domenica 22 ott
  • Rimossi tre chioschi abusivi

    Il Nucleo di tutela Vivibilità e Igiene urbana della Polizia municipale ieri mattina ha eseguito la rimozione di tre strutture in ferro ancorate al suolo pubblico e utilizzate per attività commerciali senza le specifiche autorizzazioni. Le operazioni sono state condotte con l’ausilio di personale di Rap e di Amap.

    Il primo intervento è stato eseguito tra via Crispi e via fratelli Cianciolo, di fronte al Mercato ittico, dove è stata rimossa una struttura in ferro, adibita a friggitoria, di forma quadrata di due metri per ciascun lato e di identica altezza. All’interno della struttura sono stati trovati due banconi frigo arrugginiti, un bruciatore collegato a due bombole di Gpl, rifiuti di ogni tipo ed alcuni alimenti, abbandonati e in stato di putrefazione che sprigionavano odori rancidi. Il personale della Rap ha anche bonificato l’adiacente aiuola utilizzata per la sistemazione di alcuni tavoli.

    Le altre due strutture sono state rimosse in piazza della Pace, nei pressi della fermata del bus, e all’interno di una villetta prospiciente la chiesa di Santa Lucia. Entrambe di due metri per due, queste erano destinate alla vendita di interiora.

    L’operazione segue quelle compiute nei giorni scorsi in via Roma davanti alla sede dell’ex Standa, (rimosso un chiosco utilizzato per la vendita di scarpe e vestiti), in piazza Indipendenza (rimossi alcuni mobili che erano stati incatenati ad alberi e pali della luce e improvvisati a bancarelle e supporti per la vendita abusiva), in Corso Tukory (rimosso un gazebo in ferro) e nei pressi della Palazzina Cinese (rimozione di una “rastrelliera” destinata alla vendita abusiva di bibite).

    Palermo
  • 6 commenti a “Rimossi tre chioschi abusivi”

    1. In via pitrè ce ne stanno diversi! Aggiungerei che sarebbe opportuno elevare qualche multa con lo street control perché il traffico allucinante che si crea all’incrocio con viale regione è in buona parte causato dalle auto in doppia fila ferme per comprare il pane e cose simili!

    2. Sembra proprio che si stiano levando le fette di prosciutto dagli occhi.Meglio tardi che mai…ben venga la rimozione di TUTTE le bancarelle & simili.
      Ps: voglio segnalare una curiosità: alla fine di via Olimpo, alla rotonda che porta alla coca cola, hanno fatto delgi scavi per passare dei tubi….arrivati davanti la bancarella di un fruttivendolo hanno aggirato la bancarella facendo tutta una curva attorno!!! Da restare di stucco!!!

    3. speriamo continuino…avranno parecchi mesi di lavoro per fare un po di pulizia…..volevo far notare ai cittadini palermitani la situazione corso dei mille all’altezza stazione, con i lavori per la metropolitana hanno tolto tutte le bancarelle e varie abusive quella zona è rinata a livello di ttraffico molto scorrevole …morale della favola palermo se si riesce a togliere tutto quell’abusivismo che fa da cornice diventerebbe una città vibibile

    4. Ottimi e lodevoli interventi per la legalità, il decoro e la salute. Poi però ogni giorno passo da viale delle scienze dove mi reco per lavoro all’università, e non posso concepire come ancora il Comune e la Polizia municipale permettano un paio di installazioni abusive di gazebo permanenti con tanto di piante e prodotti venduti sistemati in modo da occupare tutta la larghezza del marciapiede (circa 3 metri) per una lunghezza di svariati metri.

    5. @ Maurizio
      quelli da te citati non sono lavori per la metropolitana (magari), ma del tram.

    6. gianos hai ragione intendevo tram

    Lascia un commento (policy dei commenti)