domenica 4 dic
  • Crocetta contro Orlando: “Ha distrutto Palermo”

    Rosario Crocetta

    Il presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta ha attaccato il sindaco di Palermo Leoluca Orlando affermando: «Penso che per la salvezza della Sicilia sarebbe opportuno che Orlando se ne andasse, ha distrutto Palermo, l’ha messa in ginocchio. I problemi che adesso paghiamo rispetto, ad esempio, alle vicende degli ex Pip non li abbiamo creati noi. Gli consiglierei di essere un po’ più umile e di lavorare di più. […] Ma non sono in guerra con Orlando e vorrei fosse chiaro. Anzi di lui non mi interessa proprio nulla».

    Orlando chiede il commissariamento della Sicilia e negli ultimi giorni si sono diffuse voci su una sua possibile adesione al Partito Democratico.

    Palermo, Sicilia
  • 9 commenti a “Crocetta contro Orlando: “Ha distrutto Palermo””

    1. Per i PIP, regalati alla città dal Sindaco Orlando, precari di Emergenza Palermo cambia tutto: la soglia di 20 mila euro non riguarderà il reddito familiare, ma quello individuale. Questa è una presa in giro per i cittadini onesti. Ora il PIP che è stato scoperto con un ISEE di Euro 150000 verrà sanato. Vergogna ma con quale faccia lo potete dire a tutti gli impiegati che non possono avere gli assegni familiari perchè il loro reddito familiare supero un certo limite ed è calcolato sommando i redditi dei due coniugi. Questa è una vergona che succede solo in Sicilia e succede poco prima delle elezioni europee. Siciliani mandiamo a casa tutti compreso i grillini che hanno aperto il fondo per le imprese soltanto in questi giorni nonostante siano da un anno seduti nelle sedie della Regione Sicliana. Presidente Crocetta sono sicuro che dovremmo andare ad elezioni e dare un sostegno più forte alla sua coalizione cosi da non essere schiavo di nessuna alleanza.

    2. rosario + leoluca= 0

    3. 0 + 0 = 0

    4. Orlando ! E Cammarata no ? Due belllimbusti.
      Premetto che non sono un fan di Crocetta, ma ha fatto bene a criticare l’operato di Orlando, quale figura ormai inadatta per governare la città, come pure Crocetta altrettanto inadatto a governare questa regione.

    5. Il bue che dice cornuto all’asino…

    6. non che il Presidente Crocetta stia facendo brillare la Sicilia…

    7. Se entrambi si trasferissero a Bustorasizio portandosi con loro tutti i delinquenti delle ambulanze dei pulizieri (?) e di tutto il resto che hanno assunto non sarebbe male

    8. Mi viene solo da dire una cosa…..se al presidente della regione non gliene frega proprio nulla del sindaco del capoluogo della stessa regione da lui “”governata”” (detto da lui) figuriamoci quanto gliene possa fregare di tutti noi e di tutto il resto. Se si mettesse in moto il ceervello prima di sparare ste’ cavolate staremmo tutti un po’ piu’ sereni e ricordiamo che Orlando al di la dei risultati ottenuti, ha messo in gioco la vita sua e dei suoi familiari da trent’anni a questa parte fin dai tempi in cui nella democrazia cristiana veniva osteggiato come la peste. Se non altro un po’ piu’ di rispetto da una figura istituzionale (quella di Crocetta) che rappresenterebbe (???) e quindi parlerebbe, per i siciliani tutti

    9. 10 maggio ore 8 piano Torre.Sono in attesa da 40 minuti dell ‘806 Amat.
      Passa 1 autocompattatore e tira dritto.Subito ne arriva un altro.Autista più 2 persone,cominciano a scarrozzare i cassonetti.Arriva un ribaltabile di media stazza.Analogo equipaggio,e siamo a 6 persone.Osservo la scena,e sto muto.
      Arriva un furgone e scendono 2 persone.E siamo a 8 persone Amia.
      Due continuano ad accostare i cassonetti x l’aggancio e 6 stanno a guardare.
      In tutto i cassonetti saranno una decina,riposti in doppia fila,con sotto vetri rotti ed altri rifiuti .Sul retro altri rifiuti poggiati sul marciapiede.Continuo ad osservare e sto muto.
      Un cassonetto colmo di teli in plastica viene scaricato nel compattatore,nonostante ci sia proprio li’una campana gialla,dove andrebbe la plastica.Della triplice squadra,nessuno dispone di ramazza e paletta.Riparte l’autocompattatore,ed a terra restano i vetri rotti ed i rifiuti sbriciolati ,nonché quelli dietro.Ci sono inoltre 2 cestini,che nessuno ha vuotato.Riparte il ribaltabile di stazza media,con tre persone.Riesco a richiamare l’attenzione di uno dei 2 arrivati col furgone,e mi scappa,”guardi cosa hanno lasciato a terra”.Risposta,”cosa mi vuole dire che e’ colpa nostra?”Replico non sto dicendo questo,ma mi chiedo se questo e’ il modo di fare un servizio.
      3 mezzi ed 8 persone per vuotare meno di dieci cassonetti,per lasciare a terra uno scempio.Mi guarda storto e mi dice,agitato :ma va la’.
      Un signore anziano con al guinzaglio un cagnolino,mi si avvicina e mi dice,guardi che e’ tempo perso.Siamo destinati al degrado.Non c’è niente da fare.

    Lascia un commento (policy dei commenti)