mercoledì 22 nov
  • Amnesty per il 65° della Dichiarazione universale dei Diritti umani

    Sono diverse le iniziative che Amnesty International propone in Sicilia per il 65° anniversario della Dichiarazione universale dei Diritti umani, realizzate all’insegna del riconoscimento del ruolo che i Difensori dei diritti umani giocano in un mondo dove «tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti».

    Oggi alle 17:00 avrà luogo presso la Real Fonderia (piazza Fonderia) il Forum Human Rights Defenders Donne di frontiera, donne oltre frontiera.

    “Donne di frontiera, donne oltre frontiera”

    Animeranno il dibattito sul tema dei diritti delle donne nel bacino del Mediterraneo e delle migranti Paola Caridi, giornalista e scrittrice esperta del mondo arabo, Franca Regina Parizzi, assessore Pari opportunità e Accoglienza migranti città di Lampedusa, Antonella Petrosino, avvocato dei diritti umani di Amnesty International Circoscrizione Sicilia, Rossella Puccio, giornalista freelance e foto-video reporter (che verrà premiata insieme all’isola di Lampedusa). Presenzieranno il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, l’assessore alla Partecipazione Giusto Catania e il consulente per i diritti umani del Comune di Palermo Mouhamed Cissè.

    Domani alle 12:00 avrà luogo presso Palazzo Cefalà (via Alloro, 99), sede della Consulta delle Culture, una conferenza stampa indetta dal Comune di Palermo nell’ambito della quale la Circoscrizione Sicilia di Amnesty International, la Consulta delle Culture e l’Assessorato alla Partecipazione, alla presenza del sindaco Leoluca Orlando, lanceranno il concorso La città adotta un difensore dei diritti umani destinato alle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado e ideato al fine di promuovere studi e approfondimenti da parte dei ragazzi sui Diritti umani e sulla Dichiarazione universale, nonché sui Difensori dei Diritti umani nel mondo.

    Palermo
  • Lascia un commento (policy dei commenti)