lunedì 11 dic
  • “Palermo Pride Nazionale 2013 in Slow-Motion”

    Il video descrive alcuni dei momenti più belli, più colorati, più felici della Pride Parade Nazionale svoltasi a Palermo sabato 22 giugno. Tutto interamente in Slow-Motion.
    In appena due giorni ha raggiunto 22mila visualizzazioni rimbalzando da un utente all’altro su Facebook. Date un’occhiata!

    Ospiti
  • 28 commenti a ““Palermo Pride Nazionale 2013 in Slow-Motion””

    1. Il video conferma che al 95% dei partecipanti non importa nulla della causa…ma si aggregano perchè c’è da divertirsi, c’è da ballare, insomma “c’è buiddiallu”.

    2. E si capisce dai bambini sul camion, o dai vecchietti che ballano o che guardano dalle finestre. E aggiungo purtroppo.

    3. Un’umanità decadente,vuota,da cui prendere le debite distanze.

    4. Io non vedo così negativamente il pride e non sono d’accordo con tutte le critiche fatte nei post precedenti sullo stesso tema. Tuttavia ritengo anche sbagliato l’atteggiamento quasi prepotente e stile politicamente corretto di quanti a favore ad oltranza di tutto quello che riguarda il mondo lgbt.

    5. E’ stata una delle poche (purtroppo) volte in cui mi son sentita orgogliosa di essere siciliana. E questo video me ne dà un’ulteriore conferma.

    6. Felicissima di poter dire che io c’ero!

    7. Midori,
      ma ti rendi conto della gentaglia che c’è a Palermo? E non mi riferisco di certo al filmato. Come si può non essere contenti, ma che dico, FELICI che il pride si sia tenuto a casa nostra? Un evento irripetibile e grandioso, fatto solo di feste, balli e canti: e c’è chi lo schifia!
      Per fortuna ‘sta gentaglia è destinata ad estinguersi, ora, domani o dopodomani, prima o poi accadrà ed io brinderò felice.

    8. Per me gentaglia sarai tu ed i tuoi amici
      Ma come ti permetti?
      Con questa carnevalata Palermoha toccato il fondo.Una pagliacciata che non avrei mai voluto vedere.Sono ben altri gli eventi che potrebbero essere svolti in questa città,ma con queste teste che decidono,eccoci serviti.Invasi dai froci di tutto il mondo.
      Prima invasi dai rifiuti.
      Adesso dai froci.
      E noi normali saremmo gentaglia!

    9. Fabio è quello che mi chiedo anche io.
      Aldilà del fatto che è successa una cosa veramente bella, qui a Palermo, in questa città che ho sempre criticato… indipendentemente dal numero di persone che vi ha partecipato (e che rende il tutto ancora più grandioso!), il fatto che sia successo qui è qualcosa di cui essere straorgogliosi!
      Ma dicevo, aldilà di questo, come si può essere così polemici dopo aver vissuto quel bellissimo pomeriggio di festa insieme a tanta gente?
      Ma pur ammettendo che quella gente nn fosse lì x appoggiarne la causa (cosa di cui dubito fortemente), come non si può non ringraziare ogni singola persona (gay, etero, bisex, trans) che ha permesso di mobilitare un’intera città e farle vivere delle ore di spensieratezza e allegria? Bisognerebbe ringraziarli solo per questo! E’ stata la prima volta dopo tanto tempo che ho rivisto la gente sorridere e socializzare!
      E no, ci si deve lamentare pure perchè per alcuni è una carnevalata! Ma vivetela la libertà, che è molto meglio delle gabbie mentali che vi costruite da soli!

    10. Ci crediamo tanto lontani dalla “filosofia hitleriana”, quando basta leggere certe frasi, nel 2013, per accorgersi che forse veramente poco è cambiato e per accorgersi che forse basterebbe veramente poco, perchè si ripeta quello che è successo anni fa e che forse niente ci ha davvero insegnato.

      Alberto non t voglio giudicare, ma forse se tu fossi andato al pride, adesso la penseresti in maniera diversa.

    11. Ma sai quale è la cosa più ridicola? Questa gentaglia osa pure parlare. Non solo, osa dire che quelli come me, coloro che definiscono loro per come sono, sono intolleranti! Si dovrebbero vergognare, se solo sapessero cosa significhi questa parola. Piccolissimi uomini del secolo decimonono.

    12. Io non vado ai pride.
      Sono normale,regolare,mi piacciono le grazie femminili,di femmine vere,pulite,eticamente ineccepibili.
      Le so riconoscere.
      Chi ha motivo di portare avanti rivendicazioni,vada sulle sedi istituzionali.
      Non sulla strada.

    13. Vi invito a essere rispettosi nei vostri commenti. Grazie.

    14. Manca che si parli di “razza pura” e non manca altro.
      Scusami Alberto ma viste le cose che scrivi, l’associazione mentale è quasi spontanea… ma penso che te ne rendi conto anche tu e non te ne dispiaci poi tanto.
      Stavo per scrivere che mi auguravo che fossi un signore agée, d’altronde potrei comprenderlo se parole così forti uscissero dalla bocca di un signore di “vecchio stampo”, ma poi ho pensato che un signore che ha vissuto la guerra, neanche per sogno direbbe cose così simili a quelle di qualcuno che vorrebbe volentieri dimenticare!
      Bè posso solo augurarmi che non siano in tanti a pensarla come la pensi tu, altrimenti rabbrividisco solo all’idea…

    15. Scusa,invece di fare queste introspezioni,invece di fingere di scandalizzarti per chi non la pensa come te,invece di andare a scomodare i nazisti,ti do’ un suggerimento.
      Chiedete un referendum e la cosa va da se’.
      Comunque siete molto scorretti ad attaccare personalmente chi vive la sua normale vita da etero.
      Tra l’altro non capisco questi attacchi.Nessuno qui ha offeso la condizione gay.
      I gay hanno i loro giri,e gli etero hanno altri giri.
      Ma veniamo al dunque.Mi sai spiegare perché non riuscite ad ottenere il matrimonio e le adozioni?Chi si oppone?e perché?

    16. Non mi scandalizzo per chi non la pensa come me, mi scandalizzano molto sinceramente le tue parole.
      E scusami se te lo dico, ma non posso non sorridere leggendo che senti attaccata la tua vita da etero, quando è da tutto il pomeriggio che, permettimi, ma non fai altro che offendere persone con un orientamento sessuale diverso dal tuo. (Il termine “froci” non mi sembra un complimento).
      Probabilmente ti aspetti che ti dica che se i gay non riescono ad ottenere il matrimonio e le adozioni,è perchè molti la pensano come te. E invece no, mi dispiace dirti che sono anche io etero e sono totalmente favorevole sia al matrimonio che delle adozioni. Come puoi ben vedere non tutti gli etero la pensano come te, Alberto.

    17. Ti disturba il termine froci,ma non ti disturba il termine gentaglia,che qualcuno,molto incautamente,ha usato..
      Il fatto che tu da etero sia favorevole o meno,credi possa spostare di un millimetro la situazione in essere?
      Tu ed io siamo 2 entità che non fanno opinione.Tu ti dichiari favorevole,io non mi dichiaro,perché sono consapevole che la mia opinione non serve a niente,
      mentre mi incuriosisce come mai il problema rimane aperto.
      Io non ho espresso opinione,me tu hai trovato la risposta,che hai dato .
      Non ottengono i diritti civili perché molti la pensano come me (!!!!!!!)
      Ma riesci a capire quello che viene scritto?

    18. Esattamente il termine froci e stato da me usato alle 16,32,
      non tutto il pomeriggio.
      E stato usato dopo che qualcuno ha usato il termine gentaglia.

    19. No, se devo essere onesta il tuo ultimo commento mi è incomprensibile, ma per problemi miei eh… non ti offendere!
      Cmq dall’ultima frase deduco che non hai letto bene o hai frainteso, perchè io sostenevo l’esatto contrario: probabilmente TU ti aspettavi che dopo le tue domande, io ti dicessi che molti la pensano come te e invece ti ho dimostrato che IO da etero, la penso diversamente da te. Quindi ti ho dato prova del fatto che NON tutti la pensano come te. Non è un’opinione, (il fatto che io da etero la pensi in maniera diversa da te), è un dato di fatto.
      Spero di essermi spiegata.

    20. Midori
      questi esseri pensano (pensano…) che chi è orgoglioso del Pride sia un frocio schifoso

    21. Fabio non ti fare bannare 🙂
      Io penso che chi la pensa così, nuoce veramente solo a se stesso.

    22. Non mi sono spiegato. Rimuoverò ulteriori commenti che violano la policy dei commenti e fuori tema.

    23. Midori
      Io ti ho posto 2 precise domande,
      Non ti ho chiesto in quanti la pensano in un modo o nell’altro.
      In quanto a quello che secondo me non hai capito,
      e’
      come fai a rispondermi “perché la pensano come te”
      dal momento che non ho mai dichiarato come la penso?
      Repetita iuvant.
      Chi si oppone?
      E perché ?

    24. Non hai mai dichiarato come la pensi?
      Un quarto dei commenti l’hai scritto tu!
      Cmq non mi va di ripetermi, quello che intendevo è scritto nel commento precedente ed è secondo me anche abbastanza chiaro.

      Vuoi sapere chi si oppone? chi crede di avere la verità in tasca. E perchè? ah bè, questo lo devi chiedere a chi si oppone. Magari non c’è neanche un perchè. Ci sono stati e ci sono così tanti diritti negati senza un perchè…

    25. Continui a non capire.
      Io non ho scritto da nessuna parte di non essere favorevole alla concessione dei diritti civili alle coppie dello stesso sesso.
      Come non ho mai scritto di essere favorevole.
      Io cerco di fare emergere i motivi per i quali questo rimane un problema aperto.
      Dunque
      Chi si oppone?
      E perché?

    26. Adesso hai tutta la notte per rifletterci.
      .
      Ciao.

    27. Sono sicuro che ci penserà per una settimana, talmente profondo e filosofico è il tuo concetto. Non mi hai risposto, hai vergogna?

    Lascia un commento (policy dei commenti)

"Palermo Pride Nazionale 2013 in Slow-Motion", 5.0 out of 5 based on 2 ratings