venerdì 9 dic
  • Storia di una sveltina al centro commerciale

    Storia di una sveltina al centro commerciale

    La pausa caffè in un noto centro commerciale cittadino ha un sapore dolce ma decisamente piccante.

    Il video in mio possesso è decisamente succinto, tale da poter innescare un circolo poco virtuoso di morbosi osservatori. Quindi, di comune accordo con Rosalio, decidiamo di non pubblicarlo certi del fatto che il racconto possa restituire parimenti la notizia.

    Il video immortala due fidanzatini, appartati in un posteggio del centro commerciale e ripresi da una telecamera di sicurezza. Si tratta di un video nel video. Alcuni sorveglianti direttamente dalla cabina di regia, infatti, guardano curiosi i ragazzini intenti a scambiarsi effusioni fino all’atto sessuale – che dura una manciata di secondi – e riprendono la scena con uno smartphone.

    I ragazzi che si credevano lontani, forse, da occhi indiscreti sono adesso oggetto d’attenzione da parte dei vigilanti, senza che gli stessi intervengano per interrompere l’atto. Atto che il codice penale declina come “osceno in luogo pubblico”. Durante il rapporto sessuale, i vigilanti al di qua delle telecamere non si sono risparmiati nei commenti e nella “mummiata”, chiamando anzi a rapporto tutti i colleghi. «Trasi subito, guarda guarda!».

    Tra schiamazzi e risate, disgusto misto a un opinabile imbarazzo, qualcuno richiama gli altri: «Zitti che se arriva ‘u diretturi s’incazza!». Il centro commerciale è identificato in modo inequivocabile perché, durante la ripresa, un operatore risponde al telefono.

    Il video, decisamente amatoriale, salta di social in social, di smartphone in smartphone. Ma non di fiore in fiore.

    Che i piccioncini innamorati, la prossima volta vengano richiamati all’attenzione e obbligati a destinare il loro amore altrove… In un luogo consono alla dignità e alla dolcezza che il gesto merita. E che i vigilanti del centro commerciale magari, durante l’orario di lavoro, mettano un po’ più di zucchero nel caffè.

    Palermo
  • 39 commenti a “Storia di una sveltina al centro commerciale”

    1. 🙂
      Non pubblicarlo è una scelta di dignità. Bravi!

    2. Troppo tardi il video ha fatto il giro nonostante sia stato rimosso da FB…. whatsapp non perdona.
      Al di là del comportamento della vigilanza che potevano evitare di riprendere e intervenire sarebbe stato meglio.
      Anche loro….piccioncini … mi pare riduttivo visto la stazza. ……potevano essere un po piu accorti…..bisogna qualcuno che gli ricordi che gli animali si accoppiano ovunque e dovunque senza guardare nulla.
      Non vorrei trovarmi nei panni dei genitori

    3. Ma na manciata i vastunate? Sono d’accordo con Alberto. Spero arrivi prima nelle mani dei genitori che delle forze dell ordine.

    4. Se i sorveglianti avrebbero fatto il loro lavoro…adesso non avrebbero messo nei guai i genitori dei ragazzi..!

    5. E se mi nonno avrebbe le ruote sarebbe un congiuntivo.

    6. Chi lo ha messo in rete non ha idea in che guai si è messo ….. ( ed in rete lo ha messo qualcuno del centro commerciale) A parte la privacy, non avete idea quali siano le norme RIGIDISSIME che regolano la gestione e visione delle registrazioni in impianti a circuito chiuso …… Il video mette in grossa difficoltà e rende corresponsabile il centro commerciale che ha affidato il controllo dell’impianto a gente superficiale che addirittura ride IN GRUPPO e chiama altri a condividere il momento di “allegria” e non sa di rischiare seriamente il posto di lavoro dal momento che la storia può finire molto male per il centro commerciale ….. TROPPA SUPERFICIALITA’, IMMATURITA, IGNORANZA, IMPREPARAZIONE

    7. E arrivato anche a Napoli questo video, purtroppo avete ragione il wazapp non perdona, Il video rimbalza tra gruppi in wazzap, volevo dire a quei cog**oni, che tra l’altro faccio il loro stesso lavoro, che rischiano la penale e chiusura aziendale!! per non parlare della cattiva luce del centro commerciale ,volevano ridere ,prenderli in giro tra loro e basta, ma non dovevano sputtanare una cosa del genere… sai quante telefonate sta ricevendo il centro commerciale? di questi idioti? che ignoranza.

    8. In galera tutti! Pure il padre del centro commerciale

    9. Fidanzatini, piccioncini innamorati ?
      Cosa volete farne, una fiction in sei puntate ?
      La sveltina poi, secondo me, non prevede necessariamente dignità o dolcezza. E’ uno sfogo sessuale e quando scappa, scappa.
      Cosa sta succedendo, Palermo ? Quanti problemi ! Il brodo, la caponata, l’arancino e l’arancina, la sveltina abusiva…
      PS Attenzione, non confondete mai la sveltina con la “botta e via”, sono due cose completamente diverse, anche se la sostanza è la stessa.

    10. ma lasciateli in pace poverini sono due bravi ragazzi e si vede subito… Ora sono diventati tutti perbenisti e moralisti….

    11. Allora se loro vogliono possono diventare ricchi.. Perche hanno il diritto alla riservatezza della propria vita privata.. Ok hanno sbagliato a fare delle determinate cose però non si fa cosi.. in più gli autori che hanno filmato il video e lo hanno pubblicato si prendono una bella denuncia e c’è anche il rischio di lavoro..
      Ridicoli…

    12. Mi dispiace che questa giovane e incauta coppietta sia stata sorpresa e filmata da gente anzi gentaglia, priva di serietà e professionalità lavorativa! Il linguaggio utilizzato per commentare il video è forse piu imbarazzante e volgare del video stesso! mi auguro che almeno abbiano preso coscienza del danno psicologico e di immagine arrecato sia ai fidanzatini che ai genitori degli stessi!

    13. Concordo con Silvia.A .Se fossi la madre di uno dei fidanzatini in questione, quei “signori “che hanno diffuso il video non la passerebbero sicuramente liscia( legalmente parlando) e vorrei vedere loro foto con nomi e cognomi..in tutti i social possibili e immaginabili.

    14. Purtroppo il video mi è arrivato su whatsapp. Tralasciando i ragazzini stupidini perché è ovvio che ci siano le telecamere dato che stiamo parlando di un parcheggio sotterraneo! Comunque, vergognoso chi ha fatto il video e l’ha diffuso senza dignità e senza pensare di poter arrecare problemi ai ragazzini ed ai genitori. Si vedono perfettamente in viso e sono abbastanza riconoscibili, quindi oggetto di derisione. Non è giusto!!!

    15. Dite che soo ragazzini? E allora si tratta di una ragazzata, non stiamo a fare i finti moralisti. Tutti siamo stati giovani e abbiamo fatto cavolate, non ce lo dimentichiamo…

      Piuttosto il vero sdegno è per i vigilanti che anziché fare il loro lavoro (andarli a fermare) li hanno derisi, filmati e condiviso il video in rete. Andrebbero quantomeno “richiamati” dal datore di lavoro.
      Stessa cosa (un richiamo dall’ “ordine”) per chi continua a far girare il video su whatsapp o simili…

    16. Ma a me non sembrano proprio ragazzini.. Mi sembrano due persone adulte.. Finchè fossero stati ragazZini lo posso pure capire, non hanno dove andare e l’istinto porta a questo.. Ma la gente adulta dovrebbe avere un po più di dignità!!!!

    17. Che due ragazzi si appartino in un centro commerciale non ci vedo neanche una notizia, n’è una cosa tanto grave (benchè secondo la legge sia un reato gravissimo), tutti, chi più chi meno abbiamo fatto cose simili a quell’età… magari non in un centro commerciale, ma in spiaggia o in un parcheggio isolato.
      La cosa su cui mi infervoro è il fatto che una cosa delicata come la gestione delle videocamere di sorveglianza sia data in mano a gente che non ha la minima idea di quello che sta facendo, che non conosce le leggi che ne sono interessate, che non ha un minimo di buon senso, di rispetto del prossimo… di intelligenza!

      Quindi secondo me, tra tutte le parti in causa quella più in torto è la direzione del centro commerciale, che ha messo della gente (non una singola mela marcia, era tutto l’ufficio a sghignazzare e continuare a mummiare), senza formarla adeguatamente, senza averla informata della delicatezza del materiale con cui sarebbero venuti a contatto, senza avergli detto che con le violazioni della privacy non c’è niente da scherzare, senza aver verificato che queste persone fossero in grado di gestire un compito così delicato.

    18. È un video porno amatoriale a tutti gli effetti, io ho avuto modo di vederlo, e di sicuro chi l’ha messo in circolazione rischia davvero grosso!

    19. I due ragazzi saranno stati anche sprovveduti… Ma chi ha diffuso il video?

      Io non l’ho visto, ma se fosse veramente esplicito e fosse altrettanto chiaro che almeno uno dei due è minorenne, chi ha diffuso i video non deve preoccuparsi del reato di violazione della privacy o di altro, ma del ben più serio reato di diffusione di materiale pedopornografico!

      Accendere il cervello ogni tanto, per chi ha ancora qualche neurone attivo, non fa mai male…

    20. Quando uno è giovane fa cose senza nemmeno pensarci per provare la semplice ebrezza del pericolo, chi in gioventù non ha fatto qualcosa che non avrebbe mai fatto con una certa maturità e prudenza …quando si è giovani non si pensa a ciò che un azione potrebbe comportare e proprio per questo non li giudico, quelli che giudico e dovranno pagarla, a mio modesto parere, cara sono i vigilanti che si sono permessi di filmare un episodio (di sicuro non civile) con i telefonini e poi ancora peggio fargli fare il giro del web sputtanando e rovinando e creando possibilmente anche problemi a livello psichico. Di sicuro il gesto fatto da questi ragazzi è sbagliatissimo come tanto sbagliato in egual misura il gesto fatto dai vigilanti. Vedremo come andrà a finire.

    21. Qualcosa mi dice che chi lo ha messo in rete passerà un guaio immenso, i due ragazzi si faranno un po’ di soldi e qualcuno rischia il posto di lavoro.

    22. Spero vivamente che tutto il gruppo che derideva e filmava i due ragazzi, non venga richiamato, ma licenziato in blocco!!!

    23. Spero che chi lo ha messo in rete non venga licenziato, ma continui lavorare per risarcire il danno (in solido col centro commeciale) ai due ragazzi che in queste ore stanno vivendo un dramma.

    24. Di una cosa sono sicuro al 100% tutti quelli che hanno fatto la registrazione saranno licenziati…il centro commerciale li sbatterà’ fuori…chi ha un lavoro buono non deve fare queste cazzate…..licenziati tutti …:( 🙁 il centro commerciale dovrà risarcire i danni morali hai ragazzi…anche se stavano facendo atti osceni in luogo pubblico…non si fanno queste cose vigliacchi!!!!

    25. Il comune senso del pudore e’ cambiato.
      Chi non ha mai sco.ato fuori le mura domestiche lanci la prima pietra.

    26. Notizia di oggi: è stata aperta un indagine in merito alla denuncia dei tipi.
      l’operatrice demente che ha girato il filmato con il suo smartphone e poi lo ha pure condiviso sia su whats app che sul suo profilo facebook, è stata licenziata.
      La ragazza è conosciuta in zona come testimone di Geova….

    27. Io se fossi nei Signori vigilantes o nei centralinisti direi di stare molto attenti.
      A parte la mancanza di rispetto nei confronti dei due ragazzi, se il filmato arriva ai due ragazzi , con un buon avvocato diventano ricchi. Danni da chiedere ai responsabili (rischio licenziamento )materiali del filmato e della conseguente divulgazione, danni al centro commerciale in questione .

    28. Solo io non sapevo nulla di questo video in tutta Palermo? Direi che professionalmente gli operatori alla videosorveglianza sono stati INDECENTI più della coppietta.
      Meriterebbero una sanzione disciplinare!
      E il centro commerciale di riflesso una bella denuncia.

    29. Sono indignatissimo!! Possibile che sia soltanto io a non aver ricevuto il video su whatsapp? E che diamine, non si fa così!

    30. Mi chiedo..penso che questi operatori saranno stati assunti dopo aver superato almeno un corso di formazione, giusto? ….no, mi sa di no!!

    31. Trovo indecente il comportamento dei vigilantes, altrettanto indecente quello di chi ha diffuso il video ricevuto invece di cancellarlo. Quanto al resto chi non ha mai trombato in auto scagli la prima pietra.

    32. Ho ricevuto il video tramite whatsapp. Schifo più totale. Poi dicono che non ci sono posti di lavoro. Ci sono, ma vengono dati a sti dementi che tutto fanno fuorché il loro lavoro. E, ciliegina sulla torta? Lo filmano e lo postano sui social, oltre che essere degli incapaci, anche senza rispetto! Che dire dei due tipi.. con tutti i posti che ci sono al parcheggio sotterraneo dovevate andare? E non pensano minimamente alle telecamere? Mah. Il degrado proprio.

    33. IL VIDEO CHE È IN TUO POSSESSO È STATO FATTO GIRARE ! I RAGAZZI AVRANNO SBAGLIATO MA VOI NON AVETE ASPETTATO UN ATTIMO A DISTRIBUIRE DEL MALE GRATUITO!

    34. In che misura è stato distribuito del male gratuito Signora Indignata? Questo post non contiene il video, lo trovo molto rispettoso. Altri giornali non avrebbero esitato un attimo a spiattellarlo sul web.

    35. Ho visto il video e sono due ragazzini non adulti come qualcuno ha detto, è ovvio che lo sbaglio l’ha fatto chi ha ripreso e diffuso il video senza neanche oscurare i volti …. quanti ragazzini si sono suicidati per la vergogna e per il fatto di essere derisi ???? qualcuno ha detto che questi vigilantes non hanno la competenza di stare lì e sono d’accordo ma lo sappiamo tutti come vanno assunte le persone a Palermo non certo per competenza ma solo per raccomandazione. La punizione esemplare sarebbe di mandarli tutti a casa ed assumere gente con un cervello !!!

    36. Questo post non doveva nascere.Sono centinaia le coppiette che consumano quotidianamente su suolo
      Pubblico e ne lasciano traccia.Da decenni.

    37. Dal commento dell ‘utente samuel sembra che la conosca di persona l ‘operatrice licenziata .

    38. Qualcuno mandi anche a me questo video su whatsapp! Eh eh eh…

    Lascia un commento (policy dei commenti)

Storia di una sveltina al centro commerciale, 2.5 out of 5 based on 11 ratings