domenica 20 ago
  • Lutto cittadino per Lampedusa, è polemica per Orlando a teatro

    Lutto cittadino per Lampedusa, è polemica per Orlando a teatro

    Il Comune di Palermo ha proclamato per oggi e domani due giorni di lutto cittadino per la tragedia di Lampedusa, dove centinaia di emigranti sono annegati per il ribaltamento della barca che li trasportava in seguito a un incendio.

    Intanto è polemica perché ieri, giornata di lutto nazionale, il sindaco Leoluca Orlando è stato voce narrante della fiaba musicale Pierino e il lupo al Teatro Politeama.

    Palermo, Sicilia
  • 18 commenti a “Lutto cittadino per Lampedusa, è polemica per Orlando a teatro”

    1. Sinnaco ollanno pensa ai sexi shop, alle tartarughe, ci mancava solo Pierino e il lupo. Ollanno ollanno, tu e ciamprone ci state facendo rimpiangere cammarino

    2. In effetti ieri molti programmi di intrattenimento non sono stati mandati in onda, come Uomini e donne di Maria De Filippi o Tale e quale di Carlo Conti…però i film si…ma con quale logica? Cosa “prevede” il lutto nazionale?
      El buitre…i sexy shop???

    3. Pierino e Il Lupo è una fiaba per bambini…avrebbe dovuto pensare a quei bimbi che non ce l’hanno fatta…

    4. Scusa colorina, parlavo di quei consiglieri che si oppongono ai sexi shop in centro. Io a palermo vedo ben altre oscenità. E poi osceno non è un se i shop, osceno è quello che è accaduto a Lampedusa

    5. Quoto El buitre…in pieno!!

    6. ah ok el buitre…ora concordo pienamente con te!

    7. che poi..diciamocela tutta: il problema di fondo è che non vogliamo morti in casa nostra, perché ci da fastidio, perché ci fa male al cuore etc etc…si dice che dobbiamo fare in modo di non farli partire dalle coste africane, ovvero facciamoli morire nelle loro martoriate terre.
      Se arrivano vivi ci danno fastidio tutti sti immigrati, se arrivano morti ci fanno commuovere…il lutto a che serve se non come unica forma materiale di vicinanza alla questione?

    8. La polemica è pretestuosa e strumentale. La partecipazione non era al “grande fratello” o alla “prova del cuoco” ma ad un classico dell’arte mondiale rivolta ai bambini. La cultura non deve mai fermarsi e noi palermitani lo dovremmo sapere bene! Ci basterebbe solo camminare a testa alta per leggere quel meraviglioso slogan sul Teatro Massimo: “L’arte rinnova i popoli e ne rivela la vita, vano delle scene è il diletto ove non miri a preparar l’avvenire”, ma la nostra testa è bassa e la nostra cultura sotto le suole. La civiltà dell’opulenza e dell’egoismo sconosce il significato di umiltà e solidarietà; il sangue dei trecento migranti morti e delle altre migliaia che li hanno preceduti e che ancora verranno ricadrà su chi oggi governa il pianeta e su una generazione prona al denaro ed al potere. I nostri nipoti leggeranno sui libri di storia e ci disprezzeranno!

    9. El buitre ha la memoria corta. Rimpiangere Cammarata!
      Ma poi El Buitre, perchè chiami Orlando “ollanno”? Mi sembra un becero disprezzo di un accento-cadenza simpatico e divertente del ceto più umile della nostra città. Evita. E non rompere le scatole alla povera gente. Abbi più rispetto per loro, che son meglio di chi ben parla ma si merita poi la testa scippata!

    10. Se fosse stato Cammarata al posto di Orlando…va siantili a Spillo68 e Matteo.

    11. Caro Daniele io non prendo in giro la povera gente, prendo in giro chi vota in cambio di qualcosa. Fai una ricerca su cosa fossero i clientes. Un pacco di pasta non si nega a nessuno. Se lo meritano ollanno

    12. Era rivolto a Matteo, scusate

    13. Facile parlare a pancia piena !

    14. Ma se il 90 per cento sono obesi. Altro che pasta, un bel corso in palestra

    15. Ovviamente la mia è una battuta

    16. Vi invito a essere rispettosi nei vostri commenti e vi ricordo che questa non è una chat. Grazie.

    17. Errata corrige : la fiaba si intitola : “Pierino e il lupo Orlando”

    18. Sul palco c’era pure Alvaro Vitali? 🙂

      Ma alemeno l’hannno fischiato, non per lo spettacolo teatrale Pierino e il Lupo ma per l’opera diretta da Orlando chiamata “Città di Palermo” un vero flop 🙂

    Lascia un commento (policy dei commenti)