martedì 6 dic
  • Sequestrata la rosticceria Ganci in via Ferri, c’erano insetti e scarafaggi

    È stata sequestrata la rosticceria Ganci – Graziano di via Ferri dopo che è stato riscontrato che i frigoriferi avevano mensole arrugginite e con il termostato non funzionante, sono stati rinvenuti diversi alimenti in cattivo stato di conservazione e nei locali c’erano insetti e scarafaggi. Sul piano di lavoro, giacevano insieme detergenti e alimenti per la preparazione dei cibi.

    È stato anche accertato un allacciamento abusivo per l’approvvigionamento di energia elettrica.

    La multa è stata di cinquemila euro. Il sequestro è stato disposto per tutelare gli esercenti in regola che altrimenti subiscono la concorrenza sleale nell’ambito della stessa categoria.

    Palermo
  • 3 commenti a “Sequestrata la rosticceria Ganci in via Ferri, c’erano insetti e scarafaggi”

    1. Non è chiaro, ma a leggere sembra che, mentre Nino u’ ballerino avendo usato i magneti sul suo contatore abbia dovuto pagare 16mile euro di multa, Gangi che invece si era allacciato abusivamente ne pagherà 5000.
      Se ne dedurrebbe che conviene allacciarsi abusivamente piuttosto che manomettere il proprio contatore…

    2. Gli scarafaggi sono insetti. Al massimo avreste dovuto scrivere “scarafaggi e altri insetti”.

    3. @Isaia Panduri ma quanta confusione…….
      A volte mi chiedo se sono io particolarmente intelligente o qualcuno fa finta di non capire per il ” prio” di fare disinformazione.
      È ovvio che il verbale di 5000 euro è frutto di una sanzione amministrativa a causa delle irregolarità riscontrate, mentre i 16 mila eu pagati da Ninu u ballerino non sono una sanzione ma il risultato di un calcolo della luce non pagata quindi futtuta dal signore in questione. Sicuramente anche Ganci dovrà pagare all’Enel i picciuli della luce futtuta ma si devono fare i conteggi. È così difficile da capire?

    Lascia un commento (policy dei commenti)