giovedì 8 dic
  • Mosaico della Memoria

    Inaugurato il “Mosaico della Memoria” al Palazzo di Giustizia

    È stato inaugurato venerdì sul fronte principale del Palazzo di Giustizia il “Mosaico della Memoria” che riporta i volti di 63 vittime di mafia, uccisi nella provincia di Palermo, uomini delle istituzioni, magistrati, agenti delle forze di polizia, sindacalisti, semplici cittadini colpevoli di essersi trovati nel posto sbagliato al momento sbagliato.

    Il mosaico, voluto e realizzato dall’associazione Vigliena e dal
    Centro studi Paolo Giaccone, va a sostituire quello esposto il 19
    luglio di tre anni fa, ormai logoro e scolorito.

    Di seguito l’elenco delle vittime raffigurate nel mosaico con la data
    e il luogo della morte.

    Giuseppe “Joe” Petrosino, Palermo – P.za Marina, 12 MARZO 1909, agente
    di polizia USA
    Giovanni Orcel, Palermo – Corso Vittorio Emanuele, 15 OTTOBRE 1920, Sindacalista
    Placido Rizzotto, Corleone, 10 MARZO 1948, Sindacalista
    Mario Malausa, Palermo – Ciaculli, 30 GIUGNO 1963, Carabiniere
    Silvio Corrao, Palermo – Ciaculli, 30 GIUGNO 1963, Carabiniere
    Calogero Vaccaro, Palermo – Ciaculli, 30 GIUGNO 1963, Carabiniere
    Eugenio Altomare, Palermo – Ciaculli, 30 GIUGNO 1963, Carabiniere
    Marino Fardelli, Palermo – Ciaculli, 30 GIUGNO 1963, Carabiniere
    Pasquale Nuccio, Palermo – Ciaculli, 30 GIUGNO 1963, Maresciallo Esercito
    Giorgio Ciacci, Palermo – Ciaculli, 30 GIUGNO 1963, Soldato Esercito
    Giovanni Domè, Palermo – Viale Lazio, 10 DICEMBRE 1969, Custode
    Mauro De Mauro, Palermo – Via delle Magnolie 16 SETTEMBRE 1970,
    Giornalista (data e luogo della scomparsa)
    Pietro Scaglione, Palermo – Via dei Cipressi, 5 MAGGIO 1971, Magistrato
    Antonio Lo Russo, Palermo – Via dei Cipressi, 5 MAGGIO 1971, Agente di scorta
    Giuseppe Russo, Ficuzza, 20 AGOSTO 1977, Carabiniere
    Filippo Costa, Ficuzza, 20 AGOSTO 1977, Professore
    Gaetano Longo, Capaci, 17 Gennaio 1978, Sindaco
    Peppino Impastato, Cinisi, 9 MAGGIO 1978, Giornalista
    Filadelfio Aparo, Palermo – Medaglie d’oro, 11 GENNAIO 1979, Agente di polizia
    Mario Francese, Palermo – Viale Campania, 26 GENNAIO 1979, Giornalista
    Giorgio Boris Giuliano, Palermo – Via di Blasi, 21 LUGLIO 1979, Vice Questore
    Cesare Terranova, Palermo – Via De Amicis, 25 SETTEMBRE 1979, Magistrato
    Lenin Mancuso, Palermo – Via De Amicis, 25 SETTEMBRE 1979, Agente di scorta
    Piersanti Mattarella, Palermo – Via Libertà, 6 GENNAIO 1980,
    Presidente della Regione
    Emanuele Basile, Monreale, 5 MAGGIO 1980, Carabiniere
    Gaetano Costa, Palermo – Via Cavour, 6 AGOSTO 1980, Magistrato
    Carmelo Jannì, Carini 28 AGOSTO 1980, Imprenditore
    Vito Ievolella, Palermo – P.zza Principe di Camporeale, 10 SETTEMBRE
    1981, Carabiniere
    Sebastiano Bosio, Palermo – Via Simone Cuccia, 6 NOVEMBRE 1981, Chirurgo
    Pio La Torre, Palermo – Via Li Muli, 30 APRILE 1982, Politico
    Rosario Di Salvo, Palermo – Via Li Muli 30 APRILE 1982, Agente di scorta
    Silvano Franzolin, Palermo – Via Ugo La Malfa, 16 GIUGNO 1982, Carabiniere
    Salvatore Raiti, Palermo – Via Ugo La Malfa, 16 GIUGNO 1982, Carabiniere
    Luigi di Barcai, Palermo – Via Ugo La Malfa, 16 GIUGNO 1982, Carabiniere
    Paolo Giaccone, Palermo – Ospedale Policlinico, 11 agosto 1982, Medico
    Carlo Alberto Dalla Chiesa, Palermo – Via Carini, 3 SETTEMBRE 1982,
    Prefetto – Generale dei carabinieri
    Emanuela Setti Carraro, Palermo – Via Carini, 3 SETTEMBRE 1982
    Domenico Russo, Palermo – Via Carini, 3 SETTEMBRE 1982, Agente di scorta
    Calogero Zucchetto, Palermo – Via Notarbartolo, 14 NOVEMBRE 1982,
    Agente di Polizia
    Mario D’Aleo, Palermo – Via Scobar, 13 GIUGNO 1983, Carabiniere
    Giuseppe BommaritoPalermo – Via Scobar, 13 GIUGNO 1983, Carabiniere
    Pietro MoriciPalermo – Via Scobar, 13 GIUGNO 1983, Carabiniere
    Rocco Chinnici, Palermo – Via Pipitone Federico, 29 LUGLIO 1983, Magistrato
    Mario Trapassi, Palermo – Via Pipitone Federico, 29 LUGLIO 1983, Carabiniere
    Salvatore Bartolotta, Palermo – Via Pipitone Federico, 29 LUGLIO 1983,
    Carabiniere
    Stefano Li Sacchi, , Palermo – Via Pipitone Federico, 29 LUGLIO 1983, Portiere
    Rosalia Pipitone, Palermo – Borgata Arenella, 23 SETTEMBRE 1983
    Giuseppe “Beppe ”Montana, Santa Flavia – Porticello, 28 LUGLIO 1985,
    Commissario di polizia
    Ninni Cassarà, Palermo, Via Croce Rossa, 6 AGOSTO 1985, Vice Questore
    Roberto Antiochia, Palermo – Via Croce Rossa, 6 AGOSTO 1985, Agente di scorta
    Rosario Pietro Giaccone, Palermo – Via Verga, 17 NOVEMBRE 1986, App.
    Ausiliare Carabiniere in congedo
    Natale Mondo, Palermo – Acquasanta, 14 GENNAIO 1988, Agente di Polizia
    Antonino Agostino, Villagrazia di Carini, 5 AGOSTO 1989, Agente di Polizia
    Ida Castellucci, Villagrazia di Carini, 5 AGOSTO 1989
    Emanuele Piazza, Capaci, 16 MARZO 1990, Agente di Polizia
    Gaetano Genova, Capaci, 31 MARZO 1990, Vigile del fuoco
    Libero Grassi, Palermo – Via Alfieri, 29 AGOSTO 1991, Imprenditore
    Giovanni Falcone, Isola delle Femmine – Capaci, 23 MAGGIO 1992, Magistrato
    Francesca Morvillo, Isola delle Femmine – Capaci, 23 MAGGIO 1992, Magistrato
    Vito Schifani, Isola delle Femmine – Capaci, 23 MAGGIO 1992, Agente di Scorta
    Antonio Montinaro, Isola delle Femmine – Capaci, 23 MAGGIO 1992,
    Agente di Scorta
    Rocco Dicillo, Isola delle Femmine – Capaci, 23 MAGGIO 1992, Agente di Scorta
    Paolo Borsellino, Palermo – Via D’Amelio, 19 LUGLIO 1992, Magistrato
    Agostino Catalano, Palermo – Via D’Amelio, 19 LUGLIO 1992, Agente di scorta
    Walter Eddie Cusina, Palermo – Via D’Amelio, 19 LUGLIO 1992, Agente di scorta
    Fabio Vincenzo Li Muli, Palermo – Via D’Amelio, 19 LUGLIO 1992, Agente di scorta
    Emanuela Loi, Palermo – Via D’Amelio, 19 LUGLIO 1992, Agente di scorta
    Claudio Traina, Palermo – Via D’Amelio, 19 LUGLIO 1992, Agente di scorta
    Giuseppe Puglisi, Palermo – Brancaccio, 15 SETTEMBRE 1993, Parroco ora
    proclamato “Beato”
    Giuseppe Francese, Palermo, 3 SETTEMBRE 2002 Giornalista, Figlio di Mario

    Palermo
  • 3 commenti a “Inaugurato il “Mosaico della Memoria” al Palazzo di Giustizia”

    1. Un grazie,anche, all’associazione MUOVIPALERMO che 3 anni fa ha realizzato questo Monumento alla memoria…e a proposito di memoria,credo sia giusto ricordare,anche, chi lo ha realizzato per primo.

    2. Sembra che a Palermo il modo preferito di combattere la mafia da parte delle autorita’ sia il continuo ricordare chi e’ scomparso per mano mafiosa, piuttosto che impegnarsi seriamente per sconfiggerla, giorno dopo giorno. E il risultato e’ spesso solo far divenire la citta’ un cumulo di lapidi e autoflagellazione.
      Forse perche’ e’ il tipo di lotta alla mafia che non la combatte veramente.
      Ci vorrebbe un diverso atteggiamento, che si potrebbe condensare in una sola frase: Piu’ Azioni, Meno Commemorazioni.
      Chissa’.

    3. grazie a tutti quelli che hanno realizzato questo muro senza il quale avremmo sicuramente dimenticato, sì ne sentivamo proprio la mancanza. Nulla, infatti, in città ci parla della mafia e dei suoi morti e allora ben venga un altro bel muro che si staglia a imperitura memoria.
      Adesso, con questo bel muro mosaico, che si staglia a imperitura memoria, il senso civico del palermitano crescerà esponenzialmente e quando vedrà questo muro, verrà mosso dall’orgoglio antimafia che lo porterà nel più vicino bar a mangiare un’arancina accarne, ma in segno di protesta. contro tutte le mafie, dammela bella calda!!

    Lascia un commento (policy dei commenti)