giovedì 14 dic
  • Distrutto a sprangate un autovelox su viale Regione Siciliana

    Aumentano i controlli con autovelox

    Uno degli autovelox mobili che era stato collocato in viale Regione Siciliana, all’altezza di via Nave, è stato distrutto a sprangate da due ignoti.

    Uno degli autovelox fissi è stato manomesso. Fallito il tentativo di distruggere la fotocamera è stata spruzzata della vernice.

    Palermo
  • 30 commenti a “Distrutto a sprangate un autovelox su viale Regione Siciliana”

    1. Città da terzo mondo……..inutile abbiliarsi.

    2. Inutile abbiliarsi qualora avessimo la certezza che gentaglia simile sia prima individuata e poi punita con pene esemplari.
      Purtroppo mi duole constatare che nessuno ha avvertito le forze dell’ordine, pur essendo i dissuasori nella strada più trafficata, per giunta ben visibili al centro della carreggiata. Forse mi fa più male questo che il vile gesto dei due animali.

    3. Vabbé non cominciamo col solito discorso dell’omertà.. se è succeso di notte..

    4. ho postulato male la frase, per fortuna la non è una certezza ma un dubbio più che altro, perché ancora non ho letto nelle varie notizie sulla vicenda l’intervento di cittadini e di forze dell’ordine.
      In ogni caso, anche di notte, viale Regione Siciliana è sempre trafficata. Lo dico per esperienza diretta.

    5. Colorina fai un respiro profondo e riscrivi perche’ non ho capito ne’ la prima ne’ la seconda volta.

    6. Se si sa che gli ignoti erano due, allora qualcuno ha visto… Che schifo, città senza speranza, senza speranza.

    7. Ma fatemi il piacere! Terzo mondo, senza speranza, omertà (presunta, perchè secondo me non lo sai, Colorina, se nessuno ha avvertito la polizia)
      Palermo non è nè peggiore nè migliore di tante altre città del Sud, anzi per certe cose è anche meglio!
      Non più tardi di una settimana fa si è svolta, senza incidenti, una manifestazione, Il Pride, che ha visto la partecipazione di migliaia di palermitani in un clima di libertà e tolleranza che ha suscitato l’invidia di alcuni amici bolognesi di passaggio a Palermo.
      E ora, per 2 imbecilli che rompono un autovelox, cosa che succede ovunque in Italia, piovono commenti del genere…

    8. Ancora con questo pride…ok, il pride ha risolto i problemi della città, abbiamo capito! e queste sono solo piccole disavventure! 🙂
      Purtroppo è un fatto gravissimo, lo vedo come un attacco alle istituzioni preposte al rispetto delle regole, non mi importa che siamo messi allo stesso modo o meglio di altre città del sud Italia…a me hanno sempre insegnato a confrontarmi con i migliori, non con chi è messo come o peggio di me, altrimenti non si migliora mai.

    9. Maurizio, il problema non è l’autovelox rotto in se. E’ la cultura del “io devo fare quello che voglio”. Trovami un’altra città in cui:

      1) Le strade sono ricoperte di spazzatura
      2) Non esiste un servizio di trasporto pubblico (l’Amat è meglio fare finta che non esiste, è più dignitoso)
      3) La gente invade costantemente le corsie d’emergenza.
      4) I posteggiatori abusivi si contano ormai a migliaia.
      5) I venditori ambulanti (e abusivi) sono ad ogni angolo di strada.
      6) La gente prende l’auto/moto anche per fare 200 metri.

      ma SOPRATUTTO:

      7) Quando si cerca di fare rispettare le regole ci si incazza e si urla all’abuso di potere, al “fare cassa” e cose simili.

      C’è un problema culturale: manca completamente il senso civico e di bene comune nel 90% della gente.

      E in questo siamo primi al mondo.

    10. Quoto totalmente “Quozca” penso che oramai la città di Palermo non vedrà mai una via d’uscita da questa situazione disastrosa,gli incivili ed i tascioni hanno superato di gran lunga le persone perbene.

    11. Evidentemente tu hai fatto un giro nelle principali città del Sud e hai riscontrato notevoli differenze.
      Certamente a Bari, Napoli, Catania, Messina, Reggio Calabria, Taranto la situazione è simmetricamente opposta.
      Prima di dire “primi al mondo” io ci penserei, sai?
      Perchè non è vero, non è giusto.
      Con questo mi guardo bene dall’assolvere Palermo. Soffro e mi infurio anche io, ogni giorno.
      Soffro anche io per gli stessi motivi per i quali, mi pare di capire, soffri tu.
      Ma soffro pure quando vedo ascrivere a Palermo difetti e problemi ugualmente riscontrabili in molti altri posti. Quando la stessa lucidità posta in essere per denunciare a gran voce un problema non viene usata per notarne un pregio.
      Moltissimi palermitani, purtroppo, sembrano godere fisicamente nel buttare fango sulla città, a esaltare le cose che non vanno e minimizzare le cose belle, SPECIE in presenza di “forestieri”
      Sono privi di una speciale forma di pudore che li porta a credere – SBAGLIANDO – a mio parere, che in questo modo essi si tirano fuori, sembrano migliori degli altri.
      Se ti sembra che abbia usati toni offensivi ti chiedo scusa in anticipo, Quozca. Ma l’argomento mi sta a cuore.
      Cordialità

    12. Secondo la mia esperienza di viaggiatore e di residente all’estero negli ultimi 12 anni, Palermo e i suoi abitanti non eccellono di certo per educazione civica, ma non sono neanche dei mostri. Infatti, teppismo, vandalismo e maleducazione li ho visti a New York, Bruxelles, Parigi, Londra dove vivo e in tanti altri centri. La differenza con Palermo secondo me risiede nella tempestivita’ e capacita’ di reazione delle amministrazioni comunali. Infatti, mentre per esempio a Londra una cabina telefonica o una fermata d’autobus vandalizzata vengono generalmente riparate o rimpiazzate nel giro di breve tempo, a Palermo le stesse restano in quella condizione nei secoli dei secoli. Cosi’ come un uso intensivo di telecamere lungo le vie porterebbe una notevole riduzione delle infrazioni al codice della strada. Diciamo che i Palermitani non sono dei modelli di comportamento, ma hanno anche la sfortuna di avere spesso degli amministratori non amministranti.

    13. Hanno fatto piuu ke bene !!!!spero distruggano la rimanenza!!

    14. Hanno fatto bene! Quell’autovelox mi è costato 150 euro e 3 punti della patente!

    15. La soluzione potrebbe essere: voi avete distrutto l’autovelox? Noi ne metteremo subito due!

    16. Sarebbe una bellissima risposta di legalità e una sonora timpulata a imbecilli che hanno compiuto quel gesto grave o a chi commenta positivamente l’accaduto, che non capiscono che la prossima volta l’esito delle loro corse in circonvallazione potrebbe non essere una semplice multa ma il loro schianto contro qualche albero.

    17. @ Palermitano:
      sei l’emblema del palermitano alla guida, omplimenti!
      appartieni a quella razza di automobilisti che se la pigliano con tutti e mai con se stessi quando si vedono appioppare una multa per sosta in doppia fila o quando come te che superi i limiti di velocità.
      Lo volete capire che la circonvallazione non è un’autostrada?
      La via regione siciliana è una strada urbana di scorrimento(art.2 comma 2 del codice della strada) e il limite di 70 km/h è già abbastanza per una strada di questo tipo.

    18. Hanno fatto bene, perché non si possono pagare le lacune dei pochi fondi che la comunità’ europea da a noi cittadini ( nonostante siamo i più tassati d’Europa), e ‘ una vergogna!!!! È poi i comuni si devono inventare questi giochetti degli autovelox per fare cassa sul lavoro (quando c’è ) e i risparmi delle famiglie per colmare le carenze descritte su…… Ci sono cose più criminali come il signoraggio bancario che i buttaveleno dei tecnocrati e banchieri europeisti ci stanno facendo pagare…. Spettiamola con queste false prediche del buon senso. Hanno fatto benissimo!!! È se ne scassano altri e’ ancora meglio!!! Usciamo da questo e vedere come finirà tutta questa criminalità !

    19. Anche io sono favorevole all’eliminazione degli autovelox, non me ne frega niente se i vari deficienti che scrivono qui si vanno a “sbocciare” gli alberi e finiscono sotto terra, ben gli sta. Mi viene da pensare solo che questi folli possono però andare a consumare qualche innocente, solo questo mi fa sperare che gli autovelox possano essere ripristinati il prima possibile.

    20. Ma veramente a me dispiace pure quando vedo che qualche cretino correndo con la macchina ha danneggiato il guardrail o rovinato qualche albero, per lui e la sua auto beh…peggio per nzi dovrebbero fargli pagare pure i danni al patrimonio pubblico che danneggia!

    21. Min..hia!
      Parli come se fossimo a Beverly Hill’s.
      Le strade che sembrano un campo di battaglia,
      rifiuti
      sfabbricidi
      buche
      marciapiedi divelti
      pali arrugginiti
      recinzioni in reticolato,quando va bene
      di quale patrimonio pubblico stai parlando?

    22. Beverly Hills e non Beverly Hill’s! Per il resto ogni risposta mi pare superflua. 😛

    23. Quanto sei meticolosa!
      attenta alle virgole,in questo caso agli apostrofi.
      anche io potevo andare a verificare su Wikipedia,
      Per il resto non ho capito cosa intendi dire,
      ma oramai ci abbiamo fatto l’abitudine.

    24. Vi invito a rimanere in tema e vi ricordo che questa non è una chat. Grazie.

    25. Peccato che invece non hanno preso a sprangate i semafori pedonali tra via Perpignano e Giotto. Sono quelli la vera causa dei problemi di circolazione arteria.

    26. Livio quelli sono davvero fastidiosi e ormai inutili, soprattutto quello in corrispondenza del sovrapasso già ultimato e pronto per la pubblica apertura. Mi chiedo cosa aspettano le istituzioni competenti o la ditta esecutrice dei lavori.

    27. COLORINA PALERMO SARÀ CITTÀ DA TERZO MONDO, MA TU SARAI UNADELLE 60.000.000 DI PECORE DI QUESTA NAZIONE DI MERDA

    28. E se disprezzste tamto palermo e la nostra Sicilia non venite qui a farvi i bagni a mare che non abbiamo bisogno di voi PECORE. Ora da cittadino palermitano ti dico vieni a palermo, vieni a guardare il viale regione siciliana e dimmi tu se in una strads di questa sia normale dover camminare a 70, è un tratto che unisce le autostrade da messina e da trapani, cioè per chi viaggia da messina a trapani sta solo mezz’ora fermo a palermo, a fare la passeggiata nell’unica strada veloce che abbiamo. Ora non dite piu cazzate e imparate a ribellarvi prima che neppure i posti in fabbrica vi restano piu

    29. Alessandro ti invito a utilizzare un linguaggio più consono e a essere rispettoso nei tuoi commenti. Grazie.

    Lascia un commento (policy dei commenti)