sabato 25 nov
  • Operai Gesip condannati: chiamavano anche hot line dal lavoro

    Tre operai della Gesip in servizio alla Quarta circoscrizione dovranno risarcire 22 mila euro per avere effettuato telefonate ad amici e parenti nel 2005. Inoltre tra i numeri chiamati ce ne sono anche corrispondenti a hot line e prefissi vietati come l’899.

    Due dei tre operai, M.L. di 44 anni e D.T. di 36 anni, sono ancora in servizio, mentre D.D. di 42 anni è stato nel frattempo licenziato per altri motivi.

    Palermo
  • 6 commenti a “Operai Gesip condannati: chiamavano anche hot line dal lavoro”

    1. Ma dico io, com’è che ogni volta le poche, isolate, mele-marce-che-non-è-giusto-fare-di-tutta-l’erba-un-fascio sono della Gesip? Sarebbe ora di smetterla di accanirsi contro questa salubre società che non fa altro che rispondere a precise esigenze della citta… 😉

    2. Chi gienti, ancora esistono imbecilli che telefonano alle linee erotiche??? Ma hanno fatto un minimo di selezione???

    3. sicuramente avranno fatto teleselezione 🙂

    4. Siamo alle solite: sono stati condannati? E allora perche non pubblicate per esteso le loro generalità? Perche non rendere pubblica la loro identità, in modo da poter dire loro, se mai dovessi incontrarli, “pezzi di m… ladri, vi siete fatti le pugnette anche con i miei soldi! Bene, adesso rifondete la comunità ed andatevene a raccogliere immondizia gratis per tutta la vita”?

    5. Mi piacerebbe sapere per quali motivi è stato licenziato D.D… Per essere addirittura stato licenziato dalla Gesip questo come minimo avrà dato fuoco a una scolaresca inneggiando al diavolo durante l’ora di religione.

    6. Paolo non sono state fornite. Qualora fossero fornite o fosse possibile risalirvi le pubblicheremo. Grazie.

    Lascia un commento (policy dei commenti)