lunedì 20 nov
  • Lo stato di via Ugo La Malfa

    Lo stato di via Ugo La Malfa

    Caro Sindaco Orlando, le scrive un semplice impiegato di una grossa azienda che ha una sede in via Ugo la Malfa a Palermo. In realtà, in questa arteria alle porte di Palermo, ci sono tante grosse aziende, attività commerciali, che ritengo paghino fior di quattrini in tasse comunali. Le scrivo semplicemente per portare alla sua attenzione lo stato di totale degrado nel quale versa questa strada.

    Per alcuni mesi, ho atteso invano che vi fosse qualche intervento per restituire un minimo di decoro a questo luogo dove lavorano centinaia di persone, ma invano. Ogni giorno, percorro tratti di questa strada a piedi, per recarmi dal mio ufficio a pranzo in uno dei tanti punti di ristorazione: questo tragitto si rivela una giornaliera gimcana tra i più svariati tipi di rifiuti, alcuni dei quali, le posso garantire, giacciono da più di 6 mesi nello stesso punto in cui sono stati abbandonati dal cittadino poco civile e contestualmente libero di gettare qualsivoglia rifiuto ovunque vista la mancanza assoluta di deterrenti.

    Capisco che la gestione di una città come Palermo non sia facile, ma non mi sembra normale che gli stessi identici rifiuti in una importante arteria come questa, restino nello stesso posto per MESI e MESI.

    Le allego alcune delle foto che ho fatto nei giorni scorsi. Molti colleghi che vengono in missione per alcuni giorni da altri posti d’europa, scattano foto coi loro cellulari quasi a prendersi gioco di questa situazione e questo non è giusto, perchè ritengo che qui ci sia molta gente che con sacrificio e dignità cerca di vivere una vita normale, desiderando almeno servizi essenziali in cambio delle tasse pagate.

    Lo stato di via Ugo La Malfa

    Lo stato di via Ugo La Malfa

    Lo stato di via Ugo La Malfa

    Lo stato di via Ugo La Malfa

    Lo stato di via Ugo La Malfa

    Lo stato di via Ugo La Malfa

    Lo stato di via Ugo La Malfa

    Lo stato di via Ugo La Malfa

    Questa mia non vuole essere un accusa, ma una richiesta di intervento.

    Cordialmente.

    Ospiti
  • 8 commenti a “Lo stato di via Ugo La Malfa”

    1. Come l’abbiamo ridotta male ‘sta città…

    2. Parole al vento le tue caro, il sindaco e’ tutto indaffarato per i preparativi di pane con la milza a Mndello per la prossima primavera, dopo il successo che ha avuto il panino con la porchetta al Politeama, vuoi mettere il gurme’ di esperti.. Palermo non cambiera’ mai.. Dovrebbero multarli o alternativamente se non vuoi pagare la multa, spendi le ore in comunita’, ossia pulizia di Palermo o dove c’e’ bisogno. Cordialmente

    3. Giustissima la segnalazione.
      Purtroppo è tutta la città ad essere un letamaio.

    4. Condivido la segnalazione e le ragioni, ma perchè non puntiamo anche il dito contro chi contribuisce a rendere questa città un letamaio…insegniamo ed impariamo a tenere pulita la NOSTRA città…

    5. Stamattina avvistato in via Ugo la Malfa altezza Pittarello, dopo anni di assenza, “Lapino ex AMIA EsseEmme” con operatore al lavoro…. che sia la volta buona….

    6. Ho lavorato per anni e anni in via Ugo La Malfa, è sempre stato così. Senza contare le auto posteggiate nei modi più folli e fantasiosi, dovrei avere un video da qualche parte in cui una delle protagoniste è un auto della Polizia Municipale.

    7. Il problema è la RAP. Avremmo dovuto provare con l’hip hop, più scattante

    8. L’operato della Rap se ne sbatte le palle. Si sta davanti Brico a fumare e parlare con gli amici suoi il panellaro e quello che vendo cocomeri.

    Lascia un commento (policy dei commenti)