mercoledì 7 dic
  • “Borgo Vecchio Factory”, la campagna di crowdfunding

    È stata presentata la scorsa settimana e ha già raggiunto il 54% la campagna di crowdfunding per la realizzazione del progetto Borgo Vecchio Factory proposto dalle organizzazioni no profit PUSH e Per Esempio onlus, in collaborazione con lo street artist Ema Jons, artista muralista di Como.

    Da qualche anno sui muri di Palermo si trova traccia di splendidi disegni e dipinti che arricchiscono la città di un nuovo patrimonio artistico, il più delle volte nascosto e misconosciuto: l’arte di strada o “street art”. La street art si manifesta in luoghi pubblici, spesso illegalmente, attraverso le tecniche più disparate: spray, sticker art, stencil, proiezioni video, sculture. Il fenomeno ha maturato nel corso degli ultimi anni una connotazione culturale propria e sta modificando il volto di intere città, diffondendo la creatività e contribuendo alla riqualificazione e rivalutazione a costi zero di interi contesti urbani irrisolti o problematici. A Palermo le opere di Street Art ad oggi sono state spesso create da artisti provenienti da altre parti d’Italia o del mondo. Tra questi anche Ema Jons, il protagonista dell’iniziativa.

    Il progetto prevede la realizzazione di un ciclo semestrale di laboratori di pittura creativa per 20 bambini del quartiere popolare Borgo Vecchio di Palermo. I bambini, oltre a svolgere le attività artistiche pomeridiane doposcuola nella sede dell’associazione, saranno parte attiva del progetto, collaborando con l’artista nella realizzazione – sulla base dei loro stessi disegni – di opere di street art sui prospetti delle case del quartiere.

    Si è svolto anche un instawalk in collaborazione con Instagramers Palermo.

    La mappa dei graffiti.

    Palermo
  • Un commento a ““Borgo Vecchio Factory”, la campagna di crowdfunding”

    Lascia un commento (policy dei commenti)