domenica 4 dic
  • Acquistabile con tre app il biglietto elettronico Amat

    Amat

    Da ieri è possibile acquistare grazie a tre app per i telefonini per i sistemi operativi iOS e Android il biglietto elettronico Amat. Sono myCicero della Pluservice, RegioneSiciliana.com di Integra e Up Mobile di Banca Sella. L’acquisto è possibile anche con Bus & Park della Neos Tech.

    Gli acquisti avvengono con un borsellino elettronico ricaricabile o con la carta di credito.

    Palermo
  • 9 commenti a “Acquistabile con tre app il biglietto elettronico Amat”

    1. 3 app assolutamente inutili: quando bisognerebbe effettuare l’acquisto del biglietto? mentre l’autobus si avvicina? e se poi è pieno fino a scoppiare? se si aspetta il successivo passano almeno 40 minuti, intanto il biglietto è pagato.
      oppure, come suggerito, appena saliti sull’autobus?
      ma siete mai saliti su un autobus di palermo? è già tanto se non si muore soffocati, con gente appesa alle porte, figuriamoci uscire il telefono.

      una fase di progettazione più seria avrebbe prodotto una sola app più efficiente:
      – android
      bastava poter accedere al modulo NFC di metà dei dispositivi android in vendita. permette lo scambio di informazioni al solo contatto. chi entra in autobus ‘poggia’ il cellulare contro un lettore NFC (di pochi euro) presente all’ingresso.
      BEEEP, biglietto effettuato, avanti un altro. nessuno bisogno di comprare il biglietto prima di salire, o peggio, salire e acquistare il titolo di viaggio in autobus dove si attirerebbero le attenzioni dei vari scippatori.
      si entra solo davanti, con biglietto normale o con cellulare e avviso sonoro di pagamento. l’autista non parte finché non sono saliti tutti.
      per chi non vuole pagare, l’autista invia le coordinate della posizione e una squadra di controllori amar (nullafacenti) viene inviata sul posto.
      si risparmia sui controllori (nullafacenti) e sui portoghesi.

      – apple
      bastava accedere alle specifiche bluetooth ibeacon di iOS7. ovviamente su ogni autobus si installa un’antenna ibeacon. hanno trovato i soldi per mettere quegli inutili totem video sul tetto che non danno nessuna informazione, troveranno i soldi per montare una piccola antenna bluetooth.
      chi entra in autobus con l’app in esecuzione, sceglie un posto e si siede.
      l’ibeacon automaticamente localizza l’utente dentro il bus e l’app effettua il pagamento automatico del biglietto. il biglietto pagato appare sul conto itunes e nella sezione PassBook.
      non solo, si potrebbe pagare per l’effettivo utilizzo del mezzo pubblico: tot centesimi di euro per tot minuti effettivi di viaggio. questo ovviamente quando il SindacOllando non avrà paura di istituire delle vere corsie preferenziali per mezzi pubblici.

      invece abbiamo un sistema vecchio (il biglietto) tradotto con tecnologie che erano ‘moderne’ forse 5 anni fa.
      mah!

    2. E se poi è pieno fino a scoppiare, dove e come le vai a fare le proposte da te elencate? 😀

    3. ho usato l’app MyCicero per pagare il biglietto della zona blu, un servizio fantastico! Ho pagato esattamente ciò che ho consumato senza l’ansia di andare a cercare il tabaccaio/posteggiatore abusivo o del biglietto in candeza.
      Ottimo! spero che la fruibilità di questo servizio continui anche dopo il periodo sperimentale di un anno

    4. Se dispongo di uno stupid-phone e non di uno smart, perché non poter fare un semplice sms, come si era sperimentato e come si fa tuttora per esempio a Firenze?

    5. Effettivamente il problema dei palermitani che pressavano per acquistare il biglietto e prendere il bus era urgente ed in presenza di una utenza il cui analfabetismo è cosa rara, la soluzione dell’AMAT è provvidenziale ed adeguata.
      PS
      Ma avessero affisso alla palina una locandina con gli orari di transito invece di ste minchiate!!!!!!!

    6. e se siamo in due come facciamo a fare un menage a trois??? mamma mia, ragazzi! tutti i problemi dle mondo anche quando si sperimenta la modernità e il progresso tecnologico!

    7. Chi non vuole pagare il biglietto del parcheggio o dell’autobus non lo pagherà indipendentemente dal metodo di pagamento.
      Comunque è una alternativa ai metodi di pagamento “analogici”

    8. Ridicoli! i dirigenti più strapagati di italia in una azienda in fallimento che offre un servizio da terzo mondo… PRIMA DEVONO RIDURSI DI 10 VOLTE LO STIPENDIO.. poi passiamo al ticket online! una azienda privata li avrebbe già licenziati tutti da 20 anni…

    9. Finalmente un idea interessante per potere acquistare il biglietto senza cercare la rivendita. Il ladro ti guarda mentre compri il biglietto? Ti guarda anche quando telefoni.

    Lascia un commento (policy dei commenti)