venerdì 20 ott
  • Manifestazioni natalizie a Palermo: graduatoria, ritardi e polemiche

    Città di Palermo

    È stata pubblicata ieri la graduatoria relativa alle manifestazioni per le festività del Comune di Palermo.

    Non sono mancate le polemiche anche quest’anno: nei giorni scorsi si parlava di un possibile blocco del bando per presunte irregolarità nella compilazione della graduatoria e l’assessore alla Cultura Francesco Giambrone aveva dichiarato: «Certamente è anomalo e sicuramente non accettabile per la qualità delle manifestazione e i servizi ai cittadini che il 20 dicembre non si sappia ancora chi dovrà fare cosa e con quali costi».

    Oggi la precisazione del Comune che afferma di non avere disposto alcun blocco della pubblicazione né delle attività del gruppo di lavoro appositamente costituito. Al contrario, è stata sottolineata l’opportunità e la necessità di procedere con la massima sollecitudine alla pubblicazione della stessa, in modo da avviare tutte le attività previste e permettere agli operatori culturali interessati di realizzare per tempo gli spettacoli e le altre attività programmate. Anche a seguito di tali sollecitazioni, il gruppo di lavoro ha ritenuto di doversi riunire con sedute ripetute, per arrivare alla pubblicazione avvenuta nel tardo pomeriggio di ieri, 20 dicembre. A seguito della pubblicazione avvenuta ieri, nella giornata di oggi gli Uffici dell’assessorato alla Cultura sono regolarmente aperti per la convocazione dei primi gruppi di artisti e gli adempimenti formali al fine di garantire l’avvio delle manifestazioni nella stessa giornata di oggi.

    Una parte del team che ha organizzato le manifestazioni dello scorso anno e il Festino di Santa Rosalia, capitanata da Sandro Tranchina, ha inviato oggi un comunicato stampa da Bari, dove sta lavorando alle manifestazioni locali in cui si legge: «Mi meraviglia che mentre qui a Bari hanno colto il nostro suggerimento di dotarsi di un progetto coerente, il Comune di Palermo abbia deciso di smantellare questo metodo, adottato negli ultimi Festini e nel Natale 2012, a favore di un avviso pubblico la cui gestione e selezione è stata affidata a dei funzionari, nessuno dei quali dotato degli strumenti o anche solo della qualifica di direttore artistico».

    Il Comune si sta avvalendo a titolo gratuito della consulenza del neo direttore artistico del Teatro Biondo Roberto Alajmo e del consulente artistico del commissario straordinario del Teatro Massimo Lorenzo Amato.

    Per la manifestazione di Capodanno in piazza si sono fatti i nomi di Vinicio Capossela e di Max Gazzè.

    AGGIORNAMENTO: San Silvestro sarà con Max Gazzè.

    Il gruppo di lavoro costituito presso l’Assessorato alla Cultura per l’esame delle proposte relative alle manifestazioni da realizzare nell’ambito delle festività natalizie, anche a seguito delle sollecitazioni pervenute dal Sindaco e dall’assessore alla Cultura, ritiene di dovere chiarire che i tempi di redazione dell’elenco sono stati determinati, da un lato dall’elevato numero di proposte pervenute e, quindi, dai tempi tecnici necessari per un’attenta valutazione delle stesse, e dall’altro dal fatto che per il concerto della notte di San Silvestro sono giunte, in modo anomalo, più proposte da parte di differenti operatori che prevedevano l’esibizione del medesimo artista.

    Tale situazione ha determinato la necessità di approfondimenti con i diretti interessati che sono stati appositamente convocati presso gli Uffici di Palazzo Ziino o sentiti telefonicamente; tali adempimenti hanno inevitabilmente determinato un allungamento dei tempi. A conclusione degli accertamenti, è risultato che nessuno dei proponenti era in possesso dell’esclusiva dell’artista in questione.

    A questo punto, a parità di qualità e di parametri oggettivi, il gruppo di lavoro ha ritenuto di affidare la realizzazione della serata del 31 dicembre a un soggetto che ha proposto l’artista Max Gazzè e che aveva già allegato alla documentazione presentata l’attestazione di esclusività per Palermo e provincia dell’artista stesso.

    Pertanto la serata del 31 dicembre è stata affidata in data odierna all’Associazione culturale Levana per un costo di 128 mila euro iva inclusa, peraltro in linea con quello di tutte le altre proposte presentate.

    Progetti approvati.

    Palermo
  • 2 commenti a “Manifestazioni natalizie a Palermo: graduatoria, ritardi e polemiche”

    1. Il link riporta alla graduatoria con tutti i progetti, quelli finanziati partono dal punteggio di 84. Quelli al di sotto sono i progetti scartati.

    2. Nel link dell’aggiornamento ci sono soltanto i progetti selezionati.

    Lascia un commento (policy dei commenti)