domenica 17 dic
  • Orlando non ha pagato bollette Amg e Amap per più di settemila euro

    Leoluca Orlando

    Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando deve 7335 euro ad Amg e Amap, le aziende del gas e dell’acqua partecipate dal Comune.

    Si tratta di utenze e fatture relative alla sua precedente
    abitazione di via Dante, che sono già state contestate in quanto pagate su consumi presunti. Nelle more necessarie degli accertamenti da parte delle aziende, il sindaco ha comunque concordato un piano di pagamento rateale già in atto.

    Orlando ha dichiarato: «Come tanti cittadini, e da normale cittadino, ho un contenzioso con delle aziende pubbliche che, giustamente, in attesa delle necessarie verifiche, non hanno tenuto comportamenti di favore. Come non tutti i cittadini e da normale cittadino, in attesa di queste verifiche che ritengo necessarie per la tutela dei miei diritti, ho comunque avviato le pratiche di pagamento

    Palermo
  • 20 commenti a “Orlando non ha pagato bollette Amg e Amap per più di settemila euro”

    1. La sue parole sono bellissime, e dicono tutto: l’onestà intellettuale e concreta del nostro primo cittadino, e la correttezza e l’imparzialità delle ex partecipate, che non chiudono un occhio nonostante i suoi presidenti siano stati scelti e messi lì proprio recentemente dal Sindaco Orlando. Questo non è un brutto intoppo nella sua sindacatura, è un bellissimo esempio i civiltà e correttezza che tutti i cittadini in contenzioso con gli enti o le aziende fornitrici di servizi dovrebbero avere.

    2. poche volte AMG e AMAP hanno sbagliato ………

    3. Me lo immagino che vado io, signor nessuno, non-sindaco di Palermo all’AMG e vado a concordare un piano per pagare le bollette come e quando dico io…

    4. Ahahahah! Stamane mrs. Colorina si e’ davvero superata! Con immane sprezzo del senso del ridicolo, al posto di chiudersi in un dignitoso silenzio e andarsi a nascondere sotto il tavolo piu’ vicino, ha invece scritto un commento cosi’ stucchevole e sdolcinato che posso adesso prendere il caffe’ senza zucchero, e se lo rileggo un paio di volte mi viene pure la carie. D’accordo che Palermo e’ la patria della panella, e molti Palermitani sono abili nel rigirarla, ma cio’ che il prode paladino e la sua fedele scudiera, mrs. Colorina, son capaci di dire va oltre l’immaginabile, perso nelle profondita’ piu’ oscure dell’universo mentale. Tie’!

    5. veramente per la casa di via Dante il sindaco è stato moroso anche col telefono… ma non dico per quale azianda!!!
      Parliamo di circa 10 anni fa…

    6. Non amo i politici e le persone perfette che non sbagliano mai, ma bensì i Politici e le persone perbene e oneste che essendo persone normalissime possono anche fare dei piccoli sbagli. E qui non stiamo parlando di collusioni mafiose, frodi, cura di interessi personali, ma di normali disguidi amministrativi. Sono Politici che si quando gli viene accertato di aver sbagliato chinano il capo, capiscono il gesto sbagliato e pagano di prima persona, mettendoci la faccia e non attaccando il mondo. Persone, Politici come il Sindaco Orlando, o come purtroppo la ex Ministra Josefa Idem, sono il più bell’esempio della Politica e della società civile pulita, imperfetta ma sicuramente corretta e coerente.

    7. E cmq caro David io sono così, sprezzante e spregiudicata nel voler sempre parlare del buono di questa città.
      Il tiè finale è troppo forte, siamo diversi ma mi piace leggere sempre i tuoi commenti.

    8. che persona onesta in sindaco orlando ma proprio il non plus ultra dell’onesta’ . ma mi faccia il piacere e si dimetta se ha un poco di dignita’

    9. Se venissero fuori gli scheletri dell’armadio del sinnacollando , altro che bollette non pagate !!

    10. Visto che siete a conoscenza di irregolarità commesse dal Sindaco Orlando bene, fate il vostro dovere di cittadini e denunciate i fatti.
      A parlare siamo tutti bravi, soprattutto attraverso una tastiera, nascosti dallo schermo.

    11. @Isaia Panduri: mi spiace contraddirti, ma io, signor nessuno, anni fa ho concordato con AMG un pagamento dilazionato. Il fatto è che , commettono tante irregolarità nella fatturazione, che si trovano sempre dalla parte del torto.

    12. @mrs colorina anche tu parli da dietro una tastiera.
      Ad ogni modo stai serena che ben presto si sapranno tane di quelle cose e chi di competenza sta facendo il proprio lavoro per fare emergere tante vicende interessanti. Abbi un po’ di pazienza.

    13. Certo, anche io parlo attraverso una tastiera ma a differenza tua non faccio illazioni o accuse ad altre persone. Anche perché sono ben conscia che le cose che si scrivono anche in blog hanno una rilevanza giudiziaria.

    14. @nrs colorina il tuo commento suona tanto da minaccia velata. la cosa mi fa piacere vuol dire che ho toccato un tasto dolente 🙂

      ad ogni modo la protezione nei confronti dei potenti sta venendo a mancare, i tempi cambiano cara mia, la cronaca di tutti i giorni ne è la riprova. aspettare e sperare. ti saluto

    15. @ Rosalio: Ma per il decoro del blog non sarebbe il caso di ammonire COLORINA per propaganda elettorale?

    16. No no mr Luca 🙂 volevo dire che spesso si usano i blog come se le cose che si scrivono non hanno un peso, come se si potesse dire di tutto, anche spararle grosse. Invece io misuro sempre le mie parole, e purtroppo spesso vengo additata come una collaboratrice del Sindaco Orlando (quando non lo sono per niente!) e a volte temo qualche denuncia perché cmq io parlo a titolo personale, e non certo a titolo di nessun ente o esponente politico.
      ricambio il tuo gentile saluto.

    17. io non faccio propaganda per nessuno, scrivo quello che penso rispettando la regole del blog e la netiquette richiesta dal sito stesso.
      Chiudo qui perché una delle regole è proprio quella di non usare il blog come una chat, di comunicare direttamente con i curatori del sito tramite email, e di non andare fuori tema.

    18. colorina non penso che tua sia una collaboratrice di Orlando ma sicuramente non puoi negare si intervenire in maniera costante in difesa di quest’ultimo. non voglio e non posso criticarti per questo ma lascia che chi ha opinioni diverse le possa scrivere.
      Che poi il diretto interessato o chi per lui se ne abbia a male proponendo anche un’azione giudiziaria non può essere ostativo all’esposizione dei miei pensieri.

      ciao

    19. Ma certo! Ognuno può e deve dire la sua! Anzi a me piace il dialogo e lo scambio di opinioni con chi non la pensa come me, quando però tutto questo avviene in maniera civile e costruttiva. A volte ho pure cambiato ida dopo alcuni ragionamenti fatti con altri utenti, figurati.

    20. Giorgio non credo. Ti invito a non utilizzare i commenti per comunicare con me (è fuori tema) ma l’e-mail. Vi invito a rimanere in tema e vi ricordo che questa non è una chat. Grazie.

    Lascia un commento (policy dei commenti)