lunedì 21 mag
  • Ordinanza per la movida: il Consiglio approva mozione che la modifica

    Il Consiglio comunale ha approvato una mozione che prevede un prolungamento nel weekend dell’orario per lo stop alla musica imposto dalla considdetta ordinanza sulla movida.

    Il venerdì e il sabato si smetterebbe alle 2:00 e vengono richiesti maggiori controlli sugli abusivi.

    I titolari dei pub hanno presentato un ricorso al Tar per far decadere l’ordinanza.

    Palermo
  • 6 commenti a “Ordinanza per la movida: il Consiglio approva mozione che la modifica”

    1. Io mi chiedo perché ogni volta che si fa di tutto per far rispettare le leggi e il buon vivere comuni, garantendo diritti di tutti i portatori di interesse, certe lobby fanno questi ostruzioni e richieste assurde. I titolari dei pub in regola dovrebbero capire che questo provvedimento va verso la convivenza pacifica di abitanti e titolari/fruitori dei pub.

    2. Era ora che si capisse che per, come era stata concepita, questa ordinanza stava solamente rovinando i locali invece di aiutarli. Che si facciano ora controlli seri sugli abusivi e che tutti comincino a rispettare le leggi. Palermo non deve essere il far-west…

    3. E’ palese che c’erano degli aspetti della norma che non erano corretti, per fortuna ci si è mossi per risolverli. E adesso davvero che si faccia rispettare!

    4. @Colorina:
      il problema è che questa norma è scritta da incompetenti che però hanno potere di vita e di morte sugli esercenti. In termini tecnici scrivere un valore di rumore in assoluto è da ignoranti: se il tuo pub è in circonvallazione sarai sempre fuori legge! Che senso ha? Il rumore si misura in relativo

    5. immagino che tu ne capisci di più, io non me ne intendo, però da frequentatrice di pub e locali in centro storico penso sempre ai poveri abitanti della zona…questi posti danno lavoro e animano il centro è vero, ma dei limiti sono essenziali. E’ chiaro che la norma che regola il tutto deve essere sensata, e come capisco dalle tue parole scritta da tecnici competenti.

    6. in pratica quando si scrive una norma sul rumore si deve stabile il rumore massimo che si può “aggiungere” al rumore di sottofondo. Capisci facilmente che lo stesso stereo per la musica in questo modo, come è giusto, dovrà essere messo ad un volume diverso se ci si trova in una zona residenziale o se si è su una strada molto trafficata. Nello stesso modo in cui noi si parla con volumi diversi a secondo del rumore di fondo.
      L’ordinanza comunale invece ha stabilito valori limiti assoluto: da Wikipedia 60 db sono “Ufficio rumoroso, radio, conversazione”. Come fai ad impedire che le persone parlino? Anche senza impianto stereo quei 60db li superi e ti prendi una multa per colpa che non hai! (un camion che passa vicino produce 80dB)

    Lascia un commento (policy dei commenti)

    Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.

Ordinanza per la movida: il Consiglio approva mozione che la modifica, 5.0 out of 5 based on 1 rating