sabato 19 ago
  • Piazza Garraffello (Vucciria) chiusa: eretto un muro in via Argenteria

    Piazza Garraffello chiusa: eretto un muro in via Argenteria
    (foto di Simone Di Stefano)

    Da ieri un muro in via Argenteria e transenne sbarrano gli accessi a piazza Garraffello dopo il crollo di una palazzina avvenuto mercoledì. I commercianti hanno protestato ma alcuni edifici a rischio vanno messi in sicurezza.

    L’intervento di ripristino dovrebbe durare al massimo una settimana. Già da lunedì dovrebbe essere possibile ripristinare un camminamento lungo la facciata di Palazzo Rammacca, i cui lavori di messa in sicurezza sono quasi ultimati. Per quanto riguarda gli altri tre lati, invece, le imprese (pubbliche e private) inizieranno i lavori lunedì mattina: per il prossimo fine settimana il muro sarà demolito.

    Palermo
  • 12 commenti a “Piazza Garraffello (Vucciria) chiusa: eretto un muro in via Argenteria”

    1. Abbattere tutto ciò che è vecchio, marcio, maleodorante, sporco. Non ricostruire nulla, piantare alberi e creare parchi.
      Restaurare solo ciò che ha valore artistico: beni monumentali immersi nel verde enorme attrazione turistica.

    2. Questo e’ l’aspetto peggiore della citta’: un continuare a puntellare in attesa di un restauro o di una demolizione che non avverra’ mai, almeno nei tempi normali.
      E cosi’ passano gli anni e i decenni, e alcune macerie di un conflitto avvenuto 70 anni fa sono ancora li’, a imperitura memoria, unendosi a macerie piu’ recenti.
      Che vergogna, non essere stati capaci e continuare a non esser capaci di sgomberare delle zone fatiscenti da decenni.
      E invece si alzano muri alla velocita’ della luce..che poi chissa’ perche’ costruire un muro che dev’essere abbattuto in pochi giorni..non sarebbe piu’ logico utilizzare solo delle transenne..o forse quei giorni si trasformeranno in anni?
      Che vergogna.

    3. Come se il problema fosse l’interdizione di un’area per motivi di sicurezza. Piuttosto dovremmo capire che l’erezione di un muro (al posto di un più espugnabile grigliato tipo OrsoGril) è perché il Comune è conscio del tipo di gente che frequenta quella zona e del loro rispetto delle regole.

    4. Sto scrivendo un libro su Palermo, nel quale parlo anche di temi di carattere generale. L’obiettivo è quello di far conoscere meglio, a chi ne fosse interessato, le caratteristiche più autentiche dei palermitani, al di là dei soliti, logori, stereotipi, ai quali si ricorre sempre, tanto da parte dei palermitani quanto da parte di chi palermitano non è. Mi sto però rendendo conto che la città della quale parlo non esiste più; la mia Palermo, quella della mia infanzia, quella della mia gioventù, è ormai un ricordo lontano. Nel leggere notizie come questa, provo un’infinita tristezza, un’indicibile malinconia.

    5. la Palermo della tua infanzia molto probabilmente e’ l’epoca in cui ogni mattina si aveva notizia di un morto ammazzato.E’ questo che dobbiamo rimpiangere?

    6. Caro Alberto, la mia infanzia (purtroppo per me) è antecedente, e non di poco, all’epoca alla quale ti riferisci.

    7. Vi state agitando per un muro tirato su in situazione di emergenza,alla meno peggio,e’ vero.
      Ma nessuno fa caso alla miriade di bruttissime mura in tufo ormai grigio e sbrindellato
      che costeggiano le strade delle periferie palermitane senza marciapiedi e contornate da erbacce ricettacolo di fastidiosissimi insetti.
      Uno spettacolo squallido cui oramai tutti hanno fatto l’abitudine.

    8. Non rimangono che gli anni trenta.
      Negli anni quaranta si era in guerra e
      negli anni cinquanta ci si leccava le ferite.
      Il boom arrivò negli anni sessanta,con
      la cambiale.Altro che austerity !

    9. Vi invito a rimanere in tema. Grazie.

    10. invece di stare li a criticare la magistratura che ha chichiuso sta putrida piazza fatiscennte piena di fatiscenti zoombie che la circondano il samto sera con bottiglie nelle mani e scimmiottare come tenti ignoranti ebeti che non sanno parlare italiano e sentire solo l’ebetismo na ma buscare u pani che vuol direeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee?italiano nono peruviano.io parlo italiano vi odio per questo ci vuole la razza ariana per quel ghetto via sterminazione.mi fate pena.purtroppo voi a palermo avete la cultura della mafia e siete felici e io vi dico restateci pure poi non vi lamentate ch al nor vi deridono compresa me.ahahahahaha.anadte a scuola prima di parlare in tv.

    11. invece di infagare orlando e la signora bazzi io infango tye e vhi ama la vucciria che e’fatiscente piena di immondizia umana.vi meritate questo.cioe’ voi volete che resti aperta .e se scappa il morto voi bevete mangiate e ve ne fregate vi auguro che leun infezione viscerale mentre mangiate quelle schifezze.vi odio.chiusa per sempre la piazzettina da 2 ero.ladri.palerm citta abusiva di suo e’ tutto abusivo anche l’aria.massa di abusivi

    12. Chiara ti invito a essere rispettosa nei tuoi commenti. Grazie.

    Lascia un commento (policy dei commenti)