lunedì 21 ago
  • “Posteggiamoli”, i volantini

    “Posteggiamoli”, i volantini

    «Il gruppo facebook Posteggiamo i posteggiatori riceve mediamente dieci segnalazioni al giorno di atti violenti e intimidatori da parte dei posteggiatori abusivi».

    «Per lasciare l’auto in sosta e non temere ritorsioni si pagano fino a 10 euro».

    «I posteggiatori abusivi incassano 8 milioni di euro all’anno estorti agli automobilisti».

    «I posteggiatori abusivi estorcono denaro anche di fronte agli ospedali e ai cimiteri».

    «Per lasciare biciclette, auto e moto in sosta e non temere ritorsioni si estorcono fino a 10 euro».

    «Un posteggiatore abusivo guadagna mediamente da 1.800 a 3.000 euro al mese esentasse».

    Sono i contenuti dei volantini che in questi giorni stanno distribuendo i ragazzi di Posteggiamo i posteggiatori.

    «Io non mi scanto e non pago». Si può fare. Non pagate!

    Palermo
  • 5 commenti a ““Posteggiamoli”, i volantini”

    1. Per combattere questo fenomeno, io introdurrei il carcere preventivo da pene da tre a 6 mesi. Siamo una Regione a statuto speciali si o no?

    2. Ma per avere questi bigliettini come si fa?

    3. E no Milena, perché se la condanna è fino a 2 anni e il tizio è incensurato (improbabile) c’è la sospensione della pena e questo l’indomani è di nuovo per strada.

    4. Ottima iniziativa!
      bisogna cambiare la nostra mentalità che ci fa accettare una forma di pizzo alla luce del sole!
      propongo di fare delle denunce collettive alle forze dell’ordine.
      Infine chiedo: perchè vigili urbani e polizia non trovano un modo definitivo per liberare le nostre strade da questi estorsori?
      Si deve aspettare che compiano reati più gravi? Deve esserci sempre un morto per intervenire?

    5. Faccio una semplice osservazione. Se esiste un commercio, é perché esiste una domanda e conseguentemente si crea un’offerta.
      Non so dirvi quante volte, anche nelle zone blu, ci sono parcheggiatori, che vendono schede per le zone blu, costituendosi quale servizio per la ‘lagnosia’ di certi palermitani, che non si comprano delle schede da tenere nel portafoglio, o non fanno la fatica di andarsele a comprare al primo punto vendita utile in prossimità del parcheggio.
      La cosa ridicola é che assisto, anche dopo le 20, quando non si paga il parcheggio sulle strisce blu, alla presenza di parcheggiatori, che chiedono una tariffa, perché ‘ti hanno trovato il posto’, e vedo che molti gli danno qualcosa. Mi sto riferendo al quadrato di strade costituito dal quartiere politeama a piazza croci (via siracusa, XII Gennaio, etc…). Io abito in questo quartiere, e mi meraviglio nel vedere questi comportamenti. Non sarebbe il caso anche che i cittadini smettessero di incoraggiare certa ‘domanda’ e si rendessero essi stessi più responsabili?

    Lascia un commento (policy dei commenti)

"Posteggiamoli", i volantini, 5.0 out of 5 based on 3 ratings