domenica 17 dic
  • Cosa ti frulla per la testa? Fashioncooking.it, così è nato il blog

    Come ogni progetto che nasce, tutto ha inizio da un’idea che “frulla” in testa. Così è partito tutto. Mi trovavo sdraiata nel mio divano, sfogliavo un magazine di moda e nel frattempo, mentre Jovanotti cantava «il battito del sole, il battito del sole», gustavo con energica fierezza quella mousse di fragola e ricotta che avevo appena preparato in cucina. Orgogliosa del mio dessert, con l’adrenalina del ritmo in corpo, felice della bella stagione che stava per arrivare, cominciavo ad immaginarmi in spiaggia, a prendere il sole e passeggiare spensierata. Fino a qui, niente di strano. Capita a tutti di volare con la testa, rimanendo fermi e inchiodati sul divano o chissà dove.

    Ma poi l’immaginazione ha proseguito spavalda. Sulla spiaggia c’ero ed indossavo un pareo fragola, un costume bianco e ciabattine di juta. I colori della mousse li vedevo trasferiti su di me. Tutte fantasie, che cominciavano a frullare come le fragole nel mixer poco prima. La mia macchina fotografica sul tavolo, il mio pc sempre aperto, roba da scrivere per lavoro, e quel sound di sottofondo.

    Accidenti, l’ho pensato! Cosa? L’idea! «Voglio fare un blog per parlare di moda e cucina alla mia maniera». «Alla mia maniera», si dice così quando si reinventa una ricetta in cucina. Ognuno interpreta a proprio modo gli ingredienti e la loro combinazione dà un risultato che è sempre diverso».

    Così, con un pizzico di follia, mi sono buttata a capofitto sulla bizzarra idea ed è nato il mio blog in meno di 15 giorni. L’ho chiamato fashioncooking.it.

    FASHIONCOOKING

    È uno spazio creativo in cui faccio confluire moda e cucina, due passioni che fondo in un mix di similitudini e sinestesie, di colori e profumi, di emozioni e sensazioni. Un laboratorio di idee, sinergie, piatti e foto d’autore, mie esplorazioni culinarie ispirate al connubio fashion&food, e ancora outfit, tendenze, life style e creazioni gourmet di chef, da me ribattezzati chef couture perché coinvolti nel gioco creativo di fashioncooking.it.
    Adesso, sono online con il mio blog e mi accorgo, ogni giorno che passa, che ciò che ho combinato piace non solo a me stessa. Quel ritmo del sole sembra prendermi di più. Tra post da scrivere, piatti da elaborare, accostamenti da creare, chef da coinvolgere, non smetto di pensare ad una cosa: se un’idea salta alla mente e ispira cose buone, bisogna inseguirla ed acciuffarla. Il risultato appagherà come un piatto ben fatto e poi mangiato, come un vestito acquistato e subito indossato. Non siete d’accordo?

    Ospiti
  • 12 commenti a “Cosa ti frulla per la testa? Fashioncooking.it, così è nato il blog”

    1. Appena ho più tempo voglio spulciarmi per bene il tuo blog, a prima vista trovo molto graziosa la grafica e come è organizzato. Molto interessanti i contenuti, che non ho avuto modo di leggere per bene ma attraverso il tuo post immagino di cosa si tratti.
      I miei complimenti Francesca!

    2. Grazie Colorina, spero ti piaccia e che fashioncooking.it diventi un appuntamento giornaliero con il gusto e la moda.

    3. Brava Fra, sono orgoglioso di te, nel senso che sono orgoglioso di avere lavorato con te.
      Ottima grafica: fluido, essenziale, arioso, luminoso. Come le cose che scrivi.
      In bocca al lupo.

    4. Grazie Totò. Sei davvero molto gentile e sono felice che ti piaccia. Detto da te che sei uno che se ne intende,che fa questo di mestiere, mi rende felice!!! A presto

    5. Oops! Google Chrome could not find fashioncooking.it
      Did you mean: fashioncooking.­com

      attenzione perchè c’è un problema con chrome.

      senza http://www genera un errore.

    6. Trovo qualcosa di moooolto somigliante con TasteofRunway il blog di Anna Marconi…
      mi spiace ma il tuo sembra quasi una copia sbiadita del suo
      Eccoti il link al sito, anche se “presumo” tu gli abbia dato già un’occhiata
      http://www.tasteofrunway.com/

    7. Beh, in base al link indicato dalla sig.ra Chiara, mi sembra ovvio che adesso il post dovrebbe esser intitolato: “Cosa ti frulla per la testa? Plagiare un sito altrui”. Ahiahiahiahi.

    8. No Chiara, presumi male. Ho dato un’occhiata al sito e seppure possa sembrare simile, non lo è affatto.
      Io faccio accostamenti con set fotografici da me ideati. Ho creato una rubrica specifica in cui coinvolgo chef, do spazio ad abbinamenti ed intrecci con moda design e altro.
      Senza nulla togliere al sito che hai citato, se provi ad osservare con minore superficialità forse ti renderai conto tu stessa che non è così.
      Quanto al tuo parere, francamente …
      Non è il mio ad essere una copia sbiadita di un altro blog…forse il tuo commento lo è …
      Plagio ..per rispondere a David..ma di cosa? David guarda bene anche tu e scoprirai che ci sono moltissime differenze.
      Ad ogni modo …ognuno poi è libero di pensare ciò che vuole

    9. Altra cosa..giusto perché sto guardando con attenzione il sito che citavi ..
      Lei fa accostamento stilista singolo/piatto…una ricerca completamente diversa dalla mia. I miei accostamenti non riguardano il singolo stilista.
      A muovere l’accostamento è una similitudine dettata da una tendenza, da un colore, da una sensazione o sinestesia.
      Mi pare evidente che non sia la stessa cosa.

    10. Beh, dando un’occhiata piu’ approfondita ai due siti, devo ammettere che gli stessi son molto diversi tra loro.
      Uno e’ come un piatto di spaghetti aglio, olio e peperoncino. L’altro come un piatto di spaghetti peperoncino, olio e aglio. La differenza c’e’.

    11. Cara Francesca
      ti stai arrampicando sugli specchi…
      il bello del web è proprio questo..riuscire a scoprire con mooolta facilità le magagne degli altri!!
      Cmq hai ragione tu….i 2 siti sono totalmente diversi:
      il tuo è un semplice blog per fare pubblicità a qualche chef…il sito di Anna Marconi un ORIGINALE ACCOSTAMENTO TRA FOOD E ALTA MODA….ma u che ne devi sapere!

    12. Dimenticavo….GRANDE DAVID!

    Lascia un commento (policy dei commenti)

Cosa ti frulla per la testa? Fashioncooking.it, così è nato il blog, 5.0 out of 5 based on 1 rating