martedì 6 dic
  • Piano Giovani

    Piano Giovani, chi si ricorda dell’avviso per gli esperti web?

    Non ho mai risposto ad un qualsivoglia avviso della Pubblica Amministrazione. A pelle, però, penso che un Ente sia tenuto ad avvisare i candidati allorché si decida di non andare avanti con le selezioni. Mi sbaglio?

    Il riferimento è alla famosa caccia agli esperti web (sì, la “short list”) da parte dell’Assessorato alla Formazione e all’Istruzione della Regione Siciliana, quando a guidarlo c’era Nelli Scilabra, inserito nell’ambito dell’altrettanto celeberrimo “Piano Giovani”.

    Confesso che, una volta pubblicato l’avviso, ho preparato la raccomandata con all’interno il curriculum vitae e la lettera di presentazione, pur non avendo nessun “santo in paradiso”, così come ragione degradata vorrebbe quando c’è di mezzo la Regione. Sì, perché pensando di averne i requisiti, non ho desistito all’idea che “tanto sono scelti i soliti amici degli amici”.

    E, ovviamente, il tentativo ha avuto un costo: non solo quello in sé della raccomandata con ricevuta di ritorno ma anche il tempo impiegato per andare alle Poste per spedirla. Ma il gioco poteva valere la candela.

    E il 23 agosto 2014, ecco che il mio nome, insieme a quello di altri novantatre, compare su un articolo di LiveSicilia.

    Insomma, mentre la polemica politica infuriava, dovendo digerire spesso l’accusa di essere tra i raccomandati e i protetti di chissà quale canaglia, ho percepito la speranza di essere tra i potenziali prescelti: “Vuoi vedere – pensai – che stavolta il Pubblico non si comporterà all’italiana e sceglierà davvero con criterio coloro che dovranno occuparsi della comunicazione online di tutto l’ambaradan del Piano Giovani?”

    (Certo, ci sarebbe da dire su come il bravo Accursio Sabella, il giornalista – e collega – che ha scritto l’articolo su LiveSicilia sia riuscito ad avere la lista dei nomi prima che una graduatoria ufficiale sia pubblicata come si deve, dando in pasto ai cannibali anticrocettiani e antiscilabriani tutti quei nomi…ma la fonte è sacra).

    Però, a distanza di quasi cinque mesi, non s’è saputo più nulla. Niente di niente.

    Sì, d’accordo: la Scilabra è stata liquidata per il “bene comune” e al suo posto c’è un’altra assessora (Mariella Lo Bello). E tutto occorreva fare purché non conservare la memoria del flop del “click day” e di quello che ne è scaturito. Ma, sinceramente, avrei preferito ricevere una lettera del tipo: «Caro candidato dell’avviso vattelappesca, t’informiamo che l’Assessorato alla Formazione e all’Istruzione ha deciso di interrompere la selezione perché ne è venuto meno il fine politico. Ci scusiamo per avere alimentato la tua speranza. In fondo, credevi davvero che qui, in Sicilia, dove neanche l’acqua di San Vito Lo Capo è più trasparente, ci sarebbe stato un quid di concorso allo stato puro? Dai, su. Ti facevamo più intelligente. Saluti, baci e alla prossima».

    Ospiti
  • 6 commenti a “Piano Giovani, chi si ricorda dell’avviso per gli esperti web?”

    1. Ho partecipato anch’io al bando. Almeno la decenza di fare un avviso pubblico di revoca del bando. Badate, un loro dovere.

      Solita vergogna alla siciliana.

    2. Certo che andare alla posta per spedire una raccomandata nel 2015..E specialmente per candidarsi come “esperto del web” fa un po’ sorridere (visti i molteplici servizi che offre la rete). Futtitinni, funziona così ovunque. Pensa alla salute 🙂

    3. Max, era espressamente prevista questa modalità “preistorica” per candidarsi al bando.

    4. Ragazzi è un classico, siamo noi a dover andare alla posta per candidarci senza fiatare, loro mica possono perder tempo a darci una spiegazione.
      PS: sono uno dei 94. Anzi uno dei 94 raccomandati a sentir parlare qualche imbecille che non ha un curriculum accettabile.
      Caro Walter, sento vicinissima la tua esperienza.

    5. Ed ecco un altro argomento su cui manifestare tutto il mio disgusto.

    6. Rileggendo la documentazione ufficiale inerente la 190sima seduta pubblica del 22 ottobre, con cui l’ex assessore viene “invitata” a dimettersi, si legge a pagina 6 <<altra grave contestazione va ravvisata nell'utilizzo improprio del piano di comunicazione, ovvero, sulla priorità 9 dello stesso Piano Giovani, per il quale, a fronte di una previsione di spesa di 1,51 mln di euro è stata formalizzata una "short list" di ben 94 esperti in comunicazione, volgarmente definiti esperti di Facebook, cui assegnare le suddette risorse".
      (Fonte: http://www.ars.sicilia.it/DocumentiEsterni/ODG_PDF/ODG_16_2014_10_22_190_P.pdf).

      Per cui mi chiedo: una lista UFFICIALE dei 94 esperti quindi esiste (e con ciò non intendo un articolo redatto da un magazine online)? E dove è stata pubblicata ufficialmente? Inoltre, se come ho inteso, era improprio formalizzare la shot list di esperti come collaboratori esterni, di conseguenza questa non sarà più valida?
      Infine, chi ha definito tali esperti (per merito professionale, come regolamentato dall'Avviso ufficiale) con l'appellativo "esperti di facebook" minimizzando così la professione?

      Resto basita…

    Lascia un commento (policy dei commenti)

Piano Giovani, chi si ricorda dell'avviso per gli esperti web?, 5.0 out of 5 based on 1 rating