sabato 10 dic
  • Su Ryanair: Palermo è tesoro dimenticato di mafia e povertà

    Su Ryanair: Palermo è tesoro dimenticato di mafia e povertà

    «Palermo è un tesoro dimenticato». E non sono io a dirlo. Dopo anni di luoghi comuni smacchia coscienza, finti buoni propositi e malaffare dei giusti, gli irlandesi ci hanno sgamato. Poco importa se una parte di questa terra è onesta e anche ricca, lavora senza clientelismi e tiene a distanza ombre losche. Sempre le stesse peraltro.

    Ryanair ci ha sbugiardato. Lo so che dopo questa notizia ci sarà l’ennesima insurrezione fatta di panormiti pronti a sdoganare il piccolo cantuccio cittadino per approdare su testate nazionali fieri del fenomenale “orgoglio terrone”.

    Facendo una ricerca sul sito della compagnia low cost, ricercando voli per il capoluogo siciliano che ad oggi vanta il primato di capitale europea dell’arancina, si legge a chiare lettere: «Palermo è un tesoro dimenticato. Dopo molti anni di dominio della mafia e di povertà – proseguono – la città reclama nuovamente un posto fra le città culturali europee. Palermo è piena di luoghi turistici e di monumenti, dalle chiese barocche ai moderni ristoranti siciliani».

    Mafia e povertà? Quest’oltraggio è pari a quello del dado nella caponata solo solo perché colpisce, e affonda, il più profondo spirito identitario. E vi farà imbestialire solo perché a dirlo è stata Ryanair. La compagnia aerea a basso costo che non ci permette di viaggiare tra mille comfort ma che ci fa risparmiare. E dunque “parrapicca” e sali a bordo.

    Certo, pure tu Ryanair. Questo salamelecco finale te lo potevi pure risparmiare. Lo sappiamo che siamo pieni di luoghi turistici, di monumenti, di chiese barocche e di cibo (e lì ti sfido a parlar male!), ma perché almeno tu, volto europeo dell’abbattimento delle frontiere, non ci dai fiducia?

    Che colpa ne abbiamo noi se ci candidiamo a capitale europea della cultura e poi ci prendono a pernacchie? Che colpa ne abbiamo noi se per anni (o per sempre?) il tessuto sociale di questa terra è permeato di magagne e mafie? Siamo poveri sì, ma esiste qualcuno ricco altrove?

    Che se ci fai questa pubblicità appena ci troviamo in Europa continuano a dirci Palermo-Sicilia-Mafia-Cosa Nostra in un sillogismo aristotelico. E continueremo a isolarci nella nostra isola che è Casa Nostra. Vantandoci del cibo ed esportandolo all’Expo di Milano. Lì, nell’olimpo delle città europee distanti davvero dalle nostre realtà di mafia. Più o meno.

    AGGIORNAMENTO: dopo il post su Rosalio Ryanair ha provveduto a cambiare la dicitura. Adesso si può leggere: «Prenota il tuo volo Ryanair per Palermo e scopri la magia della Sicilia! Palermo è una città inebriante, vivace ed energetica – oh yes, aggiungo io -. Se sei alla ricerca di tranquillità, dopo qualche giorno trascorso nella frenesia del Capoluogo di Regione potrai sempre esplorare la costa Nord dell’isola. Le montagne, le spiagge, i piccoli paesini che regalano viste mozzafiato, sono uno spettacolo da non perdere. Quindi cosa stai aspettando? Prenota ora il tuo biglietto per Palermo e corri alla scoperta della Sicilia». Mafia e povertà? What? Queste sconosciute…

    Su Ryanair: Palermo è tesoro dimenticato di mafia e povertà

    Palermo
  • 17 commenti a “Su Ryanair: Palermo è tesoro dimenticato di mafia e povertà”

    1. Mha non lo so. Ryanair ha detto una cosa vera non ha insultato. Per me la frase ‘dopo molti anni di dominio della mafia e di povertà’ è una frase verità…
      Cioè vedi che il cambiamento lo abbiamo vissuto dopo le stragi di mafia… non è storia antica degli anni 90 si parla.
      palermo si è rilanciata da quel momento, proprio ‘dopo molti anni di dominio di mafia e povertà’ 🙂 e ancora si tenta di rilanciarla!!!
      Mica dice ‘ancora oggi è dominio di mafia e povertà’…
      Anche se non sbaglierebbe manco in quel caso ma questa è opinione mia! 🙂

    2. Ryanair non fa altro che fotografare la realtà di Palermo e della Sicilia, che si conosce in tutto il mondo.
      Ma nel sito di una compagnia aerea, in cui semplicemente si prenotano e si stampano biglietti e carte di imbarco, non vedo la necessità di rimarcare i guai di una città.
      Per la città di Torino potrebbero allora mettere “dopo molti anni di vedere tossici in giro per i parchi che lasciano siringhe ovunque, e di vedere bande di est-europei che ti rubano il portafoglio e molestano le ragazze che fanno jogging nei medesimi parchi”; per la città di Roma potrebbero ad esempio inserire “dopo molti anni di abusivismo edilizio che ha regalato alla capitale una orrenda periferia, abbellita da una fiorente prostituzione” ecc. ecc.
      Questi sono argomenti da inserire al limite in una guida specifica per turisti, ma non nel sito di una compagnia aerea.

    3. dagherrotipo stereotipato….nient’altro. ha ragione pablo e comunque mi pare una brutta cosa.

    4. Ci sarebbe anche Monaco di Baviera, che dopo anni di dominio nazista e di antisemitismo latente reclama un posto fra le città culturali europee con i suoi gradevoli biergartene la sua cultura della Birra.
      Scherzi a parte, è vero che l’ultimo consiglio comunale chiuso per mafia non data di più di sei mesi (e qualche derivuccia razzista in baviera a naso mi sa che c’è ancora). Ma se la compagnia che ha contribuito a fare un pezzo di europa (molto più della politica) ci impallina così, non ne usciamo mai.

    5. «Palermo è un tesoro dimenticato. Dopo molti anni di dominio della mafia e di povertà – proseguono – la città reclama nuovamente un posto fra le città culturali europee. Palermo è piena di luoghi turistici e di monumenti, dalle chiese barocche ai moderni ristoranti siciliani».

      Sarò io a non capire l’italiano magari, ma a me sembra che stiano dicendo che le cose stanno cambiando e che vale la pena riscoprire il “tesoro” che è questa città. Ma ormai ci piace così tanto indignarci che ci offendiamo anche quando dicono qualcosa di positivo.

      Per di più, nella versione inglese del sito dicono “Palermo è una “gemma nascosta”, non un “tesoro dimenticato” (quale delle due sia l’originale e quale la traduzione non lo so).

    6. Mi sembra abbia scritto cose esatte. Ma la mafia non siamo solo noi. È ovunque. Soprattutto nella testa.

    7. Post furbetto, scritto con l’intento di sollevare un po’ di polverone e creare attenzione. A distanza di giorni vedo che molti se ne stanno fottendo, la polvere non si è alzata nemmeno di un millimetro. E’ molto più importante la caponata, mi spiace per l’autrice. Comunque nelle parole di Ryanair non ci vedo niente di sbagliato, fotografa una situazione. Certo, non mi sembra un testo prettamente pubblicitario, ma non lo trovo offensivo.

    8. Merendero il post non è online nemmeno da 24 ore. Scommettiamo che modificano il testo? 😉

    9. Quale sarebbe lo scandalo?Dire che la Sicilia è stata dominata dalla mafia e dalla povertà, sarà un po semplicistico, ma è una verità incontrovertibile. Quello che forse mi sembra azzardato è sostenere che la Sicilia sia uscita da questa condizione. Purtroppo siamo passati dal dominio della mafia a quello della burocrazia regionale, che ,sotto certi aspetti si può considerare come una mafia dei colletti bianchi. Basta vedere il numero impressionante di impiegati, burocrati e politici regionali, incriminanti o condannati per reati gravi, spesso legati alla mafia.

    10. Testo modificato, a parte il PDF. 😉

    11. Lo hanno modificato! Quanta banalità nella gente.

    12. In Sicilia la mafia è ovunque, nei parcheggi con parcheggiatore abusivo, nei mercatini rionali, allo stadio, negli appalti, nella gestione dell’immondizia, nelle minacce a Pino maniaci di TeleJato, nei consigli comunali, nei pub alla moda dove si spaccia droga, potrei continuare all’infinito.
      Ci scandalizziamo perchè qualcuno lo scrive?
      Cos’è, Lo sappiamo noi, ma non si deve dire a voce alta?
      Mi sembra un atteggiamento alquanto ipocrita, Sig.ra Virga. Poi facendo l’analisi della frase incriminata, si può ben dire che anzi danno per scontato che Palermo sia cambiata, che la mafia è un ricordo del passato, ma purtroppo nulla è cambiato, la Sicilia, Palermo, sarà sempre dominata dalla mafia, fintantochè starà bene a noi cittadini che giriamo sempre la testa dall’altra parte.
      Cordialità

    13. Confermo quanto scritto da Ryanair. E baciamogli i piedi per tutti i turisti che ci portano ogni anno.

    14. vado subito a controllare sul sito della Ryanair, se c’è un volo anche dal nord della Germania.
      Una volta sola sono stato a Palermo ma mi ha impressionato tanto…

    15. […] modificare la scheda dedicata al capoluogo siciliano la compagnia aerea irlandese Ryanair, dopo che su Rosalio.it è stato pubblicato il post di Federica Virga che ha fatto esplodere il […]

    16. Questa descrizione scecondo me potrebbe andare bene anche per il resto delle altre città italiane… Forse ryan air con “anni di dominio della mafia” e povertà intendeva l’ultima dominazione? Cioé quella dell’unità d’italia!?! AAAAHH

    17. Mafia mafia mafia! La mafia c’è ma nessuno si rende conto da dove viene questa mafia? Studiate quello che vi conviene? COsa si fa per combattere la povertà che poi sfocia in criminalità? Cosa fa lo stato italiano per combattere tutto ciò? A me non mi risulta che a palermo ci sia lo stato… Siamo abbandonati a noi stessi e tenuti ostaggi di una nazione che nemmeno ci considera. Ogni anno la farse dell’antimafia che fa sequestri e fa chiudere quelle 4 aziende giusto per impoverirci di più…così si manifesta lo stato in Sicilia?? Oltraggiando lo statuto speciale? Parlate tanto di mafia?? Pensate che nelle altre città d’italia non ci sia la mafia o le microcriminalità?? Tutto passa sotto altri riflettori.. Per cui mi sembra giusta che la cara ryanair che si tiene in piedi grazie ai biglietti di tutti gli immigrati siciliani sparsi per il mondo abbiano un pò più di rispetto per Palermo, per la Sicilia e per i Siciliani (quelli che hanno un pò di cervello) .

    Lascia un commento (policy dei commenti)

Su Ryanair: Palermo è tesoro dimenticato di mafia e povertà, 5.0 out of 5 based on 6 ratings