venerdì 9 dic
  • La Fiera natalizia tra viale Regione Siciliana e via Lussorio Cau

    La Fiera natalizia tra viale Regione Siciliana e via Lussorio Cau

    Come ben sapete, tra viale Regione Siciliana e via Lussorio Cau, fino all’11 gennaio, ci sarà la Fiera natalizia, decantata con parole come “luci colorate, atmosfera natalizia e stand per tutti i gusti”.

    Premettendo che si tratta del “copia & incolla” di quella che si è svolta nei giorni dei “morti” nel parcheggio di via Nina Siciliana, pongo alla vostra attenzione questi “semplici” interrogativi:

    • Visto la mole di persona accorsa e che accorrerà alla Fiera, come mai non ho adocchiato neanche mezzo “addetto” alla sicurezza? Che sia poliziotto, carabiniere, vigile urbano, metronotte…
    • A proposito di poliziotti municipali, considerato che la Fiera genera, soprattutto nelle ore serali, un ingorgo costante nella zona in cui si svolge, come mai non è stato scelto di piazzarne qualcheduno?
    • E come mai viene permesso alle auto di posteggiare sui marciapiedi (o meglio a tu per tu con i guardrail), costringendo gli automobilisti/pedoni con figli al seguito di attraversare una delle zone più buie di viale Regione Siciliana?
    • E non finisce qui: come mai persiste la presenza dei posteggiatori abusivi (di tutte le età, finanche adolescenti), muniti di fischietto e marsupio?
    • Ed esiste qualche dispensa normativa a me ignota (e vorrei essere corretto se sbaglio) che concede ai commercianti degli stand di non emettere lo scontrino? In genere, infatti, non si potrebbe vendere merce di produzione industriale ma propria (per cui non necessita l’apertura di una partita IVA e non c’è l’obbligo di emettere scontrino fiscale, se non si effettua una vendita superiore ai 250,00 euro per ogni oggetto).
    • E per quale motivo si possono vendere tranquillamente i tanti oggetti “made in China” come le cover per gli smartphone che già vediamo in ogni dove per il centro sulle bancarelle degli extracomunitari?

    Eccetera, eccetera.

    A chi le risposte?

    Palermo
  • 8 commenti a “La Fiera natalizia tra viale Regione Siciliana e via Lussorio Cau”

    1. E le risposte naturalmente non arriveranno… Alla faccia del culto della legalità…

    2. Anch’io sono inca**ato nero per questa ennesima vergogna palermitana. Passo quotidianamente da lì e quotidianamente rabbrividisco per la pericolosità dell’ingorgo che si crea e che obbliga automobilisti e pedoni a prestare la massima attenzione durante il transito in quel tratto maledetto per scongiurare qualche disgrazia. Abusivismo, infiltrazioni ovviamente mafiose nella gestione dei parcheggi “alla ca**odicane” su corsia di viale regione,guardrail,marciapiedi degli svincoli per via Basile e per la Palermo-Sciacca, infrazione delle più elementari norme di sicurezza e legalità… E poi non dovrei indignarmi per la cialtroneria di alcuni esponenti della polizia municipale e delle altre forze dell’ordine, pronti a multare piccoli commercianti e ristoratori del centro storico (che pagano tasse salate ed emettono scontrini) per due tavolini e quattro sgabelli fuori dall’ingresso, o per aver sforato di qualche minuto con la musica dal vivo l’orario imposto dell’ordinanza, e poi totalmente ciechi di fronte a questa barbarie totalmente illegale e che nulla fruttané al decorodella città né alla sua collettività? VERGOGNA!!! E vergogna anche a tutti quei palermitani che sostengono con la propria presenza e i propri acquisti questi mercatini dell’abusivismo, mettendo tra l’altro a rischio la propria e l’altrui incolumità con questi parcheggi scriteriati e da criminali in uno snodo del traffico tanto sensibile. Deficienti! Palermosauri! Se nessuno ci andasse più, l’anno prossimo cambierebbero location, visto che il signor Sinnacollanno chiude quattro occhi su questi obbrobri (per poter poi razzolare i suoi voti in questi quartieri popolari, templi veri e propri dell’illegalità, dove da sempre gode di uno storico consenso)…ma tanto tutto fa “folklore”, vero?

    3. Io vi chiedo…ma perchè la chiamate fiera natalizia? Quella non è una fiera natalizia (fiere in cui si vendono dolci, candele di natale, addobbi, prodotti tema natalizio), questa è la solita fiera palermitana in cui si vendono prodotti cinesi, scarpe da tennis, biancheria intima, cd napoletani…non chiamatela fiera natalizia per favore!

    4. Sono veramente disgustato da ciò che si vede in questi mercati, il che come già detto non possono essere definiti come Fiere di Natale. Per capire cosa sia veramente una fiera di Natale basti andare all’estero ma anche, in alcune città italiane. Per mia personale esperienza sono stato a Brno in Repubblica Ceca, e devo dire che sono rimasto veramente incantato dall’armonia del Natale, il tutto curato nel dettaglio, con baracche in Legno, ( e non semplici tendoni ) luci, candele, oggetti artigianali, per non parlare poi dell’ordine e del senso civico della gente, tutto perfetto. Si sentiva veramente l’armonia del Natale.
      Palermo ha bisogno di crescita, di una crescita culturale,non tanto della città ma dei cittadini che ne fanno parte, manca il senso civico, il che ne consegue in quel che vediamo all’interno di queste “false” fiere natalizie, con la presenza di abusivismo di ogni genere.

    5. Quasi ogni sera chiamo la polizia municipale chiedendo di multare e dove possibile la rimozione dei veicoli sopra i marciapiedi ed ai lati della carreggiata.
      Ho le palle piene di tutto il traffico e l’abusivismo che queste fiere portano.
      Questa sera ennesima chiamata vi invito a farla
      i numeri sono questi
      POLIZIA MUNICIPALE PALERMO
      0916954203
      0916954111 poi… 9
      0916954206

      112
      113

    6. Sí, chiama la polizia municipale. …. A te rispondono…..

    7. Due giorni fa di mattina mi sono recato presso la pseudo fiera natalizia (come già avete detto di fiera non ha nulla) giusto per vedere da vicino i sani e divertenti giochi che facevo quando ero piccolo (ovviamente sono gli stessi degli anni 80). Gli stand erano chiusi e alcune maestranze stavano terminando lavoretti vari per poi aprire di sera al pubblico, tra queste persone vi era il classico boss panormito, ovvero uno scanazzato sulla sessantina con panzone, orologio d’oro al polso (circa mezzo chilo di Rolex) e una serie di anelloni sempre dorati che appesantivano le già mani di travertino del suddetto. Questa figura sembrava gestire tutto e tutti, ovviamente chi passava lo salutava con rispetto e lui ricambiava anche con il solo sguardo. Bene cari lettori con cervello (perché i panormosauri per fortuna non sanno leggere o non vanno su blog culturalmente elevati) mi piacerebbe tanto sapere chi era quel canazzo di bancata che stava tra gli stand, che funzione ha ma soprattutto come mai non sta dietro delle sane sbarre in ferro guardato a vista. Il nostro primo cittadino (ultimo per tutti meno che per lui stesso) come cavolo organizza la gestione di queste pseudo fiere? Oltre ai problemi da voi elencati (parcheggio, traffico, scontrini etc…) perché le Forze dell’Ordine (non la municipale che a Palermo è completamente inutile e inefficace) non intervengono fermando l’ennesimo esempio di illegalità a 360°?. Palermo sempre più nella fossa per colpa di amministratori che sono lo specchio del Governo centrale. Schifoooo!!!

    8. Purtroppo nessun corpo di polizia vorrà mai regolarizzare un solo di quei quesiti….

    Lascia un commento (policy dei commenti)

La Fiera natalizia tra viale Regione Siciliana e via Lussorio Cau, 5.0 out of 5 based on 4 ratings