martedì 21 nov
  • Piazza San Domenico: indagati 20 commercianti anti isola pedonale

    Sono indagati venti commercianti che hanno partecipato al raid contro l’isola pedonale a piazza San Domenico della scorsa settimana.

    Dovranno rispondere di manifestazione non preannunciata, danneggiamento e interruzione di pubblico servizio e pagare una multa di 1245 euro ciascuno per il blocco stradale.

    Ieri i poliziotti del commissariato Oreto-Stazione e dell’Ufficio Prevenzione generale, i carabinieri del Nas, la Guardia di Finanza, i vigili urbani, il personale Asp e la Siae hanno compiuto un blitz alla Vucciria per effettuare dei controlli e hanno multato alcuni locali.

    Palermo
  • 43 commenti a “Piazza San Domenico: indagati 20 commercianti anti isola pedonale”

    1. Una bellissima notizia che rimargina in parte del ferite provocate dagli incivili manifestanti! Hanno commesso atti gravi e illegali, che adesso paghino per le loro azioni. E spero anche nelle sanzioni civili da parte dei cittadini che premieranno i commercianti civili e che seguono la legalità preferendo di acquistare presso questi ultimi e evitando di recarsi presso le botteghe dei primi.

    2. Pesante la multa. Ma siamo sicuri che siano stati solo i commercianti e non i loro amici posteggiatori abusivi? La differenza è che il posteggiatori abusivi la multa non la pagano perché risultano nullatenenti, i commercianti invece hanno almeno un conto corrente e se la multa non la pagano possono essere aggrediti con mille mezzi legali come iscrizioni a ruolo, pignoramenti ecc…

    3. Classico esempio di esser forti quando chi protesta sono in pochi, ed esser invece deboli quando chi protesta sono in tanti, come i LSU. Mostrar cosi’ i muscoli e’ solo demagogico, se non si modifica il modus operandi dell’amministrazione comunale in primis. Oppure ci troviamo dinanzi ad un classico esempio di “colpirne uno (o pochi) per educarne cento” di triste memoria.

    4. Quozca hai ragione, ho dimenticato i posteggiatori che in quella tristissima occasione sicuramente hanno avuto un ruolo centrale. Ma per questo attendiamo fiduciosi le indagini della magistratura.
      Bene, benissimo le sanzioni contro chi sbaglia (in vario modo), finalmente questa terra può uscire dallo stato in cui si trova se chi sbaglia paga, pesantemente ma giustamente in base alle proprie colpe.
      Purtroppo concordo anche con David quando parla di impunità nei confronti di alcune categorie come quelli degli LSU che nel recente passato hanno protestato anche in maniera molto forte.

    5. Gentile utente David,
      io immagino che, nonostante certe tue posizioni ambigue, tu sia una persona perpene e civile. Per cui non capisco come tu non possa condividere il concetto che chi sbaglia e commette irregolarità e reati di varia natura e gravità non debba essere sanzionato e punito nella giusta maniera. Puoi non condividere l’enfasi e i toni che accendono il mio spirito, ma sicuramente non puoi negare questo semplice e civile pensiero.
      Anche io non vorrei alcuni puniti, altri no, come dici tu riferendoti ad alcune categorie. Ma questo non significa che perché non tutti vengono puniti allora non puniamo nessuno.

    6. Hanno spaccato fioriere? hanno devastato l’isola pedonale? hanno distrutto le panche? che paghino adesso fino all’ultimo centesimo, con buona pace dei soliti simpatizzanti di Caino.

    7. Ben detto Daniel!!!

    8. Per prima cosa io non penso di esser gentile, sono piuttosto franco e ho la cattiva abitudine del thinking outside the box, come dicono qui. Sara’ forse perche’ vivendo in varie nazioni per piu’ di un decennio ho imparato a guardare le cose un po’ dall’alto, e quando si guarda dall’alto molte cose che prima non si vedevano escono invece allo scoperto. C’era un film, che mi ha profondamente influenzato, in cui il professore, invece di star li’ a spiegare ripetitivamente le stesse nozioni, invitava i suoi studenti a pensar con la propria testa, e tra le altre cose li invitava talvolta a salir sui banchi e, restando in piedi li’ sopra, a guardare il mondo circostante, notando le differenze tra la visuale che si ha dal basso e quella dall’alto. E solo dopo a parlare. Come disse un grande scrittore, torto e ragione non si taglian mai in modo netto. E qualcun altro, alcuni millenni orsono, disse che solo gli stupidi hanno certezze..purtroppo ci sono molte persone, come il sig. Daniel, che probabilmente non hanno mai sentito parlar di cio’. Mi dispiace per loro. Ah, mrs. Colorina, io sono una persona perpene? Che lapsus freudiano. Wow.

    9. Contento!

    10. Che vergogna… Un comune che persegue i dissidenti… Senza alcun rispetto, incapace di ascoltare e dialogare. Colorina ma chi ti paga?

    11. Paolo a te piacerebbe dialogare con chi vandalizza il tuo salotto? O chi esercita attività abusive e illegali? Io no.
      Ma già con la tua battuta finale palesi la tua reale essenza, quindi non ho bisogno di risposta.

    12. Volete risolvere il problema?
      Ognuno di quelli che lo può fare,
      adotti la famiglia di un posteggiatore abusivo.
      Tanto il di più a che vi serve?
      Ricordatevi che prima o poi dovete morire e
      lascerete ogni avere.
      In quanto agli esercenti,
      ascoltateli.
      I

    13. no grazie, la gente onesta preferisce non alimentare l’illegalità e gli incivili.

    14. Vedo che non hai colto,
      come mai?
      Te lo spiego con altre parole,
      Vuoi eliminare un abusivo?
      Campagli la famiglia.

    15. Principi fondamentali

      Art. 1

      L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.

      La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.

      Art. 2

      La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l’adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale.

      Art.3
      Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

      È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese.

      Art. 4

      La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto.

      Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un’attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale

    16. Se venisse rispettata la Costituzione
      non ti chiederei
      campagli
      la famiglia.

    17. Adesso spero ti sia chiaro
      da che parte stanno
      gli illegali ed incivili.

    18. Alberto, ma ti sembra corretto aiutare certi elementi quando laureati o persone perbene e civili sono a spasso? solo perché quelli hanno scelto di non fare nessun lavoro legale e civile??? perchè hanno deciso di estorcere denaro a chi posteggia l’auto, allora noi x risolvere questo problema di pubblica sicurezza gli diamo incentivi o un lavoro??? sarebbe uno schiaffo alla legalità, alla civiltà, alle persone oneste. Lo Stato invece può spendere soldi per costruire nuovi carceri per punire i trasgressori con le giuste condanne, e liberare questa terra anche da questo cancro.

    19. Continui a non volere capire.
      Ci sono famiglie in condizioni di estrema povertà,
      senza alcuna fonte di reddito,
      una tragedia,
      e tu proponi di costruire nuove carceri?
      I laureati a spasso,i cosiddetti bamboccioni,
      sono mantenuti da famiglie agiate,altrimenti sarebbero già
      emigrati.

    20. E poi.
      Legalità ,persone oneste e civili…
      In una regione dove si inizia con l’antimafia e ci si ritrova collusi?
      Dove,a leggere le cronache,ognuno ruba quello
      che può ?

    21. Se possibile, mrs. Colorina, per capir meglio i suoi appassionanti commenti, ci potrebbe svelare dove batte il suo cuore politico? Perche’ da quello che scrive direi che lei e’ di estrema destra con venature populistiche. Vediamo se ci ho preso.

    22. Alberto, meglio emigrare che delinquere. Ma di che cosa stiamo parlando??? Giustifichi il fare affari attraverso atti illegali e malavitosi per mantenere le famiglie???
      E poi se ci sono collusi tra le forze politiche, sociali etc, questo significa che tutti allora possiamo commettere reati???

    23. David, io ho sempre votato e simpatizzato per il csx. Tuttavia mi piace essere un cavallo libero, e quindi non credo che riconoscerci in uno parte politica significa accettare tout cour tutto il suo credo. Ad esempio, per quanto riguarda la giustizia, i temi sulle droghe (anche e soprattutto leggere), non mi vedo in molte affermazioni della sinistra più estrema. Io ammiro una persona equilibrata e di ampie vedute come Matteo Renzi.

    24. Io parlo di prevenzione.
      Se dai lavoro
      sottrai manovalanza alla Mafia.
      Uno che ha il lavoro
      non va a fare il posteggiatore.

    25. Su questo siamo d’accordo. Se tutti avessero un lavoro, molta delinquenza e lavori e comportamenti illegali sarebbero assenti.
      A priori accetto che lo Stato garantisca le massime condizioni per la creazioni da parte di privati di posti di lavoro (non assistenzialismo), a posteriori assolutamente no, perché prima di chi si macchia di reati contro il patrimonio o contro i cittadini merita solo la galera.
      A mio avviso Alberto eh. Ognuno ha le sue idee.

    26. Allora ci dev’esser qualcosa che non va, perche’ io mi posso definire un sostenitore del PD, grande partito anche se notevolmente masochista, e penso che Renzi sia la miglior carta per il futuro, anche se non proprio l’ottimale. E lei dice di esser sulle mie stesse posizioni, ma conosciamo bene tutti gli scontri tra noi, giusto? E allora? Dov’e’ l’errore? Interessante.

    27. Non lo so, io ho la mia testa, ho un partito di riferimento, ma guardo alla persone che lo compongono, alle idee che esprimono, e quindi non è detto che tutto sia perfettamente in sintonia con il mio pensiero. Ci sarà pure qualcosa del Pd che non le piace? Intendo idee, proposte etc

    28. Si’, soprattutto Rosy Bindi. A parte gli scherzi, quello che non mi piace e’ l’esserci troppi galli nel pollaio, che finiscono per beccarsi a vicenda col risultato di indebolirsi e sottostare a ricatti e umiliazioni provenienti da destra e sinistra. Sintetizzando, nel PdL c’e’ solo un leader (anzi mezzo, data la sua caratura fisica e morale) mentre nel PD ce ne sono almeno un paio di troppo, e fanno divenire il partito un’opera lirica dove chi ha l’acuto piu’ alto vince. Spesso spero in un’epidemia di afonia.

    29. A proposito di reati.
      Come e’ possibile che in galera ci stia solo Totò Cuffaro,
      mentre si parla di oltre cento miliardi di euro l’anno
      persi per corruzione?
      Chi è consapevole di questa rapina?

    30. La gente protesta x l’obolo al posteggiatore
      ma non per le grandi rapine.

    31. Alberto, è giusto quello che dici tu, ma non pensi che sia doveroso che tutti i colpevoli siano in galera invece di fare paragoni come dici tu, facendo pensare che perché non tutti pagano allora nessuno deve farlo. La stessa cosa per le proteste: dobbiamo protestare per tutto, dalle piccole estorsioni per porcheggiare l’auto alle grandi truffe da parte di esponenti istituzionali.

    32. Io sono per la selettività.
      I posteggiatori a pulire le strade.
      I ladroni in galera.

    33. Poi va a finire come con Amia (buon’anima) e Gesip: tanti lavoratori provenienti da categorie svantaggiate o con una vita non proprio linda…e sappiamo tutti gli effetti sulla città quali sono.

    34. Io torno al concetto iniziale
      Volete neutralizzare i posteggiatori?
      Schedateli
      Mettetevi a carico le loro famiglie.Se nonostante questo recidivano,in galera,
      Date lavoro a chi non ha alcuna fonte di reddito
      Lo dice la Costituzione.

      I

    35. Alberto, però poi si verrebbe a creare un circo pericolosamente Vizioso. Ovvio che molta gente, con i periodi che corrono, ricorrono magari a fare i posteggiatori abusivi, pur di portare a casa qualcosa, in modo da poter fare sopravvivere la famiglia. Ma ti rispondo una cosa, hai mai provato ad “invadere” il loro territorio, provando a fare il posteggiatore? Diciamo che entro un ora, se no ti fanno sloggiare con le buone, ti fanno sloggiare con le cattive. Dietro questi gruppi di posteggiatori abusivi, spesso si nasconde la malavita organizzata. E poi sinceramente, mettersi a carico le famiglie di chi, come dice Colorina (che secondo me ha ragione) è forse la cosa più sbagliata. Non vengo da una famiglia agiata, anzì figlio di operaio, che ha perso il lavoro, ed io faccio il volantinatore. E poi pagare un Posteggiatore abusivo, che ti MINACCIA, (perchè questo fanno) proprio non mi va, di pagare il PIZZO proprio non mi va. Perchè se non Paghi loro, stai sicuro che la macchina non la ritrovi come l’hai lasciata. Ti dò un consiglio ALBERTO, mettiti a carico anche le famiglie di persone che chiedono il Pizzo, che fanno concussione, che rapisce la gente, o che spaccia droga. Perchè alla fine se uno ti minaccia per 1 EURO, o per 10000 Euro, SEMPRE DI MINACCIA SI PARLA.

    36. Alberto ma perchè non li campi tu se tanto ti stanno a cuore??? se lavoro non c’è n’è che si mettano comodi su un volo ryanair (economicissimo) e se ne vadano al nord.

    37. Trovo la pazienza di approfondire.
      1.Schedarli
      2.Verificare la situazione reddituale della famiglia
      3.Trovare una soluzione ai senza reddito
      4.Mantenere i controlli e se salta fuori uno che torna a fare il posteggiatore nonostante gli aiuti ,metterlo in galera.
      .
      Personalmente sto già aiutando alcune famiglie in gravi difficoltà economiche,in qualche caso dando lavoro ,in altri facendo pura beneficenza.
      Ma le mie risorse non sono infinite.
      Questo e ‘ il mio modello comportamentale.
      .
      Le carceri vanno ampliate per ospitare i truffatori,i ladri,gli spreconi,quelli che si sono mangiati l’Italia.E sono un esercito…

    38. Alberto perché non reputi colpevoli chi compie dei reati di varia gravità e natura? Anche se si tratta di reati che come fai capire tu non reputi così gravi, e di contesti sociali di degrado umano, culturale ed economico.
      In quest’ottica, come capisco dalle parole di Marco, allora tutti i disadattati, chi non vuole cercare un lavoro, o chi pur facendolo non lo trova, si sentirebbero autorizzati, anzi spronati, ad avere sussidi, assistenzialismo, e lavori facili da parte dello Stato. Senza alcun merito, se non la loro difficile situazione.

    39. Uno Stato civile deve rispettare la Costituzione
      Noi abbiamo delegato a rappresentarci personaggi che violano continuamente la Costituzione ed arrecano Danni alla Collettività.
      .
      Nel baule della mia macchina c’è sempre una ciotola,una scatoletta ed una bottiglia d’acqua,nel caso dovessi Imbattermi in un randagio.
      Altri probabilmente nel baule ci hanno messo pietre.
      .
      Io ho proposto il carcere per gli abusivi recidivi ,ma solo se hanno un tutor.

    40. Ma facendo così non alimenti il randagismo??? Si ok, si devono punire i bastardi che li abbandonano, ma se nessuno desse da mangiare ai randagi, e questi venissero rinchiusi e sterilizzati in canili appositi e degni per la loro vita, non ci sarebbero più cani sporchi, malati e pericolosi per strada.
      Però è un tuo aspetto tenero, e quindi deduco che sei una brava persona.
      Ovviamente non te la prendere, mi sta piacendo il confronto con te, anche se la pensiamo in maniera opposta.

    41. Supponiamo di dividere le zone blu cittadine in blocchi di 100 posti auto e di cedere la gestione di ogni blocco ad un lavoratore regolare;
      Consideriamo che:
      1) le zone blu sono in vigore per 10 ore al giorno nei soli feriali;
      2) mediamente il costo è di 0,75 €/h;
      3) Supponiamo un utilizzo del 50% (considerate residenti e parcheggi non utilizzati).
      Con un sommario calcolo aritmetico otteniamo un incasso di 350 – 400 €/die a blocco. Una provvigione del 20% al lavoratore gestore gli garantisce un salario di circa 80 €. Considerate anche le tasse sul reddito che dovrà pagare ed i tempi di magra in cui viviamo mi sembra comunque un opportunità da non disdegnare.
      Secondo voi si può fare?

    42. Rosario proponi una riflessione davvero interessante. Invece che fare guadagnare una società esterna (oltretutto con sede nel nord Italia, se non sbaglio), si potrebbe creare una cooperativa che gestisce interamente il servizio delle zone blu (manutenzione della segnaletica, controllo pagamento del ticket per la sosta, etc) garantendo un guadagno a cittadini del posto per creare un circolo positivo di lavoro e ritorno in tasse.

    43. Infatti siamo agli antipodi.
      Io al canile municipale ,in gabbia ,
      ci metterei i ladri di regime certificati,
      E come guardiani
      i posteggiatori.

    Lascia un commento (policy dei commenti)

Piazza San Domenico: indagati 20 commercianti anti isola pedonale, 4.0 out of 5 based on 1 rating