sabato 19 ago
  • Verso il Piano regolatore generale 2.0 della città

    Accelera il complesso avvio della revisione del nuovo Piano regolatore generale della città dando impulso all’introduzione di un processo di innovazione digitale sul territorio che prevede la revisione dei processi interni, attraverso il web, per la condivisione, tra utenti interni alla pubblica amministrazione e soggetti esterni (tecnici, imprese, cittadini) di procedure standardizzate che, attraverso anche l’erogazione di servizi innovativi e di qualità, portano alla riqualificazione ambientale, urbanistica, produttiva, economica e quindi una migliore qualità della vita nella città.

    L’obiettivo è quello di fornire all’amministrazione uno strumento multilivello di supporto a tutte le decisioni che caratterizzano la pianificazione territoriale locale in un’ottica di conoscenza più vasta garantita con l’interscambio di dati tra il realizzando sistema comunale ed i sistemi regionali, nazionali ed europei, attraverso il nodo SITR (Sistema Informativo Territoriale Regionale) del Comune di Palermo.

    Le attività si svolgeranno all’interno di una piattaforma tecnologica che vedrà coinvolti l’Ufficio del Piano, la SISPI e il Nodo SITR per la creazione e realizzazione del Sistema Informativo Territoriale Comunale (S.I.T.C.).

    Palermo
  • 4 commenti a “Verso il Piano regolatore generale 2.0 della città”

    1. Si ok, bene. Ma di concreto? Si parla già da un bel po’ di tempo di volontà di fare un nuovo piano, di organizzare, bla bla bla…ma quando iniziano concretamente i lavori?

    2. « Uomo al bancone: Mi scusi, lei…?
      Mascetti: Antani, come se fosse antani, anche per il direttore, la supercazzola con scappellamento.
      Uomo al bancone: Come, scusi?
      Mascetti: A destra, per due. »

    3. eh???? ma che sono ste vastaserie??? supercazzola e scappellamento eheh…:P

    4. Saranno più di 10 anni che ancora aspettiamo il collegamento tra via Tritone e via Nicoletti…a Sferracavallo!
      Di contro è stato realizzato un inutilissimo parcheggio sempre in via Tritone, che resta vuoto 364 giorni l’anno!!!L’unico giorno pieno è per i fuochi d’artificio che fanno a fine settembre per la festa dei santi patroni.

    Lascia un commento (policy dei commenti)