chiusa al traffico veicolare e pedonale. Il provvedimento è necessario per garantire la pubblica incolumità per il rischio di crolli.

    Era stato intimato ai proprietari di mettere in sicurezza il monumento ma non è chiaro se si tratti della Regione o del Comando militare. Potrebbe intervenire il Comune rivalendosi poi sul proprietario.

    Le vetture provenienti da corso Alberto Amedeo per raggiungere corso Vittorio Emanuele o la zona della Questura dovranno immettersi in piazza Indipendenza nel normale senso di marcia (antiorario), percorrere corso Re Ruggero, via Cadorna, piazza Vittoria, piazza del Parlamento e reimmettersi in corso Vittorio Emanuele direzione Cattedrale. Stessa cosa per chi proverrà da corso Calatafimi e corso Pisani.

    L’edificazione della porta iniziò nel 1583 per volontà del viceré Marcantonio Colonna per ricordare la vittoria di Carlo V sulle armate turche e la porta venne distrutta dall’esplosione di un deposito di polvere da sparo nel 1667.

    Palermo
  • 7 commenti a “Porta Nuova chiude al traffico veicolare e pedonale”

    1. Dunque, Porta Nuova viene chiusa per il rischio crolli. Figuriamoci fosse stata una Porta Vecchia.
      E conoscendo la flemma palermitana, forse riaprira’ appena in tempo per la fine del mondo. Eh gia’.

    2. come ha ben detto l’Assessore al Centro Storico Arch. Agata Bazzi, i prospetti del centro storico soffrono diversi tipi di degradi a causa dell’alto livello di inquinamento da traffico automobilistico, fino ad arrivare al possibile crollo di alcune parti.
      Per fortuna, l’Assessore ha confermato urgenti lavori a spese del Comune (per una modica cifra) nonostante l’edificio non appartenga al Comune.

    3. Sto meglio! La nostra mrs. Colorina, cosi’ sempre ben informata dal suo punto di osservazione privilegiato all’universita’ (a proposito, facolta’ di architettura o ingegneria?) ci ha appena rassicurato che il comune, in un impeto di sovrumana generosita’, si prendera’ carico del problema.
      Bene, vorra’ dire che la Porta riaprira’ un paio d’anni prima della fine del mondo. Queste son notizie che scaldano il cuore.

    4. è stato detto ieri al tg3 regionale cmq 😉
      Il Comune non è un benefattore, penso che si prenderà carico di fare partire immediatamente i lavori a proprie spese ma in danno ai soggetti proprietari del bene in questione. cmq mi fai morire, sei troppo divertente 😛

    5. Madonna Santa… Non ci bastavano i casini temporizzati dei vari Gesip/Pip/Formazione, ora chiudono anche porta nuova. L’ingorgo lo vedrà persino Parmitano dalla ISS…

    6. Purtroppo la chiusura è un atto dovuto, nei confronti dei cittadini e dei turisti che vi transitano sotto. Non si piò aspettare il morto per poi piangersi addosso; il Comune in questo ha dimostrato un enorme atto di responsabilità, e fregandosene dell’impopolarità conseguente, ha preso questa decisione. Ma quando si vuole il bene dei propri cittadini, questo è il prezzo da pagare.

    7. Ehh, quante storie per qualche calcinaccio che puo’ venir giu’! I Palermitani sono abituati a ricevere tegole in testa di ben altra portata, da parte delle passate e presenti amministrazioni comunali. Purtroppo.

    Lascia un commento (policy dei commenti)