martedì 6 dic
  • Torna la proposta della funivia per Monte Pellegrino

    Torna la proposta della funivia per Monte Pellegrino

    Il consigliere comunale Angelo Figuccia di Forza Italia è tornato su una proposta che già in passato (anche su questo blog) era stata ipotizzata: una funivia che colleghi la città a Monte Pellegrino.

    Figuccia ha dichiarato: «Palermo ha certamente le potenzialità per essere, oltre che una città d’arte, anche un luogo con fortissima vocazione turistica nello scenario sia nazionale che internazionale. Uno dei luoghi che, dal punto di vista naturalistico, spicca è Monte Pellegrino, ma ad oggi le sue condizioni non lo rendono un luogo allettante per i turisti, viste le molteplici difficoltà per raggiungerlo. I collegamenti che l’Amat offre non sono di certo consoni alla qualità che un turista ricerca, i taxi hanno tariffe troppo esose e con mezzi privati il transito delle auto è veramente pericoloso per lo stato delle strade mai manutenzionate, per non parlare poi dei pressocchè inesistenti parcheggi in cima al monte. […] Il turismo internazionale ha avuto modo di conoscere luoghi del nostro paese come l’isola di Capri e la relativa Anacapri, o la più vicina Trapani con la sovrastante e meravigliosa Erice. Questi sono soltanto due esempi che danno spunto all’idea che sarebbe certamente utile, se non necessaria, la costruzione di un collegamento con una funivia panoramica che colleghi la città al Monte Pellegrino. Vero è che le economie cittadine non sono floride al punto da poter prevedere investimenti di questa portata, tanto quanto però è vero che, come fece l’ex sindaco Cammarata con una intuizione non da poco, attraverso sistemi di project financing, facendo costruire una infrastruttura, come il parcheggio sotterraneo di piazza Vittorio Emanuele Orlando, che da ossigeno alla mobilità urbana. Questo sistema, con l’affidamento a privati sia della costruzione che della gestione della funivia metterebbe nelle condizioni, la nostra città, di avere una spinta verso l’alto rispetto ad una mercato turistico internazionale da aggredire. Il nostro caro Sindaco Orlando, forse guardandosi indietro potrebbe fare tesoro delle esperienze di chi lo ha preceduto, piuttosto che parlare di avveniristici progetti irrealizzabili, o continuare ad ostinarsi nell’organizzazione di variopinte manifestazioni pseudo culturali».

    Palermo
  • 4 commenti a “Torna la proposta della funivia per Monte Pellegrino”

    1. Si ha idea di quanto può costare un opera di questo tipo al fine di valutarne il rapporto costi/benefici?

    2. Non mi pare una buona idea.Costerebbe un mare di soldi,e la pacchia e’ finita.Chi paga?Noi cittadini!
      Piuttosto cominciate a togliere i rifiuti che stanno letteralmente sommergendo Mondello e le sue retrovie.
      E la settimana di Pasqua ed e’ questo il regalo di Pasqua per gli ardimentosi turisti che capiteranno a Palermo.Montagne di rifiuti.Facile amministrare una città’ di pecoroni che accettano simili disservizi.
      Auguro una mala Pasqua,a chi maltratta questa città’.Vergognatevi almeno un po’

    3. E finitela di sparare continuamente proposte inutili e mangiasoldi.Prima il ponte sullo stretto,che ha bruciato centinaia di milioni di euro,adesso la funivia verso un deserto!

    4. Tra l’altro opere pericolose in un’epoca di terrorismo,attentati,sabotaggi.No e poi No !
      Chi vuole andare da S. Rosalia
      a ginucchiuna
      secondo tradizione.

    Lascia un commento (policy dei commenti)